AMD Ryzen 7000: frequenza di picco a 5,85 GHz e supporto nativo DDR5 5600 | Rumor

30 Maggio 2022 89

L'argomento processori è più caldo che mai. Dopo gli ultimi dettagli sui Ryzen 7000 svelati da AMD al Computex, le indiscrezioni sulla prossima generazione di CPU dell'azienda di Sunnyvale aumentano esponenzialmente, risultando tra l'altro non così assurde come potrebbero sembrare a primo acchito. Oggi si parla di frequenze, non solo di CPU clock ma anche di memorie DDR5 che, ricordiamo, saranno implementate per la prima volta da AMD proprio sulla piattaforma AM5 con chipset serie 600 (parliamo di desktop).

Ma andiamo con ordine. Nei giorni scorsi AMD ha confermato che la demo mostrata a Computex è stata realizzata con un sample di Ryzen 7000 a 16 core, chip che in quel contesto da gioco riusciva ad operare a 5,52 GHz su diversi core (non single-core quindi); il produttore ha anche confermato che il TDP massimo per il socket AM5 LGA 1718 è di 170 watt con PPT a 230 watt, tuttavia, la CPU utilizzata nel test operava a quanto pare al di sotto dei 170 watt.

AMD Ryzen 7000 - Demo Computex 2022 con frequenza a 5,52 GHz in gaming.

Secondo il recente report di Angstronomics, le frequenze di clock finali dei Ryzen 7000 "retail" potrebbero essere in realtà ancora più spinte; nel dettaglio si fa riferimento al codice OPN di un'inedito Ryzen 7000 che suggerisce una frequenza Boost di picco di ben 5,85 GHz, o se volete 5.850 MHz.

Se confermata, tale caratteristica vedrebbe l'architettura AMD Zen4 capace di operare vicino ai 6 GHz senza particolari problemi, in primis per le temperature (si spera) ma anche e soprattutto riguardo i consumi; in realtà a questo proposito non abbiamo nessuna conferma, si presume che i Ryzen 7000 possano consumare di più rispetto agli attuali Ryzen 5000 e, come i loro predecessori, potrebbero essere chip spinti già al limite o quasi, lasciando di conseguenza poco spazio per eventuali "aggiustamenti" di frequenza (non sappiamo a cosa possa servire visti i probabili 5,85 GHz di Boost).


AMD quindi sembra pronta a rispondere al competitor Intel anche sul versante frequenza; dopo l'ultimo Core i9-12900KS infatti, il produttore di Santa Clara dovrebbe alzare ulteriormente l'asticella su Raptor Lake-S, con valori che non dovrebbero discostarsi molto dai Ryzen 7000 (tutto da confermare ancora).

Chiudiamo con un'ultima notizia riguardo il supporto DDR5 e la possibilità che AMD offra supporto nativo DDR5 5600 da subito; in questo caso, il team di Lisa Su sarebbe avvantaggiato su Intel che, seppur migliorando rispetto agli attuali Core 12a gen (DDR5 4800), si dovrebbe fermare a DDR5 5200. Ovviamente parliamo di supporto nativo, gli attuali Alder Lake infatti supportano già DDR5 6000/6600 (non tutti i modelli) e probabilmente saranno già avvantaggiati grazie al lavoro svolto finora.


89

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Monakois 94
NaXter24R

Io prendo una 4090 appena esce e tanti saluti. Alla fine, se sei fortunato da prenderla, e se dovessero metterla a 1500 come l'altra (si spera) ti ritrovi con una scheda che puo rivendere sempre e che comunque vale quello che costa. O comunque, meglio 1500 di 4090 che 6/700 di 3060 di oggi

Monakois 94
NaXter24R

Perchè son furbi, con la storia del clock alto e del "in game andiamo meglio" si autogiustificavano il prezzo. Poi la gente li comprava, che vuoi dirgli. Però hanno messo più core, quello almeno si.

Monakois 94

Intel ha veramente abbassato qualcosa solo con gli Alder-Lake é se poco poco Raptor-Lake pareggia Zen 4,saremmo di nuovo punto e accapo.
Speriamo.

NaXter24R

Si, ma il concetto è lo stesso. Intel ti limitava la ram e le linee PCIe proprio perchè poteva non avendo concorrenza. Così come limitava l'accesso a RAM ECC per lo stesso motivo.
Intel ha iniziato ad abbassare qualcosa dal 2017 in poi con l'uscita di Ryzen

Monakois 94

La sostanziale differenza tra gli Epyc e i Threadripper é la quantitá di ram disponibile nella propria piattaforma e qualche ottimizzazione quá e lá mentre per tutto il resto sono molto simili.

Intel ha capito che i suoi HEDT stavano facendo una pessima figura e gli ha dovuti trasformare in i9 affinché risultassero meno "elitari" e nel frattempo aumentare la conta dei core nel consumer ma la sostanza non cambia e infatti tutti gli 8/16 fino ad Alder-Lake sono sempre costati dai €420 ai €600 in base al brand.

NaXter24R

Invece è giusto. Xeon è l'equivalente di Epyc. I vari -E di intel sono Threadripper mentre i core i ryzen.
Semplicemente intel non avendo concorrenza spostava i chip come voleva

Monakois 94

Non credo sia giusto considerato che sopra quelli c'erano giá gli Xeon che sono di fatto i veri rivali dei Threadripper/Epyc mentre gli HEDT dell'epoca furono eclissati dai Ryzen 1000 che portarono giá un 8/16 a costare €549 anziché €1300,quindi di quale tempi parli?
Intel fino all'anno scorso vendeva il suo 8/16 a €550-600 nonostante prendesse batoste in multi-thread,quindi piú che "vecchi tempi",io direi l'altro ieri XD.

NaXter24R

Guarda, da non amante della Intel di quel periodo, non son quelle le CPU da confrontare. Quelle eran su 2011v3. Ad oggi dovresti paragonarle a threadripper.

Monakois 94

Beh prima o poi si arriverá al limite dei nanometri e qualcosa di simile lo avremmo (forse) "forzatamente" mentre per adesso credo sia stata una scelta dovuta sia in base all'architettura Zen 4 sia per il fatto che le frequenze sono piú facili da aumentare e fanno molto "marketing" ma la colpa di quello é purtroppo anche nostra.
Comunque,non bagniamoci prima di piovere e vediamo come sono perché magari solo il modello piú spinto sará piú difficile da gestire mentre per tutti gli altri non ci saranno problemi.

Monakois 94
NaXter24R

La gente compra a prescindere si. Hanno comprato anche quando i prezzi erano più alti del dovuto, figurarsi ora.
Poi sono CPU validissime, ma stiamo tornando ai tempi in cui Intel ti faceva pagare 5/600€ per 8 core.

Negan Smith

Appunto. Come ho già scritto altre volte, tutto va contestualizzato con l'offerta della concorrenza.

sgru

sì, penso serva a chi imposta qualcosa manualmente, già con le attuali 5900x e 5950x si può andare oltre 200w di consumo. Vabè, alla fine se la vedrà con la serie 13 di Intel che probabilmente consumerà ancora di più, lol.

Negan Smith

Magari serve a compensare eventuali picchi.
Io non ni preoccuperei: il 12900K già supera i 240W e non arriva nemmeno alle prestazioni di questo engineering simple, figuriamoci al prodotto finito.

sgru

però speravo più in un aumento brutale dell'IPC che delle frequenze.. e invece pare siano tornati alla corsa ai mhz ... più consumi, più calore nonostante in processo produttivo più piccolo

sgru

è il limite massimo per il socket suggerito da AMD, in genere aggirabile via BIOS, ma che dà l'idea di fino a dove si può tirare la CPU senza incorrere in eventuali problemi

Negan Smith

O senza vulnerabilità.

Il corpo di Cristo in CH2O

io i problemi alle usb non li ho mai risolti. ci sono ma non impattano un chissà quanto, però ci sono.
in pratica puoi ben vederlo collegando una usb su una delle porte standard del pannello frontale e quindi collegarci un mouse, per una qualche ragione il mouse comincia a funzionare a scatti soprattutto se l'usb è in lettura/scrittura, stessa cosa tra due delle usb collegate al case. mi era quasi venuta voglia di andare a vedere le tensioni in uscita o l'handshaking dell'usb con l'oscilloscopio ma poi mi sono detto "devo fare io il lavoro che dovrebbero fare in amd? robe da matti". comunque dico che non impattano chissachè perchè alla fine ho collegato un dongle alla usb C del pannello frontale con una prolunga e le chiavette le attacco lì quando mi serve, lì funziona sempre bene.

Negan Smith

230W non è per tutta la MoBo o il chipset?

Monakois 94

Il problema é che dubito possano essere state solo le e frequenze a dare un aumento del 50% a paritá di core e inoltre si sta parlando di un possibile ulteriore boost di 350mhz che dará quel 7% in piú che porterá il tutto ad un salto considerevole rispetto a Zen 3.
Salvo colpi di scena sgraditi,dovremmo stare abbastanza tranquilli sia per Zen 4 sia per RaptorLake (in base ai recenti rumors).

Monakois 94
NaXter24R

Io prima vedo poi parlo. Ormai son tutti dei maestri a dare numeri e dati e non li guardo nemmeno più.
Poi, se riescono nel miracolo che hanno fatto con Zen 3, ottimo, ma siccome la gente compra a prescindere, le prestazioni ci sono ed ora hanno anche l'effetto "wow" del clock alto, credo che entrambe tireranno i remi in barca.
Se così dovesse essere passo ufficialmente al team ARM. La concorrenza è bella quando esiste. Se entrambi incrociano le braccia torniamo punto e a capo, anche perchè i prezzi son tornati a salire vertiginosamente.

Everetth

ricomincerà la guerra dei GHz ???

axoduss

Anni fa per arrivare a 6GHz serviva l’azoto liquido

Don

Sono d'accordo con te, anche se questo per AMD sarà un bel salto: oltre a Zen 4 ci saranno il nuovo socket, DDR5, PCI-e 5, USB 4.0 ecc., i costi saranno verosimilmente alti e quindi capisco chi dice che se non si ha necessità di cambiare potrebbe convenire aspettare la generazione successiva. Personalmente sono molto fiducioso, ho sempre usato AMD tranne nell'ultimo portatile e non ho mai avuto problemi.

sgru

ma è ovvio che l'ST aumenta del 15% (a salire ok ma quanto? 20% max in qualche task specifico) se le frequenze aumentano del 13%, lol.

Monakois 94

Sul piatto abbiamo un ST aumentato del 15% (a salire),frequenze che toccano i 5.5ghz ma che potrebbero spingersi oltre i 5.8 e per finire un possibile rumors sulla presenza di 24/48 nella lineup.

Si,decisamente AMD é stata conservativa XD.

sgru

no, 170W il TDP e 230W il PPT

Negan Smith
Negan Smith

Non hanno già dichiarato 170W di picco?

Negan Smith
AllBlack

Siamo arrivati a ciò che desideravamo, abbiamo la concorrenza, lasciamo che siano AMD ed Intel a scannarsi (per migliorarsi), ognuno di noi si prenda quello che preferisce.

sgru

ma che stai dicendo?

sgru

15% single thread, più sono i core maggiore sarà la differenza in un workload multithread come blender

Monakois 94

Come dicevo sopra:
AMD é stata volutamente "conservativa" nelle sue dichiarazioni in quanto un aumento del 15% totale non avrebbe mai portato un distacco in blender del 50% vs il 5950x a paritá di core.

Monakois 94

Ancora é tutto da vedere perché AMD é stata volutamente "conservativa" nelle sue dichiarazioni in quanto un aumento del 15% totale non avrebbe mai portato un distacco in blender del 50% vs il 5950x a paritá di core.

Monakois 94

La situazione é molto semplice,non sono riusciti a migliorare l'IPC in modo considerevole (anche se il 15% é comunque buono) e hanno optato per aumentare le frequenze del 25% in modo da essere competitivi al massimo.
In pratica quello che ha fatto Intel finora ma avendo come base di partenza un efficenza migliore,quindi non dovrebbero esserci troppi problemi.

Monakois 94

Dipende sempre i casi perché io ho un 2600x (Zen 1+) é non ho problemi di sorta da quasi 4 anni.

Le prime iterazioni sono sempre da evitare?
Forse si ma all'epoca di Zen 1 l'alternativa Intel costava mediamente il doppio e francamente dei piccoli problemi di "gioventú" si possono benissimo sopportare in determinati frangenti.
Quello che magari mi farebbe desistere attualmente dal prendere la prima iterazione AM5,sono solo le DDR5 che sembrano ancora essere lontane dal loro vero potenziale,per il resto non credo ci saranno problemi giganteschi che non si potranno risolvere tempestivamente.

Windows_hater

Stavolta magari senza bug alle usb giusto ?

NULL

Dipende da chi fa le implementazioni. Personalmente con AsRock mai un problema, con MSI aiuto.

Felipe Campos ™

Gigabyte Aorus elite x570 da due anni, mai avuto un problema.

Frazzngarth

tutte le recensioni quali...?

https://uploads.disquscdn.c...

BlackLagoon

Nessun problema di sorta alle USB (ma ho letto che sono molto diffusi).
Slowdown su PCIe4 non saprei, ho un solo NVMe ed è PCIe3.0.
Per me i veri problemi sono proprio sull'instabilità del chipset. Praticamente in due anni di release di aggiornamenti del bios, solo UNO è stabile, gli altri mi mandano sempre il PC in blue screen dopo poco. La CPU sembra non andare in idle se guardo task manager ma dal Ryzen Master o CPU-Z vedo che in effetti ci va. Per la freq massima oramai ci ho messo una pietra su. E' impossibile raggiungerla, sto sempre 75MHz in meno. Posso occare la CPU per fargliela raggiungere, ma non mi va. C'è da dire che con le nuove versioni del bios la freq massima la raggiunge sempre (quindi sembrerebbe risolto) ma come dicevo sopra va sempre in BSOD (anche tenendo il desktop in idle..).

Io ho pure una Asus Pro WS x570 ACE che "dovrebbe" essere particolarmente stabile ed affidabile, con una generosa sezione di alimentazione..

Frazzngarth

nel senso che va di più? in tutti gli universi...

o forse intendevi "in gaming"?

NaXter24R

x570 unify, usata sia con un 3100 che con n 5900x, mai un problema.

NaXter24R

Non mi piace che aumenti il TDP e la frequenza in quel modo. Aspetto e valuto, così vuol dire tutto e niente

IRNBNN

In realtà è molto utile per tutti quei giochi e quelle applicazioni che non sfruttano molto le cpu con tanti core. Per me è un ottimo segnale che AMD sia riuscita ad eliminare il limite che avevano le cpu ryzen fino ad ora.

sgru

ed infatti il grafico prova come la differenza è molto più assottigliata rispetto ad Adobe Premiere Pro.

Recensione AMD Ryzen 7 6800U, la iGPU ora convince

Recensione AMD Ryzen 7 5800X3D: la V-Cache 3D funziona alla perfezione

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi