AMD Zen4: avvistata la prima CPU a 8 core con iGPU RDNA2 e boost a 5,2 GHz

13 Maggio 2022 25

AMD scalda i motori e, come ampiamente previsto nei giorni scorsi, inizia a "buttare nella mischia" quelle che possiamo definire le prime informazioni concrete sui processori con architettura Zen 4, per intenderci i tanto attesi Ryzen 7000 nome in codice "Raphael". L'azienda di Sunnyvale, che aveva offerto i primi dettagli in occasione del CES 2022, ha ovviamente dato il via alla fase di test e validazioni del caso, test che si traducono oggi nel primo benchmark di quella che pare essere a tutti gli effetti una CPU AMD Zen4 di prossima generazione.

I dettagli arrivano dalla piattaforma Openbenchmarking che, pur non fornendo dati e spunti di rilievo sulle prestazioni finali di questi chip, conferma importanti caratteristiche di quelli che in sostanza saranno i prodotti che sfideranno Intel e i prossimi processori Core 13a gen "Raptor Lake".


Andando al sodo, la CPU in questione è come da prassi un engineering sample, si parla di una CPU da 8 core/16 thread che viene rilevata con una frequenza Boost di ben 5,21 GHz; in questo senso, quindi, le dichiarazioni di AMD fatte in occasione della prima demo di Zen4 (con frequenza a 5 GHz) sembrano essere del tutto confermate e, soprattutto, risultano molto incoraggianti in termini di prestazioni single-core.

Quello in esame potrebbe essere senza problemi un ipotetico Ryzen 7800X, questo nonostante il processore che appare nel test sia dotato di una GPU integrata.


Con i Ryzen 7000 infatti potremmo assistere a un netto cambio di rotta da parte di AMD, allineandosi su questo a Intel e ai suoi prodotti della serie Core desktop, dotati ormai da tempo di una GPU integrata (decisamente utile). La GPU in questione sarà basata verosimilmente su architettura RDNA2, un'opzione a nostro avviso decisamente allettante per gli utenti desktop che, d'altro canto, dovrebbe decreatare in realtà la fine della serie di APU desktop Ryzen G. Visti i dettagli condivisi già lo scorso gennaio, è molto probabile che AMD offra informazioni più sostanziose al Computex di Taipei che, tra le altre cose, vedrà il CEO AMD tenere l'ormai classico keynote in data 23 maggio.


25

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

Ai Ryzen serve un'integrata, seppur di livello infimo

Super Pippo

Niente, Intel non ce la fa a surclassare AMD...che continua sfornare pezzi di primissimo livello

Simplyme

Interessante.
Anche se io preferisco Intel per i prezzi.

Slartibartfast

Se il prodotto più veloce della sua categoria lo fa una certa azienda, questa si crea l'immagine di azienda "migliore", spostando clienti su di essa anche se magari non sono interessati al prodotto "top".

Simplyme

Mi sembra una strategia valida:

Non puntano al gamer, cui vorranno vendere la dedicata, puntano a tutti gli home & office dove Intel aveva il vantaggio di incorporare anche la GPU e quindi AMD era svantaggiata.

Simplyme

Capito!
Quindi servono meno cicli al singolo core per eseguire una data operazione matematica/algebrica, etc…

Arale's Poopoo

Se non ricordo il controller di memoria era nel chiplet I/O (a 12 o 14 nm), se non sbaglio non dovrebbero portarlo sui 5nm perchè non conviene a livello economico paragonato ai consumi.

Probabilmente useranno il budget termico in piú per aumentare le frequenze sul desktop e aumentare ancora di piú il numero di chiplet sui processori Server e HPC.

Arale's Poopoo

IPC = Instruction per clock

Tradotto = instruzioni per ciclo di clock.
In pratica è il numero di istruzioni che un processore riesce ad eseguire per ogni ciclo di clock (Hz).
Va da se che piú è alto, meglio è.
Es: AMD passando dai Ryzen 3000 ai Ryzen 5000 ha aumentato le performance di oltre il 20%, la maggior parte dell'aumento è derivato dall'aumento delle instruzioni che il processore esegue per ciclo di clock.

Arale's Poopoo

Fanno finta di non considerare che le APU x000G sono sostanzialmente le APU per portatili con consumi (e quindi frequenze di funzionamento) piú elevate.

Sicuramente questa cosa non andrà via perchè ha senso per tutti coloro che hanno bisogno di una APU con grafica decente e per cui le 4 CU di Raphael sono troppo poco ma per cui le GPU discrete sarebbero davvero troppo.

Arale's Poopoo

Potrebbe, ma non penso che sia il momento perchè al momento AMD riesce a far crescere le prestazioni multithread aumentando il numero di chiplet, la strategia dell'aumento dei numero di thread gestibili per core fisico potrebbe provarla piú avanti, ma ha generalmente molto piú senso sui server che sui desktop.

Esistono da parecchi anno processori server e per supercomputer che gestiscono piú di 2 thread per core fisico, e sono guardacaso principalmente usati su supercomputer o su server.

Arale's Poopoo

La GPU integrata dovrebbe essere molto più basilare di quella Intel.

Quella Intel bene o male 4 cose in croce le fa (piú o meno bene, sia chiaro), mentre la GPU integrata nei Ryzen 7000 non G dovrebbe essere molto, ma molto, più basilare.
In oratica puntano ad una GPU capace di gestire uno schermo, massimo un paio per un uso da ufficio estremamente basilare o per debug se la GPU discreta muore o fa le bizze, niente di piú.

Simplyme

Spero anch’io, ma Intel arranca troppo.

AMD potrebbe fare quel che vuole.

Simplyme

Effetto HALO?

Simplyme

Con'è l'ipc?

MinoLLo

Arriveranno a gestire 4 Threads per nucleo?
Non sono al corrente se sia già cosi su certe classi di cpu, ma sarebbe bellissimo se possibile con le tecnologie attuali.

Ergi Cela

Intanto Intel andrà a 5,8ghz di boost e poi magari con gli Intel i14 e i 7nm

Slartibartfast

Esatto, io mi riferivo solo ai Ryzen.

È solo un'ipotesi, ma secondo me in caso di estrema necessità AM5 potrebbe supportarli 3 chiplet + IOD.
Può anche essere che sia quello che hanno in mente con zen5, portare tutta la cache L3 sul die 3D stacked e quindi risparmiare in area e permettere il terzo chiplet.

Sicuramente i costi si alzano, ma l'effetto halo mi sembra che l'abbiano capito quanto è importante.

Maurizio Mugelli

epyc Genoa passa da 8 a 12 compute chiplet (sempre 8 core per chiplet) ma d'altra parte il nuovo socket e' anche parecchio piu' grande per accoglerli mentre am5 mantiene piu' o meno le stesse dimensioni per la compatibilita' con i dissipatori.

tre compute chiplet puo' darsi sia comunque possibile infilarceli ma bisogna vedere se commercialmente ne vale la pena visto che ovviamente il terzo chiplet intacca i profitti, a meno di non levitare sensibilmente i costi.

Slartibartfast

L'avanzamento maggiore con zen4 sembra proprio che sarà sulle frequenze in realtà, seguito da IPC.

24 core su 3 chiplet imho sarebbe fattibile, semplicemente non serve finché Intel è bloccata a 7nm con 8 core "big".

Slartibartfast

> dovrebbe decreatare in realtà la fine della serie di APU desktop Ryzen G

Nsomma, Raphael dopo questo leak è confermato come 2WGP/4CU RDNA2, mentre phoenix, prossima APU monolitica, dovrebbe avere 16CU o più RDNA3, praticamente un ordine di grandezza diverso di prestazioni.

Due prodotti molto diversi.

opt3ron

Le CPU avanzano su più fronti non solo in frequenza e numero di core , si vede che a questo giro è più importante usare il progresso dei 5nm per altro( 256GB indirizzabili? ).

Davide
comatrix

https://uploads.disquscdn.c...

Felk

Pensavo facessero il passaggio a 8 core con i Ryzen 5 e magari ai 10 con i Ryzen 7.

=METTEK=

Sepriamo che questo socket duri quanto il precedente. Con la mia mobo sono saltato da Ryzen 1000 a 5000.

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi

Apple Silicon M1 Ultra ufficiale: due M1 Max in un chip solo

Recensione MSI GeForce RTX 3080 Suprim X 12GB: la custom che tutti vorremmo