ROG STRIX SQ7 NVMe: in arrivo il primo SSD ad alte prestazioni di ASUS

11 Maggio 2022 3

Tra le aziende produttrici di PC e componentistica hardware, la taiwanese ASUS è sicuramente tra quelle che vantano il catalogo più ampio, si spazia dai notebook ai desktop, passando per componentistica di vario tipo, periferiche (gaming e non), monitor, ruoter, sistemi di dissipazione e diverse linee di prodotti a tema che in questi ultimi anni di fatto ne hanno decretato il successo. Per quanto vasto, il listino ASUS mancava finora di una soluzione di storage proprietaria, parliamo ovviamente di SSD per la fascia consumer, ormai più che diffusi e con un interesse sempre maggiore per le unità ad alte prestazioni che sfruttano gli ultimi standard PCI-E.

Proprio per colmare questo "vuoto", ma soprattutto per allinearsi a competitor come MSI o Gigabyte, ASUS ha svelato nelle scorse ore l'arrivo del suo primo SSD NVMe ad alte prestazioni, si tratta dell'inedito ROG STRIX SQ7.


Allo stato attuale, il produttore non ha fornito molti dettagli di tipo tecnico, limitandosi a condividere sulla propria pagina Facebook ufficiale un teaser del prodotto che a quanto pare arriverà a breve. L'immagine riportata sopra conferma che si tratta di un SSD M.2 2280 con interfaccia PCI-E e capacità di 1TB; non sappiamo se sarà disponibile in tagli di capacità differenti, mentre riguardo le prestazioni siamo di fronte a un'unità PCI-E 4.0 x4, al pari per intenderci di tutte le più recenti proposte (vedi ad esempio il Corsair MP600 PRO da noi recensito).

Nessun dettaglio sul controller utilizzato o sulle NAND, pensiamo però a un SSD che, visto anche il logo ROG Strix, dovrebbe essere basato su piattaforma Phison PS5018-E18 con memorie TLC e cache DRAM; ipotizziamo quindi che ASUS potrebbe offrire un'unità disco capace di raggiungere senza problemi un transfer-rate di 7 GB/s. L'ASUS ROG STRIX SQ7 NVMe dovrebbe essere presentato la prossima settimana in occasione dell'evento Boundless.


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Scemo 4.0

Letture / sritture sequenziali contano fino a un certo punto nell'uso quotidiano, bisogna vedere quelle casuali per valutare un buon drive.

Ottoore

Il concetto è lo stesso della ram di sistema ma spostato sul disco, i file più utilizzati devono rimanere nello storage più livello più alto (dram>nand).
Poco importa invece per le velocità sequenziali, a livello di sistema non fanno alcuna differenza.

MinoLLo

Di recente mi sono letto un articolo che diceva che gli ssd con dram sono i più adatti per il boot di sistema.
Quindi è il suo scopo, oltre che essere efficiente e con 7 GB/sec. è PIU' che efficiente.

Notebook ROG Flow X13: flessibile, compatto, hw top e prezzo super in offerta

Il 2-in-1 nel 2021: la mia esperienza con Asus Vivobook Slate 13''

ROG Phone 5s Pro, la recensione: una questione di dettagli

Recensione Asus VivoBook Pro X 14, OLED concreto!