Mediatek Dimensity 1300 è ufficiale: migliorie mirate, arriva presto

08 Aprile 2022 13

Non è una novità assoluta, Dimensity 1300, semplicemente perché l'azienda di Taiwan ne aveva accennato durante lo scorso Mobile World Congress, ma di fatto in quell'occasione ci si era concentrati sui Dimensity 8000 e 8100 riservando a Dimensity 1300 solo qualche parola. Adesso invece MediaTek ufficializza il nuovo chip, dando modo alla comunità di appassionati di conoscerne appieno le caratteristiche.

CONTINUITÀ TECNICA CON DIMENSITY 1200

Dimensity 1300 è il successore del chip che ha ben figurato su diversi smartphone, il più noto dei quali è probabilmente OnePlus Nord 2, sul quale aveva mostrato un equilibrio apprezzabile tra prestazioni ed efficienza energetica. Sarà chiamato a fare altrettanto Dimensity 1300, che si propone ai produttori e al mercato con architettura 1+3+4 identica al predecessore, come composizione e come frequenze massime:

  • 1x Ultra Core Cortex-A78 fino a 3 GHz
  • 3x Super Core Cortex-A78 fino a 2,6 GHz
  • 4x Efficiency Core Cortex-A55 fino a 2 GHz

Completano il quadro la GPU a 9 core Arm, la stessa Mali-G77 MC9 a corredo del Dimensity 1200, e il processo produttivo di TSMC a 6 nanometri, neanche questo un inedito. Insomma, per farla breve tanto le specifiche tecniche principali quanto quelle che di solito rimangono leggermente adombrate tra Dimensity 1300 e 1200 sono esattamente identiche, e ci si mette davvero poco ad accorgersene affiancando i dettagli tecnici dei due chip pubblicati da MediaTek sul suo portale.

MA LE NOVITÀ NON MANCANO. LO VEDREMO PRESTO

La scheda tecnica però può non dire tutto, e infatti le novità riservate da MediaTek al nuovo Dimensity 1300 sono "nascoste". L'azienda afferma di aver ottimizzato le capacità di intelligenza artificiale, e spicca la tecnologia HyperEngine 5.0 (3.0 su Dimensity 1200) che "offre una suite completa di ottimizzazioni per i giochi come AI-VRS, Wi-Fi/Bluetooth Hybrid 2.0, oltre a ridurre la latenza degli auricolari wireless grazie alla tecnologia Dual-Link True Wireless Stereo Audio".

Novità anche per l'elaborazione fotografica, altro elemento che non può emergere da una scheda tecnica (e che naturalmente andrà verificato sul campo): MediaTek parla di una migliore resa in condizioni difficili, tipicamente quelle notturne, oltre a un HDR più efficace; in più arrivano le riprese in 4K HDR Staggered, ossia una tecnica che fonde tre flussi video con diversi valori di esposizione per ottenere "una gamma dinamica più ricca del 40% rispetto ad un'acquisizione standard in 4K HDR".

Insomma, le migliorie rispetto alla generazione precedente ci sono, anche se sulla carta non sembrano capaci di stravolgere l'esperienza garantita dall'ottimo predecessore. Del resto, squadra che vince non si cambia, no? Lo vedremo presto all'opera su OnePlus Nord 2T.


13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Background 07122017

Felice possessore di un terminale con questo processore, mai avuto problemi di temperatura

Background 07122017

Per me il 1200 sfigura eccome, non come prestazioni ma come efficienza, mi sembra di essere tornato a quando Qualcomm faceva lo Snapdragon 855 (a mio avviso il migliore realizzato, il resto andava via via a creare forni che consumano batteria)

Background 07122017

Mi pare che il 1200 fosse già open source i driver, non vorrei dire una baggianata

Background 07122017

No, questa fa da competitor al 870 sebbene la fascia dove è stato posizionato corrisponde allo snap 7xx

Six

Non ricordo forse il 9000

Daniele Lanza

Ed era un nomignolo meritatissimo, solo con le ultime due serie Mediatek se la gioca con gli Snapdragon senza sfigurare

Fabrizio

Non mi sembra una novità, se non sbaglio era annunciato sul Oneplus Nord 2T.

Gabriele

il 9000, che va anche più del 8gen1 by samsung

dicolamiasisi

e qual è la versione top di mediatek?

opt3ron

Perché erano degli exynos con processo produttivo datato , con i nuovi Cortex X1-2 i soc full arm hanno fatto un balzo avanti lato hardware ed un altro balzo lo ha fatto mediatek con l'utilizzo degli ultimi nodi produttivi dopo che è diventato il primo produttore di soc , diciamo che le critiche erano fondate lato prestazioni ma non lato compatibilità essendo di fatto un soc full arm come quelli Samsung.

Six

Ovviamente no.

andrea

Speriamo che arrivi il supporto al modding anche per i Mediatek altrimenti rimarranno sullo scaffale per quanto mi riguarda.

STAFF

E pensare che fino a qualche anno fa nei forum e nei blog tutti a lamentarsi di Mediatek, tanto da conquistarsi il nomignolo Merdatek.

Recensione AMD Ryzen 7 6800U, la iGPU ora convince

Recensione AMD Ryzen 7 5800X3D: la V-Cache 3D funziona alla perfezione

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi