AMD Ryzen Threadripper PRO 5000 WX ufficiali: c'è il mostruoso 5995WX a 64 core

08 Marzo 2022 6

Dopo tanta attesa e una serie di posticipi, legati probabilmente anche alla crisi dei chip che ancora imperversa, AMD ha tolto finalmente i veli ai processori per workstation Ryzen Threadripper PRO 5000 WX, quello che in sostanza potremmo definire l'ultimo grido dell'architettura AMD Zen 3 in attesa dei tanto promettenti Ryzen 7000 basati su core Zen 4 a 5 nanometri. Costruita su non produttivo TSMC a 7nm, Zen 3 è sicuramente tra le migliori architettura mai sviluppate, la migliore a nostro avviso in casa AMD che, come discusso in varie occasioni, ha permesso all'azienda di fare il salto di qualità sul competitor Intel.

Tutte le peculiarità dei tanto apprezzati Ryzen 5000 desktop sono traslati sulla piattaforma workstation con risultati che, specifiche alla mano, sono davvero notevoli e sicuramente molto promettenti per gli utenti di questa fascia di mercato. A guidare la nuova gamma AMD c'è il Ryzen Threadripper PRO 5995WX, un vero e proprio mostro di potenza con i suoi 64 core Zen 3 (128 thread logici), 288 MB di cache complessiva e una frequenza boost che tocca i 4,5 GHz.


Tutti i nuovi Threadripper PRO 5000 supportano sino a 2TB di memoria DDR4 ECC (UDIMM, RDIMM, LRDIMM) e 128 linee PCI-E gen 4.0 per garantire la maggiore flessibilità in quanto ad espansione grafica e di storage; il TDP è lo stesso per tutti i modelli - 5 in totale - ed è impostato a 280 watt, mentre non mancano ovviamente le tecnologie di sicurezza avanzata come AMD Memory Guard, AMD Secure Processor e AMD Shadow Stack. I prezzi dei singoli modelli AMD Ryzen Threadripper PRO 5000 WX non sono ancora noti, quanto alla disponibilità invece, l'azienda annuncia che le prime soluzioni arriveranno dal 21 marzo su sistemi workstation targati Lenovo (vedi ThinkStation P620).

RYZEN THREADRIPPER 5000 WX - MODELLI
  • Ryzen Threadripper PRO 5995WX: 64c/128t - 288MB cache - 2,7/4,5 GHz - 2TB DDR4 ECC - 128 PCI-E 4.0 - TDP 280W
  • Ryzen Threadripper PRO 5975WX: 32c/64t - 144MB cache - 3,6/4,5 GHz - 2TB DDR4 ECC - 128 PCI-E 4.0 - TDP 280W
  • Ryzen Threadripper PRO 59655WX: 24c/48t - 140MB cache - 3,8/4,5 GHz - 2TB DDR4 ECC - 128 PCI-E 4.0 - TDP 280W
  • Ryzen Threadripper PRO 5995WX: 16c/32t - 72MB cache - 4,0/4,5 GHz - 2TB DDR4 ECC - 128 PCI-E 4.0 - TDP 280W
  • Ryzen Threadripper PRO 5945WX: 12c/24t - 70MB cache - 4,1/4,5 GHz - 2TB DDR4 ECC - 128 PCI-E 4.0 - TDP 280W

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Zippo

Ho deciso:
5995WX più 3090 TI e sarò a posto per un bel pezzo.
Sapete se si devono prendere medicinali vivendo con un rene solo?

The

sembra una convinzione condivisa da molti... peccato che sia del tutto errata.

https://uploads.disquscdn.c...

_GV_

Ho provato con mano che il salto prestazionale da Zen2 a Zen2 è molto evidente in ambito professionale: credo che questo processori siano dei mostri per chi deve fare calcoli molto impegnativi...
Certo costeranno in proporzione a quello che offrono cioè veramente tanto.

DeeoK

Solo?

STAFF

Male AMD, com'è possibile che un 12c abbia lo stesso TDP di un 64c passando di differenza solo 1.4 GHz?

Super Pippo

ottimo, grande amd

Recensione AMD Ryzen 7 6800U, la iGPU ora convince

Recensione AMD Ryzen 7 5800X3D: la V-Cache 3D funziona alla perfezione

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi