Kompanio 1380: SoC top di MediaTek per Chromebook. Si parte da Spin 513 di Acer

27 Gennaio 2022 10

Un nuovo processore Kompanio sbarca sul mercato: si chiama 1380, e MediaTek l'ha progettato espressamente per alimentare i Chromebook di fascia alta. Dunque il produttore taiwanese intende fare la voce grossa per erodere quote alla concorrenza in un settore che la pandemia ed il conseguente boom di smart working e didattica a distanza hanno rivitalizzato in modo significativo ormai da tempo, e lo fa proponendo una soluzione realizzata da TSMC con processo produttivo a 6nm nel nome delle prestazioni e dell'autonomia.

Nuovo, sì, ma tanto inedito alla fine non è, questo Kompanio 1380: MediaTek lo aveva già annunciato infatti nel novembre 2020 con il nome MT8195, rivelando che sarebbe arrivato sul mercato solo successivamente. Eccolo, dunque, con la nuova denominazione sotto il brand Kompanio (la sua sigla è MT8195T).

"Gli utenti si aspettano di più dai loro Chromebook e desiderano che questi raggiungano un perfetto equilibrio tra prestazioni, peso ed efficienza energetica", ha spiegato il VP di Chrome OS in Google John Solomon. Il primo prodotto ad essere dotato di SoC Kompanio 1380 sarà Chromebook Spin 513, che Acer ha annunciato nel corso del CES di Las Vegas a inizio anno.

POTENTE E RISPARMIOSO

Kompanio 1380 è costituito da una CPU octa-core con quattro core ad alte prestazioni Cortex-A78 e quattro Cortex-A55 ad elevato risparmio energetico, mentre la GPU è la Mali-G57 a cinque core. Supporta fino a due display 4K 60Hz HDR, o due display 2,5K 120Hz, o uno 4K 60Hz più due 4K 30Hz. Integra anche un processore di segnale digitale dedicato (DSP) ed è compatibile con le connettività Bluetooth 5 e WiFi 6/6E.

MediaTek dice che l'acceleratore APU 3.0 è in grado di offrire prestazioni 8 volte superiori rispetto ai Chromebook "mainstream" disponibili attualmente sul mercato. Il processore multi-core per l'AI lavora in sinergia con le fotocamere e i microfoni integrati, rendendo possibili tante funzioni come il riconoscimento vocale, le traduzioni in tempo reale, speech-to-text, il riconoscimento delle immagini, degli oggetti, la rimozione dello sfondo, i controlli tramite gesture e gli strumenti Google AR Core.

Acer Chromebook Spin 513 è il primo ad essere dotato di SoC Kompanio 1380
CARATTERISTICHE TECNICHE MT8195T
  • CPU: 4x Arm Cortex-A78 fino a 3GHz + 4x Arm Cortex-A55 fino a 2GHz, 64-bit
  • memoria: LPDDR4X, frequenza massima 2133MHz
  • storage: eMMC, uFS, NVMe
  • GPU: Arm Mali-G57 MC5
  • risoluzione display: FHD+, 2,5K, 4K
  • codifica video: H.264, H.265/HEVC
  • decodifica video: H.264, H.265/HEVC, VP-9, AV1
  • connettività: WiFi 6/6E dual band, Bluetooth 5, GPS, Glonass, Beidou, Galileo, QZSS
  • fotocamere: 16+16MP
  • risoluzione massima registrazione video: 4K
  • audio surround 7.1
  • PCI-Express Gen 3, USB 3.2 Gen 1
  • acceleratore AI: MediaTek APU 3.0
  • max capacità: 4TOPS

Il primo prodotto ad essere dotato di SoC Kompanio 1380 è, come detto, Acer Chromebook Spin 513. MediaTek afferma che ulteriori dispositivi arriveranno sul mercato a seguire.


10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
broncos

Il supporto finisce dopo 8 anni circa, salvo ulteriori proroghe, quando nasce il Chromebook puoi già vedere la data garantita di aggiornamenti comunque.

Puoi comunque metterci facilmente cloudready al termine di quel periodo se vuoi ricevere ancora aggiornamenti.

In alternativa altre distro Linux

ice.man

assolutamente no, infatti gli applicativi office dell'ecosistema google posso funzionare anche in modalità offline
Questo significa che server side avviene solo il salvataggio dei dati esattamente come se aprissi dal tup pc (con MS office win32) un file presente in una share di rete

ondaflex

A 78 top? Da quando?

gp.triple

ma i chromebook hanno bootloader/bios sbloccato e supportano il kernel mainline?
o si hanno sempre macchine senza driver e che quando decidono loro il supporto finisce?

Black_Codec

Mah considera cmq che molto lavoro rimane serverside.

sMattoZ1

ma guarda che comunque i soc odierni sono capacissimi di far girare i browser tranquillamente, anche con tanti tab ecc.
si che ci puoi installare linux e andare oltre, ma bisogna pensare anche al costo, i soc potenti costano probabilmente tanto e non sono appetibili per quel tipo di dispositivo,

sMattoZ1

la risoluzione da muovere è sempre 1080p o quando va bene 2k (raro forse per i più economici), per cui che cosa cambia se sta su chromeos (che è un browser + app android + app linux al massimo) o su android?
i core x1/x2 li dovrebbero implementare nei soc per windows (che emula le app windows x86), ma in configurazione 2/4 x1 + 4 alte prestazioni + 4 basso consumo

Six

Beh se vedi i chip arm dei chromebook attuali ti viene da piangere o da ridere. In confronto questo va più che bene.

ice.man

un chip ARM per notebook privo di core X1/X2 , nel 2022 fa scappar da ridere, sopratutto se pensi di mettelro in fascia medio alta

WED0

Ma kompanio di merende?

Recensione NVIDIA GeForce RTX 4070 Ti: consuma poco e vola nel gaming a 1440P

Recensione Gigabyte GeForce RTX 4080 AERO OC: Potente e imponente

Recensione Intel Core i5-13600K: Core i7 sei tu? Test con DDR4 e DDR5

Recensione AMD Ryzen 9 7950X e Ryzen 7 7700X: ecco i nostri test con ECO MODE