Intel Core i9-12900HK: batte M1 Max su Geekbench, ma non di molto

27 Gennaio 2022 283

Torniamo a parlare di processori e della "sifda" in corso tra Intel e Apple per quanto riguarda la leadership prestazionale in ambito laptop; un testa a testa che si è riacceso in modo importante dopo la presentazione dei processori Intel Core 12a gen serie H all'ultimo CES di Las Vegas e che continua a far discutere. In occasione del lancio, Intel aveva sottolineato la supremazia del suo nuovo modello flagship Core i9-12900HK, una CPU da 14 core decisamente spinta (5 GHz in Boost) che al momento non ha rivali in quanto a potenza computazionale, almeno nel segmento consumer notebook.

Secondo i dati forniti da Intel, il suo chip batte senza problemi la controparte AMD e Apple, compresi il tanto acclamato M1 Max che ritroviamo sui nuovi MacBook Pro. A ridosso del CES si era già discusso della rinnovata battaglia tra Alder Lake H e Apple M1 Max, ma, come da prassi in questi casi, servono dati provenienti da test indipendenti che, fortunatamente, iniziano ad arrivare. Nelle scorse ore su Geekbench sono apparsi infatti nuovi benchmark dell'Intel Core i9-12900HK, per la precisione di un notebook gaming MSI (GE76 Raider) che, visto il design, non dovrebbe avere particolari restrizioni termiche sulla CPU.


Prendendo in esame i vari risultati a disposizione, in Geekbench 5 il nuovo Core i9 12a gen H ha un punteggio medio di 12.707 punti in multi-thread, risultando quasi il 4% più veloce di Apple M1 Max (12.244). Lo stesso scenario si ripropone in single-thread, con l'Intel sempre davanti (ma di poco), mentre ovviamente sono esclusi da questo contesto le prestazioni gaming e, cosa più importante, i consumi.

Se il Core i9-12900HK fa faville con una GPU dedicata come la recente GeForce RTX 3080 Ti, il tallone d'achille di questo processore è come già discusso il consumo, relativo ovviamente alla soluzione offerta da Apple. La CPU Intel è in grado di spingersi oltre i 100 watt in test multi-threading come Cinebench R23, mentre nello stesso benchmark Apple M1 Max si ferma ad appena 40 watt; questo aspetto in realtà era già noto fin dal lancio dei Core 12a gen serie H, ma gli ultimi test apparsi su Geekbench non fanno che confermare - definitivamente a nostro avviso - che l'efficienza dei chip Apple al momento non è avvicinabile da nessuna azienda. Diteci la vostra nei commenti.


283

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sam
Bstard

La risposta alle tue esigenze si chiama asus proart studiobook 16

Mastro

Si, che hai visto solo tu però

Kekkonen

Ma la scheda video per cosa? Per giocare? Per render e shaping?
L’ho scritto prima: non avrebbe comunque senso comprare Mac per quello, per quanta possa essere la potenza bruta.
Ma se ti piace confrontare le mele con le pere aggiungi pure i watt della scheda video (che usi solo quando non sei a batteria) e siamo arrivati ampiamente a 4 volte tanto il consumo in watt.
Ti piace invece misurare i numeri? Bene, rispetto alla rtx 3080 del MSI GE76 quella dì M1 max muove il quadruplo di teraflops.
Il quadruplo.
Per questo al momento m1 max è a mio avviso da non comprare: finché non esisterà qualcosa capace dì sfruttarlo utilizzando per bene le librerie metal è inutile spendere certe cifre.

gp

l'unica cosa che può prendere il 50% in più sono legnate a livello potenza, la scheda video è un optional... OK essere di parte ma negare l'evidenza

Kekkonen
gp

ma non è vero, questo lo stai dicendo sempre tu, ti ripeto che m1 può essere fino al 50% sotto senza contare la scheda video.

Kekkonen

nella recensione di the verge il modello con schermo 1080 p costa addirittura 3999 dollari, che è pure qualcosa in più di un m1 max. immagino dipenda molto dalle configurazioni (e dalla disponibilità reale, ndr)

xan

potrei aver visto il modello sbagliato

Kekkonen

Io vedo il miglior prezzo per il ge76 (quello con i9 12esima generazione Intel) a 3767 euro con 32 gb e 1 tb di ssd.
M1 max con 32gb e 1 tb di ssd a 3949 sul sito Apple.
Non vedo questi 1000 euro sinceramente.

xan

da quello che ho visto l'apple costa 1000 o 1500 € in piu, ma non so se sono prezzi definitivi

certo ci mancherebbe per uso casalingo un air o mini con M1 base va più che benone! (io ad esempio ho un mini m1 a casa ma a lavoro un pc serio ben corazzato WINTEL)

BATTLEFIELD

Direi che il confronto è impietoso. Unica scappatoia per Intel è paragonare i pp per avvicinarsi un poco nel confronto performance/consumi

DesignUtopia

Mamma mia dove siamo arrivati coi prezzi...

Johannes De Silentio

Non prendi certo un M1 Max per uso casalingo...
il mac ora è perfetto per editing video foto e il lavoro dei grafici
Per architettura e ingegneria non andrà mai bene dato che non girano i programmi su MacOs
Per uso base M1 base va gia benissimo, dato che quello che importa di più è la durata della batteria.

Kekkonen

momentaneo nì.
bisogna considerare m1 pro e max come macchine dedicati ad utilizzi molto verticali: produzione audio e video (e solo nel video è necessario un max ma solo se si fa davvero sul serio).
in questi due mondi esistono delle cose tanto comode quanto indispensabili: i plugin. e questi molte volte o vanno su rosetta 2 o proprio non vanno.
chi ha un flusso di lavoro preciso (a cui pro e max sono dedicati) non lo cambia volentieri per seguire le richieste di un nuovo hardware.
quindi la transizione è a buon punto ma non così completa.

Kekkonen

non ho capito, parli solamente di giochi e dopo scrivi che non ci sono sw professionali per mac.
il che tra l'altro non è vero: non esiste una macchina perfetta per tutto, esistono macchine dedicate ad un utilizzo piuttosto che un altro.
anche nello stesso campo, prendiamo il montaggio video, ci sono differenze in base al sw che si utilizza.
preferisci premiere pro? bene, allora meglio un wintel con nvidia, altrimenti su davinci meglio M1. non parliamo di final cut per ovvi motivi.
fai video seri e non quelli senza color correction vera? M1 pro o max tutta la vita: i chip di encoding hw fanno tutta la differenza del mondo.
nella musica invece meglio mac sempre: driver più stabili, prestazioni generalmente molto migliori (soprattutto con Silicon) su ogni DAW. e anche qui escludiamo logic per gli stessi ovvi motivi.
progetti 3D di qualunque genere, dall'architettura allo shaping? wintel con nvidia (magari lì si passa a qualcosa di ancora più dedicato con il quale non ci giochi) e fine del discorso.
M1 pro e max sono laptop per pochi con utilizzo molto verticale e dedicato, non ha senso piazzarli tra i computer generalisti, non fosse che quel pannello che montano fa tanta gola, per il resto del mondo un M1 normale basta e avanza, se non ci si gioca.
e in tutto questo stiamo parlando di laptop: per chi lavora davvero con i sw sopracitati (e non ne fa un uso occasionale su una macchina generalista) il laptop non sarà altro che una estensione della macchina principale dove l'autonomia ha la sua importanza, quindi de che stamo a parlà?

Teo_
chi è che si mette a fare lavori pesanti in mobilità


Io, più per passione che altro, ma processare immagini con PixInsight sul campo, soprattutto durante ore di attesa fa risparmiare molto tempo che a casa posso dedicare ad altro. Certo, farei ancora prima con un Threadripper, ma mi servirebbe un generatore a benzina.

Kekkonen

il laptop in prova costa 3999 dollari... (ed ha uno schermo 1080 p...).
certo non è uno street price, ma insomma, come prezzo siamo lì.

Kekkonen

al momento costano praticamente la stessa cifra, però MSI non ha una componentistica "intorno al processore" dello stesso livello di un macbook pro (soprattutto lo schermo non è minimamente paragonabile, su the verge c'è la recensione di questo MSI GE76).
è ragionevole pensare che il wintel scenderà gradualmente di prezzo, ma vista la penuria di chip non ci spererei più di tanto.

Kekkonen

È ciò che ho detto: c'è a chi questa soluzione andrà bene e a chi andrà stretta.
Non esiste invece a chi andrà stretto M1 max sul fronte delle prestazioni.
A meno che quel 5-10% su alcuni benchmark non faccia la differenza durante la giornate anziché preferire un'autonomia 3 o 4 volte migliore.
Oppure, ed è piuttosto questo che credo, che non esistano giochi decenti su MacOS, motivo per cui da alcuni viene ripudiato un SoC silicon rispetto a questo trasportabile.

efremis

Che disagio Intel sto confronto.
Sa di essere parecchi anni indietro.

gp

Vuol dire che per te non va bene, mentre per altri avere un PC Che possono portare da casa in ufficio o spostarsi nello stesso edificio avendo la potenza superiore al vecchio fisso va bene.

Cerbero

Appunto: efficienza prima di tutto. In qualunque mercato. Intel o cambia o avra' grossi problemi.

NaXter24R

Secondo me devi riguardare chi usa premiere.
Avid è ormai una nicchia perché non ci sono molti editor capaci di usarlo.
Davinci sta andando forte.
FCX è usato, ma siamo lontani dai livelli di Premiere. Molto

Kekkonen

No, vuol dire che hai possibilità altrimenti precluse.
Io ci registro audio a più canali in sessioni all’aperto, spesso nei concerti.
Prima ovviamente era d’obbligo usare il laptop come un fisso, solo che lo si portava in una borsa.
Ora posso registrare l’audio anche nelle riprese video in esterna, cosa che prima richiedeva altra attrezzatura che, soprattutto, non poteva darmi una resa reale sul posto ma solo una volta arrivato in studio.
Ora tutto questo lo faccio in real time e ci metto meno della metà del tempo.
Per me questo è un cambiamento importante, per altri mi rendo conto siano i frame rate dì shadow of the tomb raider.

Mr. G - No OIS no party

Mi sembra assurdo che Apple voglia lasciare le cose così, tirasse fuori un bel M1 Max Duo per surclassare l'i9 consumando comunque la metà

Davide

Geekbench è inutile per misurare la potenza della sola CPU

Kekkonen

Beh, alcune prestazioni sono innegabili. Il punto è che si raggiungono nella solita maniera: aumentando frequenze e consumando più watt.
È un concerto dì computer portatile ancorato al passato dove la batteria è ancora un espediente per far sì che io computer arrivi da una presa dì corrente ad un’altra.
Per chiunque abbia provato un laptop con Silicon questo tipo di utilizzo è preistoria.
Avere le stesse prestazioni a batteria ed averle anche per due giorni dì fila senza mai caricare la batteria non è una cosa alla quale si rinuncia facilmente, una volta provata.

gp

E quindi? Da quando portabilità vuol dire per forza andare al parco a montare il video per YouTube?

Cerbero

Non c’è nulla di fantastico in quei test se l’efficienza non è nemmeno paragonabile alla concorrenza.È inutile girarci intorno l’efficienza è e sarà sempre più importante nei criteri di progettazione presente e futura. Intel doppiamente ridicola.

Kekkonen

Ho visto i test, nessuno nega che le prestazioni siano fantastiche, ricordando però che si ottengono solo attaccati alla corrente quando si possono erogare 150 watt.
Per alcuni è un non problema, per altri è un limite enorme per un utilizzo portatile.
Immagino dipenda molto dalle abitudini ed esigenze dì ognuno.
Il test del GE76 (il laptop con cui sono stati eseguiti i test) è su the verge e le performance sono ottime (nei giochi e nel puget test, ma M1 max è più veloce nell’export su premier pro, cosa che mai mi sarei aspettato vista la scarsa ottimizzazione della suite Adobe e dì premiere in particolare per Silicon).
Il problema ovviamente è che tutti i test non considerano che i portatili hanno una batteria.

gp

non so tu ma io da buon appassionato sono andato a vedere tutti i test che hanno fatto, ma tu lo hai capito che questo processore in alcuni casi supera processori desktop di generazione passata?

Mastro

Dove trovo il 4%? Ma almeno hai letto l’articolo ? Si in rete trovo sempre questo test ! Sei tu che vaneggi ipotesi di prestazioni con watt senza alcun test a dimostrare! Ma mi ricordo di te sulle c a z z a te fotografiche , quindi non mi stupisce

Kekkonen

Beh, parliamo di un processore per laptop o no?
Mi pare ovvio che si mettano le prestazioni in relazione all’efficienza.

Gentleman.Driver

idem, nel mio non partono nemmeno con compilazione di codice e vari programmi aperti in sottofondo, pure pesantucci in termini di carico.

le ventole partono solo ad utilizzo costante e alto della GPU, tipo facendo partire qualche gioco.

ho preso la remaster di rome total war in 4K (che gira nativamente su M1) e giocandoci con doppio schermo e su monitor 4K tutto maxato, le ventole arrivano a 1700rpm. non si sentono comunque, e le temperature rimangono basse.

Nel vecchio con intel, erano sempre accese a 2000rpm e partivano a razzo con monitor esterno anche senza fare nulla, e con temperature vicino ai 100 gradi.

Mastro

La differenza è poca, sopra vedo un articolo è un link con tutti i dati , qui vedo solo una immagina che non dice nulla, non si sa la macchina la versione del bench , non vedo la fonte , nulla !

Gieffe22

Comodo rispondere cosi quando si postano prove tangibili, replicabili e reperibili in rete da moltissime fonti. Adios mi amigo

Andrea Saba

Appena la smetterai di sfogare la tua frustrazione per non so cosa bella tua vita e avrai fatto i test personalmente, avrai voce in capitolo. Per ora l'ennesimo inutile utente da dimenticare 3...2...1... Adios.

Gieffe22

La camomilla mi serve davvero visto che non faccio altro che leggere boiate postate senza uno straccio di test da parte vostra.

1 i laptop testati con questi 12 gen raggiungo 90° a 120w, 75° a 70w

https://uploads.disquscdn.c...

2 il macbook pro 16 mi dispiace dirtelo ma sotto carico PESANTE arriva anche a 90° nonostante debba dissipare appena 40w di cpu, segno che ad apple i sistemi di raffreddamento non piacciono tutt'ora, e per fortuna quella cpu consumando poco ci mette una pezza.
https://uploads.disquscdn.c...

3 e ti dirò di più, con un fonometro in mano le ventole del macbook sono persino più rumorose rispetto alla modalità bilanciato di questi nuovi laptop 12 gen, assestandosi tra i 46 e i 48db contro una media di 42 a 44db (che scendono a 32db per la modalità silent).

Mi dispiace, ma io i laptop li amo, e mi snocciolo ogni singolo dato che trovo prima di aprire bocca. Nulla togliendo a m1 max che è un soc FANTASTICO, semplicemente intel ha trucidato tutti, amd e apple inclusi per ora, si rifaranno presto e anzi dobbiamo ringraziare proprio loro se la concorrenza finalmente si è svegliata

Andrea Saba

Riguardo al tuo incipit, ti consiglio una camomilla quando inizi una conversazione. Se si vuole un minimo di cordialità bisogno prima darla. Va bene che non mi ai davanti e la tastiera fa brutti effetti nel confronto non faccia a faccia, ma, signor scienza infusa, non si giustifica, "anche per te".

Punto secondo, perfetto, escludi pure quell oche vuoi e fai finta che 110W di tutto M1Max siano "meno sfruttati" di un 100W solo di un processore di poco superiore nei benchmark. Visto che vuoi sciorinare dati, spiegami perché le temperature di esercizio sotto carico vanno a 100 gradi per solo la CPU intel e spiegami perché le temperature di esercizio di tutto i SOC M1Max sono di 60 gradi, quindi con 40 gradi di differenza. Ho capito che padroneggi l'effetto Joule, sarà mica l'efficienza estrema di Intel vero? Mi raccomando, spiegami calcolando perfettamente un sistema di equazioni e grafici, mi raccomando. Ma non andare troppo nel dettaglio, sono scemo, non capsico quando prendi dati parziali.

Gieffe22

saggiamente sta considerando, come hdblog, un singolo benchmark di geekbench, a fronte di altri 20 che ne esistono in cui questo i9 va letteralmente il 50-60% in più in multicore.

Se collegassero il cervello al posto di ripetere a pappagallo qualche fonte solo per generare commenti magari si eviterebbero certi scempi nei commenti

The frame

Da saggiamente “ Parliamo di un vantaggio in multi-core del 5% a fronte di consumi che – secondo PC World – hanno raggiunto i 140W, mentre con M1 Max sul 14" ho registrato una media di 28W sotto massimo carico con picchi di 42W”

Non c’è altro da aggiungere direi

Gieffe22

se compro un i9 e una rtx 3080 è per avere le prestazioni di un fisso in una scocca abbastanza portatile da spostare o tra diverse abitazioni, o tra casa e ufficio, o in contesti simili. L'alimentatore per quanto mi riguarda non lo tengo in mano, lo butto giu a terra e buonanotte fin quando non spengo il pc.

Che poi io possa usare il pc in modalità office a batteria e godermelo per 6-7-8 ore ben venga, ma non è il target e il punto di queste macchine. Se non si hanno esigenze di sistemi di raffreddamento spinti o di un desktop in una scocca portatile esistono decine di altre soluzioni, dai macbook che appunto citate tutti, ad altri ultrabook, soprattutto in attesa degli alder lake u per chi ha esigenza di bassi consumi.

Io non voglio un 13, non voglio un apu, e ho sempre acquistato e acquisterò macchine con gpu dedicata, memoria dedicata, processori top, e possibilmente meno componenti saldati all'interno. Già mi urta che in queste sottilette moderne per risparmiare 3mm di spessore abbiamo perso la possibilità di swappare le cpu e i moduli mxm della gpu, che erano cose STUPENDE sui vecchi laptop highend.

Chi non ha bisogno di tutto ciò non ha bisogno di una workstation, ha bisogno di un ultrabook. E i macbook ad oggi, tolto il coding web e soprattutto i creator video/foto finiscono subito in un limbo in cui la penuria sw la fa da padrone con rinunce o parziali dovute ai sw scritti male, o totali con casi di apps mancanti del tutto.

E in tutto questo tralascio il versante gaming, visto che chiunque compri macbook pare che non sappia cosa sia lo svago (per poi ripiegare su una console però facendo finta di nulla).

gp

a me sembra solo un qualcosa per dire uno ce l'ha più lungo, io vedo un PC portatile che ha superato anche processori da desktop di scorsa generazione in alcuni casi

The frame

Ma certo che ha senso parlare dei consumi. Si tratta di processori mobile, che vanno a batteria. Se uno è il 5% più potente ma consuma il quadruplo , è peggiore punto

Gieffe22

secondo me hai sbattuto la testa da bambino, non si spiega altrimenti. Per l'ultima volta e poi non rispondo più, giusto perchè voglio darti il beneficio che tu non sia un troll.

1= di test in rete ne trovi a pacchi, è un fioccare di recensioni da un paio di giorni
2=ti sei fissato con questo 4% che non so bene da cosa sia venuto fuori
3=si, i consumi per watt (da non confondere con il wattaggio massimo) sono analoghi, considerando come scala al diminuire.

Detto ciò, ti saluto e a buon rendere, goditi qualsiasi cosa tu voglia acquistare o abbia già acquistato.

gp

l'articolo dice che è più potente e non che consuma meno o che è più indicato alla portatilità. la differenza non è poca https://uploads.disquscdn.c...

Mastro

Sostenere che i consumi per watt sono simii è la caz z a ta più grande che ho letto da anni !!!!

Mastro

M1 pro e M1 max lato cpu consumano uguale. I commenti hanno senso eccome, si paragona una cpu con 140w , 14 core di cui molti di più ad alte prestazioni , contro una cpu 10 core 48w di con meno core ad alte prestazioni, tra l’altro una cpu è nel mercato da mesi e l’altra no! Il tutto seguendo l’articolo solo il 4% in più ? Se si confermano questi numeri la figura di Intel è drammatica

Macbook Pro M1 Max 15 mesi dopo: durata e consigli alla luce dei nuovi M2 | Video

100 Giorni con iPhone 14 Pro: cos'è cambiato? | Recensione

Recensione iPhone 14 Plus, autonomia da vendere

Recensione iPad Pro (2022) con Apple Silicon M2, gioca proprio un'altra partita