Apple perde Jeff Wilcox: uno dei designer degli Apple Silicon torna in Intel

07 Gennaio 2022 31

Jeff Wilcox, Apple Silicon Leader e sviluppatore dei processori di sicurezza T2, dopo più di otto anni ha lasciato Apple per ritornare in Intel e supervisionare l'architettura di tutti i progetti Intel System-ona-Chip (SoC). La società di Cupertino, quindi, ormai prossima a concludere la transizione dai processori Intel alla sua piattaforma, perde il capo del team di sviluppo di M1.

Jeff Wilcox è entrato in Apple nel 2013, strappato proprio ad Intel dove aveva lavorato come ingegnere capo dei chipset per PC. Prima ancora, Wilcox aveva lavorato presso la Magnum Semiconductor e in Nvidia.

Nel profilo su LinkedIn si legge che Wilcox ha "guidato la transizione" di tutti i Mac ai processori Apple e, ancora prima, ha sviluppato il SoC e l'architettura di sistema per il coprocessore T2 utilizzato nei Mac con processori Intel.

Quando ha annunciato la sua partenza da Apple lo scorso dicembre, Wilcox aveva affermato che stava per intraprendere una nuova opportunità e che era orgoglioso di ciò che aveva realizzato in Apple.

"Dopo otto fantastici anni ho deciso di lasciare Apple e perseguire un'altra opportunità. È stata una corsa incredibile e non potrei essere più orgoglioso di tutto ciò che abbiamo realizzato durante il mio periodo lavorativo, culminato nella transizione ad Apple Silicon con i SOC e i sistemi M1, M1 Pro e M1 Max. Mi mancheranno moltissimo tutti i miei colleghi e amici Apple, ma non vedo l'ora che arrivi l'inizio del mio prossimo viaggio a inizio anno"


Wilcox è ora Intel Fellow e CTO del Design Engineering Group e sarà responsabile dell'architettura di tutti i SoC per tutti i segmenti client Intel. Il team "Silicon" di Apple è guidato da Johny Srouji, vice president of hardware technologies, e non è chiaro se la partenza di Wilcox possa avere o meno un grande impatto sullo sviluppo dei chip di Apple in futuro.

Apple, come noto, è ormai quasi al termine della transizione completa ai suoi processori che dovrebbe essere completata in questi misi con il lancio di nuovi Mac Pro e iMac Pro.

Il CEO di Intel, Pat Gelsinger, ha affermato lo scorso ottobre di puntare alla riconquistare Apple in futuro creando "un chip migliore" dei suoi. I progetti in cantiere da qui ai prossimi due/tre anni sono molti e già con i recenti Alder Lake si potrebbe assistere a un primo cambio di rotta. Secondo Intel, il Core i9 progettato per laptop è più veloce del chip M1 Max di Apple utilizzato nei modelli MacBook Pro da 14 e 16 pollici.

Né è noto se Apple abbia cercato di trattenere Wilcox con qualche incentivo economico. Nelle scorse settimane sono trapelate notizie relative a dei bonus, variabili tra i 50.000 e gli 180.000 dollari erogati sotto forma di azioni, che Apple avrebbe deciso di offrire agli ingegneri di determinate aree aziendali per garantirsi che non passino alla concorrenza.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TechBix

Con contratto CO.CO.CO. ovviamente.

Ergi Cela

Ma infatti non capisco perché ora vanno così a rilento,le uniche 2 ultime innovazioni che ci sono state erano il faceID e il primo iPhone a tutto schermo nel 2017 che già nel 2017 potevano pure metterlo il promotion già che c’erano. Colpa della gente che continua ad acquistare

Callea

Il primo processore completamente sviluppato in casa Apple (quindi il primogenito di M1) è l'A6 uscito nel 2012 con iPhone 5.
Se si considera che il progetto deve essere partito molti anni prima del 2012 (non si costruisce una nuova architettura da un giorno all'altro) si capisce che quest'uomo arrivato nel 2013 non fu di certo il creatore ma ebbe solo un ruolo marginale.
Il resto è solo sensazionalismo clickbait.

Pistacchio
Ergi Cela

Ma io spero che la Apple non riesca più a vendere nulla,così almeno si danno una svegliata per creare prodotti più innovativi e magari potrebbero fare uno smartphone con pannelli solari sia nella scocca che nel vetro anteriore per avere una batteria più duratura e che si ricarica grazie alle onde del 2g/4g/5g e del Wi-Fi,magari un sistema di ricarica anche quando usi il Bluetooth e il gps e che sia pure piezoelettrico(cioè ricaricarsi,ogni volta che lo tocchi o lo tieni in mano )

Pistacchio
Ergi Cela

Forse perché sono troppo taccagni pure con i dipendenti e cercano di risparmiare pure con loro sottopagandoli

HeiSiri

Vogliono sempre più soldi

Pistacchio
efremis

Lordi

Simplyme

Finché la Microsoft non riesce a rendere popolare Windows-on-ARM, Intel non deve preoccuparsi troppo.

La vera concorrenza ce l'ha da AMD e dalle fonderie orientali.

nitrusOxygen

Il laptop aziendale dove lo lasci?

Il diacono frost
Scrofalo

Era un infiltrato.

Fino alla fine

Non esiste

skelektron

Se quello che sai fare per mestiere è progettare architetture per cpu o soc, saresti un pazzo a firmare un contratto con patto di non concorrenza quando sei già affermato nel settore. Se lo avesse fatto e Apple lo teneva al minimo sindacale che faceva, doveva rinunciare a contratti migliori e andare a lavorare in un fast food?

Fandandi

Bho, date le responabilita' della sua posizione secondo me gli danno anche una 500XL full optional con cambio gomme incluso.

Undertaker

Morto un papa se ne fa un altro...

TheBoat

Ovvio. Sono negli USA, non in Italia, gli ingegneri a quei livelli cambiano occupazione continuamente, vedi Jim Keller, uno dei principali designer di microarchitetture del globo, che ha lavorato in Apple, Intel, Tesla, AMD, per poi tornare in Intel, in AMD e poi nuovamente in Intel.

Seguono le sfide, seguono la crescita professionale, seguono anche il denaro, ovviamente, visto che nessuno lavora gratis.

Antony Coc

Titolo acchiappa click...un designer principale un corno...è stato semplicemente colui che ha supervisionato il T2

MartinTech

secondo me siamo almeno a 1300€ al mese, ticket mensa (giornalieri) e sim aziendale. :P

Matteo Rossi

Cifre pazzesche. Soprattutto se ti rivogliono da dove sei andato via.

Cloud387

Alla fine non sappiamo se gli accordi commerciali con intel prevedevano un costo agevolato (quindi il fatto di passare ai chip M1 potrebbero essere stato meno doloroso per intel di quanto pensiamo)

Inoltre potrebbe essere che tramite alcuni brevetti ci guadagni comunque intel.

E come ultimo punto essendo cpu relegate ai mac, intel non vede un vero competitor perché su pc windows non c'è M1.

Invece potrebbe essere plausibile che intel si stia preparando all'ondata di cpu ARM ora che i presunti accordi di esclusiva Qualcomm sono scaduti.

ale2882

Che Intel voglia cominciare a cambiare architettura???

Fandandi

A quei livelli non posso immaginare cosa voglia dire "una nuova opportunità"

Ngamer

chissa quanti soldi gli avranno offerto , meritati visto che ha fatto con m1

momentarybliss

Ma il patto di non concorrenza è stato dichiarato illegale e non viene più fatto sottoscrivere?

Chissà che offertona gli ha messo sul piatto Intel.

Roundup
Code_is_Law

in realta il vero pezzo grosso di apple che si occupa dei nuovi processori è Johny Srouji.

DesignUtopia

Tutto regolare, a quei livelli cambiano azienda di continuo. Poi, per quanto i media vogliano farcelo credere, Apple e Intel non sono davvero in competizione.

iPhone 14, iPad e Mac ma non solo: il ricco 2022 di Apple secondo Bloomberg

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!

Ho trasformato la casa in palestra: la mia recensione di Apple Fitness+

Nuovi MacBook Pro con M1 Pro e Max, perchè comprarli e perchè no