Intel Core i7-12700H "Alder Lake-P": distrugge Ryzen 9 5900HX nel Cinebench

19 Novembre 2021 60

I processori Intel Alder Lake rimangono protagonisti anche di questo penultimo fine settimana di novembre. Dopo le buone impressioni sul lancio dei modelli dekstop Core 12a gen, seguite dalle recensioni indipendenti (QUI la nostra sul Core i5-12600K), l'attenzione si sposta ora sul segmento notebook e sulle molte indiscrezioni che in queste ore stanno circolando riguardo le CPU Core 12a Gen Mobile, nome in codice Alder Lake-P.

Intel dovrebbe annunciare i primi modelli già al CES di Las Vegas, nel dettaglio si parla delle soluzioni più potenti della serie che andranno ad equipaggiare i notebook gaming e le workstation portatili di prossima generazione. Le notizie ci giungono dal portale Notebookcheck che, come già avvenuto in passato, avrebbe messo le mani su alcuni screenshot dell'inedito Intel Core i7-12700H alle prese con il benchmark Cinebench.



Intel Core i7-12700H sarà dotato di 6 P-Core e 8 E-Core, una sorta di Core i5-12600 "maggiorato" con quattro core efficienti Gracemont aggiuntivi (si parla quindi di 14 core/20 thread). Questo chip, che sarà dotato ovviamente di GPU integrata Intel Xe, è accreditato di una frequenza Boost di 4,6 GHz, supporterà DDR5 e PCI-E 5.0 e avrà un TDP di 45W. Quanto a prestazioni, i risultati ottenuti nel Cinebench R20 risultano il 21% e il 47% (single e multi-core) superiori a quelli di un un Ryzen 9 5900HX (8c/16t), stessa percentuale che registriamo nel test multi-thread Cinebench R23.

Come per le controparti desktop, ci saranno ovviamente da valutare i consumi di questi Core 12a Gen Mobile che, almeno vista la natura dell'architettura Alder Lake, dovrebbero però offrire il meglio proprio in ambito notebook. AMD sicuramente non starà a guardare e sta già lavorando alle nuove APU Rembrandt a 6nm (con DDR5 e iGPU RDNA2), attese ricordiamo proprio a inizio 2022 (potremmo vedere qualcosa al CES di gennaio).

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Mister Shop King a 719 euro oppure da Amazon a 830 euro.

60

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
AlphAtomix

onestamente non sono così fiducioso come voi lato consumi

Cristine Dkeo

...con un anno di ritardo

sk0rpi0n

Distrugge cosa? Il notebook, per il calore generato?

faber80

anche un 8 core distrugge un quad core core.... non sono più confronti realistici.
alla fine conteranno solo listini e disponibilità.

Mastro iTek

Ma cosa ve ne frega di quanti core ha? Sono chip per portatili, l'importante é che sia un passo avanti rispetto alla old gen. Cosa che in questo caso si può proprio dire! Mantenendo più o meno gli stessi consumi abbiamo ora 50% di performance in più. Il resto non conta

hassunnuttixe

Il titolo ricorda a tutti che HDBlog è nella galassia editoriale di Tomshw, non nasconde neanche il bias... xD

Scemo 3.0

14 core distruggono 8, che l'avrebbe mai detto?

Detto questo ottimo che Intel finalmente riesca a battere AMD, la concorrenza fa sempre bene.

Gieffe22

Da possessore di un 10875h e 2070s 115w che non sente l'esigenza di cambiare minimamente ti assicuro che mi stanno mettendo una scimmia enorme. Per fortuna nvidia non ha ancora presentato le 4xxx se no rischierei di vendere il mio attuale per buttarmi su uno di questi affari (e non ne vale la pena oggettivamente visto quanto forte va già il mio per il mio uso attuale di photo editing pesante e gaming)

ice.man

i prezzi non sono scritti sulla pietra
ci sono dinamiche commerciali che pesano sullo street price di un notebook molto piu del prezzo di listino del processore utilizzato
Quindi alla fine usare il prezzo come paragone non ha senso.

io fare una classifica unica, senza distinzioni di categoria (se non quella tra processori desktop e mobile)
anche perhe' poi ti capita (come fatto da AMD sui Ryzen 4xxx alcuni Zen2 e altri Zen3) di rietichettare un prodotto della generazione precedente con la nomenclatura della generazione attuale.....segno quindi che potresti tranquiallmente mettere in competizione i processori di 2 gen differenti, cosa che non faresti se suddividi i contronti per categorie

remus

ma non sono scarsi è questo il punto. la cpu è un 14 core non 6.

Nebula

Questi alder lake come prestazioni sono davvero tanta roba

Goose

Che sono di tanti anni fa ormai, tra l’altro underclockati per appunto a avere bassi consumi su quei core

Alexv

Il price lo vedi subito, le sulle performance si apre tutto un mondo. E preferisco questi voli pindarici, anziché esultare perché wozzap ha aggiunto le reaction.

Ngamer

"sia quello di far partire discussioni"
si vero ma negli ultimi 2 anni la cosa sta degenerando con titoli degli articoli che sono fatti apposta ( almeno lo spero altrimenti stiamo toccando il fondo) personalmente ho deciso di non commentare e spesso manco apro la notizia quando leggo certi titoli. ne va della mia sanità mentale :P

1984

bene, meglio una buona concorrenza che il mercato stagnante. ora basta capire quanto consuma veramente sta cpu.. nei desktop vanno a bomba e poco male se consumano un botto, ma con i portatili una scarsa autonomia sarebbe un problema

Ngamer

giusta osservazione ma non credo possano consumare piu della 11 gen :P

Nebula

Meglio no..

remus

Gli 8 e-core non sono così scarsi, si possono paragonare ad 8 core skylake.

Gieffe22

già vedendo un bench simile l'm1 max ne esce abbastanza a ossa rotte in termini di muscoli (12k contro 18k, un abisso), e già viene ridimensionata la magia che ha tirato fuori apple, almeno come muscoli puri (reparto efficienza sicuramente è ancora avanti, bisogna vedere di quanto...se questo dovesse scendere a batteria anche solo a 10k, per quanto mi riguarda sarebbe comunque preferibile a m1 max)

frank700

Io ci metterei anche i consumi. E non credo che il TDP di 45 watt dichiarato sia veritiero. Peccato che non c'è nessuna legge che obblighi tutti i produttori a dichiarare i consumi reali, e in questo caso: consumo reale di ogni core alla frequenza massima; consumo reale di tutta la cpu alla frequenza massima, consumo della CPU a riposo; consumo della CPU al 10%, 20%, 50% di carico su tutti i core; ecc.

emoxxx

Bravo! Questi articoli sono LA PROVA DEL 9 che il problema di questi blog online, è anche comprensibile, sia quello di far partire discussioni, haters, fan boy, voli pindarici di super mega esperti di programmazione e di montaggio video che sì e no hanno fatto un .bat e montato il video del compleanno della figlia sul cellulare di 10 anni fa, poco importa il REALE contenuto tecnico degli articoli... Il rapporto price/performance è la REGOLA AUREA di chi si vuole occupare seriamente di tecnica, ma su sti canali volutamente fingono di non sapere cosa sia

DeeoK

Veramente i laptop Intel sono famosi per scaldare e diventate elicotteri piuttosto in fretta.

xan

visto che il tuo caso d'uso sarà unico per forza come lo è il mio e quello di tutti l'unico modo di avere un dato di confronto generale è fare la media e magari aggiungerci la varianza.

altrimenti ognuno parla per se....

https:// openbenchmarking .org/embed.php?i=2111125-TJ-ALDERLAKE44&sha=172a63393f70

sicuramente ci saranno test in cui la differenza è marcata ed altri in cui la differenza sarà prossima a zero, alla fine dei conti la differenza è di pochi punti percentuali nella media.

questo è l'articolo completo

https://www. phoronix .com/scan.php?page=article&item=alderlake-windows-linux&num=1

biggggggggggggg

Infatti non vanno assegnati a caso come stai proponendo tu, alcuni thread non vanno proprio assegnati ai core a basse prestazioni (a meno di situazioni estreme). Se il core a basse prestazioni ci mette il triplo (come succede in alcuni casi dalle analisi di anandtech) il carico sui p-core deve essere almeno il triplo rispetto a quello sugli e-core perchè abbia senso darglielo, altrimenti stai sprecando tempo. Nel senso che fai meglio ad aspettare che finisca il p-core e dare il lavoro a lui.

Il tuo benchmark dimostra esattamente che su linux la situazione è ancora peggio. Balla un 30% di performance (linux su 11900k sta sopra di un 20% circa, mentre nel tuo sta sotto di un 10%) significa che probabilmente invece di andare male in 5 benchmark va male in 20 benchmark (numero a caso).

E non è poca roba come continui a dire, prendere la media non ha senso, il macbook pro con m1 pro ha una cpu spaventosa, poi le librerie che uso io girano in single core mentre su linux posso usare addirittura cuda e quindi delle prestazioni su carta non ci faccio una se*a. Poi su davinci le prestazioni saranno assurde, ma io lo compro e ci devo fare delle cose specifiche, che in media sia un fulmine me ne frega poco.
Qui parliamo di casi in cui un 12900k va quasi la metà di un 10600k:
https://uploads.disquscdn.c...
https://uploads.disquscdn.c...

Non oso immaginare com'è su linux.

Ngamer

certo confrontiamo pere con mele ... a mio parere con tutto sto casino di core e thread il confronto va fatto esclusivamente per fasce di prezzo poco importa se uno ha 20 core e l altro ne ha 10 , ok quello a 20 core va il doppio ma se mi costa il doppio o quasi rispetto a quello a 10 che confronto è ? spero di essermi spiegato . il migliore è quello che mi da le prestazioni migliori a parità di prezzo mi sembra banale .

xan

guarda che se hai occupati tutti i P core ed arriva una richiesta in ogni caso vai ad usare un E core, se poi questo thread "lento" va a lockare i calcoli successivi nessuno lo poteva prevedere e non avrai differenza tra un thread director ed una scelta randomica.

ripeto a parte la teoria vatti a vedere i numeri reali, ad oggi linux con una scelta dei thread casuali non sta molto sotto w11

biggggggggggggg

Molto più ridotta insomma, è sempre il 60% più veloce (e di solito nei programmi di calcolo sono usati massicciamente i float).
Che vai a usare tutto non significa che i thread siano sfruttati correttamente, se ogni 10 thread gli altri devono aspettare perchè uno-due sono stati assegnati male alla fine le prestazioni calano drasticamente.

Proprio il fatto che W11 pro stia sopra un 10% mentre nella realtà dovrebbe stare sotto di un 10% suggerisce che i problemi che già esistono con W11 pro sono molto più accentuati su linux

sMattoZ1

che siano a basso consumo e senza ht non significa che non ci siano. ha più core di base, può parallelizzare più roba.

Goose

Dipende ovviamente che tipo di carico, ci sono alcuni laptop con il 5800H che con Cinebench arrivano anche a 80+ W di consumo.
https://www . notebookcheck . net/AMD-Ryzen-7-5800H-Processor-Benchmarks-and-Specs.512759.0.html

In ogni caso le soluzioni mobile di Intel non hanno mai sofferto i consumi a differenza delle soluzioni Desktop. In questo caso i processori Intel si sono sempre attestate in un buon range nei consumi ed in linea con quelli AMD, i classici consumi mobile altrimenti non avrebbero senso in termini di autonomia.

DeeoK

Penso dipenda anche da scelte del produttore, comunque il 5800H ha picchi sotto i 60W: anandtech . com/show/17015/the-huawei-matebook-16-review-powered-by-amd-ryzen-7-5800h-ecosystem-plus/2

xan

il link che hai messo mostra che proprio solo nei FP cè una differenza marcata negli altri casi è molto piu ridotta.
inoltre considera che negli scenari fortemente multithread vai ad usare semplicemente tutto e quindi conta poco cosa scegli :D

perchè non vuoi tenere conti del grafico medio sulle prestazioni ? non conta solo il caso peggiore o il caso migliore, ma conta la media.

in ogni caso ad oggi linux e win 10 su alderlake hanno prestazioni comparabili mentre win11 sta sopra un 5-10% stando ai bench

Goose

Solo 6 su 14 sono ad alte prestazioni, gli altri 8 sono a basso consumo e senza hyperthreading.

sMattoZ1

hanno 6 core in più...

Nebula

Ammazza oh

Goose

Come tutti i processori mobile (?). Anche il 5800H di AMD parte dai 45W e ha picchi di 70/75W.

biggggggggggggg

No le differenze di performance sono molto più marcate, parliamo anche del doppio in floating point (ultimo grafico):
https://www.anandtech.com/show/17047/the-intel-12th-gen-core-i912900k-review-hybrid-performance-brings-hybrid-complexity/7
Considera che con i numeri dati dalla stessa intel gli e-core dovrebbero andare più o meno come uno skylake, abbondantemente sotto anche ad un 10th gen in single core.

Se anche le probabilità fossero quelle, il problema è che la differenza di prestazioni è talmente alta che basta finirci 2-3-4 volte che le prestazioni crollano. Se un'esecuzione lancia qualche centinaio di thread 1/3 di andare nel core sbagliato vuol dire "ahia".
Se vai a vedere i benchmark di techpowerup infatti noterai come in alcuni casi mostrano prestazioni ridicole, probabilmente perchè mal gestiti.

DeeoK

Sarà un CES molto interessante. Vediamo l'efficienza energetica che è il nodo critico.

DeeoK

Hai detto poco. Da 45 a 75W è un 65% in più.

xan

teoricamente vero, ma all'atto pratico la differenza è molto piu ridotta.
primo tra P ed E core la differenza maggiore è che i P core gestiscono 2 thread virtuali mentre gli E core no, ma questo a livello di singolo thread non comporta una mazza. a livello di performance single thread la differenza cè ma non parliamo del doppio. (in casa ARM la differenza tra i core è molto piu marcata)
inoltre se hai 4 core P e 4 E, hai 12 thread di cui 8 ad alte prestazioni, anche andando a caso hai 2 probabilità su 3 di beccare un core P.

a livello prestazionale la differenza reale è un 5-10%, probabilmente lato consumi la differenza è maggiore, ma su questo non ho visto molti test

biggggggggggggg

Che se tu non distribuisci bene il lavoro tra i core, essendo eterogenei, fai un casino.
Immagina di dover fare due somme, in una somma devi sommare due vettori di mille numeri, per la seconda devi sommare due vettori da 15.000 numeri. Immagina che il core ad alta potenza ci mette rispettivamente 1 secondo e 7 secondi, e il core a basse prestazioni ci mette rispettivamente 3 secondi e 25 secondi.
Se tu assegni al core più scarso quella da 15.000 il tempo totale di esecuzione sarà enormemente più alto rispetto al fare il contrario, ovvero 25 rispetto a 7.
Lavorare bene a livello di OS è assolutamente utile, ma se non c'è neanche quello vai peggio. Infatti se vai a vedere qui dove usano una cpu normale, quindi ottimizzata, è windows 11 ad essere abbastanza più lento:
https://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item=11900k-windows11-clear&num=1

In ogni caso come ti dicevo sopra, anche windows 11 che in teoria è ben ottimizzato per queste nuove CPU, mostra risultati da schifo in alcuni benchmark/programmi probabilmente perchè c'è ancora del lavoro da fare.
Se sei così sfigato da ricadere tra gli utilizzatori di quel programma ti attacchi.

xan

non ho capito

biggggggggggggg

una media così non vuol dire nulla, anche su W11 ci sono dei benchmark dive fanno pena per il semplice fatto che task pesanti rimangono "appesi" sui core a basse prestazioni e gli altri devono aspettare finchè non hanno finito.

xan

non penso che i primi portatili intel gen 12 arrivino tanto presto

icos

No d'accordo, non ho dati alla mano ma per chi ha necessita di una macchina da usare in mobilita' al momento e' una mancanza significativa. Spero arrivi presto il supporto, potrei farci un pensierino visto che il mio inizia a perdere colpi.

xan

comunque parliamo di piccole percentuali, non è che si dimezza l'autonomia è

icos

Da cosa ho capito credo che il grosso problema sia nell'efficienza: al momento lo scheduler non distingue i core e questo riduce l'autonomia dei portatili.
Concordo comunque sul fatto che non dovrebbe tardare, anche se non ho piu' seguito update in merito e non so a che punto siano.

xan

https:// openbenchmarking .org/embed.php?i=2111125-TJ-ALDERLAKE44&sha=172a63393f70&p=2

enorme mi sembra un po eccessivo

xan

non molto veramente. giusto nei casi di applicativi mono thread.

in ogni caso intel è molto attiva lato linux, non tarderà ad arrivare una soluzione by intel

biggggggggggggg

Che è un problema enorme.

Nel terzo del MIB si diceva : Non fare domande di cui vuoi sapere la risposta. :)

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!

Recensione Gigabyte Z690 AORUS MASTER: prestazioni al top, ma non solo

Nuovi MacBook Pro con M1 Pro e Max, perchè comprarli e perchè no

Recensione Intel Core i5-12600K: Alder Lake-S al banco di prova