CPU AMD: trovata falla di sicurezza nei driver del chipset, arriva la patch

20 Settembre 2021 11

AMD ha rilasciato un nuovo aggiornamento driver che va a risolvere una falla di sicurezza - recentemente scoperta - che colpisce la maggior parte dei suoi processori, dalle vecchie generazione sino ai più recenti Ryzen 5000 Mobile. L'azienda di Sunnyvale in realtà ha rilasciato un bollettino ufficiale che evidenzia come sino alla precedente versione dei driver chipset per CPU/APU desktop e mobile, gli utenti siano stati esposti a una vulnerabilità considerata non critica ma che, in sostanza, permetterebbe a malintenzionati di sottrarre dati sensibili, password e rendere inefficaci le mitigazioni per altre vulnerabilità (vedi Spectre e Meltdown).

Il bollettino di sicurezza AMD è decisamente chiaro a tal proposito:

Esiste una vulnerabilità legata all'intercettazione di informazioni personali nel driver del chipset AMD Platform Security Processor (PSP). L'elenco di controllo di accesso discrezionale (DACL) può consentire agli utenti con privilegi limitati di aprire un handle e inviare richieste al driver con conseguente potenziale perdita di dati da pagine fisiche non inizializzate.

I MODELLI COINVOLTI

Come anticipato sopra, i modelli di CPU/piattaforma interessati sono diversi; eccoli nel dettaglio:

  • AMD Ryzen Mobile 2a gen con Radeon Graphic
  • AMD Ryzen Threadripper 2a gen
  • AMD Ryzen Threadripper 3a gen
  • AMD Serie A 6a gen con Radeon Graphic
  • AMD Seria A Mobile 6a gen
  • AMD FX APU 6a gen con Radeon R7 Graphic
  • AMD APU Serie A 7a gen
  • AMD APU Serie A Mobile 7a gen
  • AMD Serie E Mobile 7a gen
  • AMD APU Serie A4 con Radeon Graphic
  • AMD APU Serie A6 con Radeon R5 Graphic
  • AMD APU Serie A8 con Radeon R6 Graphic
  • AMD APU Serie A10 con Radeon R6 Graphic
  • AMD Serie 3000 Mobile con Radeon Graphic
  • AMD Athlon Serie 3000 Mobile con Radeon Graphic
  • AMD Athlon Mobile con Radeon Graphic
  • AMD Athlon X4
  • AMD Athlon Serie 3000 Mobile con Radeon Graphic
  • AMD Athlon X4
  • AMD APU Serie E1 con Radeon Graphic
  • AMD Ryzen Serie 1000
  • AMD Ryzen Serie 2000 Desktop
  • AMD Ryzen Serie 2000 Mobile
  • AMD Ryzen Serie 3000 Desktop
  • AMD Ryzen Serie 3000 Mobile con Radeon Graphic
  • AMD Ryzen Serie 3000 Mobile
  • AMD RyzenSerie 4000 Desktop con Radeon Graphic
  • AMD Ryzen Serie 5000 Desktop
  • AMD Ryzen Serie 5000 Desktop con Radeon Graphic
  • AMD Ryzen Serie 5000 Mobile con Radeon Graphic
  • AMD Ryzen Threadripper PRO
  • AMD Ryzen Threadripper

Come anticipato in apertura, AMD ha prontamente corretto la falla di sicurezza incriminata e consiglia agli utenti di aggiornare manualmente i driver chipset alla versione 3.08.17.735 o, in alternativa, di verificare l'aggiornamento direttamente dal canale Windows Update (versione AMD PSP 5.17.00).


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
gp

il mio Portatile con un ryzen 3500 U è inusabile con gli ultimi driver, infatti sono fermo a quelli del 10 agosto

Ahahah capita! :)

Vatyko

anche a me risulta quella con data 15/09/21

BrunoG

Ma in genere lo faccio, ma questa volta il mio cervello ha detto "Commenta, non leggere!"

triccuz

chissà se c'è un drop di prestazioni da qualche parte

Dave

C'è comunque l'ultima versione del driver del chipset che è la 3.09.01.140, che a questo punto immagino contenga la correzione...

Lo so che è una seccatura leggere il VIA o la FONTE a fine articolo, ma quando si hanno dubbi... :D

BrunoG

Avresti anche parecchia ragione xD

Basta leggere il "VIA" a fine articolo, ovvero il sito ufficiale AMD.
AMD non ha inserito i Ryzen 4000 Mobile nella lista.

BrunoG

C'è un refuso oppure i Ryzen 4000 Mobile non sono affetti dalla falla?

Obbedisco!
:)

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!

Recensione Gigabyte Z690 AORUS MASTER: prestazioni al top, ma non solo

Nuovi MacBook Pro con M1 Pro e Max, perchè comprarli e perchè no

Recensione Intel Core i5-12600K: Alder Lake-S al banco di prova