AMD EPYC Milan-X: in arrivo la CPU da 64 core e ben 768MB di cache L3, un mostro

16 Settembre 2021 60

Forte di un successo che ha portato i fatturati alle stelle, AMD si prepara a questa ultima parte dell'anno con alcuni progetti che, dati alla mano, vedranno l'azienda "gestire" il vantaggio in termini prestazionali acquisito sul competitor Intel. L'introduzione dell'architettura Zen 3 con i Ryzen 5000 desktop ha contribuito in modo importante a questo successo, motivo che, insieme a quella che sembra essere l'attuale roadmap Intel - vedi Alder Lake ancora a 10nm - porterà l'azienda di Sunnyvale a proporre un refresh delle sue soluzioni a 7nm.

Mentre il segmento CPU Mobile - v. i primi Ryzen 6000 - potrà contare sul più ottimizzato nodo produttivo a 6nm di TSMC, le proposte desktop e server utilizzeranno ancora l'attuale tecnologia a 7nm, ulteriormente ottimizzata e affiancata a una sostanziale novità che, almeno dai dati preliminari, potrebbe garantire all'azienda un ulteriore vantaggio in termini di prestazione assoluta.

La novità di AMD si chiama X3D (o 3D V-Cache), una nuova tecnologia di packaging ibrido che in sostanza permetterà al produttore di aumentare in modo drastico le dimensioni della cache L3 della CPU, il tutto a netto vantaggio delle prestazioni. Le ultime indiscrezioni a proposito arrivano da un tweet di ExecutableFix e riguardano i prossimi processori EPYC nome in codice Milan-X, come detto un refresh di Zen 3 con X3D.

EPYC Milan-X sarà la transizione verso i più promettenti EPYC Genoa a 5nm, la stessa sorte che toccherà alle varianti desktop Ryzen 6000 in attesa delle prime soluzioni Raphael. Tornando a Milan-X invece, il modello di punta - EPYC 7773X - sarà sempre un chip a 64 core/128 thread, frequenza boost sino a 3,5 GHz e un TDP di 280W; la differenza sostanziale rispetto agli attuali modelli risiede proprio nella cache di terzo livello che, grazie a X3D, arriverà a 768MB, una quantità spropositata se pensiamo che gli attuali EPYC Milan si fermano a 256MB.

Al momeno mancano dettagli sulle prestazioni di questi nuovi EPYC Milan-X, mentre le prime indiscrezioni sui prezzi vogliono il modello top di gamma prezzato a oltre 10.000 dollari; costo a parte - sicuramente giustificato vista la fascia di mercato - quello che stuzzica l'interesse degli addetti ai lavori è vedere la tecnologia X3D applicata ai processori desktop (ambito gaming in primis).

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Leonphone a 662 euro oppure da Amazon a 718 euro.

60

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
biggggggggggggg

E' che ci vuole di più a ricavare i dati da una memoria molto più grande, la distanza in realtà è abbastanza ininfluente

Diego Paolini

hanno latenze piu alte perché aumenta la distanza dai core della cpu, ma con questo approccio le latenze non aumentano

Diego Paolini

no non è il clock di base amd and intel lo calcolano in modo differente...nel caso di intel hai ragione si tratta di clock di base (ed è anche per questo che un 11900k con tdp 125watt ne raggiunge 250) mentre per amd è il clock massimo raggiunto in applicazioni pesanti lato cpu senza pbo (il 5900x con tdp 105watt senza PBO ha + o - quel consumo )

Cave Johnson
Maurizio Mugelli

prendi una mb dual socket.

Migliorate Apple music

Fortunato. Da me finché non sistemeranno le recensioni che sono inutili al momento è i mezzi non potrò dire addio a Google maps (o Moovit per i mezzi)

biggggggggggggg

Non c'entra niente ma visto che ogni tanto riesce l'argomento hanno rilasciato un'altra versione di mappe apple e finalmente c'è lookaround oltre ad altre novità.
Praticamente ho cercato un paesino dell'entroterra delle mie parti per vedere se stavolta c'era davvero tutto e funziona benissimo, puoi girare anche nelle viuzze più nascoste di paesini dell'entroterra con 970 abitanti e comunque funziona.

Finalmente. Addio google maps per quanto mi riguarda.

Alessio Ferri

Ti conviene scrivere un messaggio a Freddie.

biggggggggggggg

No in realtà no però a volte me li ritrovo segnalati senza motivo dopo 10 secondi che li ho scritti.
Commenti assolutamente normali senza alcuna polemica con nessuno

Andrej Peribar

Non saprei.

Alessio Ferri

Un sacco di gente che si diverte con poco. Quindi sono sempre i tuoi i commenti agli articoli che vedo cancellati?

Alessio Ferri

La cache L3 avrebbe comunque una latenza di 30 ns, se aumenti la latenza di 10 ns, sostanzialmente non cambia nulla, perchè il peggioramento è del 30%, ma solo nel caso peggiore (fallito L1, fallito L2, prefetch fallito dalla CPU). Nel caso di applicazioni che lavorano su stream di dati, l'aumento di della dimensione di L3 vuol dire risparmiare accessi a 80 ns sulla memoria principale e più prefetch riusciti perchè c'è spazio.

biggggggggggggg

E chi può essere qua dentro? Che dopo ore ritorna

Andrej Peribar

Io non l'ho letto, quindi non so il contenuto, ma di solito è qualcuno che segnala se è contrassegnato spam.

biggggggggggggg

Lo so è assurdo, non ho capito come diavolo funzioni questo meccanismo id1ota.
Si può dire id1ota o qualcuno si offende? No perchè descrivere un meccanismo fatto male che fallisce non è un granchè

biggggggggggggg

Assurdo. Vabe se mai ci andasse rifaccio l'account e via

sk0rpi0n

Anche XP, tranquillamente!

sk0rpi0n
Migliorate Apple music
Il corpo di Cristo in CH2O

tra l'altro, condoglianze per disqus, ti ha di nuovo cancellato il commento.

poi dopo un po' che vai in spam automaticamente scatta lo shadowban, magari tu che hai tanti comemnti no, ma io ho il terrore di queste cose.

Sheldon Cooper

No, 1 KB

Tetsuya Akira

come apple ed è il futuro. così non devi investire nelle tecnologie produttive perdendo capitali che puoi destinare alla ricerca sulla progettazione. inoltre rivolgendoti la mercato trovi anche prezzi più concorrenziali. Intel per non aver abbandonato questo sistema ne sta pagando e caramente le conseguenze con chip che non riescono a fare quel salto generazionale da anni.

Tetsuya Akira

ne aveva 48

d4N

Be' sta aumentando esponenzialmente di anno in anno in tutti i settori, anche sui server ormai, tutti pian piano si stanno spostando su AMD nonostante Intel abbia sempre fatto un marketing molto aggressivo.
Considerando poi che ha pure il monopolio sulle consolle principali ...

Dr_home

Un mostro? Spero non finisca sotto il letto!

Il corpo di Cristo in CH2O

questo è chiaro, però non è scontato che un sistema con un'altra configurazione funzioni sempre meglio. può darsi che inserire qualche mb di cache su un ipotetico livello "due e mezzo" migliori le prestazioni pur avendo complessivamente meno cache.

biggggggggggggg

Comunque LOL commento iniziale di nuovo identificato come spam.
Davvero curioso

Sheldon Cooper

Il mio ZX81 aveva 1 KB di RAM di serie.

Scemo 3.0

AMD orami compete con se stessa in campo server

Cave Johnson

Voglio 1TB di L1!!

Migliorate Apple music
biggggggggggggg

Evidentemente sì altrimenti non avrebbero fatto una soluzione del genere.
Avranno fatto un miliardo di test e avranno capito che l'aumento vale la pena.
Tra l'altro parliamo di L3, per gli accessi più rapidi ci sono comunque L1 ed L2

biggggggggggggg

Il punto è che le cache più grandi hanno latenze più alte ma la differenza tra una L3 e anche la migliore delle memorie è di almeno un ordine di grandezza.
Se anche la latenza raddoppiasse siamo comunque molto sotto a un accesso in RAM.
Poi qui parliamo delle L3, per gli accessi più rapidi rimarranno L1 e L2

Goose

Certo, dipende tutto dalle tecniche utilizzate e quelle attuali sono molto performanti (Victim cache, pseudo-associativity). Il problema è che con cache molto grandi il problema sarà l'Hit Time, bisogna capire se sarà comunque migliore riducendo il Miss Rate (o quasi azzerandolo utilizzando tutto in cache).

Il corpo di Cristo in CH2O

guarda che in ogni caso una grande cache è più lenta di una piccola su qualsiasi tecnologia consideri, per il semplicissimo motivo che più è grossa più aumenta la capacità parassita a cui è collegata per cambiare stato. se vogliamo mantenere una data velocità nel tempo si può avere una cache sempre più grande, ma vale anche il discorso opposto, una sistema potrebbe avere un livello di cache in più ed essere più veloce in molti scenari, nonostante questo nuovo ipotetico livello sia più piccolo. dopodichè chi studia queste soluzioni fa delle prove e guarda qual è il compromesso più adeguato, evidentemente nello specifico questa soluzione è ancora la più vantaggiosa ma non è sempre vero in ogni caso.

biggggggggggggg

Il punto è che se la cache ha abbastanza spazio non c'è bisogno di prendere i dati dalla memoria.
E' proprio questo l'obiettivo delle cache, evitare i trasferimenti dalla memoria.
L'ottimale consiste nella CPU che prende i dati dalle cache (preferibilmente da quelle più vicine) e i dati vengano trasferiti dalla RAM alle cache in modo che quando alla CPU serviranno i nuovi dati quelli siano già in cache.
E' anche questione di com'è scritto l'algoritmo, forse la parte più fondamentale degli algoritmi di oggi è farli in modo che sfruttino al massimo la cache e minimizzino le cache miss, ovvero quando alla cpu serve un dato che non è in cache e quindi deve chiederlo alla memoria. Comunque è sempre più un evento raro, molti algoritmi comuni ben fatti hanno cache miss di pochissimi punti percentuali.

Avere cache più grandi significa ridurre ancora di più o azzerare le cache miss

Cerbero

AMD cammina costantemente sul filo di lana. Ha ottimi prodotti ma non ha alcun controllo del mercato. Non ha radici. Deve,finche' ha grande disponibilita' economica,di aumentare il supporto in ogni area per qualunque prodotto.Intel insegna.

Daniele

Ma come è possibile?
La mia 7970 3GB è sulla mia scrivania come "trofeo" sotto al monitor. Una scheda grafica stupenda.

Ottoore

Il TDP di Amd funge anche da PL. Consuma esattamente 280w di picco.

remus

Oggi la 7970 va più della 780 ti, ed ho detto tutto... vergognosa Nvidia con le Kepler per quanto riguarda il supporto.

Goose

TDP di base, probabilmente consumerà molto di più.

Goose

Magari sbaglio, ma non rimane comunque il problema del trasferimento da memoria a cache? Tutto l'iter del "non trovo i dati nella cache? Allora devo cercare nella memoria e poi trasferirli nella cache", spendendo tempo in accesso in memoria e trasferimento.

d4N

E' veramente incredibile come AMD sia partita a razzo sulle CPU negli ultimi anni, ormai è incontenibile.
Prodotti nel genere non era neanche immaginabile che sarebbero stati commercializzati in così breve periodo, abituati a ciò che sfornava Intel.

barone2k

280W.. ma non è pochissimo in proporzione?

biggggggggggggg

In realtà già ci sono esperimenti in tal senso, basta vedere gli optane di intel montati come dimm che puntano proprio ad avere un enorme pool di memoria molto veloce (non quanto la RAM ma ci siamo molto vicini) e sopratutto a bassissima latenza.

La cosa più importante a mio avviso è avere in futuro cache enormi, è quello il vero collo di bottiglia oggi

Goose

L'esempio più banale è proprio l'SSD che ha segnato una nuova era nel mondo informatico.

Magari in futuro avremo memorie capienti e velocissime il più vicino possibile alla CPU in modo da ridurre di tanto la latenza, ma credo ci vorrà molto tempo.

Daniele

In quel periodo AMD tendeva a mettere più VRAM rispetto a nvidia. Questa cosa mi salvò perché la GTX680 aveva 2GB di RAM, mentre la 7970 3GB. Il requisito minimo per diversi giochi è diventato 3GB e la 680, nonostante fosse potente circa come la 7970, fu lasciata indietro per la poca VRAM. Però parliamo del 2011 e di architetture GCN e Kepler.

biggggggggggggg

Disqus è veramente una m*** nel capire se un commento è spam o no, vediamo se così rompono ancora.
https://uploads.disquscdn.c...

Daniele

Intendevo che la Cache all'interno dei processori è molto più veloce della memoria GDDR6.

STAFF

La mia ha 1 GB ed era di fascia medio bassa.

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!

Recensione Gigabyte Z690 AORUS MASTER: prestazioni al top, ma non solo

Nuovi MacBook Pro con M1 Pro e Max, perchè comprarli e perchè no

Recensione Intel Core i5-12600K: Alder Lake-S al banco di prova