Raspberry Pi torna nello Spazio sulla ISS, ora più potente e accessoriato

13 Settembre 2021 35

A bordo della Stazione Spaziale Internazionale non ci sono solo supercomputer, ma trova spazio anche la popolare dev board Raspberry. Il legame tra i Raspberry Pi e la ISS non nasce ora: le prime unità Astro Pi - dei Raspberry Pi modificati per operare nello Spazio - sono state portate in orbita nel dicembre 2015 da Tim Peake, astronauta britannico dell'ESA. Da allora - ricorda la Raspberry Foundation - oltre 54.000 ragazzi di oltre 26 Paesi hanno preso parte alla Astro Pi Challenge, una sfida rivolta a giovani sviluppatori.

RASPBERRY PI 4 È IL CUORE DELLE NUOVE UNITÀ ASTRO PI

Per l'edizione 2021 i computer Astro Pi sono stati ulteriormente potenziati. In ogni unità trovano spazio questi nuovi componenti:

  • Raspberry PI 4 Model B con 8GB di RAM - vale a dire il modello attualmente più prestante dell'attuale offerte di dev board Raspberry;
  • fotocamera di alta qualità Raspberry Pi;
  • Google Coral, acceleratore di apprendimento automatico;
  • Sensore di colore e luminosità;
  • Sensore a infrarossi passivo.

Il nuovo modulo Google Coral (acceleratore di apprendimento automatico) è il piccolo dispositivo in basso a sinistra

Resta invece invariata la dotazione di serie delle precedenti unita: giroscopio, accelerometro, magnetometro, sensori di umidità, temperatura e pressione. Tutti i componenti sono racchiusi in custodie in alluminio appositamente realizzate per garantirne il corretto funzionamento sia durante la fase di lancio, sia quando si troveranno a bordo della ISS. Il rinnovato hardware apre le porte a inediti esperimenti: ad esempio, la fotocamera consente di scattare immagini più nitide, dettagliate, e per la prima volta anche a colori.

QUANDO PARTONO PER LA ISS

Le unità Astro Pi viaggeranno nello Spazio, dirette verso la ISS, a dicembre, trasportate dal razzo di SpaceX. Quando il veicolo di rifornimento della stazione attraccherà, le unità saranno spacchettate e pronte ad eseguire il codice dei partecipanti alla Astro Pi Challenge.

COME FUNZIONA LA SFIDA: CANDIDATURE ENTRO IL 29 OTTOBRE

Ci sono due missioni Astro Pi: Mission Zero e Mission Space Lab. I team possono candidarsi per una sola o entrambe le missioni. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti i giovani di età non superiore ai 19 anni che risiedono in uno degli stati membri dell'ESA (Italia compresa).

  • Mission Zero: i partecipanti sono chiamati a scrivere un programma in Python che rileva la lettura dei dati di un sensore e visualizza un messaggio sullo schermo a LED. Mission Zero può essere completata in circa 1 ora ed è aperta ai giovani di età compresa tra i 7 e i 19 anni. Ai partecipanti verrà inviato un certificato che attesterà l'ora e il luogo esatti della ISS in cui è stata avviato il loro programma. Il termine per presentare i progetti scade il 18 marzo 2022. QUI i dettagli della missione
  • Missione Space Lab: è rivolto alle squadre che intendono realizzare esperimenti scientifici con le unità Astro Pi. Dura otto mesi e si articola in quattro fasi (dalla registrazione dell'idea all'analisi dei dati). I team che intendono prendere parte all'iniziativa devono presentare le proprie idee entro e non oltre il 29 ottobre 2021. QUI i dettagli della missione


Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 698 euro oppure da ePrice a 760 euro.

35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
al3xb3rg

A 7 anni anche il PC fa male

Claudio Redolfi

Ho passato l'epoca del C64 divertendomi da matto, sono arrivato ai 40 anni scrivendo equazioni in algebra boleana per programmare le GAL ed ora, dopo un delirio di lavoro non adatto agli hobby, vedo di recuperare il tempo perduto.
W il Raspberry!

Stefano

Il compleanno in cui mi hanno regalato il C64 era quello, fai conto che ho iniziato per gradi e, 35 anni dopo, la memoria è quella che è. Però il periodo è quello, ho iniziato con la mongolfiera e la pallina che rimbalza (erano gli esempi sul manuale del C64) e poi avevo iniziato a modificarli.
I primi giochini degni di nota (tipo aggiungere 2 palette comandate dalla tastiera alla pallina che rimbalza con suoni e punteggio) sono arrivati un po' dopo.

Poi ci giocavo anche tanto nè! :)

Ma sei sicuro di aver avuto 8 anni? ;)

Stefano

Non ricordo nulla dei comandi specifici di quel basic. Io avevo consumato prima il manuale di istruzioni e poi ero passato ad un librone che mi pare si chiamasse "la grande guida del C64".
Qualche anno dopo ho smesso e, purtroppo, non ho più scritto una riga di codice per una ventina d'anni. Credo comunque che sul mio modo di pensare ed approcciarmi ai problemi logici quel periodo abbia influito tantissimo.

Oggi ci sono un sacco di linguaggi specifici per bambini che applicano la logica degli algoritmi senza dover imparare strane parole, fosse per me lo renderei obbligatorio alle elementari.

Tiepolo

Beh, 950 euro di differenza..

Anche io a 8 anni.
POKE53281,0 é un codice che mi ricordo ancora a memoria... Ti ricordi ancora a che serviva (senza cercare su google)?
Ma erano altri tempi... Io però copiavo il codice da Paper-Print, anche perché non avevo mai capito il comando data.

Diciamo però che il C=64 veniva comprato dai papà per loro e noi potevamo usarlo. Per finire riuscivamo ad usarlo noi a 8 anni, mentre loro imparavano a mal appena il comando load "*",8,1 :P

Il mio figlio più grande ora ha 5 anni, ma dubito gli possa far vedere le API di astropi: https://pythonhosted.org/sense-hat/api/ e lui possa capire da solo a 7-8 anni. Eppure é così che dovrebbe cominciare se volesse programmare su PI.

Stefano

Io a 8 anni ho imparato il basic e mi creavo i giochini da solo sul C64 (non copiavo i listati, mi facevo proprio i giochini, libri games, ping pong con le palette... ecc.).

Non ho figli e non so se adesso siano geneticamente o socialmente più stupidi.

Stefano

Non immagini nemmeno quanto bene possa fare ad un bambino di quell'età imparare un linguaggio di programmazione.
Certo, dovrà passare meno tempo davanti al cellulare... però è un rischio che si può correre.

eppak
Danilo82

60 80 euro tutto compreso...

eppak

Perdona ma non colgo bene la problematica, ma perché proprio un raspberry? Un mac m1 è sempre un arm e farebbe quello che chiedi, ma son le dimensioni? Il GPIO? L'so?

Black_Codec

In alcuni stati la materia informatica è paragonabile alla logica computazionale. Invece che insegnargli il pacchetto office gli insegnano logiche if then else e cicli a mo di flusso.... ora senza dir nulla sul modus operandi ma tra word e quello beh... In Italia siamo veramente alla frutta per quanto concerne informatica a scuola....

Una volta c'era l'OrangePi. Non so se c'è ancora, ma aveva abbastanza potenza e gli emulatori erano scritti apposta per quella scheda.
Ma parlo di 5 anni fa.

IlFuAnd91

Ora magari quello è chieder troppo, si parla comunque di una scheda da 40/50 euro.

Danilo82

e si..io vorrei finalmente avere qualcosa che non mi fa rimpiangere il desktop..quindi anche un semplice chrome con 40 schede aperte, sviluppare software con un idee tipo intellij etc

IlFuAnd91

1: Con l'avanzamento che c'è stato nello sviluppo dei SOC mobile mi aspetto qualcosa di più del N64

2: Con tutto questo problema a reperire chip e chop la vedo dura per quanto riguarda l'uscita di un ipotetico Rasp5

L'avocado del Diavolo

Ma le sberle dovrebbero darle a te semmai per le scempiaggini che digiti.

Danilo82

ma rasberry pi 5 quando? voglio emulare il n64 decentemente, e sostituire il mio desktop....

eppak

Effettivamente non ci avevo pensato ;)

eppak

Io almeno il modello di Bohr alle elementari lo farei, giusto per portarli avanti, alle medie hanno la teoria delle strighe in effetti ;)

eppak

Commento intelligente

Sartauser

No non ho bambini. Credo che l'intento sia semplicemente avvicinare alla scienza, alla programmazione e alla scoperta. Poi come leggi il concorso ha una fascia di età molto ampia.
Vero quello che tu dici ma in fondo da qualche parte bisogna iniziare :D

T. P.

beh ma anche il suo bambino di 4 anni le avrà!!!
quindi... :)

Io non so se hai bambini. Parlo o parliamo di bambini di 7 anni! Bambini che hanno appena finito di scrivere 100 volte la lettera Z e che sanno leggere frasi non troppo complicati.

eppak

Rispondevo ad un altro utente, comunque non mi puoi trovare più in disaccordo penso. Per il resto quello che dovevo dire l'ho detto, non ti annoio nel ripetermi

Sartauser

Cosa c'entrano i genitori questi esperimenti fanno parte del normal insegnamento in certi stati o scuole ed è importante iniziare fin da piccoli.

Sartauser

Sono iniziative per avvicinare la gioventù alle scienze e posso immaginare che i ragazzi siano seguiti dalla scuola che ha anche personale istruito in questo ambito quindi non abbandonati a sé stessi. Il progetto magari è banale ma serve come base per imparare.

eppak

Posso immaginare, c'è molta voglia da parte dei genitori di sentirsi appagati tramite le imprese dei figli; una volta era il calcio adesso sono le nozioni in discipline STEM. Io ho preso una laurea in ingegneria con mia Madre laureata in pedagogia clinica, se uno ha voglia e passione ci arriva senza bisogno di spingere i figlie a fare cose che non hanno voglia di fare, però se son contenti loro pazienza

hahahaha, no era per scherzare.
Il progetto é carino, ma ancora mi chiedo come si possa darlo ad una classe di 2a-3a elementare.

Però come progetto, come detto é carino e mette in pratica un progetto che sembra banale o privo di senso.

Sulla ISS l'umidità é di circa 60%. Se arriva al 70% diventa critica la situazione.

eppak

Le bugie hanno le gambe corte ma puoi provare l'ebrezza

Comunque, ho provato la sfida, per vedere se riuscivo in meno tempo:

from sense_hat import SenseHat
sense = SenseHat()
sense.set_rotation(270)

humidity = sense.get_humidity();
sense.show_message(str(humidity));

Questa é la risposta al problema della ESA.
Non so se spacciarlo per un codice di mio figlio (che ha 4 anni) :P

eppak

Fa schifo a me che ne ho 40...

A partire da 7 anni...

Ancora devono imparare a scrivere in italiano e già dovrebbero capire il linguaggio Python?

A questo punto mi chiedo se é da prendere a sberle chi lancia queste sfide o il genitore che piazza un bambino di 7 anni davanti al PC a fargli programmare in Python.

Davide

Cristoforetti bene nazionale da preservare.

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale

I migliori smartphone 5G economici | Guida