Il più grande produttore di chip alzerà presto i prezzi e sarà tutto più caro

26 Agosto 2021 68

Il mercato dei chip sta vivendo un periodo particolarmente duro: da un lato una richiesta crescente di componenti da parte dei produttori più disparati, dai classici del mondo degli smartphone all'automotive, dall'altra una produzione che procede a singhiozzo. Non è ovviamente esente da questa crisi globale TSMC, il più grande chipmaker al mondo che. secondo il Wall Street Journal, ha in piano un rialzo dei prezzi, con doloroso effetto a catena su tutti i comparti tecnologici.

Gli aumenti non saranno poi così contenuti, si parla del 10% in più per i chip più avanzati e costosi e addirittura il 20% in più per quelli meno ricercati. Chiaramente si sta parlando di un componente, per quanto importante e centrale non porterà certo aumenti di tali valori per i prodotti finali, tuttavia un piccolo aumento ai consumatori appare quasi scontato.

Il rialzo dei prezzi punta a rendere più profittevole il mercato dei chip e contenere anche la pressione sulla multinazionale, responsabile tra la varie realtà della produzione di SoC per Apple, Nvidia, AMD, Qualcomm, Intel e tanti altri. Secondo TSMC la carenza di chip continuerà fino al 2022, seppur anche questa previsione potrebbe risultare ottimistica; nel frattempo resta in atto il piano di ampliamento che prevede altre cinque nuove fonderie negli Stati Uniti nei prossimi 3 anni. L'investimento sarebbe calcolato in 12 miliardi di dollari, certi che parte di questi potranno arrivare grazie proprio agli aumenti appena discussi.


68

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ocram

Basta non presentare un top di gamma e le sue mille varianti ogni anno. Basta non presentare ogni 6 mesi una versione aggiornata di un PC di cui non cambia un c4zz.

Cristal

Beh....potevo darti ragione al 100% quasi 10 anni fa...ma oggi anche uno smartphone da 150€ va benissimo per il piu delle cose ed è durevole....purtroppo il consumismo sfrenato porta a gettare gli oggetti dopo pochissimo per acquistarne di nuovi.

Viktorius

Giusto, ma non tutti possono farlo. Penso ad esempio ad uno smartphone di faccia bassissima (visto che non tutti possono prenderne uno costoso) , è già tanto che funziona appena comprato, dopo un anno è quasi obbligatorio cambiarlo

Riccardo Mineri

PUAHAHHAHAAHAHHAHAHAHAHAAHAHAHAHAH

MatitaNera

Aumentino

Cristal

Basterebbe tenersi i propri oggetti tecnologici qualche anno in più, invece di cambiarlo ogni volta che ne esce uno nuovo!!

Funz

da quanti decenni è che ci impoveriamo, ormai?

Ratchet

Anche gli stipendi aumentano del 10/20% ?

nitrusOxygen

Ottime notizie ;)

Pistacchio
PilloPallo

Bisogna stare attenti ma al giorno d'oggi l'usato è una scelta molto intelligente, pure per le auto. Con questo aumento dei prezzi secondo me succederà anche che chi compra nuovo terrà le cose per più tempo

Otacon

Concordo, infatti ormai compro solo roba elettronica usata su subito, costano meno e non si inquina, però bisogna stare attenti a cosa si acquista perché le persone sono sempre pronte a fregarti

Crazyciccio

Le nuove fonderie USA e Europa se non sbaglio faranno chip per pp avanzati come i 2-3 nm, certo bisognerà vedere quanto saranno equivalenti ai 3 nm di TSMC ma è comunque meglio di nulla, non possono far così schifo dopotutto.

Teomondo Scrofalo

buttare il cuore oltre l'ostacolo

Black_Codec

Basterebbe smettere di vendere tv ma solo monitor con decoder...

Raphael DeLaghetto

Crederci sempre - arrendersi mai

Riccardo Mineri

E quale sarebbe?

jose manu

Riduzione 15 % degli stipendi con buoni pasto solo i giorni in cui sei in sede

Fabio Biffo

Nuove fonderie, ma chi sta dietro a TSMC? Samsung sono quelli piú vicini, e non sono vicini per niente. Nel 2022 TSMC produrrá a 3nm, che concorrenza avra mai? Anche tra 3-4 anni non vedo grossi miglioramenti.

Corwin Montefalco

Tempo fa mi lamentai del fatto che tutti producevano a tsmc e mi risposero che basta aprire nuovi stabilimenti, tanto i soldi li hanno... ecco da dove li prendono!

Pistacchio
PilloPallo
Ergi Cela

La tecnologia verrà sempre comprata qualunque cosa accada,1 persona in meno non fa la differenza

Ergi Cela

Andiamo a vendere frutta in Giappone e diventiamo ricchi,vendono pure un melone a 20 mila euro

Andhaka

Appena fatto il cambio al redmi note 7 di mia moglie e prevedo il cambio del mio mi mix 2s per fine anno... E il PC fisso dovrà durare ancora un po'. :D

Cheers

Cerbero

Mi immagino che non se ne parli nemmeno che i costruttori possano assorbire i rincari visto le "modeste" richieste dei loro prodotti. Hanno margini da fame giusto?! Poverini!!

Crazyciccio

Fortunatamente la cosa cambierà tra un 3-4 anni massimo con l'arrivo di nuove fonderie tra USA e Europa. Certo prima di allora mi aspetto un continuo bagno di sangue e dissanguamento per noi utenti in questo settore. Tempo al tempo però...

User1

"Una banana 3 euro e dieci?!" Cit.

hanno detto che in afgnanistan ci sono 2000 miliardi di dollari di materie prime, ergo avoja che ce ne sono ancora

Motoschifo

Sicuramente ci saranno stati motivi validi, almeno in apparenza, ma come ho scritto sopra quando ti muovi per cambiare le cose di tutti, e lo fai con un dispositivo che per gli italiani è normale avere in casa (anche più di uno), devi andarci con i piedi di piombo.
La flessibilità te la puoi permettere se modifichi qualcosa di regionale o di piccolo, non di certo un elettrodomestico di questo tipo.

Ovviamente devi farlo come comunità, ed altrettando ovviamente devi imporre delle regole al mercato altrimenti il produttore fa ciò che vuole per trarre il massimo profitto.
Cambiare la carta di identità ha un costo, cambiare la tv è un'altra cosa.

Poi ovviamente chi vuole la cambia ma obbligare la gente a farlo è sbagliato.

Non credo che le tv degli ultimi 10 anni siano tutte compatibili, io ne ho viste un paio ben più recenti che non lo sono (o meglio, una no e l'altra al 50%), ma ricordo che già al primo cambio si sapeva benissimo che ci sarebbe stato un ulteriore switch dopo 10 anni.
Quindi, se sai che dovrai cambiare, perchè non cogliere l'occasione e unire lo sforzo per minimizzare le cose?
L'esempio che ho fatto io, ovvero il decoder modulare, avrebbe portato all'acquisto di uno scatolotto e fine, stesso telecomando, stesse impostazioni e stessa installazione a muro o sul mobile.

Considera che a me non interessa, io sono più di 20 anni che non ho la tv, ed infatti in casa ho almeno 2 tv senza decoder ed una che sicuramente è recente (2-3 anni fa). Ma non avendole mai collegate, non ho mai sentito il bisogno di avere un decoder aggiornato.
Però quando leggo notizie come questa mi viene sempre da pensare agli sprechi che ci saranno nelle discariche.

antiloplastico

Stonex One?

Giulk since 71' Reload

https://uploads.disquscdn.c...

pol206

Per ora...

Pistacchio
Dark!tetto

Si in teoria è vero, ma questi sono i costi delle transizioni oggi conosciute. non per fare il disfattista, ma c'è ancora da calcolare quella cinese che avverrà e magari qualche altro paese enorme (india prima o poi) e anche se le riserve sparse per il mondo ci sono non è detto che le potremo estrarre. Ora così a memoria ricordo dei giacimenti di alcuni minerali sia in Germania che in Spagna, ma non è stato possibile estrarli sia per opposizioni sia perchè si dovevano spostare centinaia di migliaia di persone. Quindi allo stato attuale siamo fortemente dipendente dalla Cina che è leader nell'estrazione (semlvaggia aggiungerei) di molte di questi elementi, hanno pure comprato mezza Africa e se domani decidono che servono a loro avremo un altro bel balzo dei prezzi. Oggi per esempio per via della richiesta di acciaio interna, quella estera da post covid e il calo di produzione ne stanno esportando di meno e questo ha messo in crisi interi settori in tutto il mondo, figuriamoci se domani decidono di effettuare qualche massiccia manovra di conversione alle BEV, sistemi di accumulo e usare tutto il silicio e neodimio (per dirne 2) per un loro piano rinnovabile che ovviamente ha portata enorme. Ci troviamo tutti con il cul0 a terra e non per modo di dire, quindi spero che qualcosa cambia o dal lato produttivo o dal lato della richiesta.

RomanRex

si immaginavo del litio, ma credo che nel complesso siamo apposto per qualche secolo considerando che ad oggi si estrare poco e niente di tutte le terre rare disponibile nel mondo

STAFF

Uhm, forse pecchi di flessibilità, o forse sono io troppo... uhm... indulgente?! Ti faccio un esempio: CIE e SPID. Forse c'è un altro motivo che non sia la totale inadeguatezza ed incompetenza dalla quale siamo all'oscuro. Non farlo proprio era impossibile, le cose evolvono. Mi pare fosse stata LG o Samsung (?) ad aver creato un televisore o più di uno col decoder modulare: un costoso esperimento fallimentare. Per una cosa del genere poi si deve muovere l'Europa intera. Per quanto riguarda i rifiuti tecnologici, credo che saranno comunque limitati, se non sbaglio tutte le TV dal 2012 o giù di lì in poi saranno compatibili.

Dark!tetto

Di 40 volte il Litio, oltre 20 volte per Grafite, Cobalto e Nichel e con valori minori, ma significativi (dal doppio fino a 8 volte) aumenti anche per Neodimio, manganese, silicio, rame, alluminio, molibdeno e altre terre rare. Queste quelle legate alla Transizione ecologica in atto e quindi necessari per FER, batterie e BEV in generale, che ovviamente andranno a influenzare tutti i settori.

Con il riciclo di molte di queste materia poi siamo messi
male, tra processi complessi, irrealizzabili su larga scala o costosi e
impattanti. Inoltre prima di parlare di riciclo dobbiamo coprire il
fabbisogno di crescita e c'è persino il dubbio che i giacimenti ci siano
per farlo. Già per alcune di queste siamo passati da quelli di livello 1
ad alto contenuto di materia prima a quelli di livello 2 con 1/10 di
contenuto e quindi con processi di estrazione più energivori, impattanti
sull'ambiente e sul costo.

Motoschifo

Già, in effetti alcuni non sono tanto portatili :D

Motoschifo

Non esiste un motivo valido, se hai deciso di cambiare standard a tutti (sottolineo TUTTI gli italiani), e fai due cambiamenti anzichè uno solo, sei un incompetente.
Infatti devi trovare il modo di farlo in un solo step, o non farlo proprio.
Perchè questo cambio genererà tonnellate di rifiuti in più, oltre che fatturato in crescita per i negozi.
Per esempio avresti potuto obbligare il produttore a produrre le nuove tv con la scatola del decoder sostituibile, giusto per fare un esempio.

STAFF

Ah... ma non c'era un motivo valido per cui dilazionarono la cosa? Non ricordo però, forse solo incompetenza?

STAFF
1000 di portatili portatili


Beh, sarebbe un problema se i portatili non fossero portatili, sarebbero... dei computer fissi. :D

RomanRex

tipo quali?

Motoschifo

Se poi fai scorta di tv, ti cambiano lo standard di trasmissione così perchè farlo per bene la prima volta non era possibile :D

STAFF

Eh? Fare scorta di cosa? Mica sono confezioni d'acqua o detersivo. Se compri un televisore adesso hai il modello di quest'anno, stessa cosa per lo smartphone, il computer e via dicendo. È normale. Semplicemente l'utente finale non può fare nulla se non accettare la cosa.

Motoschifo

Le materie prime ci sono in abbondanza per i prossimi 500 anni almeno, è lo spreco il vero problema. Se produco 1000 modelli di cellulari, 1000 di portatili portatili, 1000 di lavatrici e li produco con standard differenti di energia/estetica/qualità/ingombro, avrò milioni di prodotti da gestire, ma mettere in un magazzino e da riparare in caso di guasti.
È un sistema che non ha mai funzionato, solo che negli ultimi 50 anni se ne sono sempre fregati.
E sarà così almeno per altri 50 anni, vedi l'elettrico dove non esiste un sistema unico ne per le batterie ne per i cavi, o sul fronte alimentatori per cellulari dove siamo passati da quello proprietario al miniusb ed ora usbc, che probabilmente cambierà per via della carica ultra rapida.
E sono pure stato ottimista... :D

niccolò

quando ti pagheranno in chip anzichè in €....

Daniel
JJ

Anche le arance?

pisqua187

tra 5/6?? mi sa che l'anno prossimo ci arriva un altra stangata..

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!

Recensione Gigabyte Z690 AORUS MASTER: prestazioni al top, ma non solo

Nuovi MacBook Pro con M1 Pro e Max, perchè comprarli e perchè no

Recensione Intel Core i5-12600K: Alder Lake-S al banco di prova