Bitcoin atomici: centrali nucleari per alimentare le mining farm negli USA

13 Luglio 2021 78

Il potere dell'Atomo sarà sfruttato per estrarre criptovalute in tempi piuttosto brevi: negli Stati Uniti, più precisamente in Ohio e in Pennsylvania, sono stati scoperti dei progetti che puntano a rendere questo scenario una realtà nel medio termine. Il caso della Pennsylvania riguarda la centrale nucleare nota come Susquehanna Steam Electric Station: è uno dei proprietari stessi della centrale, la compagnia statunitense Talen Energy, a voler costruire il datacenter dedicato al mining. Nel caso dell'Ohio, invece, il fornitore di energia è Energy Harbor Corp, mentre il miner è Standard Power. L'obiettivo è riadattare per il mining uno stabilimento abbandonato che si dedicava alla produzione di carta.

Del resto l'ha detto anche Elon Musk: il problema dei bitcoin e di altre determinate criptovalute è che la loro estrazione richiede gran quantità di energia elettrica, che se non è prodotta in modo pulito può avere un impatto ambientale significativo. Ed è per questo che la sua Tesla non accetta più pagamenti in bitcoin per le sue auto. Le centrali nucleari sono una potenziale soluzione a questo problema: l'energia prodotta con questa tecnologia ha costi relativamente bassi, e le emissioni di CO2 sono a zero. Il problema sono le conseguenze catastrofiche su scala globale in caso di guasti e incidenti, come ci hanno insegnato Chernobyl nel 1986 e Fukushima nel 2011. Vale comunque la pena precisare che le centrali sono già attive e funzionanti, non vengono costruite apposta per il mining.


Il datacenter della Pennsylvania arriverà a consumare fino a 300 MW quando sarà a regime, con il potenziale per raggiungere il GW in futuro, se necessario. La centrale consiste di due reattori da oltre 1 GW l'uno. L'impianto non sarà dedicato solo al mining: sarà realizzato anche un ambiente di hyperscale computing, insomma un datacenter in grado di raggiungere dimensioni estremamente ampie. I permessi sono già stati ottenuti, e i lavori sono iniziati: la struttura dovrebbe iniziare a operare tra meno di un anno, nel secondo trimestre del 2022.


78

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ivan Clemente Cabrera

Ha in mano tutta la situazione dei soldi…diciamo che non lo sai perché li vogliono tracciare…ma soprattutto cosa centra col discorso di sopra?

Internauta

E dopo che sono meno tracciabili? Che vuol dire sta affermazione?Una frase del genere me la aspetto da un agente di dogana, non da un utente come te.
Spero tu sappia perchè vogliono tracciare tutti i soldi, per poter così continuare a muovere l'economia dove e quando vogliono loro. Questo significa che se il governo approva un progetto europeo e non chiede nulla ai cittadini (come fa di solito) e ha in mano tutta la situazione dei soldi perchè tutto digitalizzato, può muovere fondi enormi che finiscono fuori dall'Italia.

Ivan Clemente Cabrera

Falsificare? Ma chi ha mai parlato di falsificare…non puoi inventarti dei temi quando ti accorgi di aver detto scemenze

Internauta

Balle, caxxate.
Ma vuoi ragionare anzichè piegarti a dare dati di parte?
Mi spieghi come fai a controllare il digitale se è un sistema globale e quindi possono fare manovre finanziarie chiunque compresi malintenzionati?
Davvero io mi chiedo come fate a sorbirvi delle balle colossali da questo sistema economico.
Quindi mi stai dicendo che dei pezzi di carta che per esempio si trovano a Roma, possono essere falsati e usati in Cina per esempio? Ovviamente no!
Mi vuoi anche smentire sul fatto che se tu hai 1 milione in contanti, te li possono falsificare o manomettere? E come di grazia? Se fisicamente si trovano nel tuo appartamento e non c'è niente di virtuale ma è tutto reale?
Quello che ti voglio dire è che il digitale ha portato con se anche aumenti esponenziali di criminalità digitale perchè è molto più facile rispetto a falsificare delle banconote VERE perchè prodotte solo con certi inchiostri e controllati dallo Stato.
Paradossalmente ci sono più frodi oggi nel digitale che nel cartaceo del passato.

Ivan Clemente Cabrera

Bitcoin è 100% tacciabile da chiunque, le banconote meno, solo il 0.65% di btc è usato per scopi illeciti, fonte NSA

Vittorio

Leggevo però che negli USA pagano 3 cent per kWh e minare rende quasi il triplo.

Il corpo di Cristo in CH2O

con i "gesùcristiani" che blaterano ancora per incrementare le nascite nella loro visione di vita = "dono di di0"? e influenzano 4/5 della politica obbligandoli a presentare piani emergenziali per l'incremento delle nascite? sempre gli stessi che tra destra e sinistra non se ne viene a capo con un qualcosa di diverso?
no, io ne dubito proprio, qui si andrà avanti fino a schiantarsi, quando ci sarà il crollo sarà di 5-6 miliardi, non di 1, e sarà per l'insostenibilità assoluta della società.

Dark!tetto

Ok, indagando un pò la questione è effettivamente diversa, alla fine l'energia residua delle centrali verrà convogliata nei datacenter e mineranno bitcoin solo nei momenti di scarsa richiesta. Era un pò strana la cosa che tutto partiva dai BTC per quanto redditizi, non fino a questo punto.

TheBoss

parlando di auto, per una guida sicura bisogna:
1. guidare attentamente e prudentemente
2. allacciare le cinture di sicurezza

Vittorio

ahah l'ho letto poco fa nell'articolo sulla vecchia centrale idroelettrica che arrotonda col mining.

Salvatore Provino

D'accordo al 100%, siamo pure coisolani!

G.B.S.

a te va bene il mattone dentro il cartone piazzato all'autogril ;)

G.B.S.

tu sei una "quaglia" mi parli di un esperto stampatore che snasa inchiostri dalla mattina alla sera (come il 100% della popolazione) mala casalinga di Voghera?

A lei non ci pensi? al bambino che compra il latte al supermercato?
Non ti sei posto il dubbio (macchè tu vivi di certezze) che il tipo avesse, guarda caso, interessi nelle sue affermazioni

Federico_M2

criptovalute=moneta ideale per il crimine informatico, strumento per antonomasia per la speculazione finanziaria per arricchirsi senza produrre/offrire nulla alla società, ora alimentato anche con energia nucleare.

Non c'è altro da aggiungere, le criptovalute sono davvero il male del terzo millennio. Altro che covid.

Dark!tetto

Io vivo in una bifamiliare in Sicilia con 6KW sul tetto e un sistema di accumulo, economicamente è un ottimo investimento, specie usando i vari bonus negli anni. Ora ho messo il sistema d'accumulo, la colonnina e ho cambiato i vecchi pannelli con il 110, nonostante abbia dovuto sborsare qualcosa di tasca mia per la powerwall che non rientrava tutta e riesco ad essere quasi indipendente e nella mia posizione geografica ho la migliore resa, ancora non uso tra l'altro la colonnina per la macchina. Quello che dico è che dove non arrivo in autonomia preferirei che mi arrivasse energia dal nucleare che dal carbone, petrolio o gas, tra l'altro a parità di "sostegni" sarebbe pure più economico per me e per i contribuenti, invece abbiamo una manica di "ambientalisti" che spingono per far rientrare nel quadro sostenibile il gas invece del nucleare. Che per carità, sicuramente molto meglio del carbone e petrolio, ma perchè precludersi a priori una fonte energetica pulita e potente per dei preconcetti sbagliati.

Internauta

PUhahahah guarda ti avrei riso in faccia. Stampami delle banconote allora fenomeno!

winzozzlagdroidiphogna

Hai appena vinto il commento boiata del giorno.

Dark!tetto

Questo è un altro discorso ci mancherebbe, ma tra tutti i metodi questo è quello meno peggio, pensa alle mining farm in Cina che bruciavano carbone come dei forsennati

Salvatore Provino

L''impatto ambientale è sicuramente inferiore, ma non è che lo annulli completamente installando un impianto fotovoltaico. L'indipendenza dalla rete e il costo minore dell'energia per quanto mi riguarda, se parliamo di abitazioni, è la cosa piu appetibile. Risparmio la maggior parte dei danni all'ambiente anche in tanti altri piccoli comportamenti quotidiani e abitudini, avere una fonte di energia rinnovabile è la base. Sono d'accordo sul fatto che essere 100% rinnovabili è tecnicamente impossibile, ma sono anche a favore dell'utilizzo dell'energia nucleare in Italia.

Vittorio

Sì, diciamo che ho i miei dubbi che sia andata così.
Talen aveva già in progetto di dismettere tutte le proprie centrali a carbone. Quindi l'infrastruttura in più l'avrebbero probabilmente fatta comunque.
Solo che gli è convenuto creare una sussidiaria (Cumulus Coin) per sfruttare l'energia a basso costo e pulita per minare e fare green marketing piuttosto che per immettere energia nella rete.

L'articolo in fonte cita anche altre compagnie energetiche private che stanno valutando la questione perché il mining rende di più che immettere nella rete.

Internauta

Avverrà stai tranquillo.
E probabilmente alla fine di questo secolo altro che 11 miliardi di persone come prevedono, ci saranno 1 miliardo di perosne i meno invece.

Internauta

Un tempo con i contanti si poteva truffare poco ed era molto difficile.
Pensate che una banconota deve avere un certo tipo di carta, un certo tipo di inchiostro, di granatura etc.
Pensate che un esperto stampatore di banconote poteva persino riconoscere una banconota vera da una falsa attraverso l'odore dell'inchiostro.
Tutto questo oggi si piano piano sparendo e sarà un disastro a livello economico.
I soldi digitali, essendo volatili e non controllabili, possono viaggiare da una parte del mondo all'altro in pochi secondi, impensabile con le banconote reali.
Un grande economista disse "Con l'avvento del digitale è molto più facile truffare rispetto alle banconote", ricordatemi chi disse questa semicitazione perchè ha ragione in pieno.

Davide

Meglio usare sistemi di transazione classici o meno esosi

Dark!tetto

Certo, ma una volta creata l'infrastruttura si può sempre sperare che lo stato si impegni ad acquistare quell'energia in via preferenziale una volta prodotta come avviene per le FER in Europa

Vittorio

Guarda sono d'accordissimo con te. Forse dovevo esprimermi meglio e parlare di ridurre gli "sprechi" piuttosto che i "consumi".
In questo momento il mining è un'operazione che io reputo uno spreco di energia.

Vittorio
mi sembra di capire che ci sarà un'espansione dell'impianto dedicato ai BTC che non sarebbe mai avvenuto e questo è positivo invece.

Mah, ho dei dubbi sia così.
Semplicemente in questo momento rende meglio minare che fornire energia elettrica alla rete.

Mostra 1 nuova risposta

Le batterie sono talmente riciclabili che le prime città che hanno provato ad incentivare le auto elettriche a noleggio hanno cimiteri di auto di cui non sanno come disfarsi.

È molto costoso e i processi per smaltirli sono solo sperimentali. Difatti il riciclo di queste batterie è fermo a percentuali veramente basse

Funz

bastano e avanzano, è già evidente oggi visto che quasi tutti i nuovi impianti installati sono rinnovabili.
Il nucleare è morto e sarebbe finalmente ora di fargli il funerale; le vecchie centrali a gas OK per sporadici backup, stoccaggio OK in forma massiccia, noi partiamo avvantaggiati dall'enorme quantità di idroelettrico che abbiamo, ed è perfetto per lo scopo.

Funz

Dovevi rivolgerti ai libici, che ti fornivano pure il plutonio...

Funz

lo dicevano 50 anni fa, "fra 30 anni"
Tra 30 anni saranno sempre "fra 30 anni"

Funz

Un aumento del 20 o 30% per elettrificare i trasporti, nel corso di un paio di decenni, non è un gran problema né tecnologico né economico.
Specie guardando al crollo dei costi delle rinnovabili e al boom delle installazioni... all'estero, ovvio, perché da noi ci crediamo più furbi ma...

Funz

tra 30 anni? Oggi le batterie sono riciclabili quasi al 100%. I barili di petrolio che bruci per far andare un'auto a benzina, come li ricicli? Facendoli passare nei tuoi (nostri) polmoni!

Dark!tetto

Il discorso è lungo e complesso, senza dubbio la riduzione dei consumi è sempre una cosa buona, ma non è riducendo i consumi della parte di mondo "evoluto" che si risolve il problema. La soluzione, secondo gli studiosi del settore da anni, è accompagnare i paesi meno evoluti nella loro rivoluzione affinchè la nostra esperienza renda il loro passaggio meno impattante. Sappiamo benissimo quali conseguenze hanno avuto le nostre rivoluzioni industriali sull'ambiente, magari per l'altra metà del monndo facciamo il possibile per evitarli. Il nostro stile di vita già è meno impattante rispetto a qualche decennio fa, ora dobbiamo solo capire che anche se il tutto avviene lontano dai nostri occhi (Cina, India, Africa) ha conseguenze su tutto il pianeta

luca bandini

ma un mio commento sotto uno di questi mille articoli era una fottut@ battuta! non dovevate prendermi sul serio e usare il nucleare.
roba da matti

Danylo

I Bitcoin non generano denaro dal nulla, ma sono solo uno spreco di energia

Dark!tetto

Io resto basito del fatto chec'è chi è convinto che si buttano centinaia di miliardi di incentivi in rinnovabili per annollare i costi energetici e non l'impatto ambientale. Tu per casa tua puoi sempre installarlo il tuo bel impianto come abbiamo fatto tutti, ma sta convinzione che una qualsiasi industria può funzionare con il FV o l'eolico è una falsa convinzione, per quello ci vogliono le fonti programmabili. Penso che il commento era rivolto a chi crede alla balla del mondo 100% o anche solo di un'Italia 100% rinnovabile.

Dark!tetto

Da quel che mi sembra di capire l'espansione dell'impianto con il potenziamento avviene esclusivamente perchè verrà usato per i BTC, se e quando ciò non sarà più conveniente quell'energia verrà inoltrata alla grid e sostituirà carbone e petrolio. Meglio una centrale nucleare che nell'intero ciclo vità è la meno impattante delle fonti energetiche a sto punto che qualsiasi altro tipo di trovata fantasiosa.

Vittorio

Ma su questo posso anche essere d'accordo. Il problema è che vanno anche ridotti i consumi o quantomeno vanno mantenuti stabili (considerando che siamo sempre di più sul pianeta e sempre più persone avranno bisogno di energia elettrica).

Dark!tetto

Premesso che non cambia nulla in fin dei conti, perchè quell'energia pulita che deriva dai reattori la sottraggono alla rete e verrà rimpiazzata da energia meno sostenibile del nucleare, mi sembra di capire che ci sarà un'espansione dell'impianto dedicato ai BTC che non sarebbe mai avvenuto e questo è positivo invece.

Dark!tetto

Parlando di energia, il nucleare è la forma di energia più pulita in assoluto per ciclo vita, anche di Solare ed eolico

Dark!tetto

Quella di Eni è puro marketing per spingere l'opinione pubblica verso la fusione, stigmatizzando implicitamente la fissione, così l'opinione pubblic si fissa sulla fusione che non ci sarà prima di 50/80 anni e loro sono liberi di spacciare la loro energia dal fossile fingendosi ambientalisti.

Vittorio

Esatto, le due cose sono altrettanto importanti. Non puoi ignorare una delle due.

Dark!tetto

Cioè è la prima cosa sensata per quanto riguarda Bitcoin e Ambiente, meglio bruciare carbone e petrolio per minarli eh...

Canvas

Prima o poi il nucleare lo ritireranno fuori anche qui in Italia, chi ha visto il mese scorso la pubblicità che facevano sul reattore nucleare a confinamento magnetico? Ultimamente non mi è capitato più di vederla.

Nicoz

3. Ridurre gli esseri umani

Davide

Questa è esagerata. Immagino che farà muovere qualche coscienza verso un possibile ban

TheBoss

parlando di salute, per migliorare la forma fisica delle persone bisogna:
1. Curare l'alimentazione
2. Fare una corretta attività fisica

77fabio

Dove sono i f3ssi del "le criptovalute usano solo energia green"? Già mettere green e criptovalute nella stessa frase è da insulto, ora proprio...

HeySiri

Però devi ammettere che è affascinante

unbe

che schifo.

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Recensione Intel Core i7-11700K: potenziale nascosto, ma occhio ai consumi

Recensione ASUS ROG Zephyrus S17, tanta roba ma che prezzo!

Recensione GIGABYTE RTX 3080 Ti Vision OC: il giusto mix tra prestazioni e design