Parallels per Chrome OS ora supporta i processori AMD Ryzen

27 Aprile 2021 17

Parallels Desktop per Chrome OS ora supporta Chromebook e Chromebox con alcuni processori AMD. Il software di virtualizzazione è arrivato sul sistema operativo di Google da qualche mese, grazie a una partnership voluta proprio da Mountain View per migliorare l'offerta di programmi eseguibili dalle macchine. Finora, solo un certo quantitativo di configurazioni, tutte basate su processori Intel, era disponibile.

Con la nuova versione del software di virtualizzazione, cambiano quindi i requisiti minimi di sistema: un Intel Core i5 oppure un AMD Ryzen 5 o superiori, affiancati da 8 GB di RAM e almeno 128 GB di archiviazione interna (i valori di entrambe le memorie raddoppiano per la configurazione consigliata).

Parallels ha anche aggiunto dodici nuovi modelli la cui compatibilità è stata estesamente certificata: sono prodotti da HP, Lenovo, Acer, Dell e ASUS. In totale, quindi, i Chromebook e Chromebox tra cui aziende e scuole possono scegliere sono 21. L'elenco completo è come segue:

  • Già supportati in precedenza:

    1. HP Elite c1030 Chromebook (CPU Intel)
    2. HP Pro c640 Chromebook (CPU Intel)
    3. HP Chromebox G3 (CPU Intel)
    4. Lenovo Yoga C630 Chromebook (CPU Intel)
    5. Google Pixelbook (CPU Intel)
    6. Google Pixelbook Go (CPU Intel)
    7. Acer Chromebook Spin 713 (CPU Intel)
    8. Acer Chromebook Spin 13 (CPU Intel)
    9. ASUS Chromebook Flip C436FA (CPU Intel)
  • Novità:

    1. Acer Chromebook Spin 514 (CPU AMD)
    2. Acer Chromebook 714 (CPU Intel)
    3. Acer Chromebook 715 (CPU Intel)
    4. Acer Chromebox CXI4 (CPU Intel)
    5. Dell Latitude 5300 2-in-1 Chromebook (CPU Intel)
    6. Dell Latitude 5400 Chromebook (CPU Intel)
    7. Dell Latitude 7410 Chromebook (CPU Intel)
    8. ASUS Chromebook Flip CM5 (CPU Intel)
    9. ASUS Fanless Chromebox (CPU Intel)
    10. ASUS Chromebox 4 (CPU Intel)
    11. HP Pro c645 Chromebook (CPU AMD)
    12. Lenovo ThinkPad C13 Yoga Chromebook (CPU AMD)

La nuova versione di Parallels include anche alcuni aggiornamenti delle funzionalità, ovvero:

  • Parallels ora è in grado di permettere al sistema virtualizzato di accedere a webcam e microfono, così gli utenti Chrome OS Enterprise possono usare le più famose app Windows desktop di videoconferenze e videochat che ancora non hanno una versione Web. Tra questi si segnalano Zoom, Cisco Webex e GoToMeeting.
  • Discorso analogo per le periferiche USB, specialmente smart card, chiavette flash e hard disk esterni.

17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rendiamociconto

serve leggere e capire che sono capacità...la maggior parte delle persone non capisce la lista della spesa

Foo

capacita' no... nel senso che non servono chissa' quali capacita', serve saper usare internet :)
per questo dicevo che serve solo la voglia di documentarsi un attimo

Rendiamociconto

voglia e sopratutto capacità di farlo

Foo

perche' con QEMU l'ho fatto anche abbastanza facilmente... certo magari non e' proprio alla portata di tutti (non perche' e' complesso, ma perche' non tutti hanno voglia di immattirsi e documentarsi una mattinata per far funzionare tutto)

Rendiamociconto

non ne ho la minima idea mi spiace

ziovax

E' un'opzione solo per le aziende, in ambito enterprise e non consumer.
Può servire alle aziende che vorrebbero passare a Chrome OS, ma non possono poiché legate ad un applicativo win32 only.
Non serve per far girare webex o zoom sui chromebook privati: queste hanno già versioni native perfettamente funzionanti.

Foo

pero' penso che se hai un pc prestante non nativo chrome os, piuttosto che mettere chrome os metti direttamente linux (nella maggior parte dei casi)

Foo

si questo e' verissimo.
con parallel e' possibile fare il gpu passthrough?

cristian fabbri

Beh, visto che Chrome Os lo puoi installare un po dappertutto magari uno ha già un pompato e con Chrome Os andrebbe come un fulmine e potrebbe virtualizzare un po tutto senza particolari problemi.
Ovviamente è un controsenso perché a sto punto compro un PC cesso usato e ci installo chrome Os per usarlo in maniera più produttiva senza spendere 300/400 in un Chromebook nuovo che ha un hardware, come giustamente dici tu, da anteguerra!

Rendiamociconto

che uno va settato, non ha supporto e va a fortuna....l'altro è out of the box, commerciale e supportato.
Il mondo non gira a nerd/geek punto di vista e relazione.

Rendiamociconto

per fare l'alternativo a sto ca..o come chi compra mac per metterci su windows

sopaug

quindi compro un chromebook ma non va bene un modello scarsone, devo prenderlo pompato per usare virtualizzazione e non restare zoppo dei programmi che ho sotto win.
Ma perchè non comprare win direttamente? Non ditemi che costa meno, perchè non è vero.

Okazuma

Non ho capito una cosa.
" Google spiega che Parallels sarà integrato in Chrome OS e promette una performance migliore rispetto a quella "in streaming" - oltre naturalmente all'accessibilità offline. In ogni caso, il piano è di rilasciare questa funzionalità ai clienti Enterprise entro quest'autunno. " cit.

Quindi ora funziona offline o si parla ancora di virtualizzazione in streaming?

Okazuma

Qualche mese fa hanno presentato i nuovi Chromebook con specifiche piuttosto pompate e si parlava appunto di Parallels.
Ora quei modelli hanno molto più senso

Foo

ma se chrome os e' linux... quali sono i vantaggi di usare parallels al posto di QEMU con KVM?

DefinitelyNotBruceWayne

"Con la nuova versione del software di virtualizzazione, cambiano quindi i requisiti minimi di sistema: un Intel Core i5 oppure un AMD Ryzen 5 o superiori, affiancati da 8 GB di RAM e almeno 128 GB di archiviazione interna (i valori di entrambe le memorie raddoppiano per la configurazione consigliata)."

Proprio l'HW tipico dei Chromebook. Buona parte di quelli in commercio è fatta con avanzi di 5-10 anni fa e stranamente costa comunque 300-400 euro.

NaXter24R

Oh questa mi è nuova. E come virtualizza? Perchè generalmente quello che fa girare Chrome OS non è mai un portento di potenza

Samsung Galaxy Book Pro 360: le nostre prime impressioni

Samsung Galaxy Book e Galaxy Book Pro ufficiali: leggeri e veloci

App e gadget low cost per imparare a suonare la chitarra durante il lockdown

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige