Sony svela i primi dettagli sul sistema VR next-gen di PlayStation 5

23 Febbraio 2021 43

Sony ha confermato ufficialmente che è al lavoro per mettere a punto un sistema VR dedicato a PlayStation 5. L'annuncio non contiene molti dettagli sul prodotto, ed è bene tenere a bada gli entusiasmi visto che non arriverà a breve, ma la notizia è degna di nota perché rappresenta la prima, esplicita e concreta conferma della volontà di continuare a portare avanti un percorso iniziato oltre quattro anni fa con il lancio del visore PlayStation VR di PS4. A dare l'annuncio è il vicepresidente senior di Sony, Hideaki Nishino che sottolinea:

Oggi sono lieto di annunciare che il nostro sistema VR di nuova generazione è in arrivo su PlayStation 5, in grado di garantire l’esperienza di intrattenimento definitiva con drastici miglioramenti in prestazioni e interattività. I giocatori avranno modo di scoprire un senso di presenza ancora più forte e di immergersi ancora più a fondo nei mondi di gioco una volta indossato il nuovo visore.

MIGLIORATO IN TUTTO RISPETTO A PS VR

Nota: immagini (sopra e in apertura) illustrative non si riferiscono al nuovo visore di PS5

Prematuro parlare di caratteristiche tecniche complete, eppure qualche dettaglio ufficiale non manca. Il nuovo sistema VR (visore più controller) parte con la premessa di potenziare sotto ogni aspetto l'attuale PS VR.

Sony cita in particolar modo la risoluzione, il campo visivo e il sistema di tracciamento, precisando che tutte queste caratteristiche saranno migliorate rispetto al visore di PS4. Il produttore aggiunge poi che si tratterà di una soluzione cablata - niente sistema wireless come suggerito da precedenti brevetti - che si collegherà a PS5 con un singolo cavo.

Capitolo controller: l'azienda nipponica conferma che il nuovo strumento di input riprenderà alcune caratteristiche peculiari del controller wireless Dualsense di PS5 - viene in mente in primo luogo il nuovo sistema per il feedback aptico - e che avrà un design più ergonomico.

Per ora le anticipazioni sulle specifiche si fermano qui:

questo è solo un assaggio delle tecnologie espandibili sulle quali stiamo lavorando per realizzare la nostra visione di una nuova generazione di giochi ed esperienze in realtà virtuale, dice Sony.

Un aggiornamento del sistema VR di PlayStation è necessario per rimanere ancorati ad un settore che nell'ultimo anno è stato caratterizzato dall'arrivo di un prodotto come Oculus Quest 2 (recensione) capace di ravvivare l'interesse nei confronti della realtà virtuale applicata all'intrattenimento. Il futuro sistema VR di PlayStation 5 non è equiparabile al Quest 2 (quello di Sony è un sistema dipendente dalla console, il Quest 2 è standalone), ma in comune hanno la capacità di rivolgersi ad un pubblico meno di nicchia rispetto a quello interessato ai più costosi visori e sistemi VR per PC. La potenza di calcolo di PlayStation 5 permetterà di gestire un visore con una risoluzione più elevata che produrrà immagini più realistiche.

QUANDO ARRIVA

Nota dolente: ci vorrà del tempo per arrivare al lancio del prodotto commerciale. Sony esclude che il debutto possa avvenire quest'anno, perché c'è ancora molto lavoro da fare. Nelle retrovie comunque gli sviluppatori si stanno già adoperando per supportarlo:

C’è ancora molto lavoro da svolgere per ultimare il nostro nuovo sistema VR, quindi non uscirà nel 2021. Volevamo comunque fornire questa notizia in anticipo ai nostri fan, dato che la comunità di sviluppatori ha già cominciato a lavorare su nuovi mondi da esplorare in realtà virtuale.

Nell'attesa gli utenti PlayStation 5 dovranno accontentarsi di usare il visore PS VR che verrà comunque valorizzato dai nuovi titoli in uscita, tra cui After The Fall, Sniper Elite VR e Humanity.


43

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
xpy

Non è fare il bagarino, è rivendere un prodotto di cui c'è scarsa disponibilità, è la legge di mercato, il bagarinaggio è tale, ed è illegale, solo se riguarda eventi irripetibili nel tempo (concerti, spettacoli, etc...), questo sarebbe re-sell, che altro non è che un investimento

no. assolutamente no.
c'è scritto che i giochi PS arriveranno su pc.
nel momento in cui arrivano su altre piattaforme NON controllate da Sony NON sono più esclusive.
la mia non è una riscrittura ma una deduzione logica di quello che avverrà.

CinoCv

Si infatti, ho da poco preso un Rift s (primo visore dopo averne desiderato uno fin dal DK1) e dal giocare col mio, a passare di nuovo al psvr (di un mio amico) non c'è veramente storia. con il visore PS devi stare in una zona ben definita dalla videocamera e quando ti giri c'è un alto rischio che il tracciamento vada a maiali. Solo ora riesco ad apprezzare quanto il tracciamento inside-out di oculus sia preciso e faccia veramente spavento.

CinoCv

Ma in realtà non serve una sala 20x20. Certo è vero che più spazio hai, meglio è, ma per esempio io gioco nello spazio fra il letto e il muro e più o meno si parla di 2x1,5 ed è più che sufficiente per giochi come beat saber, half life alyx, assetto corsa, skyrim vr ecc ecc. Ovviamente devi stare un minimo attento ma se utilizzi il bordo e i muri di delimitazione in vr vai tranqullo

CinoCv

si autonicchiano AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHH
Fossimo stati su reddit ti avrei dato un qualche award. :')

CinoCv

Si infatti, la cosa dipende dai singoli casi perchè c'è gente non abituata che sta male dopo poco come te (o per esempio mia madre) e poi ci sono persone tipo io e il mio amico (rift s e psvr) che facciamo sessioni di ore ed ore senza nessun problema. L'unico motivo per prenderci una pausa è il non affaticare troppo gli occhi oppure il calore che si genera tenendolo sul volto per svariato tempo, ma tutto lì. L'unico gioco che dopo una mezz'oretta ho iniziato a sentirlo è stato ace combat, gioco di aerei militari, ma quello è un caso limite, magari dopo qualche sessione ci avrei fatto l'abitudine.
Fatto sta che con questi giorni di promozioni oculus, sono riuscito ad accaparrarmi un Rift s semi nuovo e finalmente sono riuscito ad entrare in questo fantastico mondo che non vedo l'ora che evolva ancora di più dato che le potenzialità sono altissime.

Antsm90

Vabbè rivendila allo stesso prezzo (se non ha difetti).
Tu sei felice perché ti liberi di un soprammobile, l'altro è felice perché finalmente ha un'introvabile PS5

Antsm90

Ma va, non l'han mai detto

Antsm90

Moltissimi giochi VR si utilizzano col controller classico, quindi da seduti.

Per tutti gli altri lo spazio tra la TV e il divano nel 90% delle case è sufficiente

Antsm90
comatrix

La mia area di gioco è di 2*1.5 metri, meno del minimo richiesto, per di più mi muovo persino meno perché l'area visiva delle webcam è pure inferiore, in pratica sono in 1*1 metri

https://youtu.be/9RrR1jjOLT4

Ansem The Seeker Of Darkness

E lo spazio per giocare dove lo metti?

comatrix

Non ci sarà mai un metodo per superare ciò dicono, se ne soffri la VR non fa per te, ma non significa nicchia (allora la vettura è di nicchia per caso? Perché come spiegato nel commento precedente è lo stesso concetto).
Al limite cosa si può fare è allenare il cervello, diversi ci sono riusciti (incluso il sottoscritto che all'inizio un pochetto ne ha sofferto, per fortuna leggermente e quindi per me è stato facile allenare il cervello)

Riccardo sacchetti

So benissimo cos'è. E non sono l'unico purtroppo.. in circa 2 mesi noni mi ci sono proprio abituato. Ma la stessa cosa la provano moltissime persone. Finche non verrà trovato un modo per superare pienamente questi "difetti" rimarrà di nicchia. Anche per la mancanza di giochi seri. Li ho trovati quasi tutti giochini da smartphone o poco più. Escludendo half-life e pochi altri ovviamente.

comatrix

Credimi, ci sono giochi con grafica spettacolare, il problema è che il resto non segue purtroppo

https://www.youtube.com/watch?v=foXAmZBUV1E

comatrix

Davvero? Ti suggerisco di guardare qua prima di continuare a scrivere

https://www.youtube.com/watch?v=foXAmZBUV1E

comatrix

Quello non significa che sia di nicchia, significa soffrire di Motion Sickness che non ha nulla a che veder con il fattore di nicchia...
Lo sai che anche su giochi a schermo esiste la stessa cosa? Anche se ovviamente in maniera inferiore, non è mica un fattore solamente di VR, piuttosto lo amplifica.

MOTION SICKNESS: IL MAL DI TESTA DA VIDEOGIOCHI

Vi è mai capitato di soffrire di mal d’auto o, semplicemente, provare nausea e mal di testa improvvisi senza che vi steste realmente muovendo? Questo disturbo è chiamato Motion Sickness, in italiano meglio conosciuto come Chinetosi. La causa che accomuna il mal di testa da gaming alla vita reale è praticamente la stessa e ci fa capire quanto il nostro corpo sia reattivo ad ogni singolo stimolo, perfino quello virtuale.
Partiamo dal principio, analizzando la Chinetosi nelle sue radici principali.
La Motion Sickness è un disturbo neurologico causato da una falsa percezione di movimento da parte del cervello che, ricevendo diversi segnali contrastanti, va in tilt.
Prendiamo come esempio il mal d’auto: siamo in viaggio seduti comodamente e, mentre osserviamo il paesaggio dal finestrino, iniziamo a provare una sensazione di nausea. Che cosa sta succedendo?
Il sistema visivo, composto dagli occhi, cattura il movimento esterno e manda il segnale al cervello. Restando fermi, però, vi è confusione tra il sistema vestibolare, in cui le orecchie rilevano il movimento della testa nello spazio, e il sistema somatosensitivo, tramite cui i muscoli e i tendini rilevano il moto e lo segnalano al cervello. Fra i tre sistemi, dunque, vi è un disequilibrio rilevante, per cui il corpo si sente vittima di allucinazioni da avvelenamento, che tende a eliminare attraverso il vomito, il presunto veleno.
Riassumendo: il sistema visivo rileva un movimento che gli altri due non captano, facendo andare in tilt il cervello.
Fu proprio lo scienziato austriaco Robert Barany ad osservare gli occhi dei passeggeri all’interno di un treno: questi, guardando fuori dal finestrino e cercando di scrutarne l’esterno in movimento, tendono ad eseguire un riflesso spontaneo e veloce, in quanto l’oggetto esce dal campo visivo e gli occhi cercano di focalizzarsi su un altro punto disponibile. Questo particolare movimento ondulatorio è chiamato Nistagmo Optocinetico, un’altra causa di nausea e vertigini.
La problematica della Motion Sickness coinvolge molti giocatori, costretti ad abbandonare la sessione di gaming essendo vittime di mal di testa lancinanti, se non addirittura vomito e sudorazione fredda.
Inizialmente le prime persone ad accusare queste problematiche, virtualmente, furono i piloti dell’esercito statunitense alle prese con simulatori di volo, usufruendo degli stessi per addestrarsi. Adesso, più i dettagli sono realistici, più aumenta il rischio di incorrere in questo problema, ma fortunatamente si può accedere a diverse impostazioni che allevieranno il malessere.
Non è solo il mondo videoludico a mozzare sofferentemente il tempo delle persone, perfino il mondo cinematografico è coinvolto in questo disturbo: furono mandate tantissime segnalazioni nei confronti del film The Blair Witch Project, sotto la regia di Eduardo Sánchez e Daniel Myrick, che provocava una nausea di massa pressoché rilevante, e non di certo per il suo genere horror psicologico.

comatrix

Ah quindi ciò che ti isola è di nicchia, mi sapresti spiegare per quale motivo?
Anche perché molti si isolano di proposito proprio quando giocano, quindi automaticamente si autonicchiano?

Riccardo sacchetti

Io ne ho provati un paio, sempre di Oculus. Quello per PC e quello standalone. Rimango che è una cosa di nicchia.. bellissimo e affascinante ma io non sono riuscito ad usarli e stavo male dopo circa mezz'ora. Resi entrambi.

Nuanda

È inferiore la grafica ma compensa ampiamente in esperienza ed immersivitá.... la nexgen non è solo graficone figliolo....

Motoschifo

Hai l'occasione di rivendere il prodotto allo stesso prezzo di acquisto, io la sfrutterei. Specialmente se non trovi interesse nei giochi.
Tanto entro un anno la situazione scorte dovrebbe sistemarsi... in caso contrario avere una PS5 non sarebbe di certo la preoccupazione più grossa.

E' una tua riscrittura della notizia.

efremis

Ottima notizia!

Certo che è di nicchia, tutto ciò che va "indossato" e che ti isola completamente dal mondo esterno è di nicchia.

Riccardo Cucurullo

ci sono due tipi di persone,chi ha provato oculus quest e chi pensa ancora che la vr è una cosa complicata e di nicchia.

Sparda

Peccato che la qualità dei giochi sia inferiore

Sparda

Peccato che sta scritto che arriverà day gone su pc e valuteranno altri giochi tra quelli già . Le tue sono viaggi mentali da fanboy

Sparda

No. Non sono certi che usciranno tutte le esclusive su pc. Si limiteranno ai giochi ps4 ler il momento.

comatrix

Sai che ho detto la stessa cosa su un ceto ragionamento tipo:

- esce la PS5 che costa 500€, con giochi che si posso contare sulle dita di una mano e va tutto bene

- esce il Quest 2 che costa 350€, con centinaia di giochi Standalone, per di più si può eventualmente collegare al PC, i giochi in questo caso diventano migliaia di cui 100 persino premium, costa troppo ed è di nicchia

Bah veramente...

comatrix

Eh ma la VR è di nicchia ^^

in pratica si.
è la fine della console war e dei cretini che dicono che "Playstation ha le esclusive!"...
ora non le hanno più.

cosa vuol dire questo scusa?
la news ce l'ha Multiplayer come anche altri siti...
lo ha detto Jim Ryan, multiplayer al massimo può riportare la cosa. io ho scritto multiplayer solamente perchè HDblog fa parte dello stesso network...

momentarybliss

Va beh, tanto il vero day one di PS5 è ancora di là da venire, tuttora non se ne trova mezza a meno di non ingrassare gli scalper, cosa che mi rifiuto di fare

T.Bombadillo

Che bella notizia.
Ottimo per l'industria VR.
Manca solo Apple e poi stappiamo il prosecco buono.

-Steck-

"Il produttore aggiunge poi che si tratterà di una soluzione cablata che si collegherà a PS5 con un singolo cavo."
Esattamente quello che dicevo tempo fa, la type c è stata messa li apposta.

Ian

Peccato che multi player punto it ne spari di balle. :) oltre ad avere un dentino avvelenato contro playstation (non ho indagato sulle cause, non mi cale) che rende la metà delle "news" che danno assolutamente inutili (se non per spingere i commentatori a belligerare).

asd555

Quindi un Gran Turismo o un The Last of Us arriveranno su PC?
Buono a sapersi, così evito di comprare PlayStation 5 avendo già la 4 e un PC carrozzato bene.

Nuanda

cando uscirà il VR2 comprerò la ps5..a quel punto forse potremo parlare di nexgen, anche se bisogna vedere il sistema di controllo

su multiplayer(punto)it c'è scritto che i giochi playstation prodotti da sony NON saranno più esclusive ed arriveranno anche su pc...
magari è il caso di aggiungerlo alla news :)

Eragorn87

si me lo stanno dicendo tutti...ma non voglio fare il bagarino

Andredory

Esattamente quel che ho fatto dato che ad oggi la trovo una console quasi inutile per me.

xpy

Considerati i prezzi probabilmente potresti venderla e guadagnarci anche non poco

Eragorn87

Ora comincia ad avere senso la PS5 che tengo come soprammobile... stavo pensando di vendermela visto che non so a cosa giocare

Twitch: storie di ban ambigui, streamer in "rivolta" e regolamenti poco chiari | Video

Super Mario 3D World + Bowser's Fury: prove tecniche di Open World | Recensione

Anteprima Bravely Default II: la nuova casa dei fan di Final Fantasy

Fitness e Realtà Virtuale? Un mix che funziona e diverte | Prova con Oculus Move