Raspberry Pi Pico emula alla perfezione il NES con un prezzo irrisorio

03 Febbraio 2021 46

A circa due settimane dal lancio, Raspberry Pi Pico sta riscuotendo molto successo tra il pubblico degli addetti ai lavori e degli smanettoni a cui piace sperimentare con l'hardware e la programmazione. Il microcontroller proprietario di Raspberry è economico e nasce con ottime doti di versatilità, una caratteristica confermata da diversi utenti che in questi giorni stanno provando varie strade per sfruttare al meglio questo piccolo chip, il tutto ribadiamo con un costo base di soli 4 dollari.

Ultimo in ordine d'arrivo è il progetto del programmatore e gamer Ben Stragnell che su Twitter pubblica un video in cui Raspberry Pi Pico è utilizzato per emulare lo storico Nintendo Entertainment System (NES).

Strangell si dice molto soddisfatto dalle prestazioni del microcontroller e della sua versatilità, sottolineando come riesca ad emulare senza problemi il NES nella sua completezza.


Ricordiamo che Nintendo Entertainment System utilizzava lo storico processore 6502 (da circa 1,8 MHz), mentre la CPU del Raspberry Pi Pico ricorre ad un chip RP2040, un dual-core ARM con frequenza a 133 MHz affiancato a 264KB di RAM; tra le caratteristiche troviamo poi 26 pin GPIO che rappresentano il vero punto di forza di questo microcontroller in quanto a possibilità di interfacciarsi con altri dispositivi.


46

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Forse. Gratuito, un buon editor e scrivi dei programmi con poche righe.
Quando é apparso Arduino, eravamo abituati a programmi costosi e/o complicati. Con processori da 40€. Loro hanno creato qualcosa di semplice e facile da usare persino per chi non avesse avuto le basi dell'elettronica o informatica.
Oggi, qualsiasi sensore possiede una libreria per Arduino e al posto di scrivere 100 righe di codice, ne basta 1: sensore.getTemperatura().

Python si basa sulle librerie come Arduino. Tu non devi imparare Python, bensì leggerti la libreria per capire come fare qualcosa. Poi sí, ci sono regole di base... Ma impari con gli esempi.

virtual

E' per questo motivo (le librerie) che il Pyton ha così successo?

Andreunto

Con tutti gli accrocchi per hdmi e accessori vari, costa di più questo e diventa pure meno compatto di un pi zero w che invece ha tutto già pronto in una schedina più piccola di una ram sodimm

Andreunto

Ha senso se li usi per lo stesso scopo

xan

si si, nel senso che si è scritto tutto lui. dubitavo del fatto che il tutto girasse su una distro linux ultra lite "standard" con sopra un emulatore nes "standard"

Frank

Sì penso anche io che sia uno con le p**** !

Frank

In effetti è uscito con una montagna di documentazione. Ci sono state molte critiche sul fatto che non faccia niente di più di altri microcontroller, ma in effetti questo è un bel vantaggio.

Frank

Sono due prodotti diversi, non ha senso paragonarli.

Bertone

per emulare a spanne si dice che serva un fattore 10 di potenza circa, direi che qui ci stiamo dentro abbondantemente, poi che non sia mai stato scritto non comporta il fatto che non si possa scrivere (cosa che a quanto pare l'utente ha fatto). Leggendo su altri siti dice anche che gira benissimo a metà della velocità di clock di default, quindi vuol dire che ci sta dentro abbondantemente.

3nr1c0

10€ non mi sembra eccessivamente caro il P0

GianL

giusto; questo è quello che ha risposto l'autore:
"It's actually entirely C and ARM/Thumb asm. But (fun fact): Most of the asm is auto-generated from one of the ugliest Ruby scripts in the world!"
Sicuramente è uno che sa dove mettere le mani

xan

si ma l'emulatore è tutta un altra cosa, deve far girare software scritto per una piattaforma diversa. inoltre nessun emulatore NES è stato scritto pensando a queste specifiche hardware.

Bertone

da wikipedia (penso sia abbastanza affidabile) 4.35kB di RAM...micro a 8 bit con frequenza ad 1.77MHz (nella sua declinazione più potente)

Bertone

si ma aveva 1/100 delle risorse di questo micro...

xan

si ma il nest non avviava un emulatore.

xan

ma una distro Linux ultra lite che gira con un 264 kb di ram ? impossibile

In questi processori, l'unica cosa che conta é la community.
Lo vedi ad esempio tra Orange Pi e Raspberry. Pur essendo migliore, non ha mercato.
Texas e ST hanno centinaia di processori migliori dell'AtMega328, ma il mondo intero usa sempre e solo l'Arduino, perché le librerie ci sono e non bisogna leggersi 1000 pagine di manuale per poter usare il DMA per poter gestire un led strip ad esempio. Questa é la differenza.

Puntare a scuola su un prodotto esotico come questo che muore dopo 5 anni ha davvero poco senso.

Però la storia lo mostrerà. Ho imparato a programmare sull'8051, quando tutti dicevano che il Motorola sarebbe stato il futuro. Motorola poi ha cambiato completamente i suoi processori e i codici non erano più compatibili. Oggi, un i9 da 2000€ riesce invece ancora ad eseguire programmi scritti negli anni 70. Ecco cosa fa la differenza.

Credo che chi ha la passione per la documentazione tecnica, lasci perdere questo processore a prescindere. Troppo limitato. Se invece sei uno che ama programmare duro, allora segui piuttosto i processori usati da Paul Stoffregen.

Maledetto

Considerando che costa praticamente il doppio e comunque lo 0 ha bisogno anche lui di parti extra non mi sembra si spenda uguale

Maledetto

Melopero lo vende a 4.50€ e Kubii a 4.20€, considerando che i prezzi che annunciano sono sempre senza tasse non si mi sembra così distante...

boosook

Vero, dipende che uso ne devi fare, anche nel video che ho linkato il tipo menziona la documentazione come uno dei plus principali, forse l'unico vero, assieme alla programmabilità in python, ma sono appunto cose magari molto valide per uso hobbistico/education e meno per uso professionale...

calavera

Complessivamente credo finisca per costare pure di più

Migliorate Apple music

Se devi usarlo per quello praticamente spendi uguale e il po 0 è più prestante

BuBy

però ha gia un uscita video

Bertone

beh, quella ram è un lusso rispetto certi micro con cui ho dovuto lavorare (e penso quello su cui funzionava l'originale NES) xD

Maledetto

A quale pro? Costa di più e non usi tutta quella potenza extra

iclaudio

sleng da tastiera

GianL

Il modo più semplice qui credo sia stato installargli qualche distro Linux ultra lite più una hat (e relativo software) che usa i pin del pettine GPIO per uscire su un socket video (HDMI / VGA) tradizionale.
Dal video si vede che il Pico è montato su un PCB, da lì parte un cavo che finisce su un altro PCB che ha una VGA femmina.

"misà" ... ti prego.

Personalmente ho smesso di guardare il video a "fanboy", l'utilizzo di termini simili inquadra subito il livello di serietà.

xan

non è solo la cpu, devono farsi bastare anche quella ram, compreso di emulatore.

progetto veramente estremo secondo me

iclaudio

ma un assieme che emula tutto il nintendo con il suo bios misà di si

Andreunto

Puro esercizio di stile. Ha molto più senso usare un raspberry pi zero

Bertone

penso che l'output lo faccia su un display collegato mediante SPI o I2C, OS volendo ci sono varie release (RTOS, MQX, ecc) secondo me compatibili essendo se non erro un cortex M0

xan

era la mia stessa idea, ma a questo punto come si riesce a fare un emulatore? anche solo la gestione dell'output video, dovresti scriverti tutto da zero...

Shadowbanned

Un emulatore di per sé non è illegale

GianL

credo che a parte il brand la differenza qui la faccia la documentazione tecnica e tutti i libri / corsi / certificazioni disponibili per insegnanti e allievi di tutte le età ;)

boosook

Boh IMO il brand fa molto... qui una comparativa fatta da qualcuno che non si fa influenzare dall'hype per chi fosse interessato:
https://www.youtube.com/watch?v=cVHCllbN3bQ

GianL

L'utilizzo migliore qui è usarlo come un Arduino per progetti hardware programmandolo in C++ o in MicroPython.

boosook

beh più che altro, se guardi le specifiche, questo aggeggino è immensamente più potente di un 6502 :)

GianL

Nulla di "ufficile" qui, è un utente privato che ha mostrato la fattibilità tecnica anche con limiti hardware di quel che funziona da anni e si può fare ovunque; è il solito emulatore che gira anche su ARM usando ROM scaricate in posti sempre più irraggiungibili, in più qui:
-serve un accrocchio aggiuntivo per avere un'uscita HDMI
-se cerchi di far girare giochi con chip aggiuntivi immagino laggi.

Meglio un qualsiasi PC medio-basso di gamma e BSNES qualsiasi (liscio o come core di Retroarch).

Developer

non avevo dubbi...riescono a far girare rom anche sulle calcolatrici di 15anni fa

Pockocmoc

possono essere verranno

xan

ma quale os supporta?

Alfonso

Come sempre, il prezzo retail è molto distante dal prezzo annunciato.

iclaudio

ste cose fatte in via ufficiale possono essere bloccate da nintendo

AndreDNA

Notevole

Recensione Monitor MSI OPTIX MAG274QRF-QD: gaming al top e non solo

Twitch: storie di ban ambigui, streamer in "rivolta" e regolamenti poco chiari | Video

Super Mario 3D World + Bowser's Fury: prove tecniche di Open World | Recensione

Anteprima Bravely Default II: la nuova casa dei fan di Final Fantasy