AMD pronta ad affidare a Samsung parte della produzione di CPU e GPU | Rumor

01 Febbraio 2021 49

In un periodo in cui la disponibilità di componenti hardware (e non solo) è ai minimi storici, i grandi produttori non possono ignorare più la questione (vedi AMD e NVIDIA per sempio) e iniziano ad esplorare le possibili soluzioni al problema, cercando alternative valide che possano garantire scorte necessarie a soddisfare l'elevata domanda del mercato.

Dopo le recenti indiscrezioni sulla presunta partnership tra Intel e TSMC per i chip a 3nm, dalla rete arriva un'altra "soffiata" che vuole AMD in contatto con Samsung per cedere al colosso coreano parte della produzione dei propri chip, sganciandosi così almeno parzialmente dalla dipendenza da TSMC.


La notizia, ancora non ufficiale, arriva da Hong Kong e riporta che AMD ha intenzione di incrementare del 50% la propria capacità produttiva, il tutto cercando appunto di trovare una valida alternativa a TSMC che, come ben sappiamo, vanta altri clienti "prioritari" come Apple (almeno sui 5nm).

Per questo motivo, l'azienda di Sunnyvale starebbe valutando di utilizzare il processo produttivo di Samsung per le prossime generazioni di processori mobile (APU quindi) e GPU (RDNA 3?). Al momento mancano ulteriori dettagli o conferme da parte di altre fonti, a prima vista però l'idea sembra piuttosto plausibile nonostante andrebbe verificato quale PP Samsung possa soddisfare le esigenze di AMD per i chip di nuova generazione.


49

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rogue Trooper

Dato il divario tecnologico accumulato con Intel, passare a Samsung le CPU non sarebbe male.
Magari anche i chiplet I/O di RDNA 3, mentre a TSMC potrebbero lasciare solo i chiplet GPU e machine learning.
Interessantissimo risvolto.

xan

si errore mio

Arale's Poopoo

Quella di Wikichip per i 5nm di TSMC é solo una stima interna fatta da WC stesso.

In ogni caso, difficile che i 5nm abbiano una densitá piú bassa, dato che i 6nm hanno circa la densitá che ho scritto e che WC da per certa, ricorda anche che i 6nm TSMC sono un miglioramento ulteriore del nodo a 7nm EUV.

Arale's Poopoo

Mai detto il contrario, peró é innegabile che il nodo conta tanto nella produzione di un chip, e questo é specialmente vero per Intel, dato che crea il processo solo per i propri prodotti.

Intendevo questo. ;)

Quello che dici tu lo scrissi anche io pochi minuti prima in un altro commento.

DeeoK

Su Wikichip la da come teorica.

Alessio Ferri

I Ryzen 2000 sono su GF 12nm

xan

si scusate errore mio zen e zen+ li ha fatti gloFo. sorry

Il corpo di Cristo in CH2O

ah già no, infatti. chissà chi li faceva.

xan

mica erano fatti da global foundaries

Arale's Poopoo

Molti produttori di SSD hanno modificato anche le specifiche (peggiorandone le performance) senza dichiararlo apertamente e senza creare linee diverse.

In alcuni casi sono stati mandati ai recensori degli SSD con memorie e controller diversi da quelli poi effettivamente arrivati sul mercato.

Arale's Poopoo

Anche quella di TSMC, ma dipende dalle librerie che usi, per questo ho scritto teorica.

Il corpo di Cristo in CH2O

ah quindi le precedenti cpu zen (zen, zen+) erano prodotti in fase sperimentale? milioni e milioni di processori realizzati con tecniche in fase sperimentale? ah però

DeeoK

Quella di Samsung è densità effettiva, non teorica.

DeeoK

Su Wikichip mi da le densità effettive dei 6 nm molto simili. Quella prevista dei 5 nm TSMC è maggiore di quella effettiva Samsung ma mancano dettagli su quella effettiva TSMC.

xan

da quello che sapevo sotto i 28 nm sono ancora in fase sperimentale

DeeoK

Il pp non fa miracoli, se la tua architettura è indietro resti indietro. Vega, per dire, anche a 7nm performava peggio dei 12 nm di Turing.

Arale's Poopoo

Questo discorso non ha particolarmente senso, perché nello sviluppo di un´architettura il processo produttivo target é importantissimo.

Se é vero che Intel ha dormito troppo sugli allori e ha ignorato sia i miglioramenti tecnologici che di sicurezza cercando esclusivamente il massimo profitto, é anche vero che un processo produttivo migliore, a pari architettura, ti porta a chip che hanno un costo di produzione simile (spesso minore), ma che allo stesso tempo consumano anche parecchio meno. Ergo: diventano piú appetibili in tutti quegli applicativi che sono piú limitati dai consumi (es: notebook ultrasottili e/o senza ventola).

riccardik

Su anandtech hanno postato questa tabellina
https://uploads.disquscdn.c...

Arale's Poopoo

Senza contare che il costo di produzione per mm2 aumenta tantissimo con i nuovi processi produttivi, motivo per cui la strada futura é sicuramente quella intrapresa ad es. nell´ambito dei chip per smartphone (i chip piú economici su processi piú vecchi) unita al MCM

B!G Ph4Rm4

Basta che vai a vedere su wikichip le differenze tra i nodi (anche con stessa nomenclatura). La roba top verosimilmente rimarrà su TSMC

Arale's Poopoo

Mica tanto.
I 5nm di Samsung hanno una densitá teorica che é quasi del 50% inferiore di quella TSMC (~126 contro 173 milioni di Transistor per mm2).

Tieni presente che i 7nm EUV di TSMC hanno una densitá di 113 milioni di Transistor per mm2.

Il problema é che l´architettura fa tantissimo per quanto riguarda i consumi, vedasi ad esempio Snapdragon 888 che pare consumare piú dello Snapdragon 865.

I costi di produzione per mm2 comunque lievitano per ogni nuovo processo produttivo.

Che situazione ingarbugliata! ;)

Alessio Ferri

A 12nm vuoi dire.

xan

hanno impianti di produzione da 65 a 28 nm :D

hanno deciso di non puntare proprio sull'ultimo grido del processo di produzione puntando tutto su processi ben collaudati e dal minimo costo di ricerca e sviluppo

realizzando chip per componentistica minore

Alessio Ferri

Tra 5 anni avrà altre fonderie pronte per i 7nm, quando il nodo sarà vuoto. Il problema è che c'è il grande nulla in coda dietro ad Apple, AMD e Nvidia.

Non ha senso per TSMC investire in aumento di capacità. Dopo chi lo prende? Non c'è molta gente capace di pagare 100 milioni di $ solo per la preproduzione. E non stiamo contanto costi di progettazione e poi i costi per comprare la capacità effettiva. Quante aziende hanno i miliardi di cash che servono per fare ciò? A fatica 100, quante progettano microprocessori e sono fabless? 12 (Apple, AMD, Nvidia, IBM, Qualcomm, Broadcom, Mediatek, Fujitsu, Google, Tesla, Amazon, Alibaba). Quante, una volta che c'è un nuovo nodo, passano tutta la produzione sul nodo successivo? 7 (Apple, AMD, Nvidia, IBM, Fujitsu, Amazon, Alibaba). Quante hanno il volume per occupare le linee di produzione e recuperare i costi? Le 7 di prima.
Dopo che hanno fatto loro il nodo è deserto. 5 società con 4 ordini in croce a testa, chip piccolissimi (pochi mm^2) su nodi con rese fantastiche.
TSMC ha una capacità di 1 milione di wafer all'anno solo sui 7nm. Se Qualcomm producesse solo 865 sarebbero ~700 chip/wafer * 1 milione = 700 milioni di chip.
L'intero mercato mobile di fascia alta non arriva a 500 milioni e quasi metà è Apple.
Quindi ipotizziamo che la capacità si estesa a 2 milioni di wafer a 7nm annui, Qualcomm inizia a produrre solo la serie 700, Mediatek inzia a produrre chip validi e solo da TSMC?

minat0namikaze

Ma in tutto ciò... che fine ha fatto GlobalFoundries?!

Alessio Ferri

Prossima gen dice. Quindi saranno i 7nm Samsung o i 6 nm Samsung.

gridracedriver

Ma pensarci prima no?...

DeeoK

Ma il discorso era "Se vuoi un prodotto di qualità devi avere TSMC". Il problema di Intel non è solo il nodo produttivo, ma proprio l'architettura.

Vacancy

Anche Turing era alla pari di Navi come consumi ma questo non rende i 12nm in nessun modo comparabili ai 7nm.

Sono architetture diverse, non si possono fare confronti 1:1.

Marco

Le GPU non credo, spostarsi dai 7nm tsmc agli 8nm Samsung richiederebbe una riprogettazione del chip. Probabilmente ci si appoggeranno per alcune componenti.
Comunque intanto sarebbe utile se adottassero politiche antibot e antiminers, ma se né fregano sia loro sia Nvidia, tanto le schede le vendono uguale.

DeeoK

Beh, oddio, le GPU nVidia sono Samsung e non mi sembrano così indietro. TSMC è avanti, ma non così avanti.

Giuseppe S.

Non per forza, il chip I/O di Ryzen è a 12nm mentre quello di EPYC è ancora a 14nm.
Quindi potrebbero anche essere questi i chip a passare sui 7nm, in quanto AMD vuole incrementare la produzione per un totale del 50%, e dubito che GlobalFoundry riuscirà ad allocare anch'essa spazio.

Anche se ora che ci penso nell'articolo non specificano i 7nm, inoltre Samsung ha anche lei i 14nm :/
boh forse allocheranno entrambi

riccardik

Quest'anno è stato particolare, la domanda è aumentata e per un certo periodo la produzione è diminuita per cui ovviamente si sono creati dei problemi di disponibilità. In futuro, quando la situazione generale si ristabilirà, sarà improbabile che ci sarà ancora questa disparità

daniele g

attualmente come fa i chip tmsc non c'è nessuno. nemmeno l'efficenza del nodo 7 tmsc è stato raggiunto dai competitor. figurati il 5, anche se è riservato solo a apple per parecchio tempo

B!G Ph4Rm4

Alla prossima tornata è possibile che non abbiano più il vantaggio di PP

GianlucaA

Investire diversi miliardi in una fonderia non è così scontato. Prima di procedere credo voglia avere la sicurezza di coprire la sua produzione per almeno 5 anni.
In caso contrario che AMD non riesca a soddisfare la sua produzione gliene frega decisamente poco

Mostra 1 nuova risposta

Sarebbe bello se ci producessero il chipset prima di tutto, così evitiamo altri X570 usciti male... poi sicuramente schede di fascia medio bassa, AMD ha il vantaggio su nvidia per il processo produttivo di TSMC non penso lo vogliano perdere sulla fascia alta, tantomeno sulle CPU

deepdark

Se non erro la densità dei chip samsung è inferiore a quella tmsc. Ma samsung non ha problemi di produzione?

B!G Ph4Rm4

Il problema è che non credo proprio che manderanno lì la roba "interessante", ma quella a minori prestazioni, modelli con architetture vecchie, probabilmente qualcosa lato server.
1) perchè non è che riprogetti tutto in due giorni
2) perchè samsung non è un 5-10% dietro a TSMC, è un bel po' più indietro di TSMC, e se vuoi roba al top non la puoi far fare a loro, per il momento

B!G Ph4Rm4

L'hanno capita.
Il problema è che credo ci manderanno roba non top, quindi il problema di scarsità di Zen 3 e RX 6000 continuerà ad esserci

Simone

Quando tra i componenti c'è poca differenza non è che mi metto a fare i capricci.
Però per un modello da 2000€ avere a parità di prezzo una SSD che va molto meno, senza dirlo, non è il massimo

Marco P.

Ecco, ci siamo trovati nella stessa situazione. Il mio G5 5590 iniziale con Toshiba, ora ho quello con SSD Samsung.

Marco P.

Lo fa ancora. Ho avuto due G5, uguali. Quello comprato aveva SSD Toshiba e BT 4.2, quello sostituito BT 5.1 e SSD Samsung.
Diciamo molto poco professionali

Sherthes

Il problema è che è sempre stato così, con tutti o quasi (vedi Apple) i PC, sia con SSD, sia con moduli RAM. Es: io ho un Matebook D con RAM Samsung ed SSD SanDisk, ma, il mio stesso modello, comprato nello stesso negozio il giorno dopo per un mio amico, monta RAM Elpida e SSD LiteOn

Luca

AMEN Fratello!

XPS 15 9560 dopo un anno l'SSD Toshiba ha iniziato ad avere dei blocchi corrotti, per fortuna avevo l'assistenza premium e in 3 giorni sono arrivati in ufficio e mi hanno cambiato l'ssd sotto i miei occhi mettendomi il Samsung (detto esplicitamente al telefono). Ora dopo 2.5 anni di utilizzo stress quotidiano per lavoro, è ancora in stato "Buono".

Simone

Bè dovrà essere segnalato però.
Non facciamo come Dell che vendeva gli XPS allo stesso prezzo con SSD diversi

Scemo 3.0

Consumeranno di più ma se possono migliorare la disponibilità perchè no? 10% di consumi in più ma almeno la roba la trovi (forse)

Xiaomi Mi 11 Ultra può battere Samsung Galaxy S21 Ultra? | VIDEO

Samsung Galaxy Book Pro 360: le nostre prime impressioni

Recensione Samsung Galaxy A52 e A52 5G: ecco quale comprerei!

Samsung Galaxy Book e Galaxy Book Pro ufficiali: leggeri e veloci