Almeno 100 milioni di PC utilizzano ancora Windows 7

31 Dicembre 2020 487

Windows 7 è uno dei sistemi operativi più riusciti di Microsoft, superato poi da Windows 10 per tutta una serie di funzionalità e migliorie, ma comunque ancora una delle più amate versioni di Windows. Basti pensare che, a quasi un anno dalla fine del supporto esteso da parte dell'azienda, la percentuale degli utenti Windows 7 è ancora sostanziosa (probabilmente molti in ambito aziendale/amministrativo) e non cenna a diminuire, anzi nell'ultimo periodo sembra essere in crescita, anche se di poco.

Questo è quanto conferma l'ultimo report di StatCounter Global Stats che, relativamente al mese di novembre, segnala che il market share di Windows 7 è cresciuto dell'1%, attestandosi ora a un sostanzioso 17,68%; nel frattempo Windows 10 ora è installato sul 75,96% dei sistemi Windows sparsi per il globo.

Questi dati vanno in direzione simile a quelli forniti dagli analisti di NetMarketShare e coincidono anche con i più recenti studi dello United States Government Digital Analytics Program che - relativamente al traficco web negli Stati Uniti degli ultimi 3 mesi - segnala come il 18,9% degli utenti sia ancora su Windows 7 mentre il 75,8% è definitivamente passato a Windows 10.

Se consideriamo che secondo Microsoft ci sono 1,5 miliardi di utenti Windows, ne consegue che ci sono oltre 100 Milioni di sistemi basati su Windows 7 a livello globale. Questo "attaccamento" al vecchio sistema operativo continua nonostante l'azienda consigli vivamente l'upgrade, soprattutto per ovvi motivi di sicurezza. Ricordiamo che alcune organizzazioni e aziende governative continuano ad ottenere gli aggiornamenti di sicurezza per Windows 7 attraverso gli EDU (extended security update). Si tratta di patch che vengono distribuite a pagamento, e il cui prezzo è destinato a raddoppiare nel prossimo anno (sino a 100$ a macchina per Windows 7 Pro), cercando verosimilmente di forzare l'aggiornamento di macchine e software a un sistema più recente.


487

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
pollopopo

windows 10 è fatto per essere usato dalle persone comuni e per tali è fatto, poi, i tecnici (non tutti) useranno i comandi cmdlet

Dunkirk

Al contrario, per chi lo sa usare bastano due cmdlet e fai quello che vuoi, ma mi rendo conto che chi usa il pc per lo streaming e facebook magari è un po' troppo. Per costoro bastano le impostazioni del menù perfettamente comprensibili e di facile utilizzo.

Dexter

Il problema sono quelli che scrivono "democratico", uno store di questo tipo non sarà proprio per natura mai democratico.

daniele g

quelli con controller pata li butto direttamente. secondo me win7 thin per i pc supporto max 2gb gira discretamente, i programmi che ho messo mi hanno funzionato tutti. con supporto 3gb metto home premium

giovanni

Io qualche mese fa ho visto un PC di un'amministrazione pubblica con Windows XP.

LordRed

Anche tu non scherzi ;)
Fino a prova contraria una LTS è meno recente di una non LTS uscita dopo, concetto molto elementare. E molto elementare la tua risposta sbagliata "Si" come ti ho già spiegato.

Stefano

"sconsiglio anche linux mint, che è basato su versioni meno recenti di ubuntu" ... vabè, scrivi un po' quel che vuoi, tanto abbiamo capito.

LordRed

Figurati! Contento di esserti stato utile

Fabrizio

E' da qualche anno che non smanetto, ero rimasto a ubuntu / kubuntu, open suse e Fedora.
Ma la scelta quasi sicura per far risorgere i pc era Ubuntu, riesce a far girare perfettamente computer che con windows a malapena si accedono e ora che si fa' quasi tutto via browser è adatto anche ai non smanettoni.
Quindi penso di andare abbastanza sul sicuro, grazie del consiglio

LordRed

Ma tu sai leggere? La domanda a cui hai risposto era sui ritardi. Infatti passano più di due mesi tra il rilascio di una Lts Ubuntu e la corrispettiva mint. Ma è davvero così difficile capire la risposta che mi hai dato alla domanda che ho fatto?

Stefano

Hai controllato molto male.

https: // www .linuxmint . com/rel_ulyssa_cinnamon . php

Linux Mint 20.1 è basato su Ubuntu 20.04.1 LTS che è la LTS di Ubuntu attualmente. Dovresti docu.. no vabè, vai pure avanti a sparare mxxxiate sull'intermèt, tanto chi controlla?

LordRed

Ho controllato, non è così. Dovresti documentarti prima di dire bugie, la gente potrebbe credere a quello che scrivi.

Mostra 1 nuova risposta

Se navighi ancora monoscheda può consumare meno, io su chrome che uso veramente poco ho una quindicina di schede, mentre su firefox, usando Conex + Container, ne ho aperte centinaia... circa 600 in questo momento. Ma sono esigenze particolari per lavoro,

Stefano

Si

LordRed

Ho provato il mint e non ho trovato nulla di più o più semplice di un Ubuntu o xubuntu, ecc. Mi sembra un Ubuntu con skin verde, con la differenza di non avere tutto il supporto di una azienda come canonical. L'unico motivo per cui metterei mint è l'innamoramento di quello specifico ambiente desktop (cinnamon mi pare), ma anxhe in quel caso credo lo installerei su Ubuntu

wic2

Non è che le risposte non mi piacciono, sto esprimendo le mie motivazioni per cui non uso e non userei più linux, anche se la prima resta la mancanza di applicativi per me fondamentali o di alternative valide ad essi. In primis per me la problematica è sulle limitazioni nei giochi, dato che uso il pc anche per quello.
Partendo dal presupposto che non ci sia giusto e sbagliato quando si tratta di priorità e preferenze personali.

Linux ha complicazioni/ passaggi extra in alcune situazioni più quotidiane, windows va settato solo se si vuole bloccare ogni servizio che raccoglie dati ecc ecc. e con 1h sono stato volutamente molto ampio (dovessi farlo oggi ci metterei, forse 10 minuti). Per la UI sperimentai un pochino anni fa e semplicemente le soluzioni che ho provato non erano sufficientemente rifinite, ma di problemi non me ne hanno mai dati.

Ho esperienza con ubuntu e concordo che per un utilizzo molto basilare, non richiede nozioni e passaggi extra. Ma sarebbe falso affermare che per utilizzi un minimo più avanzati non si debba aprire mai il terminale.
Ma ribadisco, non voglio convincere nessuno che Windows sia la soluzione. é sempre stato il più "scarso" tra i sistemi PC. Win10 è migliorato di tanto e sotto tanti aspetti e mantiene sempre quella vastità di programmi che lo contraddistingue, ma non è privo di problemi o di limiti.
Ad essere sincero sto rivalutando parecchio macOS, anche se pure esso ha tutti i limiti e gli svantaggi di un sistema che come quote di mercato ha le briciole di windows

Anto

Ecco un altro che non ha letto nulla

Stefano

Nella stessa frase dici che linux ti da complicazioni extra e che per settare in maniera accettabile Win ci devi smanettare un'ora dopo l'istallazione. Inoltre dici che non si può cambiare la ui altrimenti potresti avere problemi. La riga di comando? Mio papà (72 anni) usa ubuntu da qualche anno ma credo che per "riga di comando" possa al massimo pensare a qualche organigramma dell'esercito.
Boh, in fondo ti sei risposto da solo, non prolunghiamo la discussione all'infinito per davvero, ma sei tu che hai fatto una domanda all'inizio, solo che le risposte non ti piacciono.

BerlusconiFica

la penso esattamente come te e se ti lamenti ti danno del tecnoleso...sono i nerd che girano con la chiavetta usb appesa al collo, i mocassini e un tablet 2in1 da 19" sotto il braccio...

wic2

Non voglio prolungare la discussione all'infinito, anche perchè è giusto che ognuno usi ciò con cui si trova meglio e non devo convincere nessuno. La mia era appunto curiosità dato che non uso linux da qualche anno (da utente medio eh nessun uso specifico)

Ti dirò 3/4 delle cose che hai elencato si sistemano in un ora scarsa da quando avvii per la prima volta un pc. La cosa più complessa e che utilizza soluzioni non proprio raffinate è cambiare la UI, cosa che semplicemente non farei. Ti tieni quella che c'è e tempo una settimana non hai problemi (cosa che vale per qualsiasi ui)

Personalmente la cosa che mi è sempre stata un pò sulle balle di tutti i vari sistemi linux che ho usato è che c'è spesso quello strato di complicazioni extra per alcune operazioni semplici. Da utente medio, seppur non ignorante in materia, non dovrei neanche sapere che aspetto abbia il prompt dei comandi.
Ed è appunto questo che mi incuriosiva di cosa ancora oggi attrae di linux, quando alcuni dei vantaggi storici sono andati via via assottigliandosi (reattività, prestazioni e stabilità) in quanto windows ha colmato buona parte di quel gap e l'hardware ormai ne compensa un altra buona parte.

Stefano

Secondo me tu hai qualche problema.

Stefano

Di cose in più non so, ma di cose diverse sicuramente molte. Ad esempio IO non potrei lavorare su un PC che gestisce gli aggiornamenti come fa Win10.

Non potrei usare un sistema che cerca in ogni modo di violare la mia privacy, che mi chiede di re-inserire continuamente le opzioni in cui gli dico di non mandare i fatti miei ad una server da qualche parte del mondo.
Non potrei usare un SO in cui non sono libero di disinstallare dei programmi preinstallati dal produttore dell'OS e che non sono fondamentali al funzionamento della macchina.
Farei fatica ad utilizzare un OS che non mi permette di personalizzare i pannelli e le impostazioni di default per venire incontro alle mie esigenze.

Insomma, questi sono i motivi che spingono ME ad utilizzare linux anche su una macchina recente e potente. Ah, lo uso anche per giocare.

Stefano

Io su linux lo uso da Chrome, con il Plugin che gli fa credere di essere su un pc ChromeOS. Funziona benissimo.

Stefano

"sconsiglio anche linux mint, che è basato su versioni meno recenti di ubuntu"
Che?!?!?

Mint per uno che inizia va benissimo, altro non è che un Ubuntu stabile con un po' di pacchetti e semplificazioni in più. Anche di Ubuntu sempre meglio usare una LTS, che poi è la stessa che usano le distribuzioni "figlie" come Mint.

Stefano

Lo uso ancora in macchina virtuale. Quella con XP invece l'ho abbandonata da qualche mese.

autodelta156

Peggio per loro quando diverranno parte di una botnet o verranno scammati a dovere con qualche ransomware

Berserker02

Con 2 giga di ram apri giusto 1 finestra di Firefox. Alla terza pagina il sistema rallenta che pare coperto di melma .....

stefano

beh come tutte le aziende direi

se si vuole stare sicuri, l'unico modo è usando linux.
Attualmente cosa/chi non vende i nostri dati?

Fabrizio

Grazie non lo conoscevo, ci dò subito un occhiata

Fabrizio

12 anni, ma con HW decente per i tempi. Ubuntu mi ha aiutato a far resuscitare questi PC, non conoscevo lubuntu ci darò un'occhiata grazie

LordRed

Un utente windows 7 che non passa a windows 10 perchè windows 7 prende nuova vita non penso sia nei piani di microsoft

LordRed

Vai con Ubuntu o sue derivate, il più supportato e adatto all'utente normale (sconsiglio anche linux mint, che è basato su versioni meno recenti di ubuntu). Evita distribuzioni da smanettoni se vuoi un prodotto pronto all'uso e affidabile

F F

E va in loop cosi, ( cosa che di solito mon fà) https://uploads.disquscdn.c...

F F

No praticamente io faccio sempre, che se installo windows 7 e poi mi fa scegliere quale partizione dell hard disk, io lo riscrivo sopra, in modo tale che ho windows 7, e poi sul risorse del computer, mi trovo la cartella *Windows old* che sarebbe il 10 che avevo* tanto ho tutto sui dvd e cd, quindi poco mi frega se perdo qualcosa. Ora sto provando con legacy, l'uefi già mi aveva dato problemi con ubuntu in passato.

STAFF

Credo sia normale, prima usavo diversi programmi per creare CFW dei Nokia con Symbian, adesso non riuscirei neanche ad avviare l'eseguibile.

Developer

ma devi formattare o fare un dual boot?

Maurizio Tosetti

Che difficolta hai avuto ?

F F

Provato svariate volte. Non lo digerisco.

F F

Mi fà l'installazione mi richiede il riavvio e mi si pianta al boot, e mi fa scegliere o il 10 o la installazione del 7, se scelgo il 7 mi da errore, e quindi devo tornare sul 10...

F F

Eppure ste cose le facevo ogni giorno, piu vado avanti e piu non mi ricordo una mazza! Comunque grazie

Luca
Richard “Rage” Salvato
Developer

dipende da quanto é vecchio perché alcune sono piú leggere di altre riducendo programmi e la parte grafica. quasi tutte le distro comuni sono adatte ad uso base dato che contengono browser e ambiente office.
su pc con 15anni uso di solito lubuntu(per i piú lenti) o xubuntu.
proverei le distro piú comuni perché la community aiuta in caso di problemi con driver/impostazioni.

Aster

e un errore illustrativo!hard disk era nuovo di zecca appena pure ssd.con una clonazione va tutto liscio

Emiliano Frangella

...come 7

pollopopo

lascia perdere.... le tue stesse parole danno l'idea di quanto sia contorta la gestione delle impostazioni...in win 10 in particolare.

Venom Snake

Hard disk da buttare. Mi pare te lo segnali un errore in fase di scelta di partizione, prova a cambiare hard disk o a installare Windows su una partizione da 30/40 gigabyte

cipo
gianni polini

Bhe, c'e' da dire che ci sono mercati come quello africano, ma soprattutto asia ed india dove questi sistemi sono piu diffusi.
Tenete presente che il mercato africano e' ancora molto legato ai feature phone :)

Danilo

Consiglio Manjaro kde plasma una scheggia e leggerissimo da quando l'ho installato un anno fa non ho mai sentito partire le ventole contrariamente a ubuntu poi bhe la personalizzazione è ai massimi livelli

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige

Recensione Honor MagicBook Pro, occhio ai paragoni azzardati!

Huawei Watch Fit, GT 2 Pro, FreeBuds Pro e MateBook 14 AMD | Prezzi e Anteprima

Le 10 migliori estensioni per Chrome che utilizziamo quotidianamente