Radeon RX 6800 XT: i partner AMD si sfidano con i modelli custom più spinti

25 Novembre 2020 37

A distanza di una settimana dal lancio delle Radeon RX 6800, i partner AMD presentano ufficialmente oggi i modelli custom delle schede, con un occhio di riguardo ovviamente per la più potente Radeon RX 6800 XT, proposta dai vari brand in alcune varianti decisamente spinte, soprattutto per quanto riguarda le frequenze e il sistema di dissipazione.

Tra i prodotti annunciati oggi, alcuni dei quali abbiamo già trattato, andremo ad analizzare le caratteristiche delle varianti top di ogni brand, in dettaglio:

ASUS ROG STRIX LC RX 6800 XT O16G GAMING

Della ASUS ROG Strix LC RX 6800 XT O16G GAMING abbiamo parlato in diverse occasioni, soprattutto per il particolare sistema di raffreddamento adoperato dal produttore taiwanese che per l'occasione di affida a un dissipatore ibrido aria liquido che, di fatto, permette ad ASUS di offrire la Radeon RX 6800 XT più spinta sul mercato.

La scheda ASUS è equipaggiata con un cold-plate in rame che raffredda GPU e VRAM, aiutato non solo dalla pompa e dal radiatore da 240mm, ma anche di un più tradizionale ventola blower che invece ha il compito di raffreddare il resto della componentistica.


Tra le caratteristiche della scheda non mancano le tecnologie proprietarie ASUS Auto-Extreme, Super Alloy Power II e Fan Connect II, l'alimentazione infine è affidata a un doppio connettore PCI-E 8pin. Quanto alle frequenze, la versione di ASUS, aiutata dal raffreddamento a liquido, è al momento tra le più spinte, con un Game Clock a 2136 MHz e Boost clock che arriva a 2360 MHz (2410 MHz secondo le prime recensioni); i 16GB di VRAM GDDR6 rimangono però impostati a 16 Gbps. Non manca ovviamente la retroilluminazione ARGB con ASUS Aura Sync.

POWERCOLOR RED DEVIL RADEON RX 6800 XT LE

Un altro modello molto atteso è la PowerColor Red Devil Radeon RX 6800 XT Limited Edition, tra le più elaborate e interessanti con raffreddamento ad aria. La scheda utilizza un mastodontico dissipatore a triplo slot, 7 heatpipe e tripla ventola (due da 10 e una da 9 cm), con un elaborato design che, come per altri modelli, ormai non può fare a meno dei LED RGB.

A bordo ovviamente troviamo solo componentistica premium, con un'alimentazione a 16 fasi e doppio connettore PCI-E 8pin; secondo quando dichiara PowerColor la sezione di alimentazione della scheda è capace di gestire 480W senza problemi.


La proposta PowerColor è dotata, come molte altre custom, di un Dual-BIOS che permette di settare la scheda in modalità Silent; in base alla scelta le frequenze GPU Game e Boost variano come segue:

  • Game 2090MHz (OC)/ 2015MHz (Silent)
  • Boost 2340MHz (OC)/ 2250MHz (Silent)

MSI RADEON RX 6800 XT GAMING X TRIO 16G

Passiamo ad MSI e alla sua RX 6800 XT Gaming X TRIO, anche questa molto generosa in dimensioni con un dissipatore Twin Frozr 2 a tripla ventola TORX 4.0 che, unite alle Core Pipe, garantiscono ottime temperature di esercizio con una bassa rumorosità grazie alla funzionalità Zero Frozr. Anche in questo caso il form-factor dovrebbe essere a triplo slot mentre il sistema di illuminazione RGB Mystic Light permette di creare effetti originali e personalizzati, gestibili dal software proprietario.


Anche MSI opta per due connettori PCI-Express 8pin, mentre per le frequenze operative si parla di 2045 MHz in Game Clock e Boost Clock a 2285 MHz. Inutile dire che al momento mancano dettagli sui prezzi per l'Italia, disponibili solo quanto i prodotti arriveranno sul nostro mercato, verosimilmente dopo le feste.

ASROCK RADEON RX 6800 XT TAICHI X 16G OC

Radeon RX 6800 XT Taichi X 16G OC rappresenta invece la top di gamma targata ASRock, con dimensioni possiamo dire che si allineano al modello di MSI e sempre con sistema di raffreddamento a tripla ventola. La scheda utilizza il dissipatore Taichi 3X con ventole Striped Axial e 8 heatpipe in rame nichelato con un'ampia base (sempre in rame); anche in questo caso è prevista una modalità 0dB Silent che abbatte la rumorosità, soprattutto quando la scheda non è sotto sforzo e le ventole vengono praticamente fermate.


Il sistema di illuminazione Polychrome Sync gestisce i vari effetti dei LED ARGB, inoltre è presente uno switch sul PCB che permette di disabilitare all'occorrenza tutti i LED. La ASRock RX 6800 XT Taichi X offre anche un back-plate rinforzato e il Dual-BIOS, mentre per le frequenze GPU troviamo un Game Clock a 2110 Mhz con Boost a 2360 MHz; il tutto è gestito da un'alimentazione ausiliaria che prevede 3 connettori PCI-E 8pin.

GIGABYTE AORUS RADEON RX 6800 XT MASTER TYPE C 16G

Anche Gigabyte non si risparmia e presenta quella che a prima vista sembra la variante più imponente delle Radeon RX 6800 XT, la AORUS RX 6800 XT MASTER TYPE C 16G. Come tutti i prodotti AORUS, anche la nuova arrivata offre il meglio dell'azienda taiwanese, partendo dal massiccio dissipatore "Max-Covered" dotato di due ventole da 115 millimetri e una da 100 millimetri e backplate in metallo.

Le temperature sono tenute a bada da un sistema di 7 heatpipe collegate a una generosa base in rame, abbinati a tutta una serie di accorgimenti e tecnologie che migliorano e ottimizzano il flusso d'aria, mantenendo bassa la rumorosità anche quando la scheda è sotto stress.


Sul lato della scheda troviamo l'ormai classico display LCD personalizzabile AORUS, mentre i LED RGB vengono gestiti dal sistema RGB Fusion 2.0. Gigabyte si allinea al resto dei partner e utilizza due connettori PCI-E 8pin, mentre al momento non ha fornito dettagli sulle frequenze di clock della GPU, verosimilmente molto spinte così come i modelli visti fino ad ora.

SAPPHIRE NITRO+ RADEON RX 6800 XT SE GAMING

Sapphire, tra i partner più importanti di AMD per quanto riguarda le schede a chip Radeon, propone come riferimento la sua Radeon RX 6800 XT NITRO+ SE, prodotto che ovviamente non si discosta dal design reference a tripla ventola ma che a prima vista pare la più sobria tra quelli in esame. Caratterizzato da tutta una serie di ottimizzazioni, il sistema di dissipazione TRI-X di questo modello dovrebbe garantire ottime prestazioni, permettendo anche di guadagnare ulteriore margine grazie all'overclock (così come le altre schede).

Molte le novità introdotte da Sapphire, tra queste un nuovo design a V per le alette dell'heatsink e quello ibrido per le ventole, passando ai nuovi pad 6.5K per le memorie che, stando al produttore, dovrebbero garantire di raffreddare al meglio i chip, così come per la sezione di alimentazione.


La Sapphire Radeon RX 6800 XT NITRO+ SE è dotata di LED ARGB (personalizzabili) e tutta una serie di ulteriori funzionalità che, dati alla mano, richiederebbero un articolo a parte per essere elencate tutte. Quanto alle frequenze infine, il modello di Sapphire offre un game clock a 2110 MHz e Boost a 2360 MHz; segnaliamo che, anche in questo caso, l'alimentazione supplementare è garantita da due connettori PCI-E 8pin.


37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lupo Alberto

No, vabbè, ti blocco.

Arale's Poopoo

Quindi ammetti adesso anche di usare piú account?

Bene bene.

Lupo Alberto

Nuovi account, vecchi nemici.

Continua pure...

Arale's Poopoo

Io non ti ho accusato di un bel niente.
Ci pensi benissimo da solo.

Lupo Alberto

Esatto. Quella cosa che non quadra è la tua accusa nei miei confronti, additandomi come uno di quegli scriteriati disposti a spendere qualsiasi cifra per una scheda grafica.
Io, al momento, gioco a WoW Shadowlands con la mia 590 a 1080p UW e sto benissimo così. Quando i prezzi saranno più stabili passerò ad un 1440p UW con Ryzen 5000, Radeon 6000 e x570. Ma se ne parla tra almeno un mesetto. Almeno.

Arale's Poopoo

Infatti per ASUS e MSI ho scritto che dipende dalla generazione e dalla scheda.

Tipo la 5700XT TUF era uno schifo e hanno cercato scuse.
Ma anche il portatile (sempre TUF) con Ryzen 4800H+2060 con VRM bollenti in cui hanno detto che non si possono tenere a bada tutte le temperature.

Comunque XFX non ha solo cannato con la Thicc 2.
Non é un caso che le loro schede siano sempre le piú economiche dopo le powercolor. Tra l´altro il cooler della Merc 319 fa schifo quasi quanto il THICC3.
Hanno fatto un sacco di cavolate e continuano a farle.

Mentre di PowerColor si salvano solo le RedDevil.

Ad esempio tanti con le RX390 hanno dovuto mandare le schede in RMA per problemi (se non ricordo male crashavano in continuazione a frequenze stock), il dissipatore DD che usavano teneva i VRM a temperature altissime, l´assistenza ci mette settimane prima di rispondere ecc.

Riguardo la serie 6000 per ora é troppo presto parlarne. Sono state distribuite troppo poche schede ed é passata una sola settimana dall´uscita, quindi non sappiamo niente dell´affidabilitá e i reviewer seri e IMHO di fiducia per ora non hanno fatto review delle schede custom, sia per mancanza di tempo (sono uscite troppe cose in troppo poco tempo) ma anche per mancanza di voglia data dall´ennessimo paper launch.

Greg Salazar ne ha fatto un video setimana scorsa, Paul´s Hardware oggi ha pubblicato il video di una torta rotfl

Arale's Poopoo
Lupo Alberto • a day ago

La situazione è tale che la moltitudine di fanatici arrapati di schede grafiche la comprerebbero a qualsiasi prezzo.

Quindi l´hai comprata?

Lupo Alberto • 12 minutes ago
Purtroppo sei nuovamente in errore.

Qualquadra non cosa.

Lupo Alberto

Purtroppo sei nuovamente in errore.

Diego Paolini

concordo asus è da evitare anche se non ho visto per la serie 6000, gygabite di solito non eccelle come sapphire ma fa cmq ottime gpu

Diego Paolini

asus? cmq xfx è ottima per amd da quello che avevo visto la 480 era una delle migliori, credo che abbiano toppato solo con la rx5700xt thicc2.....mentre sapphire è sempre una garanzia mentre asus lasciamo perdere ed anche msi ne ha sbagliate alcune...cmq per la serie 6000 sembra che la migliore sia la red devil consumi piu bassi della reference ma con clock piu alto e overclock che arriva a 2700mhz

Kyotrix

Servirebbe una sfida al prezzo più basso...

Simone Battista

direi che nel dubbio andró di sapphire

Arale's Poopoo

Quindi l´hai comprata?

Arale's Poopoo

XFX top 3? Viene considerata da anni il brand peggiore dopo PowerColor.

I brand migliori sono generalmente Sapphire (che crea anche le reference e i cooler per AMD), Gigabyte e ASUS/MSI (dipende dalla generazione e dalla scheda specifica).

Lupo Alberto

Ancora troppo presto per acquistarle: introvabili e costosissime.
Troppa speculazione iniziale.
Il problema è che evidentemente c'è chi gliele compra ugualmente.

Lupo Alberto

Una bestia.

Simone Battista

Non ho esperienze con i vari brand,ho avuto solo una 1060. Ma su amd ho letto che XFX fa parte della top 3 (?) dei produttori. Perché la sconsigli? Che tipo di problemi danno?

Diego Paolini

non so per le altra ma ho visto la red devil che puo essere overcloccata a 2700mhz

Arale's Poopoo

Esteticamente é carina, Ma XFX da generalmente carte che fanno pena.

Spingono talmente tanto i clock delle memoria e hanno un quality control talmente pessimo che alcune schede mostrano problemi.

E se devi mandarla a riparare buona fortuna: XFX vuole che mandi le schede in Cina e paghi andata e ritorno di tasca tua.1

Dea1993

pero' power color fa gpu super spinte a livelli di clock, e fin qui va bene... ma ho letto che ha anche un alto numero di guasti.
quindi a sto punto sapphire per me rimane (a livello di fama) la piu' affidabile.
pero' sta gigabyte e' davvero molto bella

Antony Coc

Come hai detto tu sul sicuro prendi Sapphire...anche powercolor fa degli ottimi lavori...gli altri per nomea li lascerei perdere asus per prima.

Max

Le Sapphire su AK informatica le danno in consegna per febbraio e costano più di 1000€...
Circa 300€ in più rispetto al prezzo di listino... le 6900 XT cosa le faranno pagare 1500€?

kanna mustafa

SI

Lupo Alberto

La situazione è tale che la moltitudine di fanatici arrapati di schede grafiche la comprerebbero a qualsiasi prezzo.

Lupo Alberto

Hardware Unboxed?

kanna mustafa

C'è già la recensione della 6800xt Nitro + e devo dire che è impressionante , spinta al massimo fa +10% di performance in più rispetto alla reference AMD ( consumando 364W però )

Pip

Manca poco e qualcuno riuscirà a fare un overclock a 3Ghz. Assurdo per una scheda video

ergwenox

ma dobbiamo accontentarci delle immagini o le vendono pure?

Simone Battista

Quella che più mi aggrada esteticamente non è in elenco:la XFX Merc 13

Dea1993

la gigabyte mi piace tanto, sapete per caso come sono in genere le gigabyte amd?
per andare sul sicuro prenderei sapphire, se dovessi scegliere per bellezza boo, gigabyte, sapphire nitro, asrock mi piacciono, anche msi niente male.
a sto giro invece red devil di power color non mi piace, troppo tamarra

La Gigabyte ha l'aria della più sobria. :\

eberg93

Sapphire è l'unica da prendere in considerazione per AMD, al massimo power color se si vuole qualcosa di spinto all'estremo.
E meno male anche per quanto riguarda il lato estetico con Sapphire che si salva. La più squadrata e pulita. Basta spegnere i led (o al massimo settarli bianchi se possibile) per non farla sembrare la roba più tamarra del pianeta. Good job Sapphire.

Dwight Schrute - BASTA PADELLE

"Di recente hai cercato"

SoUlSnAkE

Dichiarati ovviamente, queste costano minimo un 100 euro in più, neanche prima quando le reference avevano dissipatori con sistema blower c’era tutta questa differenza...

costano troppo? parli dei prezzi dichiarati o quelli degli sciacalli che vendono le poche esistenti a cifre folli?

Avrei un coupon di 5 euro, secondo voi conviene?
https://uploads.disquscdn.c...

SoUlSnAkE

Costano decisamente troppo rispetto le reference, per cosa poi visto che temperature e prestazioni si allineano con queste ultime...mha

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Abbiamo messo alla prova la Flip camera di Zenfone 7 Pro e questo è il risultato | Video

Recensione Asus Zenfone 7 Pro: Flip Camera con OIS e prestazioni al top!

Asus Zenfone 7 e 7 Pro disponibili da oggi a 699€ e 799€ rispettivamente