Mac con Apple M1: 16GB di RAM massima e niente supporto eGPU

11 Novembre 2020 313

I nuovi Mac con chip Apple M1 sono la novità delle ultime ore: con i nuovi MacBook Air, Macbook Pro 13" e Mac Mini basati sul primo chip Apple Silicon con architettura Arm inizia infatti il percorso che porterà la casa di Cupertino a tagliare definitivamente i ponti con Intel per quanto riguarda la fornitura dei processori. È un cammino che richiede tempo e che non permette di avere subito una gamma di prodotti pronta a rimpiazzare tutti i precedenti.

Nel frattempo col passare delle ore emergono altri dettagli sulle caratteristiche tecniche dei Mac con chip Apple M1: in particolare è utile sapere che nessuno dei nuovi modelli può essere configurato con un quantitativo di memoria RAM superiore a 16GB e che in nessun caso è possibile utilizzare una eGPU (una scheda video esterna).

RAM MASSIMA 16GB

I 16GB di RAM non saranno probabilmente percepiti come un limite dagli acquirenti di un MacBook Air, visto che nemmeno il modello basato su processore Intel li supporta e che, considerata la destinazione d'uso - l'Air è una macchina votata più alla mobilità che a gestire carichi di lavoro molto intensi - appaiono adeguati.

Un po' diverso è il discoro del MacBook Pro 13", configurabile con un massimo di 32GB di RAM nella versione con CPU Intel. Nel caso del Mac Mini 2018 Intel invece il quantitativo massimo di RAM ammontava a ben 64GB. Tutti i modelli partono con 8GB di memoria RAM, l'upgrade a 16GB deve essere deciso in fase di acquisto e fa lievitare il prezzo di 230 euro.


NESSUN SUPPORTO EGPU

Tutti gli attuali Mac con SoC M1 potranno fare affidamento esclusivamente alla GPU integrata. Non consentiranno quindi di gestire schede video esterne collegate tramite la porta Thunderbolt. Apple non lo ha precisato esplicitamente, ma si può notare come dalla lista degli accessori compatibili con i MacBook Air, MacBook Pro 13 e e Mac Mini con chi M1 sia scomparso il riferimento alla eGPU di Blackmagic. Ci sono inoltre conferme del mancato supporto alle eGPU di terze parti nella documentazione riservata agli sviluppatori.

Non si può ancora stabilire se si tratti di una limitazione del chip M1 che verrà meno con i futuri modelli Apple Silicon di fascia più alta, ma il dato di fatto è che i primi Mac M1 dovranno rinunciare ad una funzione che permette di potenziare ulteriormente il comparto grafico.

La eGPU di Blackmagic non rientra più tra gli accessori compatibili con i Mac con M1

C'è comunque da ricordare che la potenza di calcolo della GPU integrata nel chip M1 non è trascurabile, sia parla di 2,6 TFLOPS che, soprattutto nel caso di un portatile come il MacBook Air, sono tutto fuorché sottodimensionati. Prova ne sia anche il fatto che tutti e tre i Mac M1 possono anche gestire monitor esterni con risoluzione sino a 6K a 60Hz.


313

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DiRavello

si ma sono appena usciti dagli tempo.

E K

Sai vero che enorme e abnorme non sono sinonimi?

Non mi pare di aver negato che iphone sia stato una rivoluzione in termini di utilizzo, anzi l'ho ribadito. Tutto quello che apple ha inserito in iPhone esisteva giá altrove, e quello che apple ha fatto ha avuto una risonanza assurda perché era apple a farlo, diventata mainstream 4-5 anni prima con gli ipod, se lo avesse fatto la apple del 1998 sarebbe stato un flop, e se lo avesse fatto chiunque altro, come dice papau, sarebbe passato in secondo piano (vedi il povero LG Prada), motivo per cui tutti gli altri hanno evitato di prendersi il rischio di un fallimento così grosso.
E comunque il primo iphone, tolta la fluidità d'uso spettacolare rispetto alla concorrenza, non aveva molto altro.

Giovanni Giorgi

Basta fare i driver per far funzionare una qualsiasi GPU, ammesso si possano creare driver per il nuovo MacOS super ottimizzato e che TB permetta di esportare linee pci-e; ma quello dovrebbe essere da specifica dello standard

Caco Mela
non erano sistemi blindati


Quoto, infatti il 100% dei miei compagni di corso a cui papino aveva comprato il mac ci aveva installato Windows XP.

Caco Mela
L’iPhone era il più evoluto smartphone che c’era in commercio in quel periodo.


Sì, certo, come no... all'epoca avevo già il navigatore satellitare sul Nokia con Symbian, mentre con l'iCoso non potevi nemmeno agganciarti ad una rete 3G o inviare un file via BT.
Dai, su...
L'unica cosa veramente innovativa era il display capacitivo e l'assenza di tastiera fisica. Ma il resto lasciava parecchio a desiderare.
Gli unico che lo desideravano erano i già clienti possessori di mac e iPod, e solo perché Apple.

Caco Mela
Soprattutto non ricordo che vi fossero display capacitivi da usare con dita e non con pennini.


Ricordi molto male. C'erano il 5800 Xpress Music e l'N97.

optimus81

Appunto quelli Apple sono stati creati con uno scopo diverso

Karellen

Ma certo, su questo non c'è dubbio, dico solo che come dice papau il primo iphone non ha venduto più di tanto per via di severe limitazioni che aveva, oltre che per il costo altissimo. C'è voluto qualche anno prima che l'iphone potesse essere considerato un telefono completo, uno che puoi prendere senza tante rinunce!
Ho un amico che lo ha avuto, e la vita sarebbe stata parecchio triste se non fosse stato possibile sbloccarlo per installare altre app, e comunque tante cose banali tipo inviare foto via bluetooth (cosa che era tanto comune quanto inviarle oggi via whatsapp) non poteva farle. Per dire nonostante all'epoca io fossi un fan apple non ho avuto un iphone (anche se ho avuto un ipod touch, in modo da avere un telefono senza rinunce).

Luca de Santis

Ho un iMac i5 con 8 Giga di RAM ed un Lenovo yoga sempre con i5 e 8 Giga di ram, e ti assicuro che su Windows 10 il sistema é molto più reattivo che su macOS.
Riguardo alle prestazioni, sono numeri da prendere con le pinze, leggendo le note a fondo pagina ho notato che le comparazioni sono fatte su i3, che non sono processori propriamente performati. Sicuaramente ci saranno delle migliorie nel consumo, ma anche qui si parla spesso di consumo per core e non totale, ma riguardo ad altre caratteritiche di cui si parlava, raffreddamento passivo (per il Mac Mini) ed economicità, non ci siamo proprio.
Poi questi dati alla "io ce l'ho più lungo di te" andranno tradotti con il feedback dato dai software, nel senso che a me frega poco se la CPU calcola un numero primo a 20 cifre 3 volte più veloce della vecchia, ma mi interessa quanto ci mette a elaborare un'immagine in Photoshop o a compilare un'applicazione in XCode.
Ma la cosa più importante é che con questo passo la Apple perderà tutto lo zoccolo di persone che usava applicazioni Windows virtualizzate, e posso dirvi per esperienza che molta della gente che conosco che ha un Mac usa spesso tale caratteristica.
Non pensate che siano tutti Videomaker o musicisti che usano i Mac, ma ci stanno anche professionisti come ingegneri, architetti, ricercatori, sviluppatori o commercialisti, che hanno necessità di usare software che gira solo su Windows.
Di sicuro le software house non faranno il port per macOS ora, visto che non lo hanno fatto anni indietro, questo anche per le scellerate scelte di Apple a livello di supportro agli sviluppatori, con linguaggi come ObjC e Swift, che vengono usati solo in ambienti Apple.

Robertino68

Tra touch e multi touch la differenza è abnorme. A quei tempi nessun dispositivo mobile era “Multi”, cioè che potevi usare una o più dita per allargare foto o pagine web. Non dire caxxate. Soprattutto non ricordo che vi fossero display capacitivi da usare con dita e non con pennini.
Questa cosa era ampiamente enfatizzata da Steve Jobs durante la presentazione dell’iPhone anni 2007.
Se hai tempo e se cerchi ne web potresti rivedere il Keynote di quel periodo solo per renditi conto di cosa il mercato offriva in confronto. iPhone all’epoca era anni luce su tutti i punti di vista. E stranamente subito dopo una rincorsa per lo sviluppo di Android e il totale abbandono di Os proprietari che non offrivano nulla.
Niente AppStore e soprattutto niente SDK per lo sviluppo di App.

E K

Ragazzo, un touch predittivo? Seriamente? E di quanti secondi dovrebbe prevedere le tue azioni?
Ad ogni modo il touch capacitivo con tocchi multipli era giá in circolazione su alcuni prodotti di nicchia (come l'LG Prada, che avrá venduto 20 telefoni in tutto ma é comunque uscito prima di iPhone). Non é certo la tipologia di touch ad aver fatto il botto, é stato il fatto che non accettava compromessi con la tastiera fisica. Quella é stata la novitá, tutto il resto esisteva giá altrove.

AnalyticalFilm

Perché non puoi comunque, la porta TB, 3 o 4 che sia, fa un bottleneck mostruoso.

Le eGPU sono dei cosi inutili, costosi e poco efficienti.

AnalyticalFilm

Le eGPU sono sempre state dei cosi inutili e costosi, quindi chissenefrega.

Il limite a 16Gb, visto e considerato che parliamo di ultrabook e la base della gamma Apple, sono tutto grasso che cola.

Arale's Poopoo

Veramente da qualche anno anche ARM ha deciso che eventualmente si possono usare i core big e i core LITTLE insieme per ottenere un boost in performance ma lo sconsiglia perché non é stato creato per quello scopo (altrimenti tanto valeva mettere 1 core in piú ad alte performance ma a frequenza castrata)

Arale's Poopoo

Non potranno tornare indietro, questo passaggio é notevolmente piú complicato dell´abbandono di Qualcomm, del passaggio al vetro rinforzato in zaffiro ecc.

Se gli sviluppatori investono su Apple e questa tra 5 anni decide di tornare ad Intel, gli sviluppatori difficilmente creeranno software per MacOS sapendo che Apple cambia architettura continuamente.

Also: Apple per ARM non deve pagare la licenza per usare ARM perché hanno comprato una licenza a vita (insieme a Samsung e Qualcomm se non sbaglio), quindi con ARM possono fare quello che vogliono, gli costa solo in produzione di chip.

Piú che altro sono curioso di sapere come faranno il passaggio ormai dato per certo a RISC V nei prossimi anni.

Arale's Poopoo

In teoria puoi usare qualsiasi GPU come eGPU (in pratica un po´ meno, le ultime Nvidia serie 30 sembrano non funzionare), potrebbe essere una scelta propria di Apple che magari punterá a creare una propria GPU o degli ASIC da usare nei futuri Mac, un po´ come hanno fatto con Afterburner per accelerare la codifica e decodifica di flussi video.

Cuda é una libreria software, che sono piú o meno un di insieme blocchi che vengono usate dagli sviluppatori per scrivere i propri programmi.
Il problema é che questa CUDA é sviluppata da Nvidia e ha il controllo esclusivo su di essa e ha ovviamente tutto l´interesse a spingere solo su quella. È praticamente lo standard de facto (purtroppo) per l´uso delle GPU per calcoli generici (es: codifica video ecc.).

Se non sai cosa é un ASIC: un ASIC sono create per fare sostanzialmente una cosa sola, ma farla benissimo, a tal punto che le GPU e le CPU in rapporto fanno davvero pena, ma hanno lo svantaggio che sono generalmente piú costose perché di nicchia ma creano un valore aggiunto incredibile se ne hai bisogno.
Il mining lo conosci sicuramente. Ecco, un esempio perfetto é proprio lui. Da quando ci sono gli ASIC il mining dei Bitcoin con le GPU é diventato talmente obsoleto che la comunitá di é spostata su altre cose.

Arale's Poopoo

Questo é indubbio, Apple cosí ha molto piú controllo sulla linea produttiva (che é sempre stato il punto di forza di Tim Cook, mentre Jobs era piú bravo a vendere), sullo sviluppo futuro sia HW che SW e una migliore gestione dei margini ecc.

So per certo che Apple ha fatto diverse volte pressioni su Intel per farsi implementare funzionalitá specifiche, la GPU integrata tanto odiata é una di quelle (mentre per tante altre hanno ottenuto il 2 di picche).

Robertino68

È stato fonte di ispirazioni di tutte le marche del mondo. Già solo questo dovrebbe farti riflettere e farti aprire la tua mente, già di per se ristretta e poco lungimirante.

Karellen

Era desiderato da tutti perché obiettivamente era una figata, ma poi razionalmente era difficile giustificarlo: aveva le funzioni di un 3310 + una fotocamera da telefono budget + player musicale. Ricordiamo che non aveva il 3g, le app, lo scambio file via bluetooth, la registrazione video, etc, e costava almeno il doppio della concorrenza. La concorrenza non era android, ma symbian e blackberry. Poi lentamente è cambiato il mercato, ed iphone ha superato molti dei suoi limiti originari, ma comunque di fatto per quanto possa far sorridere ha venduto meno di nokia n95 che aveva un costo quasi simile.

Karellen

Ai tempi avevano prodotti molto più validi della concorrenza, a prezzi non improponibili, e non erano sistemi blindati su cui non ci sono upgrade. Ricordiamo anche che la concorrenza era windows xp e per la maggior parte portatilacci... Infatti nessuno aveva mai sentito parlare di persone che fossero tornati a windows per dire, mentre adesso ce ne sono parecchi, io incluso che ho lasciato apple 5 anni fa. Se ci fosse l'apple di quella volta sarei ancora loro utente, anche se la concorrenza è molto migliorata.

E K

Anche gli smartphone dell'epoca ed i palmari dell'epoca avevano la dotazione completa. Quello che mancava era un brand forte con un ottimo marketing.

Ti ho seguito fino a "CUDA" ahaha... Ma GPU AMD da usare come eGPU esistono già, perché non potrebbero usarle allora? Pensavo fosse un problema di architettura diversa da x86

fabrynet

I vantaggi di Apple Silicon sono molteplici e non si riducono ad un più favorevole rapporto prestazioni/consumi.

Arale's Poopoo

Piú o meno.

La cosa sarebbe sensata, peró a quel punto Apple farebbe meglio a rivolgersi ad AMD perché la sua architettura ha, ad oggi, il supporto completo su MacOS e ha un rapporto prestazioni/W che pare aver raggiunto NVidia, che fino ad ora era sí superiore, ma vuole spingere solo su CUDA ottimizzando da cani OpenCL e altre librerie aperte usate nel computing.

Arale's Poopoo

Tutti i dispositivi dei tempi erano limitati a livello software.
Quelli piú avanzati erano i palmari, che peró avevano una UI estremamente complicata da usare e richiedevano l´input tramite un pennino, generalmente telescopico e scomodissimo da usare.

Arale's Poopoo

Diciamo che non é difficile di suo...
Intel negli ultimi anni ha fatto poco e nulla per migliorare i propri processori se non aumentarne la frequenza parecchio (piú che altro grazie ad AMD).

Apple ha investito tanto nella cosa e ha aumentato le prestazioni per ciclo di clock a tal punto che adesso i propri chip, nonostante le frequenze inferiori, hanno performance superiori ad ogni chip Intel che hanno montato fino ad ora.
Ma se Intel e AMD ricominciano a darsi battaglia come si deve e cercano di mettersi i bastoni tra le ruote per bene, possono riprendersi lo scettro, con gli Apple che torneranno ad essere quelli piú indicati per un certo tipo d´uso per via della maggiore ottimizzazione software (ma solo se Apple supporterá le GPU esterne, altrimenti la vedo dura).

Karellen

Mi sa che per di più con questa scusa verrà anche tolta la possibilità di upgrade della ram per quei pochi mac che ancora la avevano...

Arale's Poopoo

i Mac user ai tempi erano per la maggior parte professionisti, lato consumer vendevano solo gli iPod.
Quindi no, il prodotto era effettivamente valido e ha effettivamente rivoluzionato il mercato.

Son stati bravi Jobs a capirne le potenzialitá e Google a capire subito dopo la presentazione che quel form factor sarebbe stato il futuro, andando a riscrivere quasi in toto quanto fatto con Android (e perdendo 18 mesi e innumerevoli straordinari per riuscirci).

Arale's Poopoo

No, la quota mensile andava a coprire sia l´abbonamento che il telefono e il telefono veniva a costare 999$, adesso questo tipo di sussidi negli USA non li fanno piú. Che poi mi sono sbagliato, ho ricontrollato e lo vendevano a 599 + quota nel contratto.

E questo é quello che dicono youtuber come Snazzy Labs che sono utenti Apple negli USA da ben prima che uscí l´iPhone.

In ogni caso, ne vendettero 270 mila solo nel primo giorno, per i numeri che aveva Apple ai tempi e la non centralitá di questi dispositivi nella vita di tutti i giorni non é propriamente poco (i businessman puntavano ancora su RIM, i consumer su cellulari).

Un vuoto di mercato da colmare... In teoria tipo Qualcomm potrebbe proporre una variante di una GPU Adreno superpompata compatibile con questi Mac? O sto dicendo un'eresia?

Beh iPad Pro avrebbe il plus del touchscreen, forse non l'hanno presentato per paura che succedesse il contrario.
Comunque sì aveva più senso ora con questo M1 che ai tempi con i processori Intel fanless

E K

con architettura Arm inizia infatti il percorso che porterà la casa di
Cupertino a tagliare definitivamente i ponti con Intel per quanto
riguarda la fornitura dei processori

non erano le stesse esatte parole usate per celebrare l'abbandono di qualcomm nel comparto modem? O le stesse parole usate per celebrare la gt vetrozaffiro e l'abbandono del gorillaglass? Etc.

Lasciamoli lavorare, in 5 anni vedremo se hanno avuto successo o se sono tornati sui loro passi.

BlackMamba

Era inteso per la risposta 16gb stanno a 60€ su Amazon.
Non criticare perché è la filosofia di apple, prendere o lasciare.
E' da anni ormai che è così e non lo cambieranno mai come sugli Iphone. In questo caso poi la ram è all'interno dell'M1 quindi i livelli di latenza di accesso sono quasi azzerati da quello che dicono.

Francesco Renato

Oggi e sempre sia lodata.

Egidiangelo

Mai ma doveva pur scrivere la boiata

Robertino68

Esatto!

Andreunto

Sì e dà parecchio fastidio. Però ho letto l'articolo

Robertino68

E mica tanto se paragonato a certi smartphone di allora... te lo ricordi il Nokia Communicator? Lo stesso BlackBerry? Mica te lo regalavano ...

Mastro

il passaggio a intel non cambio l'estetica, sei nei portatili sia nei desktop,

Mastro

scusa ma anche nel passaggio a intel, con steve al comando, fu riciclato l'hardware g5

Robertino68

Per non parlare di certi smartphone come Il BlackBerry... ostico... in tutti i sensi... tasti piccoli... menu e sottomenu contestuali che non si capivano a cosa si riferissero... ti perdevi...

daniele g

ma poi usare le app ios e ipadOs con il mouse? sarebbe ora che mettono il display touch

CiccioBastardo

Si posso. Grazie

CiccioBastardo

Hai l'assorbente sporco?

B!G Ph4Rm4

Ovvero? Ho qualche nome in mente ma a chi ti riferisci di preciso?

Felk

Stesso modus operandi di qualche hipster barbuto nostrano, che "recensisce" i prodotti alla stessa maniera.

Felk

E perché lascerebbe il tempo che trova?
Non parliamo di smartphone dove TUTTI hanno la ram saldata, bensì di un portatile, dove fortunatamente ci sono ancora modelli che permettono l'upgrade.
Per cui perché non criticare questo aspetto?

Raffael

Questo è senza dubbio vero, però, bisogna vedere anche quanti effettivamente scaricheranno l'app iOS su Mac ...insomma sicuramente ci sono tante premesse e tante novità, ma conviene aspettare ! Anche se si sta parlando di Apple, un cambio architetturale potrebbe avere riscontri negativi non previsti

Mastro

scusa, quando hanno detto che sono il futuro?

Mastro

in questo caso però sono integrati nel chip M1, non di tratta di aggiungerli e basta, ma è un altro chip

Recensione MacBook Air con Apple Silicon M1, il futuro dei notebook è già qui

Recensione Mac Mini Apple Silicon M1, ho QUASI sostituito il mio desktop da 2K euro

iPhone 12, Mini, Pro e Max: vi spieghiamo le differenze (e quale scegliere)

Recensione iPhone 12 Mini: grazie Apple, ci voleva