CPU AMD: Q3 da record, market share mai così alto dal 2012

04 Novembre 2020 135

Che AMD stia attraversando un periodo particolarmente positivo è ormai un dato di fatto: le ultime trimestrali lo dimostrano e anche il Q3 non è stato da meno con un fatturato di 2,8 miliardi di dollari, in crescita del 56% su base annuale. Forte di una rinnovata offerta nel mercato processori - senza dimenticare le recenti GPU Radeon RX 6000 - AMD ha recentemente rilevato Xilinx per 35 miliardi di dollari, chiudendo un affare importante e strategico, indice evidente di un'azienda stabile e in crescita.

Inutile girarci intorno, il successo di AMD ha un nome ben preciso: Ryzen. I dati parlano chiaro, il successo di queste CPU, rinnovato con i nuovi Ryzen 5000, è alla base del fatturato aziendale che, tra le altre cose, in questo momento fa registrare il market share più alto da 8 anni a questa parte.


A confermare questi dati è un recente report di Statista che - relativamente alla diffusione di CPU x86 nel terzo trimestre - riporta un market share AMD del 37,3%, con Intel al 62,6%. Si tratta del dato più alto registrato da AMD dal 2012 e allo stesso tempo della più bassa percentuale toccata da Intel nel medesimo periodo.

Statista CPU x86 Market Share

Nella stessa direzione vanno i dati offerti da Passmark, nota piattaforma di benchmarking, che sostanzialmente conferisce ad AMD e Intel una percentuale molto simile di market share, ossia 36,3% (AMD) e 63,7% (Intel). Le statistiche ovviamente variano in base agli scenari; basta guardare gli ultimi dati di Steam per vedere questa percentuale crescere a favore di Intel che, seppure con AMD in crescita al 25,79%, riesce ad accaparrarsi un cospicuo 74,21%.

Passmark x86 CPU Market Share

Questi i dati fino al terzo trimestre, positivi per AMD ma sicuramente con ulteriori margini di miglioramento, soprattutto se consideriamo che il periodo delle festività vedrà (si spera) la commercializzazione dei processori Ryzen 5000 (5 novembre) e delle schede grafiche Radeon RX 6000 (18 novembre), con un sicuro impatto sul fatturato del quarto trimestre 2020.


135

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
B!G Ph4Rm4

Fai bene a scrivermi almeno ti blocco ogni nuovo account

Santo

sei diventato il centro del mio interesse, marcolino.
farai meglio a rimanere sempre davanti al monitor a leggere ogni singolo messaggio che arriva in console.

Lord Micidial

posso sapere che config hai scelto e quanto hai speso?? così inizio a farmi un'idea!

Teomondo Scrofalo

Io ho appena sostituito il mio Phenom II X6 1100T con ottimo Ryzen 3600, mai avuto un PC così potente con così poca spesa!

andrea55

Senza soldi può venire fuori solo un'architettura al risparmio,
così sono nati gli Fx, quindi non è proprio vero che i complotti non c'entranoanzi hanno funzionato perfettamente.
Non ho provato Apu Fx ma credo che il problema stia nella Cpu che si mangia parecchio tdp, comunque almeno della gamma alta non ne ho sentito parlare male

Gark121

"guarda la differenza fra buldozer/piledriver ed excavator" -> una m e r d a prima, e una m e r d a dopo. Stai parlando di delle APU che con 4 core e tdp da 35W faticavano in multi a battere un i5 dual core da 15W, te ne rendi conto? Che efficienza è? Va meno peggio di prima? Grazie, ci manca solo che facciano step indietro di efficienza col passare del tempo...

Poi si, "zen" o comunque la macroarchitettura successiva sarebbe uscita prima, sono d'accordo (anzi, no, l'ho detto io per primo), ma la fossa se la sono scavata con le proprie mani. Intel ha dato loro la vanga e magari ha anche aiutato, nessuno lo nega, ma se bulldozer fosse nata con delle idee intelligenti invece che sbagliate, non ci sarebbe stato il divario assurdo che c'era.

Il vero "colpo" (che per altro si sta parzialmente ritorcendo contro Intel) che una scarsa disponibilità di fondi ha comportato imho è stato che AMD ha praticamente rinunciare a rincorrere Intel lato processo produttivo, separandosi da GloFo e trovandosi a cercare nuovi partner (TSMC) e accettare i compromessi del caso (volumi insufficienti, problemi a salire di clock causa processo nato per mobile etc). Quello, se Intel riuscisse a recuperare almeno un po' del gap attuale che ha rispetto a TSMC, permetterebbe a chipzilla di mantenere margini e soprattutto volumi di produzione che TSMC non può garantire ad AMD. Diciamoci la verità, il mercato dei portatili Intel lo sta ancora dominando solo ed esclusivamente perchè di CPU AMD non ce n'è abbastanza in commercio. Di gente sana di mente che comprerebbe un i7 quad core a 1000+€ con un ryzen 7 eight core che consuma meno e va uguale o meglio in single non c'è nessuno al mondo.

Maurizio Mugelli

tanto per farti un esempio dovettero passare alle librerie di design automatizzate per abbattere i costi invece di ottimizzare design del die e maschere a mano, questo comporto' un notevole crollo sia sul fronte densita' che sul fronte efficienza energetica - praticamente guarda la differenza fra buldozer/piledriver ed excavator (quando sono tornati ad ottimizzare) sul fronte efficienza.

il concetto di base di bulldozer era pessimo e probabilmente le idee non sarebbero cambiate, quello che con piu' soldi sarebbe stato molto diverso e' il tempo per svilupparne il successore - per mettere insieme il nuovo team ad amd e' servito fino al 2012, per ottenerne i risultati fino al 2017, periodo in cui hanno anche sottratto tutte le risorse allo sviluppo dell'architettura incumbent per destinarle alla nuova, senza avere niente da mettere sul mercato nel frattempo se non il raschio del fondo del barile.

avere piu' fondi avrebbe voluto dire prima di tutto accorciare lo sviluppo di zen considerevolmente ma soprattutto poter avere due o piu' team paralleli che lavorano sfalsati in modo da poter rilasciare prodotti nuovi con cadenza regolare, come e' stato per decenni e come si vede adesso, i nuovi prodotti sono quelli che portano linfa vitale nelle casse sia per effetto novita' che per pressione di marketing.

Gark121

Questa è una semplificazione talmente gigantesca da essere falsa.

Si, per sviluppare hardware di qualità servono soldi, ma no, non è solo una questione di soldi, e AMD quando ha sviluppato gli FX aveva ancora buone entrate. Più basse di quante ne avrebbe potute avere? Sicuramente.

Ma produrre qualcosa di tecnologicamente avanzato non è una semplice questione di soldi, altrimenti non saremmo alla situazione attuale dove AMD pur avendo una frazione del capitale di Intel a disposizione è nettamente avanti a livello di prodotto.

In generale, la questione dei soldi è sempre molto sopravvalutata, se i soldi fossero l'unica cosa che determina lo sviluppo, nessuna nuova azienda nascerebbe in settori già occupati.

Invece no, quello che guida lo sviluppo sono le idee e la capacità di metterle in pratica. AMD ha sviluppato gli FX nella convizione che il passaggio dal single thread al multithread fosse imminente, e che di fatto le performance single core sarebbero presto state insignificanti.

In più, come intel ora, si è scontrata con le difficoltà di quella che ora è GloFo a seguire la velocità di miglioramento delle fonderie Intel.

Con più soldi la differenza sarebbe stata meno marcata? Possibile ma decisamente non probabile. Quello che è probabile è che avrebbero recuperato il gap prima e senza perdere le fonderie se avessero avuto soldi "infiniti" o quasi, ma gli FX avrebbero molto probabilmente fatto c a g a r e lo stesso.

Il Prescott ci insegna che quando si sceglie di affrontare una sfida tecnologica con un approccio non adatto alla situazione presente e futura del contesto (nel caso specifico, del software), non c'è quantità di soldi che possa evitare un flop.

E' solo un mese e mezzo che ce l'ho. Mi scoccia troppo. :\

Born In Dissonance

Beh, puoi vendere un 3700x e prendere un 5800x se proprio lo vorresti
Dipende ovviamente su che b550 la monti

Darkat
Darkat

Che si voglia dire di AMD ma bisogna riconoscere che l'ingegnere Lisa Su è stato il miglior CEO degli ultimi 10 anni, ha letteralmente fatto miracoli

T. P.

non metto in dubbio quanto scrivi ma dannaz gli intel io li trovo sempre disponibili al contrario dei ryzen... :(

Lord Micidial

che sia venuto il momento di cambiare il mio Phenom X6 1055T??

Maurizio Mugelli

forse non ti e' chiaro il concetto: per sviluppare roba buona servono soldi, se i soldi non li hai devi accontentarti di quel che ti riesce a mettere insieme.

se la concorrenza ha rubato i soldi che dovevano servire per lo sviluppo, la colpa e' loro.

Born In Dissonance

qui mi trovi d'accordo, ma come ho appena scritto, il fallimento degli fx personalmente non è da imputare alla concorrenza, ipc persino inferiore degli ottimi phenom II che erano poco indietro ai nehalem

Born In Dissonance

e ok, il problema dei fx è che sinceramente non trovo plausibile che la colpa sia da addossare alla concorrenza, dato che quelle cpu avevano persino un ipc inferiore ai phenom II appunto
Andò male e fine
Anche intel ha avuto periodi buii (prescott su tutti e gli attuali refresh)

Giovanni Rana

il caso è chiuso dal 2012 con un accordo interpartes tra AMD e Intel, che avrebbe dovuto far cadere le accuse di concorrenza sleale, ma che ha prodotto una bella multa per Intel, HP, mediaworld ed altri e il puntino rosso sul nome di Intel (che significa un avvertimento formale che se viene nuovamente scoperta un'altra sua mossa anticoncorrenziale devi sottostare alla piena pena prevista per legge, che arriva fino al ritiro della licenza di vendita di tutti i prodotti passati, presenti e futuri).
puoi andare sul sito della FTC per leggere tutta la causa, dal primo interrogatorio alla chiusura con un risarcimento di 1.2 miliardi di dollari ad AMD (che poi sono nemmeno 1/10 di quanto danno ha realmente fatto).

Maurizio Mugelli

lo stesso vale per intel, la maggior parte dei modelli piu' appetibili sono estremamente difficili da reperire.

in pratica e' valido per tutto il mercato informatico, da una parte c'e' un boom di richieste sotto la spinta del covid, d'altra parte tutte le catene logistiche sono incasinate dallo stesso covid quindi la produzione va a singhiozzi

Giovanni Rana

roba assai vecchiotta.
il crossfire lo potevi fare solo con Lliano e Trinity e una RX 250 ( o rinomenclature nel settore mobile).

Maurizio Mugelli

gli fx sono stati sviluppati con i soldi disponibili nel 2008, ovvero con i guadagni degli anni precedenti.

Maurizio Mugelli

che io sappia la multa EU neppure l'ha pagata perche' ha fatto ricorso e ancora non c'e' sentenza definitiva, i 1,25 milardi di dollari li ha dati ad amd come accordo extragiudiziale

faber80

non si apre un procedimento di questa portata sul "nulla".
è solo da quantificare.

faber80

E' un pò come per le sanzioni ai provider telefonici.
si mi rendo conto che son briciole rispetto ad un mercato decennale perso, ma almeno hanno potuto ripartire. Il danno resta incalcolabile, concordo.

Detto questo le sanzioni per me dovrebbero essere il 50% del fatturato. In generale parlo.

Che fregatura! E io ho un 3700X su B550! :\

Maurizio Mugelli

rispetto a quanto hanno perso? purtroppo intel riesce sempre a cavarsela con una bacchettatina sulle dita, tipo con il processo per aver rubato i progetti delle fpu Alpha a DEC

Born In Dissonance

questo non lo si può sapere con certezza, ne tantomeno io che nel periodo sospettato facevo le elementari, quindi non ho sicuramente ricordi di quel mercato

Maurizio Mugelli

nonostante il nome il secondo grafico dice soltanto quanti benchmark sono stati fatti su passmark in un dato periodo, non ha molta rilevanza per il mercato reale.

Dino

Ma io rispondevo all'utente Mako.
Di fatto ha usato lui il termine "monopolista"

Dino
faber80

nono, intendo che non erano spiccioli per amd.

Andrej Peribar

a parte che è posizione dominate... ma sopratutto perché come si è visto, può distorcere il mercato abusandone.

Maurizio Mugelli

nel 2014 intel ha dichiarato quasi 100 miliardi di incassi, quindi la multa (che si riferiva ad un periodo di svariati anni) sono stati spiccioli per loro.

Andrej Peribar

hai editato dopo. quindi ti rispondo al "Ma chiamarla mazzetta..., Boh."

Li pagavano o minacciavano come la chiami tu?
un "regalino alla sua signora" ?

faber80

ho solo risposto al tuo "presunte".
il resto si vedrà. Ma è indubbio che intel abbia forzato il mercato.

Dino
Andrej Peribar

cosa non è un bene per noi?

Dino

Per carità, quello che so è che non è un bene per noi.

Mako

quando rischi di diventare monopolista i discorsi cambiano

Maurizio Mugelli

li cosa?

Dino

Spesso sento di accordi dove ci sono sconti se si compra a lotti, sconti se si diventa loro fornitore esclusivo, possibilità di acquisto di prodotti solo in combinata con altri...

Poi magari ci sarà altro perché Intel è stata giudicata colpevole.

Mako

accusare non è farsi condannare ripetutamente per condotta scorretta.
Ad esempio creare software con falle apposite per rallentare processori concorrenti non è una cosa legale

Andrej Peribar

ma hai letto che tipo di accordi?

comunque si, se seiin posizione dominante alcune cose ti sono vietate, anche meno gravi di queste che sono parecchio gravi.
Anche se non sei in posizione dominate non puoi costringere un OEM a montare la concorrenza solo su device peggiori dei tuoi

Dino
Mako

il discorso è che non sono accordi commerciali corretti, sia eticamente ma anche dal punto di vista della legge sulla concorrenza

Born In Dissonance

Il caso è ancora aperto e sinceramente non conosco le dinamiche, c'è un tira e molla allucinante
Comunque il periodo incriminato è concluso nel 2007, gli fx sono del 2011 sviluppati dal 2008
I phenom II invece erano ottimi per l'epoca, proprio nel periodo descritto e quelli han venduto bene

Mako

e invece intel ha perso diverse cause in tribunale, e violato diverse leggi sulla concorrenza

Dino
Mako

a parte il periodo fx, quando le cpu amd erano totalmente fuori mercato, è sempre convenuto amd, che a parità di prezzo andavano meglio di intel. Il periodo fx è anche dovuto in parte a mosse scorrette di intel nel corso degli anni

Andrej Peribar

Ho la netta impressione che tu sia un po' troppo "dolce" con intel.

Non vorrei che questa si tramutasse in una guerra infruttuosa.

Sono accordi commerciali se non sei in posizione dominante altrimenti è abuso di posizione dominate inoltre la somma delle varie strategie che l'ha fatta multare da praticamente tutti gli organi competenti, è evidente manipolazione del mercato.

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige

Recensione Mac Mini Apple Silicon M1, ho QUASI sostituito il mio desktop da 2K euro

Recensione HONOR Router 3: il miglior Router Wi-Fi 6 qualità/prezzo

Apple Silicon è il futuro di Apple: da desktop a smartphone, andata e ritorno