Gigabyte annuncia G34WQC, monitor gaming curvo da 34"

12 Agosto 2020 22

Gigabyte amplia la propria offerta di monitor gaming con il G34WQC, un prodotto pensato per gli appassionati di gaming che cercano un display dalle grandi dimensioni ma non vogliono rinunciare alle prestazioni. Gigabyte G34WQC utilizza un display VA da 34 pollici (21:9) con curvatura 1500R, caratteristica che permette di immergersi completamente nella scena di gioco, aiutati anche dagli altoparlanti stereo integrati.


Il monitor ha una risoluzione di 3‎440 x 1440 pixel e offre una frequenza di aggiornamento fino 144 Hz, leggermente inferiore rispetto ai prodotti Gigabyte serie G annunciati ad aprile, ma comunque capace di soddisfare le esigenze di un'ampia fascia di videogiocatori.

Altre caratteristiche da segnalare relative al pannello sono il tempo di risposta di 1 ms (MPRT), copertura sRGB del 120%, DCI-P3 del 90%, contrasto 3000:1 e una luminosità tipica di 350 cd/m2.


Il Gigabyte G34WQC è certificato VESA DisplayHDR400 e AMD FreeSync Premium, quanto al reparto connessioni invece troviamo due Display Port 1.4 e due HDMI 2.0. La disponibilità del prodotto è attesa per le prossime settimane, nessuna informazione invece è ancora trapelata sul prezzo.


22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andee Kcapp

Grazie.

Vuoshino

Mi è arrivato proprio oggi un AOC CU34G2 e mi ha veramente stupido fino ad ora sia. Veramente un bel monitor

Vuoshino

L ho preso ieri. Veramente uno spettacolo

Christian Saccani

Io utilizzo un 35" 3440x1440 e molto dipende dall'uso che se ne fa. Se ti trovi bene con i caratteri super definiti, forse non è la soluzione migliore; io vengo da un monitor 4K 27" e, dalla stessa distanza (60/70 cm) , la qualità del monitor ultrawide è peggiore, nel senso che i caratteri non sono così definiti. Se utilizzi i giochi, invece, questo problema non ce l'hai.

Andee Kcapp

Grazie

Andee Kcapp

Grazie.

niconi

Bella domanda. Ha una densità di circa 109 ppi. Considerando come riferimento un formato abbastanza diffuso su desktop fino a qualche anno fa ovvero 1920x1080 su 22' (sono tutti 21,5 in realtà) risultano circa 104 ppi. Usato alla distanza con cui si usa un qualsiasi altro monitor desktop secondo me siamo al limite ma si può usare alla risoluzione nativa senza attivare lo scaling.

Sarebbe interessante avere dei feedback da qualcun'altro che usa questo formato cioè 34' 3440x1440 indipendentemente dal modello specifico e capire se viene usato attivando lo scaling o meno.

alfri

60cm vanno piu che bene

sgru

quando esce un ultrawide 4k 240hz? ;-)

sgru

una volta che ti ci abitui (in pochissimo, 1-2 giorni) ti dimentichi assolutamente che sia curvo

Andee Kcapp

Ma un monitor come questo a quanta distanza dagli occhi deve stare per rendere al meglio?

Aster

;)da amante del marchio preferisco nec e eizo per i monitor e sharp e panasonic per le tv.Le sony li faccio comprare in famiglia cosi mi ricordano gli anni 80-90

Pablo Escodalbar

Di quali parli?

Pablo Escodalbar

40 rubli a grammo.

Pablo Escodalbar

Concordo I Sony sono i migliori.

Pablo Escodalbar

Infatti pensavo di aver sbagliato a cliccare.

Francesco Dell'Ombra

finalmente un altro monitor senza il design GAMING supertamarro, sono interessato.

Aster

Beh se supera quella cifra meglio quello giapponese che inizia con I.Anche se ho comprato e fatto comprare diversi portatili gigabyte;)

PrætoriaN

sembra il clone dell'AOC CU34G2X che dovrebbe aggirarsi intorno ai 450$, vediamo quanto faranno schifo con la conversione in euro.

Dark!tetto

speriamo un 30€ a pollice :D

jonname84

Sparerei un 10€ ad Hz

Aster

Vediamo il prezzo

Recensione Alimentatore Corsair RM1000x 80Plus Gold: look rinnovato, stessa qualità

Recensione Intel Core i5-11600K. Rocket Lake-S alla prova dei fatti

Recensione Lenovo Yoga 9i, notebook premium ma a che prezzo!

Recensione Monitor MSI OPTIX MAG274QRF-QD: gaming al top e non solo