Huawei: scorte di chip sufficienti per 2 anni | Rumor

28 Maggio 2020 162

Huawei è riuscita a fare scorta di chip cruciali con componenti americani per soddisfare le esigenze produttive per i prossimi due anni, stando a quanto riporta il Nikkei - almeno per determinati settori. La maggior parte delle scorte sarebbero infatti processori per server di Intel e chipset programmabili di Xilinx - i cervelli di, rispettivamente, data center e base station. La fonte riferisce anche di ingenti acquisti di chip di memoria, tra NAND e DRAM, da produttori come Samsung, SK Hynix, Micron e Kioxia.

Proprio i chip di Xilinx sono stati la prima preoccupazione di Huawei, che è uno dei più grandi produttori di infrastrutture per le reti cellulari al mondo: il momento è anche cruciale per il settore, visto che siamo in piena fase di rinnovamento grazie alla tecnologia di nuova generazione 5G, e i prodotti della società californiana sono molto difficili da rimpiazzare. Nemmeno HiSilicon, il chipmaker controllato da Huawei, è ancora riuscito a preparare un'alternativa valida.

La notizia è importante perché appena un paio di settimane fa l'amministrazione Trump ha ulteriormente inasprito i provvedimenti contro Huawei: non solo ha prolungato il Ban, già in vigore da maggio 2019, di un altro anno, ma l'ha anche isolata dalle fonderie di microprocessori. Se le scorte di cui parliamo in questo articolo garantiscono a Huawei ancora un po' di autonomia nel mondo cloud/business, lato consumer rimane il problema di trovare un'alternativa a TSMC, la fonderia che produce materialmente la maggior parte dei SoC progettati da HiSilicon. Ci sono fonderie cinesi, ma i loro processi produttivi non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelle dei leader del settore.

Gli accordi con i produttori di memorie non dovrebbero essere messi ulteriormente a repentaglio dalle nuove punizioni inflitte dagli USA, ma è chiaro che Huawei gioca d'anticipo, in caso di nuove "batoste" a stelle e strisce.


162

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Apocalypse

Certo, li comandano

Apocalypse

Tante nazioni e tanti popoli, alcuni già scomparsi, hanno commesso dei crimini nella loro storia. Non significa che debba godere della morte di innocenti.

Federico

Perché mai?
È semmai da malati dirsi vicini a quelli che hanno ammazzato decine di milioni di europei civili
D'altronde questo Paese venera dei traditori che rivolsero le armi contro il proprio esercito e chiamava "Migliore ' quello schifoso che dal suo ufficio al Cremlino dichiarava di vergognarsi per la propria nascita italiana.
Insomma se la cosa può consolarti appartieni ad un club ben nutrito.

Federico

Ma non possiede, possedere un"azienda significa avere il controllo del 100% del pacchetto azionario, ma ai tedeschi non importa, sono felicissimi di essere in società con lo Stato cinese

Apocalypse

Ha la maggioranza azionaria, quindi decide

Apocalypse

A questo punto ti dico che dovresti parlare con uno bravo (psicologo)

Federico
Federico

Maggior azionista significa essere maggior azionista, le si possiede una società quando si rileva l'intero pacchetto azionario.
È la seconda tranche di investimento del gruppo VW in Cina iniziato a novembre dello scorso anno.
6 miliardi in 6 mesi.
La Cina è il miglior posto in cui investire ed il miglior Paese con cui commerciare.

Apocalypse
Apocalypse

Festeggi per la gente che muore? Complimenti

Federico

No, è una partnership.
La Germania è il più grande partner occidentale della Cina, e noi italiani stiamo per concedere il supporto logistico alla Via della Seta nel porto di Trieste.
Alla faccia di Trump

Federico

Dimenticavo, due giorni fa ho festeggiato il centomilesimo morto Covid americano regalandomi un TV da 65''.
Festeggerò il crack ufficiale dell'economia statunitense regalandomi una moto.
Gli USA hanno bombardato la popolazione civile della mia città, quindi sono nemici che mantengono trippe di occupazione sul suolo della mia patria.
Per contro con i cinesi non abbiamo mai avuto a che ridire.
Ma c'è un sacco di gente che dimentica quali sono i veri nemici e quali i partner commerciali.

Apocalypse
Federico
Apocalypse

JP Morgan é anti Trump, per me non fa testo.

Apocalypse

Mi spiace ma resterai molto deluso da come si evolverà tutto nei prossimi mesi. Vedrai gli USA sempre la super potenza numero uno, una UE sua colonia, una Russia partner come sempre, una Cina sodomizzata

Federico

In che senso?
La Cina è semplicemente la nazione che ha gestito meglio la crisi Covid e gli USA quella che l'hanno gestita peggio.
Il complottismo è semplicemente ridicolo.
Ma al di là di questo la "guerra fredda" l'ha iniziata Trump con il parere contrario di tutti i maggiori player interni agli USA.
E l'ha persa.
Buon per la Cina, buon per la Russia e buon per noi europei.

Apocalypse

"La Cina al contrario uscirà dalla crisi Covid come prima potenza economica e commerciale del pianeta."
Già solo per un'affermazione del genere, ti sei reso consapevole che il Governo cinese ha volutamente fatto diffondere il Covid nel resto del mondo. Solo per questo, da italiano, anche tu come il sottoscritto, dovresti pretendere un risarcimento. Per quanto riguarda come si evolverà questa guerra fredda, siamo entrambi spettatori, vedremo chi dei due ha fatto le considerazioni piú giuste.

Federico

Report JP Morgan di inizio Aprile:
Peggiorano in modo significativo le prospettive per l’economia Usa, fortemente impattata dall’emergenza Coronavirus. Stando a un report a cura J.p. Morgan, dopo il -10% indicato per il primo trimestre, gli analisti prevedono un Pil in calo del 40% nel secondo trimestre, ben 15 punti percentuali in meno rispetto alla previsione precedente di – 25%. “Il calo dell’attività economica fino ad oggi riportato è stato grave e vediamo anche meno possibilità di una significativa ripresa dell’attività nei prossimi mesi di quanto avessimo creduto in precedenza” si legge nel report.

Ora le cose non solo non sono migliorate, ma si sono ulteriormente aggravate.
Gli USA usciranno dalla crisi Covid come terza potenza economica mondiale, dopo la Cina e la UE.

Federico

Si che hanno bisogno della Cina, gli servono un paio di cannonate in testa per mettere a tacere i facinorosi.

Trump è stato eccellente nella prima parte di mandato, nulla a che ridire.
Ma i dati macro attuali degli USA sono semplicemente disastrosi.
La Cina al contrario uscirà dalla crisi Covid come prima potenza economica e commerciale del pianeta.
E non risarcirà proprio nessuno.

Apocalypse

No, ho ragione perché Hong Kong non ha bisogno della Cina, é un paese sviluppato con una propria stabilità economica e sta lottando duramente affinché le venga riconosciuta questa indipendenza.
Le manovre di Trump hanno portato i punti economici degli USA, prima del Covid, ai migliori degli ultimi quindici anni. Il Covid ha messo in difficoltà molti paesi, ma gli USA sono uno di quelli che si risolleverà facilmente. La Cina purtroppo dovrà anche risarcire tutti i paesi che hanno subìto i danni da Covid.

Federico

Hai ragione, Hong Kong è cinese da molti secoli prima che il Trentino diventasse italiano.

Le manovre di Trump stanno danneggiando seriamente sia gli USA che il resto dell'occidente.
La risposta è... moltiplicare gli investimenti e gli scambi commerciali con la Cina. Quello che i Paesi UE stanno facendo.

Apocalypse

Confrontare l'autonomia di Hong Kong, col Trentino e la Corsica, mi fa scappare da ridere.
Gli USA sono pieni di risorse e i soldi non li chiederanno alla Cina, bensí glieli porteranno via con manovre economiche ancora piú aggressive di quelle adottate pre-Covid

Federico

Molti possono vederla come gli pare, ma è suolo cinese.
Quando la Francia concederà l'indipendenza alla Corsica, la Spagna ai Paesi Baschi, l'Inghilterra al Galles e l'Italia permetterà al Trentino di diventare Austria sono certo che pure la Cina si accoderà.
Fino a quel momento quella è gente cinese su suolo della Cina.

La Cina sottomessa a che?
L'economia USA sta cadendo a pezzi sotto la devastazione del Covid.
Entro breve dovranno chiedere aiuto alla Cina per uscirne.

Apocalypse

L'indipendenza deve essere concessa a quei popoli che hanno raggiunto una propria autonomia e che si sentono una realtà distaccata dalla nazione che vuole continuare a controllarla. Hong Kong é una di queste, infatti molti la vedono già come una nazione a sé stante e non una regione amministrativa cinese. Per quanto riguarda la guerra fredda tra USA e Cina, mi spiace deluderti, ma la Cina é già sottomessa.

Federico

Quoindi dovrebbe essere concessa l'indipendenza anche ai Paesi Baschi, Irlanda del Nord, Palestina e Trentino Alto Adige?
Ma non scherziamo, dai...
La "guerra fredda" è già stata vinta dalla Cina, ed il mondo un tempo vicino agli USA si sta già schierando di conseguenza.

Apocalypse

Infatti é giusto concedergliela l'indipendenza. É per farti capire la prepotenza di questi governi. Ergo non ti innamorare del Governo cinese, mira al potere come tutti gli altri. Ma la guerra fredda la vinceranno gli USA.

Federico

Le regioni smministrative non sono suolo straniero.
Il fatto che vogliano l'indipendenza ha la stessa importanza che ha il fatto che la vogliano pure alcune parti della Spagna, che la volessero i Nord irlandesi e pure i palestinesi.

Apocalypse

É una regione amministrativa della Cina, ma vuole l'indipendenza da sempre.

Federico

Hong Kong è territorio cinese da sempre, le fu strappata dall'espansionismo coloniale inglese un paio di secoli fa ma ora è tornata ad essere pienamente, e legittimamente, suolo cinese.

Apocalypse

Hong Kong vorrebbe esserlo. La Cina é prepotente come lo sono gli USA, difendi l'indifendibile.

Apocalypse

Non si farà mai non perché dovremmo lavorare come schiavi, bensí perché bisognerebbe tagliare le tasse alle imprese, per far costare il giusto la manodopera.

LaVeraVerità

Nel mondo di papalla.

Hégésippe Simon

Eggià, le aziende occidentali trasferiscono le linee di produzione in Vietnam o in India perché preoccupate dalle violazioni dei diritti umani in Cina, mica perché in India o in Vietnam il lavoro costa ancora meno che in Cina, noooo, figuriamoci...

Hégésippe Simon

Gli USA sono una democrazia per modo di dire, basata unicamente sul denaro dove le lobby hanno sempre fatto il bello ed il cattivo tempo. La Cina farà il suo percorso (in parte lo ha già fatto) per diventare un Paese moderno e con maggiori libertà individuali, ma solo gli ingenui o i propagandisti in malafede possono far credere che sia una cosa da farsi in qualche mese, ci vorranno anni, e sicuramente la propaganda "disinteressata" di Trump e dei suoi seguaci non agevola il progresso. La Cina, per quello che ha fatto negli ultimi 30 o 40 anni è sicuramente da ammirare, se studi un po' di storia non potrai che esserne d'accordo, e ti ricordo che negli anni '50 gli USA consideravano "spazzatura" quello che veniva dal Giappone...

loresan

Per avere il know how per metter su una certa capacità produttiva non è necessariamente vero.

Mauro Morichetta

Non sono in grado di comprendere quanto sia giusto o meno aver dato l'altolà al sol levante, ma di certo con questo comportamento, non ritengo sia lecito fare di un brand un capro espiatorio. Non nutro alcuna stima in questa amministrazione e sinceramente spero che non sia rinnovata.

fedeZen

Va bene, abbiamo capito che gli USA sono il male assoluto e la mirabile Cina è l'esempio da seguire, con il suo rispetto per i diritti umani e lo sviluppo tecnologico che ha migliorato le nostre vite.
Aspetta che i ruoli si inventano, solo che a quel punto non sarà più la democrazia ad essere esportata, e mi piacerebbe avere a quel punto un tuo commento.

Buona vita, continua a comprare spazzatura cinese, e sentiti in pace con la coscienza.

Federico

E' cosa ordinaria per le varie superpotenze sostenere i nemici dei propri nemici.
Se è per questo sia gli USA che noi europei sosteniamo dittatori in mezzo mondo. Se guardiamo alla geopolitica nessuno si salva.
Ma questo non a niente a che vedere con i singoli, perchè l'unica possibile ragione del sostenere Maduro per un singolo può essere l'avere un'ideologia comunista, quindi avere seri problemi mentali.

Vive

Interessante analogia, visto che la Cina sostiene il regime di Maduro.

Federico

Certo che sì, ma questo non toglie che sia un'azienda giapponese.
Se io acquisto il 100% di un'azienda filippina, quella diventa italiana indipendentemente dal suo contenuto.

Federico

Bah, io non ricordo delle rimostranze europee mosse agli USA quando si annetterono una parte del Messico scatenando una guerra.
E non ne ricordo neppure di più recenti verso Israele che ha deciso di annettersi l'ennesima parte di territori palestinesi.
A te risulta qualcosa di diverso?

Se vuoi posso continuare con altre annessioni, potrei riempire delle pagine.
Senza contare che Hong Kong è territorio cinese a statuto speciale, non un'altra nazione.

Vive

Taiwan non punta a sostituire completamente la Cina, in quanto nazione molto più piccola. Punta anzi a costruirsi una sua rete di partner commerciali (chiudendo accordi commerciali con US, Australia e altri), e a mantenere relazioni stabili anche con la Cina continentale.

La Cina vuole diventare la prima economia nel mondo, per ottenere tali risultati devi avere una rete di partner commerciali che stanno costruendo ma per mantenere tali accordi nel tempo, é importante che la Cina sia vista come partner di fiducia.

Il mondo sta osservando le continue violazioni dei diritti fondamentali della Cina (che dovrebbe rispettare in quanto membro delle Nazioni Unite) a Hong Kong, a Xinjiang, le minacce a Taiwan, Australia e Canada, e le loro azioni nel Mar Cinese Meridionale.

Non é un caso se tante aziende stanno trasferendo le loro linee produttive nel sud-est asiatico o in India.

piervittorio

Non credo che abbiano alcuna intenzione di proporle in occidente, ma solo in Cina (1.4 miliardi di abitanti) e paesi in via di sviluppo con cui la cina ha rapporti commerciali egemoni.
É comunque un mercato infinito.

Vive

Trovo molto curioso come l'Italia rimanga in silenzio di fronte ad azioni scorrette della Cina condannate da tutto il mondo occidentale tranne noi: l'uso della violenza per sopprimere proteste pro-democratiche a Hong Kong, le violazioni dei diritti umani contro le minoranze etniche o anche l'influenza cinese sull'OMS che ha causato gravi ritardi nella lotta al Coronavirus.

Germania, Spagna, Francia, Regno Unito,... hanno tutti espresso il loro dissenso verso questi gesti, noi no.

"Qui tacet, consentire videtur"

Lorenzo Cx

Sulla carta hai ragione. Ma il know how è tutto inglese, i giapponesi sono lì solo per speculare.

LaVeraVerità
Probabilmente non succederà mai.

No, invece è facilissimo. Basta che accettiamo di lavorare come schiavi e il gioco è fatto.

Federico

La Cina è un partner commerciale, se una sudditanza reale esiste è quella che gli USA impongono all'Europa.

Federico

Vige l'obbligo morale di schierarsi a favore delle cause più sballate.
Qui in Italia sono perfino diffusissimi i sostenitori di Maduro.

Federico

I manifestanti di piazza Tienanmen non chiedevano "più libertà" come ci è stato fatto intendere qui in Occidente, ma un ritorno ad i principi fondanti del comunismo maoista in un momento di transizione in cui la Cina abbandonava il comunismo reale per trasformarsi in quello che adesso chiamiamo comunismo di mercato, che altro non è se non un modello capitalistico che vede lo Stato partner delle aziende ad elevata capitalizzazione.
Ossia non erano "menti illuminate" ma conservatori che si opponevano al passaggio della Cina all'economia di mercato ed alla sua apertura verso il commercio mondiale.

Ciò a dire che per aver rinnegato qualcosa, bisognava esserle stati favorevoli in passato.

Apple annuncia i processori proprietari per Mac basati su architettura ARM

PlayStation 5 ufficiale: due versioni, design grintoso e futuristico | Caratteristiche

Recensione Honor MagicBook, al pari di MateBook D14 ma costa meno!

La (mia) postazione da Rog Fan: dallo Smartphone al PC fino allo Zaino | Video