Trump e i chipmaker, Intel inclusa, vogliono fonderie americane

11 Maggio 2020 235

Il piano della Casa Bianca di produrre microprocessori in America sta iniziando a prendere corpo: stando a un'inchiesta del Wall Street Journal, sarebbero state intavolate discussioni con alcuni dei più importanti chipmaker al mondo, tra cui Intel. Intel stessa ha confermato la notizia: il vicepresidente Greg Slater ha detto al giornale americano che sta prendendo l'idea molto sul serio. Qualche settimana fa vi avevamo raccontato di come TSMC, una delle più importanti fonderie al mondo che ha come clienti Apple, Huawei e tantissimi altri, stia valutando di aprire un impianto negli USA per il processo produttivo a 2 nm.

Purtroppo non ci sono molti dettagli in più, ma è probabile che tutto ruoti intorno al business, potenzialmente molto remunerativo, dei contratti militari. Lo stesso amministratore di Intel, Bob Swan, ha scritto una lettera al Dipartimento della Difesa a fine aprile dicendo che è "nei migliori interessi degli Stati Uniti e di Intel" aprire una fonderia americana.

Trump e la sua amministrazione hanno sempre dichiarato di voler potenziare la produttività americana in campo tecnologico, per creare più posti di lavoro e ridurre la dipendenza da altri Paesi - soprattutto la Cina, il primo polo al mondo con cui è in corso una guerra commerciale già da qualche anno, e che è ritenuta un rischio per la sicurezza nazionale. Per dirla in altre parole: se potesse scegliere, il Pentagono preferirebbe montare processori fatti in America sui suoi computer e server.

Finora i risultati sono stati piuttosto scarsi: la fabbrica di Foxconn in Wisconsin non ha ancora aperto le attività e ha assunto molte meno persone di quanto previsto inizialmente. C'è poi il caso della "nuova fabbrica" di Apple, come Trump l'ha chiamata in più di un'occasione, che in realtà è stata solo ampliata (e non è nemmeno di Apple). L'operazione è d'altra parte molto complessa: la Cina ha investito somme e risorse enormi per più di dieci anni per organizzare una filiera produttiva efficiente, economica e in grado di rispondere prontamente alle necessità di tutti i clienti. Non si alterano equilibri del genere dall'oggi al domani.

Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 154 euro oppure da Amazon a 421 euro.

235

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mauro Morichetta

Scusate ma il lavoro all'estro lo danno loro e poi chiedono di rimanere in patria, certo che sono davvero comici. ma d'altronde con un presidente del genere...

Dartagnan92

Quello che dici non ha senso, sei molto confuso, poiché ti ripeto, il federalismo Made in USA funziona in modo totalmente diverso, con i singoli stati che mantengono la propria sovranità, dove alcuni stati hanno le proprie leggi.
l'UE è una cosa completamente diversa e differente, e ha come scopo lo svuotamento totale delle sovranità dei paesi, TOTALE!
L'UE ha come competenza esclusiva... letteralmente anche l'import e l'esport di prodotti agricoli ad esempio, quindi decidono loro se il mercato deve essere invaso da prodotti di altri paesi dal più basso costo e di più scarsa qualità ad esempio, sfavorendo quello che abbiamo nel nostro territorio.
Io di economia ci capisco molto più di quanto pensi.
Lo sai come funziona il sistema bancario e monetario in europa? e come funzionava prima dell'81?
Prima dell'81 lo stato si autofinanziava, la banca d'italia era collegata al tesoro e diveniva prestatrice di ultima istanza acquistando direttamente i titoli emessi, dopo l'81 e specie con l'entrata dell'euro la cosa è molto diversa.
La BCE non acquista direttamente i titoli (per statuto è così), ma i soldi li da ai mercati, gli stati devono andare sui mercati per avere i soldi che vogliono vendendo i titoli, ma i mercati sai come funzionano... chiedono interessi sempre maggiori, il debito pubblico aumenta.
Ora ti voglio far notare una cosa, tu prima in un tuo precedente commento parlavi di neoliberismo come (colui che prospera lo fa a spese di chi non ce la fa), tutto giusto, e allora leggi il 3° articolo del trattato sul funzionamento dell'UE dove dice "L'Unione si adopera per l'economia sociale di mercato fortemente competitivo, che mira alla piena occupazione e al progresso sociale"
Al mio paese "fortemente competitivo" e "piena occupazione e progresso sociale" non possono stare nella stessa frase, poiché fortemente competitiva vuol dire appunto dove il più forte prospera, quindi mi stai dando ragione.
Se l'UE fosse stata designata si dall'inizio come vera Unione, dove tutti possono prosperare allo stesso modo, pari opportunità, pur i singoli stati mantenendo la propria sovranità, ma con uno spirito di collaborazione, allora ti potrei dar ragione, e sarei d'accordo, ma così non è, non perché è corrotta ecc. ma perché è stata progettata per funzionare così, sin dall'inizio.

www.vr-italia.org

Quello della lingua è un falso problema dato che già oggi si parlano linguaggi diversi all'interno della stessa lingua, vedi per esempio un discorso di economia, che se anche lo faccio in Italiano per un pubblico Italiano devo comunque tradurlo in base all'interlocutore. Nessun cittadino Europeo ha bisogno di alzare il telefono e chiamare il Presidente della Commissione Europea, chi ha questa necessità usa l'inglese. Del resto già oggi qualsiasi Italiano è in grado di restare informato su ciò che succede nel Parlamento Europeo, lo legge, in Italiano, sui giornali. Se non lo fa, non è la lingua il problema.

Dal punto di vista culturale, cosa c'è di più diverso degli Stati Uniti, dove in alcuni stati ci sono i matrimoni gay, e in altri la sodomia è un reato penale? Dove la cannabis si vende nei negozi in certi stati, e dove vai in galera per una canna? Stati prevalentemente cattolici, stati prevalentemente protestanti, stati prevalentemente laici. No, il modello federale serve proprio a questo, a consentire ad ognuno di mantenere le proprie diversità, ma sotto l'ombrello di una Costituzione comune, dei principi fondanti, lo stesso esercito, la stessa economia, senza rinunciare al modello competitivo (gli stati USA competono sulle politiche fiscali), ma con una regia unitaria e garanzie comuni reali.

La sovranità monetaria, è già la seconda volta che la nomini, in genere ne parla chi ripete cose che ha sentito, ma di economia non ha capito molto. E' l'ultimo dei problemi, e se qualcosa ha funzionato in Europa fino ad oggi è la BCE. Mica sarai uno di quelli che dicono frasi come "stampare denaro", vero? Quello lo dicono in genere le persone che non sanno come funziona il denaro e pensano che si possa stampare, come ripetono certi meme.

Dartagnan92

Gli USA sono un paese liberista, ma Trump non è affatto liberista, anzi il contrario, proprio per questo non piace ai media e non solo, che spalano m*rda.

Dartagnan92

Ti sbagli di grosso, non sono partito in quarta, quello che scrivi tu è esattamente il motivo per cui non va ceduta la sovranità, tra gli altri motivi che ho scritto, l'America è una cosa completamente diversa, l'Europa, è un continente con tanti stati che parlano lingue diverse, che hanno tutti culture e costumi diversi e tante tantissimi altre differenze, come possono diventare un unico stato democratico? no.
Ribadisco che la sovranità non va ceduta, se la cediamo ancora, possiamo dire addio all'Italia, lo scopo dei fondatori dell'UE era proprio questo, far cedere le sovranità nazionali, per creare un super stato UE, e nemmeno democratico, il disegno è questo, ma anche se fosse democratico come dici (e non è così e non sarà mai così perché il disegno è quello), non funzionerebbe come dovrebbe.
Aggiungo anch'io che se non hai capito nemmeno ora ci rinuncio.

www.vr-italia.org

Niente, è chiaro che non ci siamo capiti, è chiaro dalle prime 3 righe per cui perdonami se non leggo il resto.

Se parti dall'ipotesi che non sappia come funziona l'UE attualmente significa che hai una stima davvero bassa del tuo interlocutore, e forse per questo al posto di leggere cosa ho scritto sei partito in quarta sostituendolo con un tuo preconcetto.

So benissimo che al momento l'Europa NON E' una federazione, e che è solo un accordo tra stati, e che non c'è un governo centrale democraticamente eletto.

Tutto quello che ti chiedevo di capire era che questo è parte del problema, finché ogni stato avrà la sovranità, MA allo stesso tempo sarà legato agli altri da accordi contrattuali, la sua sovranità non gli serve a difendersi dalle logiche competitive, e non collaborative, degli altri Stati, in particolare quelli più forti per economia, popolazione, leadership, credibilità finanziaria, ecc...

Al contrario, SE ci fosse uno Stato Centrale, ovviamente democraticamente eletto, che si occupasse di riequilibrio, che vigilasse sulle politiche competitive, che avesse una politica fiscale comune, una politica del lavoro comune, una politica estera comune, un esercito comune, allora sarei ben felice di cedere sovranità. Per questo ho detto che il problema è averne ceduta troppo poca, perché un po' è stata ceduta, irrevocabilmente, ma nel modo sbagliato.

Se non hai capito nemmeno ora, giuro che rinuncio a spiegarmi.

Dartagnan92
www.vr-italia.org

Ma che significa "decidono altri"? Se altri sono uno Stato Centrale democraticamente eletto dove sta il problema? E' proprio la situazione attuale quella che giustamente ti preoccupa, quella in cui la sovranità ce l'hai ancora, ma di fatto è condizionata da interessi terzi non democratici e difficilmente controllabili.

La cessione di sovranità che la California ha ceduto a Washington, te lo chiedo di nuovo, è un male? Il modello federale degli Stati Uniti è un fallimento? Tante cose non vanno in quel paese, ma se c'è una cosa che gli è venuta bene è il modello federale.

Perché l'Europa non potrebbe dotarsi di altrettanto modello federale? Ci tieni così tanto che la sede del Governo sia a Roma? Come abbiamo un Governatore in Regione, con poteri e competenze specifici, non potremmo avere un Governatore anche a Roma? Puoi essere d'accordo o meno per mille ragioni, ma se dici che "non è mai un bene" allora è una posizione ideologica, non razionale.

Dartagnan92

Quello che dici non ha senso, la cessione di sovranità non è mai un bene, per tanti motivi e ovvie ragioni.
Lasciamo stare il regno di sardegna che qui non ci azzecca proprio un tubo.
La sovranità di un paese è fondamentale, per garantire sviluppo, diritti sociali e tutto quanto, cosa che non sarebbe possibile senza.
L'Italia è a questo punto proprio perché abbiamo ceduto sovranità, anche troppa, quella monetaria ad esempio.
Cedere sovranità vuol dire che lo Stato non conta quasi più nulla e decidono altri, a te sta bene? a me no.

Ah si...

Lo stesso idi0ta che aveva detto che per i contagiati da Covid-19 di iniettarsi candeggina e disinfettante..

Trump a momenti fa concorrenza al Nixon 3000 di Futurama come "persona con basso quoziente intelletivo al potere di uno stato"

GloFo ha qualche stabilimento negli USA...

I Ryzen stessi sono prodotti negli USA o precisamente:

Prodotti in Taiwan, prodotti negli USA e prodotti in Cina

www.vr-italia.org

L'Italia nasce da una cessione di sovranità da parte del Regno di Sardegna, Gran Ducato di Toscana, ecc... Se la cessione di sovranità è ufficiale è un bene, se è de-facto è un male. Per questo dico che non è ceduta abbastanza, se l'Europa fosse una federazione di stati con un governo centrale la cessione di sovranità sarebbe benigna come quella che la California cede a Washington. Al contrario se è ceduta sottobanco proprio da quei sovranisti che la difendono solo per fare un favore alle nazioni più forti che hanno tutto l'interesse a trattare con singoli piccoli stati, allora è un male.

Dartagnan92

La sovranità non si deve cedere, punto, altro che troppo poca, ne abbiamo ceduta troppa.
L'UE è una dittatura, basta andare a guardare chi l'ha fondata, nomi e cognomi, leggere cosa dicevano, e con cos'altro hanno avuto a che fare.
La sovranità di uno stato è essenziale. è proprio grazie alle cessioni do sovranità che oggi c'è lo schifo in cui viviamo.

www.vr-italia.org

E in una guerra di ricchezza e potere pensi che la soluzione competitiva sia vincente? Non mi risultano guerre in cui vincono tutti. Svegliati è una frase al livello di "questointvnonlodicono!!!1!!!", se vuoi che i tuoi discorsi vengano considerati maturi e degni di attenzione, non li chiudere in questo modo.

Ciccioli

Gli italiani cadono come mosche perchè in questa guerra di ricchezza e potere tra cina e america noi siamo solo gente a caso a cui prelevare diritti e ricchezza nel mondo, siamo sull'orlo del baratro e non ci fermeremo dal caderci dentro oramai. Svegliati va...

Andee Kcapp

PIO.

Lillo il commentatore®

UPA

Lillo il commentatore®

AFA

Lillo il commentatore®

MAMTA FEC L BOCCHIN A LI CINES

ale

Oramai a Marzo tutti sapevano la pericolosità di questo virus, ma Trump e il suo simile inglese Johnson hanno continuato a minimizzare mentre il resto del mondo chiudeva tutto dicendo che il virus era una banale influenza (quando chiunque in grado di fare due calcoli si sarebbe reso conto che un virus con la letalità del 3% sche si diffonde in modo esponenziale è forse qualcosa di più pericoloso...)

www.vr-italia.org

Ne abbiamo ceduta troppo poca, non solo noi, anche gli altri Stati, per questo vige ancora il meccanismo per cui chi ha più risorse ha gioco facile nello spolpare chi ne ha meno. Cedere sovranità vuol dire Governo Centrale, non è cessione di sovranità un accordo finanziario su un contratto che firmi.

L'Europa sarebbe una dittatura se fosse identificabile un dittatore, ma non c'è, sono solo interessi privati dei singoli Stati che, proprio perché sovrani, provano a perseguirli come farebbe chiunque altro. Solo che non esistono gare in cui tutti arrivano primi.

www.vr-italia.org

Ho scritto infatti "
Trump rappresenta la parte politica più liberista tra i liberisti", cioè i Repubblicani. In qualche modo sarà pur costretto a dar conto a chi lo vota e lo sostiene, e le idee sappiamo quali sono.

Trump non si sa bene cosa sia, è un populista, i populisti seguono il consenso, trovano soluzioni di breve periodo, vendono un prodotto più che far politica.

Dartagnan92

Meglio isolati che fare gli interessi delle lobby finanziarie.

Dartagnan92

L'Europa è una dittatura neoliberista mascherata da democrazia.
Stati sovrani? dove, non lo siamo praticamente più, visto che abbiamo ceduto sovranità per tantissime cose, i nostri politici non sono altro ormai che camerieri.

Dartagnan92

Trump è tutto meno che neoliberista... basta andarsi a guardare un intervento di Trump di qualche anno fa, dove si capisce bene...

Dartagnan92

Esatto, quello che in molti non capiscono.
Questo qua ha 2 palle quadrate, fa gli interessi del suo paese.

Martinello

Molto aggiornato, complimenti...

mig86

Già, come stiamo vedendo in queste situazioni un robusto intervento statale in situazioni eccezionali come queste è necessario, ma lì i liberisti, oltre a guardare con sospetto ogni intervento dello stato federale, vedono il welfare come fumo negli occhi, roba da socialisti, mentre qui in Europa è stato un cardine fondamentale sia per i governi di destra che di sinistra ed ora anche quei pochi che lo mettevano in discussione, guardando al modello americano, si saranno dovuti ricredere.

www.vr-italia.org

Certamente ti sbagli, perché va definito quel "noi". Gli USA sono un paese liberista, e Trump rappresenta la parte politica più liberista tra i liberisti. Nell'idea liberista chi ce la fa prospera, a spese di chi non ce la fa. Nell'idea americana essere poveri non è un problema, è un difetto. Facile essere affascinati da queste idee, almeno finché non ci si accorge di essere finiti senza volerlo dalla parte sbagliata della barricata. La ruota gira, chissà quante persone che non avrebbero mai pensato di diventarlo, renderà povere il coronavirus. Nel frattempo, americani cadono come mosche, perché da loro anche il diritto alla salute non è per tutti.

Alexv

Meglio isolati che comandati.

mig86

Se leggi l'articolo, finora ha fatto un enorme buco nell'acqua, Foxconn e Apple l'hanno sostanzialmente preso per il cubo, adesso è un annetto che cerca di bullizzare tsmc, per convincerli a costruire una nuova fonderia su suolo statunitense e smetterla di fare affari con i cattivoni cinesi (circa il 15% delle entrate annuali di tsmc), ma anche loro di fatto non hanno mosso un dito, almeno fino ad ora.
Vogliamo parlare della guerra commerciale con la Cina? Il 95% dei costi è ricaduto sui consumatori statunitensi e solo il 5% su quelli cinesi.
Poi la situazione attuale, per cui lo stato federale sostanzialmente non sta muovendo un dito per aiutare i milioni di disoccupati causati dal covid è emblematico, miliardi di dollari alle grandi multinazionali e le classi più basse (ma anche quelle medie e di piccoli imprenditori) a fare letteralmente la fame.
Benessere e lavoro a parole, ma poi bisogna saper tradurre gli slogan in fatti ed è così dannatamente difficile.

mig86

Ma no, cosa dici, se tsmc costruisce una fonderia negli Usa si può fidare, Intel non è come le aziende dei cattivoni cinesi che rubano le proprietà intellettuali.
Loro al massimo hanno beccato qualche miliardo di multa per pratiche anti-concorrenziali, niente di grave.
Poi non è che tsmc, così come altre aziende anche europee, abbia subito minacce di ritorsioni perché fa affari con i suddetti cattivoni cinesi.
Ah, dimenticavo, vogliono anche sfilarci Nokia ed Ericsson, ma è per il nostro bene, non perché durante i 10 anni di vita del 4g non hanno saputo progettare uno straccio di 5g funzionante.

Ciccioli

Isolarsi da cosa scusa? Governa direttamente un continente e indirettamente muove l'economia mondiale a suo piacimento. Mi sa che gli isolati sono quelli che lo sfottono, tipo i nostri media, che d'altronde ultimamente con le news ci stanno lobotomizzando bene.

Ciccioli

sta di fatto che sfottiamo trump, ma trump fa quello che vorremmo fare tutti. Benessere e lavoro per noi. O mi sbaglio?

noncicredo

Make America Great Again

AC MILAN

Trump sapeva...??? E le altri nazioni vicino all’Italia invece...??? Ma la smettete di spalare m3r***da contro gli americani...??mah

Alessio Ferri

In realtà contro Trump, di per se gli Stati Uniti non sono tanto male.

www.vr-italia.org

L'Europa non è un paese, è un accordo fra stati sovrani, un contratto. Ogni politico nazionale, con maggiore o minore successo, prova a fare l'interesse del suo Paese, ed è esattamente per questo il problema che abbiamo in Europa. Al limite lamentati dei tuoi politici nazionali, ma in un'economia competitiva invece che collaborativa, potrebbero mai arrivare tutti quanti primi?

www.vr-italia.org

Gli inoccupati sono molti meno di quelli riportati dalle statistiche ufficiali, perché molte persone, in particolare al sud, lavorano in nero, anche per non perdere dei sussidi acquisiti. Tutte le persone mangiano, del resto. Giusto o sbagliato (certamente sbagliato) che sia, è una realtà che devi tener presente, dato che non puoi prendere le persone per la giacca e trasferirle a 400Km da casa loro per fargli fare un lavoro di cui magari non hanno né attitudine né competenza.

ale

Una democrazia vera non c'è in nessun paese, ne in Cina ne nei liberissimi Stati Uniti: ti illudono di essere democratici ma poi sotto comandano le lobby, i mercati, le borse, le banche, i miliardari, vedi Sanders a cui alla fine hanno fatto perdere le primarie perché personaggio scomodo ai potenti.

ale

Figurati se gli americani vanno contro Trump, neanche nel caso faccia i peggio disastri, e sta facendo i peggio disastri, a partire dal sottovalutare questa epidemia.

Se da un lato la Cina può avere inizialmente sottovalutato il pericolo, in quanto era un virus nuovo e non aveva idea della sua pericolosità, cambiando subito idea chiudendo tutto così da evitare la sua diffusione (guarda quanti morti ci sono stati in proporzione al numero di abitanti, praticamente nulla), gli altri paesi non avevano giustificazioni.

Trump aveva ben presente cosa era quel virus, cosa aveva causato negli altri paesi, e cosa ha deciso di fare? Nulla, teniamo tutto aperto per non fermare il paese. Risultato? Qualche migliaio di morti al giorno... e ancora continua a sostenere che il virus non è poi così pericoloso, altro che.

danieleg1

Brogli continui alle elezioni, giornalisti arrestati, medici che volano fuori dalla finestra, presidenti che possono fare letteralmente quello che vogliono... sì, direi che è proprio uguale all'italia.

danieleg1

Sul brevissimo termine anche anche, ma queste decisioni hanno affetti che si valutano in archi un po' più lunghi di tempo. Ormai isolarsi ha sempre meno senso.

Snake

"la Cina è il futuro" bel futuro! Nulla contro la Cina, anzi nulla contro i cinesi, niente di personale. Ma ricordiamoci sempre chi comanda lì. E' una dittatura. Anche i nazisti avevano tante nuove leve a far forza lavoro, aveva tecnologie, ed erani avanzatissimi. Ciò nonostante avrei preferito mille essere dalla parte di una più arretrata Francia, così come oggi preferisco mille volte essere sotto gli Italia o gli Usa, che abbracciare questo bellissimo futuro della Cina all'avanguardia. Meglio essere in democrazia e più arretrati, che in dittatura ma all'avanguardia

Alex

due facce della stessa medaglia. Comunisti o fascisti

Alex

Salutami Mao

Cumar

Beh certo, perché è risaputo che tutte queste malattie sono diventate pandemie e tutte sono state fatte passare dittatorialmente in sordina, minacciando i medici che le scoprivano. Si si AHAHAHAHA

#goditiilmioritorno

Cumar

Goditi il mio ritorno AHAHAHAHAHA

Allora tanto scemetti non sono, menomale.

Andrea Ciccarello

Erano tutte industrie che prima o poi sarebbero andate a produrre da qualche altra parte. Quando il tuo prodotto deve esser concorrenziale non produci in Europa centrale, al massimo vai in europa dell’est

Recensione Samsung Galaxy A41: ha tutto, compreso un difetto

Migliori smartphone fino a 600 euro | Ecco i top 5+1 da comprare | Maggio 2020

Recensione e Confronto tra Redmi Note 9, 9 Pro, 9S: quale scegliere? Video

Ricarica rapida e super rapida: i migliori smartphone 2020 a confronto