I notebook della redazione ad HDCamp 2020

05 Febbraio 2020 434

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Come ben sapete se avete seguito il nostro LIVE Blog, nei giorni scorsi si è svolto il primo HDCamp della storia. Tre giorni nei quali tutto il team di HDblog si è riunito alle porte di Milano per condividere idee, traguardi, fissare obiettivi per il futuro, e ovviamente anche lavorare! Venticinque persone gomito a gomito per 72 ore, ognuno dotato dei propri orpelli tecnologici. Tra i commenti del nostro LIVE molti utenti ci hanno chiesto di mostrare in un dietro le quinte quali notebook vengano utilizzati quotidianamente dai membri dello staff. Eccovi quindi accontentati!

MACBOOK O NOTEBOOK WINDOWS?

L'eterna lotta tra le due principali categorie di PC portatili è più che mai viva anche all'interno della nostra redazione che, come potete vedere nel nostro breve tour, si divide in maniera abbastanza equa tra le due tipologie. C'è chi predilige i notebook con sistema operativo Windows e chi, all'opposto, preferisce lavorare in ambiente MacOS. In tutti e due i casi abbiamo però una buona varietà in termini di modelli e di "età" dei prodotti.

Tra i colleghi che utilizzano i notebook della mela morsicata c'è un'altissima percentuale di MacBook Pro. Direi che si tratta di una scelta abbastanza prevedibile dal momento che abbiamo spesso bisogno di lavorare con diverse istanze del browser aperte, ognuna popolata da molte tab, alle quali possono aggiungersi sessioni di Photoshop e Premiere Pro, oltre a programmi di videoscrittura, messaggistica istantanea e chi più ne ha più ne metta.


Nel dettaglio abbiamo un paio di MacBook Pro del 2015, uno da 13 e uno da 15 pollici, due MacBook Pro del 2017, anche questi nelle due misure disponibili e un nuovo MacBook Pro 16 di recente acquistato dal nostro programmatore nella sua configurazione più potente...e costosa. Non manca un MacBook da 12" che non è più disponibile dallo scorso luglio ma che il nostro Roberto conserva gelosamente per le sue caratteristiche di estrema portabilità.

Dall'altro lato abbiamo invece una schiera di portatili Windows abbastanza variegata in termini di marchi, dimensioni e form factor. Interessante comunque notare come le nostre scelte siano abbastanza in controtendenza con il market share globale ad eccezione di Asus. Se guardiamo alle quote di mercato dei vari produttori è evidente come prodotti di aziende come Microsoft e Huawei siano molto poco diffusi mentre all'interno della nostra redazione costituiscono una buona fetta delle macchine in uso.


Girando tra i tavoli dell'HDCamp abbiamo infatti trovato due Surface Pro, uno di terza e uno di sesta generazione, due Surface Laptop di prima e terza generazione e quattro MateBook di Huawei, due X Pro e due MateBook D. Il resto della redazione si divide invece tra notebook da gaming, con Asus Rog Zephyrus, ultrabook, e soluzioni meno recenti ma comunque tutte affidabili.

Questi sono i portatili che utilizziamo quotidianamente tra le mura di HDblog. E voi che notebook usate abitualmente dentro e fuori l'ufficio? Siete soliti cambiare spesso il portatile oppure aspettate che esali il cosiddetto ultimo respiro? Rispondeteci nei commenti e ricordatevi che se volete consigli su quali sono in questo momento le soluzioni più interessanti potete sempre fare affidamento sulle nostre guide, che vengono continuamente aggiornate per voi.

VIDEO


434

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Max

grazie.

Andrea65485

È vero, esistono (molti) posti in cui gente viene assunta non per proprio merito ma semplicemente perché è amica o parente di chi sta ai piani alti, così come ci sono posti dove si preferisce assumere solo uomini o solo donne... Nell'ultimo caso però solitamente lo si fa perché si cerca qualcosa che solo uno dei due sessi può dare. Prendiamo per esempio una fiera in cui bisogna mostrare auto o moto in uscita: per aumentare l'affluenza vengono assunte un sacco di modelle. Solitamente per questo ruolo cercano solo donne, perché semplicemente gli uomini, in quanto tali, non riescono ad ottenere lo stesso appeal da parte del pubblico.
Quindi in casi simili si tratta più che altro di necessità

Andrea65485

Non per rovinarti la festa, ma sai che Amazon si salva le visualizzazioni? Se tu clicchi su un link referenziale ma non compri subito il prodotto, andando a confrontare i prezzi in giro e poi tornando sulla stessa pagina (anche senza dover per forza passare di nuovo dal link affiliato) Amazon si ricorda come lo hai trovato la prima volta e invia la percentuale al referente lo stesso

Mark

Sono gay, non mi interessa

Lucaaa

25 persone, quanti soldi girano dietro ad HDblog per riuscire a pagare 25 stipendi + costi??

Aster

il top sono i dell precision 5540 con xeon

Frazzngarth

è esattamente quello che ho scritto sopra.

Pip

Guarda che a fare il beta cuck non è che le ragazze ti verrano dietro, eh...

Mark

Non bisogna essere per forza metà e metà, bisogna solo dare le stesse opportunità. Sai che c'è ancora gente che non assume se sei femmina? Il problema è questo, è che è un mondo gestito da maschi, e giustamente la maggior parte dei maschi non se ne accorge perché non gli interessa, perché non li tocca

Mark

Malato maschilismo. Sei malato. Maschio non è meglio, specie un maschio come te

Frazzngarth

? A me non me ne frega niente di chi lavora, sto dicendo che ci sono mestieri in cui c'è una predominanza maschile e in altri femminile, e non capisco per quale motivo si debba per forza essere metà e metà;

Detto questo, prima di dire a qualcuno che sta messo male, assicuriamoci di essere in grado di comprendere un testo scritto .

Pip

Io vivo di sano maschilismo, non di stereotipi.

Mark

Che il settore sia più di interesse maschile è indubbio,, ma ciò non toglie che ci siano donne che lavorano in questo ambito, come nel calcio, solo che nel calcio le tet.e tirano su gli ascolti, qui un po' meno (anche se con Francesca ...)
è vero che è la meritocrazia il giusto metodo di selezione, ma in Italia non esiste la meritocrazia. Parli come se un datore di lavoro dia il posto per merito e non per propri interessi, opinioni, vantaggi, filosofia ecc.
Detto questo, la mia era una riflessione, che poi ha scatenato il maschilismo intrinseco di questa società, visti i commenti e i dislike (che non mi interessano)

Mark

io clicco il link solo per raggiungere subito il sito, ma poi cercando l'offerta migliore o il sito migliore perdo il link pubblicitario e poi me lo vado a cercare per i fatti miei

Mark

perché? vorresti dire che nei negozi di abbigliamento dovrebbero lavorare solo donne? Stai messo male

Mark

mai più patetico di chi vive di stereotipi

Imperium

Eh ci lavoro... ciononostante preferirei non saperlo.

Desmond Hume

vabbe mi fido del suo parere esperto visto che le mie doti culinarie sono limitate alla sopravvivenza. Se c'è da cucinare eventualmente mi spaccio per melariano.

Andrea

entrambe

Pinzatrice

Nah, gboard.

Ma che ne so!
So solo che mi ha promesso che se gliela compro cucina senza rompere!

Capisco.
Quello che non capisco e' come facciano quelli di Adobe ad avere dei programmatori bravissimi su Mac e scarsissimi su Windows...
E' strano eh...

"la ma ho a la"
Hai usato Siri vero?...
Vabbeh cosi' mi evito di risponderti ^^

Pinzatrice

Me lo spiego col fatto che spari cavolate. Vai a vedere quanto costano i competitor, la ma ho a la scoprirai solo nei tuoi soliti pregiudizi.

Matrumbdl

Perché funzionano. Nel mio campo (grafica) c’è ancora chi lavora con i MacBook Air 2015 o con Mac Book Pro del 2012

Matrumbdl

Forse perché ti è sfuggito che lavoro 11 ore al giorno e non ho mai avuto problemi? Inoltre con Mac non so più cosa sono le chiavette perché ti è sfuggito di valutare l’estrema comodità di AirDrop? E ti è sfuggito che con 8 Gb lavoro in workflow senza lag e rallentamenti con illustrator, Photoshop ed InDesign (e non sto parlando di banali pdf di testo ma impaginati con grafiche pesanti e complesse. Oppure in workflow con AfterEffect e non muovo quadrati ma particelle tridimensionali mentre compongo musica con GarageBand e Sibelius? In un MacBook Pro 13” che rispetto al modello base (ricordo del 2015) ho solo potenziato la memoria da 128 a 256 GB

Desmond Hume

ma servono veramente?

Il cavo del display corto non e' un difetto.
Si chiama "ottimizzazione"!

Non cio' capito niente ma suona bene.

E chi ti ha detto sta minkiata???

Non ho letto tutto il tuo post ma sei ritardato e ignorante!

Pero' in compenso i Mac sono quelli che costano di piu' e che hanno la magia dentro.
Come lo spieghi?

Mi spiegate perche' tutti gli assurdi problemi di Apple si chiamano sempre gate in fondo?
L'unico altro che ha avuto un problema simile che conosco era Nixon.

Senti amico.
Loro sono esperti. E' il loro lavoro.
Se comprano quei catorci con tutti quei problemi sapranno quel che fanno. Capito?

Non ho mai capito perche' la gente tenda a cambiare abbastanza spesso gli iPhone ma non i MacBook.

La bellezza o meno non credo incida molto sul prezzo.
Contano piu' i materiali.
Apple e' l'esempio lampante di cio' che dico.

Beato te che ti hanno regalato una pentola smart da 200 euro!
Io sono anni che ne vorrei una per mia moglie.

Oltre le gambe c'e' di piu'!

Ma non preoccuparti troppo.
Tanto tra 3-4 anni chissa' se potrai ancora fare quel lavoro.
Ricorda che siamo in italia :P

Perche' forse ti e' sfuggito chi li produce.

Ma sai almeno per cosa li devi usare? :D

Matrumbdl

Io uso MacBook Pro da 13" con 8 GB ed i5 da 2,7 Ghz. Lavoro senza problemi con Illustrator, InDesign, Rhino3D. AfterEffect invece è impossibile da usare, crasha troppo spesso. Per avere la scheda grafica dedicata dovrei prendere la versione da 15". Perché non la mettono anche in quella da 13"?

Cioe' alcuni hanno proprio delle facce da cartone animato!

Imperium

Io ho un PS63 Modern per il tempo libero :3
A lavoro invece ho un "Toughbook" Panasonic e un tredici pollici HP di cui non so nemmeno i nomi.

Pinzatrice

A quanto pare non hai mai letto il forum di supporto HP. Anzi, sicuramente non l’hai mai letto.

Come se poi i forum facessero statistica. Arrivano dei MacBook con più borli e botte di un’auto guidata dal vecchio col cappello, e poi ci si sente dire “eh ma l’ho pagato mille euro!”.

Pinzatrice

Verissimo, concordo in pieno.

Il punto, però, è che bene o male sopra una certa cifra si preferisce già il MacBook, proprio perché gli ultrabook Windows, nonostante i prezzi folli, non sono in grado di proporre configurazioni senza quei soliti difetti...

Los Endos

Il mio "non mi piacciono i laptop da gaming" era solo un banale esempio, non voleva essere una critica alla categoria. Diciamo che mi riferisco a quelli che ancora sono pacchiani e tamarri (anche che se come dici ci sono molte alternative sobrie oggigiorno), ma non era tanto questo il punto.

Per quanto riguarda il costo dell'hardware, riesco ancora a farmi andare giú lo street price dei modelli base che non è poi troppo distante da quello di XPS e soprattutto Thinkpad X1, ma i costi degli upgrade sono oggettivamente una rapina. Diciamo che se avessi bisogno di 64GB di ram e 2TB di SSD non prenderei mai e poi mai un mac ecco.
La fantomatica ottimizzazione per me è piú un mito che altro (a parte il trackpad, ma lí si tratta semplicemente di driver): avendo pacioccato con Hackintosh in passato ho visto che in realtà la gestione hardware sempre quella è, anche sull' Acer economico che usavo al tempo. Allo stesso modo trovo sia un mito anche la questione "intuitività" (ancora devo capire cosa significhi) spesso tirata fuori da chi di computer non ne capisce poi molto.

A me semplicemente piace macOS per ragioni assolutamente personali, mi piacciono sotto molti aspetti i macbook nel complesso e riconosco di essere una persona che tiene piú al software che all'hardware (per quanto possa essere insensato).

Detto ciò non cerco di convertire nessuno e rispetto le scelte altrui, vorrei solo vedere lo stesso atteggiamente negli altri.

Gieffe22

nulla da dire sul tuo commento, magari ti potrei appuntare il solito problema del mancato rispetto costo-hw, e tu sicuramente risponderesti con la solita tiritera della magica ottimizzazione apple dell'os, e non ne usciremmo più, quindi evito.

L'appunto più grosso che io ti possa fare però c'è, e riguarda l'appunto "laptop gaming". Ormai qualsiasi pc abbia un hw decente viene classificato in due modi, se ha buona scheda video laptop "gaiming", se ha una scheda video più scarsa laptop "creator". Ma PERCHE'? è possibile che ormai se il pc abbia una scheda video DECENTE (indispensabile ad oggi anche in mondo professionale, e non solo editing video-fotografico, che alla fine fanno il più di noi, basti pensare a deep e machine learning fortemente accelerati, e persino ad app lavorative notoriamente cpu based che oggi tendono a svecchiarsi puntando all'uso esteso di cuda [e qui sono guai per apple]), debba per forza di cose esser etichettato da gaming? un msi gs75-65, o i neo presentati msi gs66, non hanno una FAVA da gaming, un asus zephyrus (come quello mostrato da nic nel video) non ha una fava di design gaming, tolto il logo (peraltro uno dei loghi più belli in commercio imho in termini di minimalismo), ma anche per convers gli alienware m15 non gridano gaming da ogni poro, e persino macchine più spesse ormai sono molto più sobrie che in passato.
Paradossalmente se si acquista un laptop con buone spec viene etichettato da "gaming". Mi sfugge il motivo, visto che in quel segmento ricadono macchine agli antipodi.
Un asus g703, un msi titan, un alien m51 sono macchine fortemente gaming (e anche li da prender con le pinze, visto che sono semplici workstation fat, come le chiamano gli inglesi). Questo fenomeno delle macchine gaming si è sviluppato in italia, non so se per conto di aziende o degli utenti, evidentemente da molti è ben vista la cosa, ma a me personalmente da un fastidio enorme.

Il parametro che dovrebbe interessare è solo 1 principalmente, il rapporto economico tra cosa stai pagando a quanto lo stai pagando, easy, punto. Che poi tizio lo etichetti gaming, sempronio lo etichetti creator, e marcello lo etichetti ultrabook, importa poco, perchè un gs66 di fatto è tutti e tre (tanto che ad esempio asus acer ed msi hanno i loro laptop gaming in colorazione grigia o bianca nelle linee creator LOL, evidentemente il nero spruzza gaming, il bianco creatore, visto che l'unica differenza è quella).

Quando tu mi dici "non mi piacciono i laptop da gaming" mi stai dicendo tutto e niente, visto che nel tuo concetto di gaming rientra qualsiasi altro laptop che abbia una normalissima scheda video dedicata.

Los Endos

"vengono peraltro definite la sezione aurea del mondo laptop"

Scusa, ma da chi? Da Callea, Guccia e individui analoghi magari (ma chi li considera quelli?), per il resto mi sembra che siano ampiamente criticati da molte persone (e ci sta assolutamente, soprattutto per problemi come quello alla tastiera).

Francamente, a me i macbook (senza tastiera a farfalla) piacciono in generale nonostante i loro evidenti difetti e capisco benissimo perchè invece non sia così per molte altre persone. Quello che mi ha un po' stufato è dover costantemente sentirmi dare del ritardato e dell'ignorante solo per questa ragione. A me i laptop da gaming non piacciono, e allora? Devo andare a denigrarli e a insultare i possessori sotto ogni articolo di laptop? No cavolo, quello lo fanno i fanboy e i bambinetti.
Scusa il piccolo sfogo, non riguardava il tuo commento in particolare ;)

Los Endos

Concordo in toto.
Il punto secondo me e che se non si scendesse a compromessi in almeno un campo, i prezzi alla fine sarebbero pericolosamente vicini a quelli dei mac e credo che a parità di prezzo molte persone preferirebbero un macbook, anche solo perché "fa figo".
Poi per carità, posso capire che a molte persone non freghi nulla del trackpad, dell'audio, del display hidpi o della solidità del telaio, ma quello che mi infastidisce è che diano automaticamente del ritardato fanboy masochista a chi invece ha gusti/esigenze diverse, non è più possibile avere una conversazione civile.

La questione del throttling sul 15" poi è stata esilerante: ogni youtuber ne parlava per acchiappare click, ma Apple ha sostanzialmente "risolto" (per quanto possibile) il problema con un aggiornamento software dopo pochi giorni ed andandosi a vedere i loop di cinebench su notebookcheck si vede come anche il 15" 2018 si comportasse molto bene rispetto ai competitor (quelli veri) dopo l'aggiornamento ed il throttling era di fatto presente su tutti quanti, com'era normale che fosse.

Però con Apple è così, o scrivi "Apple caccapupù, chi la compra è un ritardato" come un bambino di 9 anni, o sei subito assaltato simultaneamente da 16 persone che ti danno del fanboy rimbecillito.

Siamo passati a Edge: le nostre considerazioni dopo 15 giorni di uso | Video

Windows 7: termina il supporto esteso. Cosa significa e cosa fare

I migliori notebook classici e pieghevoli al CES 2020

Recensione LG Gram 17: sembra finto ed è leggerissimo!