MediaTek e Intel alleate per portare il 5G sui portatili. Si partirà con Dell e HP nel 2021

25 Novembre 2019 4

Mediatek e Intel annunciano oggi la collaborazione finalizzata allo sviluppo della tecnologia necessaria per integrare il 5G sui portatili. L'obiettivo è sviluppare un modem compatibile con le nuove infrastrutture di rete, destinato all'impiego nei notebook di fascia consumer e aziendale. Per l'arrivo dei primi prodotti che ne faranno utilizzo bisognerà attendere l'inizio del 2021; Dell e HP saranno i primi produttori ad adottare tale modem.

I dettagli tecnici sono ancora scarsi, ma Mediatek conferma che il nuovo modem per PC sarà basato in parte sull'Helio M70 5G presentato all'inizio dell'anno. Si ricorda che la sua particolarità risiede nel fatto di essere integrato direttamente nel SoC - non quindi un'unità separata connessa al System-on-chip. Altro elemento degno di nota riguardava il supporto alle architettura di rete SA (standalone) e NSA (non stand-alone), quindi un chip pronto per affrontare l'evoluzione che caratterizzerà il mercato 5G nei prossimi mesi.

Il nostro modem 5G per PC, sviluppato in partnership con Intel, è fondamentale per rendere il 5G accessibile e disponibile su piattaforme domestiche e mobili - Joe Chen, Presidente di Mediatek.

Il modem 5G per i portatili sviluppato da Mediatek sarà basato in parte sull'Helio M70 5G presentato all'inizio dell'anno

Non è ben chiaro in cosa la variante del modem per i portatili differirà dalla controparte già presentata - ma sino ad ora mai impiegata in uno smartphone. In attesa di ulteriori dettagli, è già definito quale sarà il ruolo Intel nel progetto: si occuperà di definire le specifiche della soluzione 5G, ottimizzerà e validerà la piattaforma, ed infine collaborerà con i vari per l'integrazione del sistema e la co-progettazione.

Il 5G è pronto a diffondere un nuovo livello di computing e di connettività che trasformerà il modo in cui interagiamo con il mondo. Questa partnership con MediaTek riunisce leader del settore con una profonda esperienza ingegneristica, di integrazione di sistemi e di connettività per offrire esperienze in 5G alla prossima generazione dei migliori PC al mondo. - Gregory Bryant, Executive Vice President di Intel e General Manager del Client Computing Group

Mediatek e Intel stanno inoltre collaborando con Fibocom per lo sviluppo di moduli in formato M.2 5G - li avevamo visti in occasione dell'ultima edizione del Mobile World Congress, ma all'epoca il progetto coinvolgeva solo Intel, Qualcomm e Fibocom. Per i moduli M.2 si parlava di un generico arrivo nel 2020, ma per una più profonda integrazione con l'hardware dei portatili sembra sia necessario un anno in più.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 549 euro oppure da Unieuro a 649 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Francesco Renato

Perché? La divisione del lavoro è alla base della produttività, è stupido studiare cose che altri ingegneri già sanno, sarebbe una perdita di tempo e di denaro.

ctretre

Partirei dalla maggior parte dei thinkbook

max76

Intel da sola non ce la fa...che tristezza..

AndreW

Migliori mouse PC e MAC da comprare per Natale: i top 5 scelti da HDblog

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video