Surface Pro X da oggi disponibile negli USA, le prime recensioni non convincono

05 Novembre 2019 266

Microsoft ha ufficialmente dato il via alle vendite di Surface Pro X negli Stati Uniti. Noi ve ne avevamo parlato nel corso della nostra prima anteprima e, in attesa di poterlo scoprire più approfonditamente durante la recensione completa, oggi passiamo la palla ai colleghi delle principali testate USA che hanno già avuto modo di testarlo per diversi giorni.

Purtroppo sembra che il parere generale sia abbastanza omogeneo tra tutte le testate - vi riportiamo un sunto generale del parere di The Verge, Engadget, Gizmodo e CNET -, le quali lodano senza mezzi termini il design e la qualità costruttiva di Surface Pro X, bocciando però il lato software.

Come ben sappiamo, Surface Pro X è il primo della gamma Surface a fare nuovamente affidamento su un SoC basato su architettura ARM sin dai tempi del Surface 2 con Tegra 4. Questa volta non troviamo più un sistema operativo dedicato, ma la versione completa di Windows 10 per ARM, in grado quindi di eseguire sia le applicazioni scritte per questa particolare architettura, che tutte quelle x86 a 32 bit.

Sulla carta si tratta di una macchina in grado di avviare la maggior parte dei programmi disponibili su Windows (ad eccezione di quelli tradizionali esclusivamente a 64 bit), ma sembra che anche il potente chip Microsoft SQ1 - realizzato in collaborazione tra Qualcomm e Microsoft - non sia ancora in grado di offrire prestazioni soddisfacenti nell'utilizzo di applicazioni complesse. A poco servono anche le elevate prestazioni della GPU integrata - in grado di sprigionare 2,1TFLOPS di potenza -, vista l'impossibilità di avviare titoli in grado di sfruttarla.


Il più grande punto debole di Surface Pro X può quindi essere considerato sotto due diversi aspetti. Da un lato si può scegliere di criticare la volontà di Microsoft di portare un SoC ARM su un prodotto che ha un prezzo di listino base di 1.169 euro (per il modello 8/128GB senza tastiera), fatto che limita le sue potenzialità, mentre dall'altro ce la si può prendere con l'assenza di applicazioni native per ARM che possano sfruttare al meglio l'hardware presente su questa macchina.

Da qualunque lato si scelga di guardare la questione, il risultato è che ad oggi Surface Pro X non è un dispositivo consigliabile al pubblico che cerca un sostituto perfetto di Surface Pro 7, con design migliorato, connettività LTE integrata, SSD rimovibile, altissima autonomia e un buon alloggiamento per la nuova Surface Pen. Pro X ha tutte queste caratteristiche, ma non riesce a sostituire il fratello più tradizionale quando si parla dell'esperienza d'uso.

Tra gli aspetti che convincono di meno segnaliamo anche l'organizzazione del Windows Store, il quale offre in prima pagina tantissime applicazioni e giochi che non sono compatibili con Surface Pro X. La casa di Redmond ha comunque confermato che presto farà in modo che vengano visualizzati solo quelli eseguibili sul dispositivo. Gizmodo e CNET segnalano anche di aver riscontrato diversi bug - come il blocco dello slider per la gestione della luminosità - e schermate blu nel corso della prova, segno di un software ancora non maturo al 100%.


Come nota finale segnaliamo che tutti i recensori sono concordi nell'affermare che l'ottima autonomia di Surface Pro X cala drasticamente nel momento in cui non vengono più utilizzati i software scritti nativamente per ARM, quindi si assiste a variazioni di autonomia considerevoli nel passaggio da un'app ottimizzata ad una emulata.

Insomma, Surface Pro X offre un bellissimo design e un ottimo hardware nel complesso, che però non riesce ad esprimersi a pieno a causa di un software non adeguato. Probabilmente, aggiungiamo noi, se Microsoft non avesse abbandonato il segmento smartphone - operando scelte diverse - oggi avrebbe tra le mani un ecosistema di applicazioni ARM pronte all'uso e alla conversione su Surface Pro X. Così non è stato e ora diventa davvero arduo pensare che bastino pochi prodotti di nicchia per convincere gli sviluppatori a investire in questa direzione.

VIDEO


266

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
AndreW

Ho letto però che possono girare solo i programmi a 32 Bit e non 64 bit?
L'ho direttamente letto nel sito ufficiale Microsoft (Surface Pro X)
Ad esempio le stampanti si possono istallare con 32 Bit?

Del Fante Guido

Windows on arm gestisce tutte le applicazioni Windows, facendo una specie di emulazione. Con le app nativa andrebbe ancora meglio, quindi già oggi Photoshop o illustrator ci girano.

AndreW

Come fa a girare photoshop su architettura ARM? Forse Photoshop mobile?

AndreW

Tu che te ne intendi di questo Pro X, secondo te si possono gestire queste cose:
1) Installare driver per stampare o scanner con Brother e Samsung
2) Lavorare su Office Dekstop (questo credo scontato di si)
3) Modificare siti su pannello di controllo Amministratore in WordPress
4) lavorare su gestionali online in Cloud Danea
5) istallare WhatsApp (versione mobile)
Grazie!!!!

AndreW

Buonanotte!

AndreW

Per avere il modulo LTE sempre connesso H24 e una autonomia (nonostante sia sempre connesso) di una giornata intera!
Aggiungi anche il fatto che sia fanless senza ventola

Adriano

hai letto il messaggio?

Mauro Morichetta

Mi scuso per dover aggiungere per la terza volta in un giorno un disappunto ad i tuoi commenti, non voglio passare da sgradevole ma io ho comprato Surface GO all'uscita ed ho preso la versione da 8GB con 128 GB di spazio con tanto di tastiera, pagandolo circa 760 euro circa, pensavo fosse una soluzione perfetta per la mobilità e sai che ho scoperto che la batteria dura troppo poco per uno scrittre freelance come me, immagino che delusione per chi lo ha usato in università costringendolo a portarsi dietro un battery bank o un grafico che voleva fare degli schizzi in mobilità. Microsoft deve comprendere che un progetto va curato dall'idea da cui parte, se lo fai per tanto per farlo si vede e Surface Go è proprio questo.

Mauro Morichetta

Complimenti per il commento mi è piaciuto davvero tanto, mi permetto di aggiungere un pensiero, a Microsoft sarebbe bastato dare un nuovo nome al sistema operativo dandolo in pasto solo ad i suoi partner facendolo viaggiare in paralleleo alla versione completa ma a basto costo, sarebbe arrivato in casa delle persone, le software house avrebbero dedicato maggiori attenzioni alla piattaforma, ed ecco che in pochi anni il gap si colma. Se invece mi chiedi 1300 euro per avere meno di un iPad, compro iPad e non sono un fan di Apple, tutt'altro visto che ti sto scrivendo da un PC con Ubuntu Studio.

Mauro Morichetta

Scusami ma non posso esimermi dal dirti che 1300 euro hanno un valore che non rispecchia quello che ti danno, se mi devo accontentare prendo un iPad.

Mauro Morichetta

Buon giorno e piacere mi permetto di dissentire, 1300 euro per avere un tablet che emula una applicazione x86 a 32 bit è anacronistico e privo di senso. Quando spendo una cifra del genere voglio che il mio device con WIndows possa eseguire in agilità tutte le mie esigenze attuali ed abbia spazio per qualcosa che potrebbe servirmi in futuro, qui non ci sono margini di miglioramento, viste le limitazioni che porta con se. Ragioniamo un attimo, tutti le ultime macchine sono dotate di processori a 64 bit, di conseguenza molte delle applicazioni più blasonate sono scritte per questi processori, l'architettura di Windows su ARM permette solo di emulare applicazioni a 32 Bit, per quale motivo dovrei scegliere una macchina che non rappresenta il mercato attuale? Potrei mai volere un tablet la cui autonomia varia in base alle applicazioni che uso quando il suo obiettivo è la portabilità? Vediamolo per quello che è, un gran bell'iPad per scaricare le email navigare in rete e redigere documenti, il resto è per le macchine che hannno uno specifico indirizzo, se vuoi giocare ci vuole l'hardware vero, non questo ibrido senza senso. Fermo restando che se ti piace il discorso decade e che ognuno ne fa quel che vuole dei propri soldi, sinceramente il prezzo è fuori mercato per quello che può fare e per le prestazioni altalenanti, io non lo prenderei mai visto che alla stessa somma esistono una multitudine di soluzioni anche all'interno della stessa casa, device ottimizzati e pensate per usi specifici e non sono una startup fininaziata da chi non sa cosa compra.

Volpe

Troppi troll sul web che rovinano il futuro tecnologico... che ci vuoi fare? Poi preferiscono comprare iPhone a 2.000€ che si spengono se esci di casa e fa freddo

Volpe

Se per questo allora è meno potente di un pc da gaming, meno veloce di una ferrari, più piccolo del Colosseo e meno digeribile di una mela...

Qualcuno ha altri paragoni no sense da portare al pubblico?
Grazie.

Saturno

Ok, ma la strada è sicuramente quella buona

superBoh

ma c'è il pro 7 che é una scheggia e ha leggererezza e autonomia sufficienti.. Chissenefrega dell X

superBoh

sono passato dal surface 5 (2 generazioni davanti al tuo) al 7 e con mia sorpresa la differenza è tangibile. Il 5 con i5, almeno il mio, va in throttling e a quel punto diventa un casino,le prestazioni crollano e l os si paralizza:INACCETTABILE! costo 699€ in offerta.
il 7 i5 è incredibile, faccio girare fluidamente e con buona grafica il motore 3D di Castlevania 2, non va mai in trhottling, e sono riuscito ad usare un cavo usb tipo c per caricare la batteria,la quale dura anche un po' di più (probabilmente il surriscaldamento inficia sull autonomia). Perciò ho cavalcato al volo la promo Microsoft sulla supervalutazione del 5 (600€) e sono finalmente soddisfatto del prodotto. Volevo rendere il 7 indietro per prendere l X ma le rece sono tutte unanimamente meh.. Bello ben costruito ma non tutta quella autonomia che si dichiara e troppa incompatibilità di app, bocciato!

Del Fante Guido

Si ok ,e lo dico da felice possessore di surface pro 3 e book 2, Possibile che non riescano a livello software a incentivare e migliorare il rapporto con gli sviluppatori? Ci sono i video online di Photoshop su pro x ed è imbarazzante dai. E dovrebbe essere il tablet definitivo per grafici e illustratori. Mi spiace, ma non hanno avuto costanza e progettazione nel supportare lo store che avrebbe permesso di non trovarsi a distanza di cinque anni con un prodotto eccezionale che purtroppo nasce monco a causa del software. E andrà ancora peggio, visto che porteranno Android su surface e avrà ancora meno senso il Windows store. Se compro l’applicazione su Android, non vedo perché dovrei comprarla anche dallo store Windows. E via alle ortiche tutto il concetto delle
Universal app.

Bruce Wayne

L’autonomia no.
Tu ho detto che non sto dicendo che hai mentito sulla parte fisica del prodotto.
Non sei una sc1mmia.

Sì, ma non si trova in Italia.
Io non l'ho mai visto nei centri commerciali e non so neanche se ne fanno con la tastiera italiana.
Di conseguenza esiste, ma non per noi, ergo non lo considererei neanche.

Cerbero

Il senso e' che Microsoft a parte i PC non ha alcun peso nella piattaforma principale cioe' quella mobile mossa dall'architettura ARM. Questo per lei e' un grosso problema.

Marck32

La mia non è una critica ma vorrei capire il senso di far girare windows su processori ARM

Adriano

perdonami,mi fai alcuni esempi di app open-source che trovavi su Internet e che adesso ritrovi sul windows store? sono curioso di provarle

Giardiniere Willy

Il Razer è perfetto ugualmente. Guardatelo. È elegante e professionale. È praticamente come un mac, ma nero. L'unica cosa tamarra è il logo razer, ma è assolutamente sopportabile

Luca Lindholm

Cosa???

Mi sta dicendo quindi che il modem cellulare, lo spessore ridotto e l'autonomia maggiorata del 25% non ce l'ha??

Ma è folle?

Luca Lindholm

Buonanotte...

E perché non può essere la macchina principale?
Office sta ed è completo, volendo ci sono i software Apple che sono buoni.
Safari è desktop, quindi un browser senza limiti.
Chiavette e hardisk esterno ora vengono letti.
Il multitasking sta.
C'è tutto.

Plinky

A me basta che la smettano di rendere il vano batteria inaccessibile persino ai loro tecnici. Concordo per la thunderbolt, sarebbe un mostro.

Claudio

Beh ma son passati 4 anni! E comunque a me anche solo cornici ridotte e una thunderbolt 3 andavano bene, non è che dovessero fare chissà cosa

Michele

Meglio o peggio dipende dalle esigenze. Per come la vedo io l'iPad resta un companion, che funziona estremamente bene, ma che non può essere macchina principale. Per chi non ha bisogno di potenza il surface go potrebbe tranquillamente essere l'unico dispositivo.

Emanuele Alfieri

Sscusate l'ignoranza scheda video e processore secondo voi sono discreti per il gaming magari andandi a modificare alcuni settaggi ???

Luca Lindholm

Le app open-source a pagamento?
Solo una, e solo per donazioni facoltative per chi aveva contribuito a crearla (c'era anche la versione di prova che non aveva niente di meno di quella full).

Store povero, con ricerca fallace e aggiornamenti che si bloccano?
Io tutte queste cose non le vedo: di app e programmi desktop ne arrivano di continuo (una settimana fa è sbarcato anche PaintShop Pro) tanto che alcune storiche utility desktop le ho sostituite con apposite app UWP anche migliori, tra l'altro sono state create molte utility desktop con stile UWP che rendono WIndows molto migliore e di cui ormai non posso fare più a meno; la ricerca può essere effettivamente migliorata, ma a me funziona abbastanza bene; gli aggiornamenti delle app è da un bel po' che funzionano bene e di solito serve semplice reimpostare lo Store dalle Impostazioni.

Luca Lindholm

Mah... le prestazioni del mio Pro 3 non mi paiono dei compromessi.
Ed esso ha il throttling e il problema del calore... mentre in questo nuovo Pro X non ci sono nemmeno questi problemi.

Luca Lindholm

E quali?

Io di certo non mi aspettavo che arrivasse a competere con gli ultimi i7 ulv, per cui arrivare già alle decenti prestazioni del mio Pro 3 mi pare un ottimo traguardo, per una cpu che deve emulare un'altra architettura e che finora era stata usata solo in ambito esclusivamente mobile.

Lui credo si riferisca a gente con il doppio dei tuoi anni...

Appunto, in realtà è meglio iPad.
Fa il suo dovere, ma è meglio iPad, il che non va bene perché un normale utente sceglierà iPad, pagandolo anche qualcosa in più.
Io prenderei iPad.

DefinitelyNotBruceWayne

"Molte" è un parolone. Poi sullo store ci finiscono a pagamento quindi ha poco senso. Resta inoltre il fatto che lo store, oltre ad essere povero, è anche implementato male. Ricerche che non danno nessun risultato, aggiornamenti che si bloccano e così via.
Preferirei il classico .exe compilato per ARM64.

Mr. G

Non prendiamoci in giro. Le aspettative erano ben altre e le sai benissimo

Andrej Peribar

Ti (ma in generale vi) spiego una cosa molto semplice.

Nel mondo vero, il mondo al di fuori dei blog, dei benchmark, dei fantoys e della tifoseria tra brand vale solo la risposta a questa domanda:

Tu, a l'attuale prezzo, lo compri o scegli altro (anche Microsoft)?

Non "compreresti" in un futuro ipotetico, se va in sconto, se arriva il sw... Se se se.

Il resto sono solo chiacchiere

Cerbero

Sai credo che il problema non sia piu' nemmeno l'architettura ARM visto che oramai di potenza ne ha da vendere,quanto l'offerta Microsoft che non soddisfa e continua a non farlo. Nel mondo professionale ad esempio una piattaforma viene scelta partendo dall'applicazione che si deve usare.L'ecosistema quindi rappresenta un traino formidabile alla vendita ed alla scelta di un prodotto. Microsoft ha poco o niente da proporre su piattaforma Windows per architetture diverse da x86 e questo grazie a scelte passate. Ora con un colpo di bacchetta non cancelli tali errori soprattutto se ti presenti con un messaggio del tipo "avrai la medesima esperienza d'uso con tutte le architetture proposte" perche' sappiamo entrambe che non e' vero perche' manca un intero ecosistema fatto di applicazioni specifiche,native che la concorrenza ad esempio ha saputo costruirsi nel tempo.
Sarebbero stati coraggiosi ed intelligenti se avessero capito per tempo che il brand Windows era inevitabilmente legato al PC ed a x86 e quindi si doveva creare qualcosa di nuovo,diverso ricominciando da zero e crescere con quello. La concorrenza in fondo ha fatto quello e sta avendo ragione.

PeppeTesla

Da possessore di surface pro 4 soddisfattissimo, ritengo che queste persone lascino il tempo che trovano secondo me... è molto simile alla lotta iOs Android, tutti si scannano per quale sia migliore facendo credere di farci chissa che, ma alla fine usano instagram e facebook...

Mr. G

Con compromessi. Ero curioso su come il know-how della collaborazione di Microsoft avrebbe influenzato l'emulazione su Snapdragon, ma i compromessi sono sempre i soliti. Non aggiunge nulla di nuovo

Luca Lindholm

Appunto, esattamente come molti hanno sfottuto e continuano a sfottere il Surface GO, solo perché ha la dicitura "Pentium" nella cpu... ma poi chi lo usa davvero si è trovato molto soddisfatto.

E sotto, infatti, c'è un utente che utilizza il GO con soddisfazione, riportando la sua esperienza.

Però, purtroppo, tutto ciò che fa MS gode di un alone di "negatività" pervasiva presso tutti quanti, per cui secondo loro è tutto falliementare.

Mah...

Artorias

Non mi interessa difendere questo prodotto, ma il paragone con iPad è insensato, geekbench su Windows ha punteggi più bassi delle controparti Android e ios

PeppeTesla

Che poi molti si lamentano perchè "photoshop x86 va male" ma nessuno parla della collaborazione con adobe che porterà la versione photoshop per il pro X. A questo punto potrebbero lamentarsi anche che su un note 10 manca un photoshop completo dal momento che è un cell per pro. La gente ama lamentarsi perchè vuole tutto e niente...

Luca Lindholm

Ohhhhh, quanta cordialità.

MatitaNera

Ti affibbio un voto positivo per "promanazione"

Luca Lindholm

Infatti molte applicaizoni storicamente open-source sono finite già nel Win Store e io già le utilizzo da lì.

Senza contare che sono nati molte app Desktop e/o UWP che sostituiscono alla grande svariate storiche utility, disponibili in maniera nativa dallo Store e anche per ARM.

;)

Luca Lindholm

Allora, vediamo di porre la parola fine a 200 commenti di idiozie buttate e di paragoni improbabili con altri tempi.

I dati innanzitutto, come piace a me.

GEEKBENCH 4 - SINGLE CORE

Pro X ---> 2200
Pro 3 ---> 2873
Pro 7 ---> 5200

GEEKBENCH 4 - MULTI CORE

Pro 3 ---> 4971
Pro X ---> 6750
Pro 7 ---> 16500

Quindi il Pro X offre più o meno le prestazioni del Pro 3 e anche di più (per i programmi multi-core): un ottimo dato, visto che il Pro 3 lo uso tutti i giorni e ci facico tutto... e questo Pro X non ha nemmeno i problemi di calore e autonomia del mio!

Voi direte "eh, ma costa più del Pro 7".
OVVIO, porta il concetto di mobilità a livelli ancora maggiori!

Guardiamo cosa ha il Pro X in più del Pro 7:


- +25% di autonomia
- Modulo cellulare
- 2mm di spessore in meno
- Doppia Usb-C
- Display maggiore di 0.7"

Come si può vedere, più orientato alla mobilità... provate a trovare un prodotto così ottimizzato

Quindi la domanda che vi dovete porre è:
Volete un dispositivo in grado di eseguire in maniera decente le app tradizionali a 32 bit e che sia molto orientato alla mobilità estrema?
Cercate un tablet Windows con modulo cellulare integrato e con ottima autonomia?
Allora il Pro X fa per voi, punto.

Se volete più potenza e l'uso in mobilità è minore/sacrificabile, allora scegliete il Pro 7, fine.

Questo Pro X è un prodotto importantissimo per l astrategia di MSFT, perché poco a poco essa prevede di svincolarsi dalla piattaforma tradizionale .NET Framework (che ha appena dichiarato Legacy, confermando che non riceverà più alcuna novità) per passare al .NET Standard e al .NET Core, di cui UWP è la promanazione per Windows, in continua evoluzione e aggiornamento.

E con questo commento spero che si chiuda definitivamente questa sequela di idiozie che ho sentito sotto.
Io, personalmente, vedo nel Pro X il prodotto perfetto, visto che mi permette di fare tutto quello che già facevo con il Pro 3, ma molto meglio.
L'unica vera pecca, se si vuole, è la mancanza dello slot micro-SD... quello sì che mi era utile.

Ma guarda un po' se mi tocca fare commenti che sono più ricchi di dettagli e dati dell'articolo principale!

DefinitelyNotBruceWayne

Però Geekbench è X86, quindi serve a poco. Da un'idea delle potenzialità dell'emulazione ma nulla più.

DefinitelyNotBruceWayne

Il sistema è lo stesso. Purtroppo mancano i numeri e la volontà di convincere gli sviluppatori. Con i progetti opensource, tipo GIMP o 7-Zip potrebbero metterci una pezza direttamente loro.

Migliori mouse PC e MAC da comprare al Black Friday 2019: i top 5 scelti da HDblog

Microsoft Surface Laptop 3 13" e 15": ora anche con AMD Ryzen | Anteprima VIDEO

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft

Dell XPS 13 2-in-1 e 15 OLED al Computex: più compatti e potenti | Prezzi | Video