WindTre è sempre più forte in Italia. E gli altri? Rapporto OpenSignal

23 Novembre 2020 170

OpenSignal ha pubblicato il nuovo rapporto sulla qualità dei servizi offerti dai quattro principali operatori telefonici italiani (Iliad, TIM, Vodafone e WindTre). Il giudizio prende in esame parametri come la copertura di rete, la velocità di download e di upload, e la qualità delle funzioni voce, giochi e video. Lo studio è basato sull'analisi di oltre 890.000 dispositivi per un totale di oltre 3,3 milioni di misurazioni effettuate tra luglio e settembre 2020.

Rispetto all'analogo rapporto pubblicato da OpenSignal sei mesi fa si può notare l'ulteriore passo in avanti di WindTre che è riuscita ad imporsi anche per quanto riguarda la qualità dello streaming video. WindTre resta l'operatore telefonico che offre le velocità di connessione (in download e upload) più elevato. A pari merito per numero di vittorie nelle singole voci si trova Vodafone. TIM e Iliad invece non brillano particolarmente, sempre tenuto conto del numero dei singoli riconoscimenti assegnati da OpenSignal.


Più nello specifico:

  • WindTre: la novità dell'ultimo semestre riguarda il primo posto nella classifica della qualità della fruizione dei contenuti video. È un risultato principalmente riconducibile alla qualità del parametro che è calata per tutti i principali operatori rispetto a 6 mesi fa; nel caso di WindTre però il calo è stato meno accentuato (da un punteggio di 69,9 a 69,4). Sono cresciute invece le velocità dei download (30,1 Mbps) e degli upload (9,9 Mbps) - erano rispettivamente pari a 25,4 Mbps e 9,1 Mbps a fine aprile. WindTre ottiene infine un punteggio a pari merito con Vodafone e TIM per quanto riguarda la copertura di rete 4G
  • Vodafone ottiene tre riconoscimenti: due per qualità delle esperienze gaming e voce, uno per la disponibilità della rete 4G (questo parametro viene definito in base alla percentuale di tempo speso sotto rete 4G). Da segnalare inoltre l'aumento delle velocità di download rispetto alla fine di aprile: 24,6 Mbps contro i 21,6 Mpbs. Stazionaria invece la velocità di upload
  • TIM: continua a non vincere in nessuna macro categoria; ottiene un riconoscimento a pari merito con Vodafone e WindTre per quanto riguarda la copertura di rete 4G. Le velocità di download e upload registrano solo dei lievi incrementi rispetto ai rilevamenti di sei mesi fa (download ora a 24 Mbps contro i 23,6 Mbps di fine aprile, upload ora a 7,1 Mbps contro i 7 di fine aprile)
  • Iliad riconferma il suo ruolo di new entry nel panorama della telefonia mobile italiana; ha ancora una rete da far crescere e potenziare e margini di miglioramento per competere con gli altri operatori telefonici che sono sul mercato da molto più tempo. Ancor più importante che confrontare il risultato di Iliad rispetto a quello di WindTre, Vodafone e TIM è quindi seguire come sta evolvendo nel tempo il servizio di Iliad: da questo punto di vista si registra un aumento della velocità di download (da 22,3 Mbps a 24,2 Mbps) mentre è calata quella degli upload (da 7,2 Mbps a 6,9 Mbps).

Una delle tendenze più rilevanti del semestre è rappresentata dall'aumento generale della velocità dei download. Con l'eccezione dei WindTre che, come detto, è riuscita a sfondare il muro dei 30 Mbps, gli altri tre sono tutti appaiati intorno ai 24 Mbps. Questi i rilevamenti a livello nazionale con posizioni che possono variare in base alle singole città (per ulteriori dettagli sull'analisi regionali si rimanda al rapporto completo di OpenSignal raggiungibile tramite il link in FONTE).


170

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabrizio

Libero di non crederci, ma a me rompe di più il cambio operatore e sim. Se fidelizzare il cliente per loro non paga abbastanza, vedranno altri clienti fuggire verso gli operatori virtuali ed iliad. Io ragiono da consumatore e cerco quello che mi offre una tariffa per me vantaggiosa e che resti fissa nel tempo.

Fabrizio

Però il mio non è un discorso per difendere Iliad, ma solo un punto di vista da consumatore facendo un esempio di tariffa, ma il concetto è quello, ci sarà pure la possibilità di fare delle tariffe che restano accessibili per i consumatori fidelozzandoli senza spingerli a cambiare sempre ma che fanno guadagnare senza inventarsi sempre rimodulazioni

dario

Ah beh chiaro, questa te l'appoggio :)

Ikaro

Ps: ti ricordo che iliad ha avuto in "regalo" prima il ransharing su rete wind3 poi le antenne che sta usando in questo momento, ecco perché un operatore può permettersi di regalare 30gb a prezzi stracciati

Ikaro
Diabolik82

doppio del prezzo, se anche fosse vorrebbe dire 15 euro invece di 7? Ripeto in Italia costano tutte care le utenze ed i servizi tlc, ma guarda caso solo se la bolletta del telefono è superiore ai 10 euro si grida allo scandalo. Avevamo già i prezzi più bassi d'Europa, da prima che arrivasse Iliad. Personalmente molto meglio 15 euro con qualità di rete alta che 7 euro e far fatica a fare una telefonata senza cadute o navigazione a tratti, etc.

Diabolik82

non volevo dire che guadagna di più dal ran sharing che se avesse mantenuto quei clienti. Volevo dire che il ran sharing ha fatto risentire molto meno i 6 mil di clienti persi: della serie se proprio li devo perdere, meglio vadano ad Iliad che mi paga il ran sharing profumatamente, piuttosto che TIM/VDF.

JustATiredMan

Ovviamente la qualità, come già ripetuto decine di volte anche da altri, molto dipende dalla zona di copertura. Fortunatamente nelle zone che frequento per casa/lavoro non ho mai avuto problemi, però capisco che altri non siano fortunati come me... c'è solo da sperare che possano aumentare l'installazione di nuovi transponder ed aumentare la copertura

Discaz

Dove

capawht

Per ora mi pare che stiano rispettando il programma. Come sarà leffettiva rete proprietarià tra 7 anni non lo so, in caso si valuterà.
Se si avvererà lo scenario che prospetti quindi rete propria pessima e piccola sarà comunque una botta molto forte per i consumatori. Infatti i tre principali operatori mobili alzeranno ulteriormente l'offerta anche dei rispettivi virtuali puntando sulla rete migliore.
Il consumatore ci rimetterebbe perché oggi può avere ottima qualità della rete a prezzi ragionevoli. Nel tuo scenario ipotizzato rimarrebbe solo Iliad a prezzi ragionevoli e con qualità scadente, mentre tutti gli altri con qualità ottime ma al doppio del prezzo.

dario

la loro filosofia aziendale è la trasparenza, non i prezzi stracciati.
è quello che paga, si trovano offerte migliori in giro, in buona parte rivolte proprio a clienti iliad e da operatori che mettono la qualità al centro, e nonostante ciò iliad è l'unico operatore attualmente in italia con il saldo tra migrazioni in entrata e in uscita in attivo (e di molto).
direi che questa filosofia della trasparenza paga.
no costi nascosti.
no rimodulazioni.
no offerte extra attivabili.
no telemarketing di nessuna natura.
no premi di nessuna natura.
quello che hai sottoscritto, né più né meno, senza sorprese e senza rotture di scatole. se metti il pagamento automatico del rinnovo dell'offerta con carta, semplicemente ti scordi di avere un operatore telefonico, il telefono funziona da solo, come per magia.
la gente ne ha le scatole piene di baracconate succhiasoldi.
la qualità è assolutamente accettabile per la stragrande maggioranza degli utenti, altrimenti non c'è trasparenza che tenga, la gente il telefono deve usarlo. si perdona il disservizio, non l'inutilizzabilità.

dario

"WINDTRE è stato uno degli operatori che più ha risentito della concorrenza di iliad Italia dal suo lancio – avvenuto a fine maggio 2018 – ad oggi. Confrontando i dati del primo semestre 2018 con quelli attuali, WINDTRE ha perso in due anni oltre 6 milioni di clienti (28.646.000 vs 22.470.000).

Stessa situazione se si prendono i dati dei clienti attivi, passati da 26.226.000 del primo semestre 2018 a 20.326.000 del primo semestre 2020: 5,9 milioni in meno."

"In continuo calo i clienti su rete mobile: in un anno è stato registrato un calo del 12% sul totale, passando da 25.673.000 del primo semestre 2019 a 22.470.000 clienti del primo semestre 2020 (di questi, 12.285.000 sono clienti ricaricabili), quindi oltre 3,2 milioni di clienti persi.

I clienti attivi (sono considerati tali i clienti che hanno generato ricavi nei tre mesi precedenti), scendono a 20.326.000 (10.643.000 ricaricabili e 9.683.000 abbonamenti). Una diminuzione delll’11% sempre su base annua (-17% ricaricabili e -3% abbonamenti), che si riduce a -6% se si prendono in considerazione i dati dell’ultimo semestre"

"Stando al report, la controllata italiana WINDTRE ha visto scendere del 3% (su base annua) i ricavi, pari a 2,3 miliardi di euro."

in sostanza, se guadagnasse più dal ran sharing che dagli utenti persi, non sarebbero scesi del 3% i ricavi, credo, facendo i conti della serva...

Diabolik82

Sì, permettimi di essere dubbioso sul loro modello di business, visto che il ran sharing a Wind3 lo pagano salato e visto che, cane che si morde la coda, vanno lenti nel rollout proprio per non aumentare le spese necessarie per velocizzare, ma se non velocizzano pagheranno per anni milioni di euro per il ran sharing...permettimi di pensare che sia difficile fare utili. Poi magari mi sbaglio. Questo sul piano economico, sul piano tecnico qualitativo, non si discute che Iliad sia molto ma molto indietro rispetto ai competitor e che non investano (volutamente secondo me) in qualità, perché il loro target è dare la tariffa super bassa, non offire un servizio qualitativamente alla pari con i competitor.

Diabolik82

cosa sono i 2 milioni di utenti migrati? Gli utenti sono in mobilità, quindi non fai mai una migrazione vera e propria fino a che non ti stacchi definitivamente da W3. I 7 mil di utenti Iliad, ogni qualvolta non sono sotto copertura rete Iliad proprietaria (5k siti), vale a dire in 3/4 d'Italia stanno su rete Wind3. Quindi per i 3/4 d'Italia, per tutti e 7 i mil di utenti Iliad, Iliad paga profumatamente Wind3 l'utilizzo della rete Wind3 (e quello che paga è "proporzionale" al numero di utenti Iliad, più sono e più Wind3 ci guadagna...l'unico modo per liberarsi di questa spesa è fare rollout della propria rete, che come hai riportato va lentissima, con soli 1500 siti in un anno). Insomma la vedo veramente dura fare profitto così. Senza contare i soldi che devono spendere per costruire la propria rete, pagare i propri dipendenti, licenze 5g costate belle care, soldi da dare a Wind3, pubblicità, etc. Ovviamente alcune di queste spese ce li hanno tutti i competitor (anzi alla voce dipendenti Wind3, VDF e TIM molto di più...), però per Iliad io la vedo veramente dura, i profitti nelle TLC mercato Italia sono sempre stati bassi, causa proprio società come Iliad. In Italia si spende di buon grado 30 euro per avere Sky (per dire, niente contro Sky ovviamente), ma per il telefono sembra che spendere più di 5 euro al mese sia sacrilegio. Ed infatti è il settore più in crisi degli ultimi anni.

Alberto M.

cit. - la potenza è nulla senza controllo

la velocità non vuol dire nulla, serve la stabilità e w3 non ce l'ha

dario

beh sì su questo non ci piove, a wind3 è andata decisamente meglio che a vodafone e tim... ma sinceramente dubito che il ran sharing per 7 milioni di utenti valgano più di 2 milioni di utenti migrati... al limite si equivarranno, a essere ottimisti.
(ovviamente iliad italia è in perdita, -108 milioni nel 2019, il dato si trova... ma il gruppo è in utile, è ovvio che per diversi anni gli investimenti in italia non produrranno utile, secondo me perlomeno fino al 2024... forse un po' prima se l'ingresso nel mercato fisso sarà un grande successo)

dario

sono in linea con i loro obiettivi, che sono l'unico parametro di riferimento che conta.
se reputano che questa sia la velocità giusta per fare utili operativi sarà giusta questa per il loro business... non è che cambia molto per i clienti finali, attualmente si appoggiano alla migliore rete disponibile in ran sharing, dove non c'è la loro copertura...

Diabolik82

dichiarazioni d'intenti con obiettivi facilmente ottenibili (1500 siti annui è nulla) si prestano ad una sola interpretazione: non possiamo spendere troppo per accelerare sul deployment e quindi andiamo a passo di lumaca. Altro aspetto è che non dichiarano mai i profitti, segno che non sono positivi. La rete proprietaria è semplicemente scarica, perché gran parte del traffico Iliad è gestito da rete Wind3, e così sarà fino al termine dell'accordo di ran sharing.
ps: Wind3 ha tutto l'interesse a che il traffico Iliad aumenti, visto che Iliad l'utilizzo della sua rete glielo paga carissimo ogni mese (non si conoscono le cifre, ma parliamo di milioni di euro ogni mese, legati al traffico Iliad ovviamente). Quindi paradossalmente dal "successo" Iliad chi ci sta guadagnando di più è proprio Wind3, altro che impensierirsi. Più crescono gli utenti di Iliad, più guadagna Wind3 da Iliad. Ed infatti Wind3 non fa offerte troppo aggressive per riprendersi gli utenti da Iiliad come le fa per rubare clienti a VDF e TIM.

dario

lo sviluppo della rete è in linea con i loro obiettivi e sopra a quanto preventivato, te lo ripeto per la millesima volta, continui a ripetere questo mantra che si scontra con le dichiarazioni d'intenti di iliad che puoi reperire ovunque. siccome i dati di questo studio sono migliori dei precedenti, la linea proprietaria una qualche miglioria l'ha evidentemente portata, e parliamo di una percentuale di utenza esigua ancora, circa il 20% del traffico.
farebbero bene a impensierirsi vdf, tim e wind3, vedo tanti segni meno nelle statistiche dei loro market share e tanti bei più in quello di iliad...

Diabolik82

Se mi tengo basso con gli obiettivi, grazie che rispetto gli obiettivi :)
1500 siti in un anno è ridicolo, Wind3 ha rimodernato 20k siti in 3 anni. I rollout fatti da Ericsson, ZTE, Huawei o da operatori come VDF e TIM hanno fatto nel passato numeri 3x rispetto a questi. Ed Iliad a 1500 siti annui per arrivare a 20k siti necessari per una copertura nazionale omogenea, ci metterà 10 anni con questo ritmo. Ci sarà già il deployment 6G tra 10 anni.
Iliad ha un problema: per risparmiare non si è affidata ad un vendor (Nokia nel loro caso) e si vede, perché dando in outsourcing un rollout, avrebbero speso di più ma sarebbero andati MOLTO più veloci.

Mark-

Io non ti parlo solo in città, ma anche nelle periferie o in montagna. Dove WindTre non prendeva, arrivava Vodafone o Tim. Per non parlare poi della congestione, cosa che ho riscontrato nei periodi di punta con tutti tranne Vodafone (per il momento)

Diabolik82

no aspetta, 0.5% di drop rate è come numero puro qualcosa che ad un occhio inesperto potrebbe risultare nulla, inutile. Invece dicevo che dietro quel numero che pare insignificante si nascondono grossi investimenti e miglioramenti evidenti di user experience.
Una classe di secchioni in cui sono tutti bravi? Ma Iliad ha 5k siti, gli altri 20k, è evidente che sta a galla solo perché per ora si appoggia alla rete Wind3. E tu mi dirai che è ovvio perché sono onair da poco, ma il loro progresso a costruire la rete è troppo lento, lo sviluppo del 5G è in ritardo di almeno 2 anni rispetto ai competitor ed aggiungendo nuovi siti il loro score in questi test non migliora. Direi che al momento è solo un operatore cheap, ma da là ad impensierire VDF, TIM e Wind3, ce ne passa.

dario

vuoi rileggere gli obiettivi dichiarati nel 2018 da iliad per caso?
3500 siti entro il 2019. Fatto.
5000 siti entro il 2020. Fatto e superato già a novembre.
cosa non è così? io ti cito gli obiettivi UFFICIALI dichiarati da iliad, cosa non è così? neghi l'evidenza.

Diabolik82

No non è così, invece procedono molto lentamente e con molte difficoltà burocratiche (ovviamente non imputabili ad Iliad). 5k siti è veramente poco, di questo passo per arrivare alla fine del rollout ci vorranno altri min 5 anni. Al momento sono non ad un terzo dei competitor come numero siti, ma un quarto. Sul 5G poi sono in ritardissimo (meno importante ad oggi, ma tra 3-4 anni il 5G sarà di ordinaria amministrazione, per i competitor).

dario

non dubito che piccoli punti percentuali comportino grandi esborsi, dato che mettere su una rete costa cifre stratosferiche e una piccola porzione di quelle cifre sono tanti tanti soldi.
mi dici che sbaglio, ma non mi dici perché.
io non nego che ogni numero ha un suo significato e 1 è maggiore di 0, per cui qualunque differenza comporta una qualche miglioria, è evidente.
ma tu che mi parli di grandi numeri e non di esperienza personale fai proprio il mio gioco: sui grandi numeri sono differenze risibili, quelle percentuali, per quanto per ottenerle bisogna investire molto.
non sono differenze risibili chiaramente laddove un servizio ha copertura e l'altro no, in quel caso è evidente che un numeretto tanto piccolo rappresenta la differenza tra giorno e notte, ma statisticamente e probabilisticamente è un'evenienza che tocca un'esigua minoranza, è la matematica a dirlo, non sono io.
per tutti gli altri, questi valori rappresentano differenze non percepibili o quasi, nulla che giustifichi che definisci "infimo" un servizio ed eccellente un altro.
è come se in una classe avessi l'ultimo della classe con la media dell'8 e il primo della classe con la media del 9 e definissi l'ultimo "infimo".
è una classe di secchioni, sono tutti bravi, il primo più degli altri.

Diabolik82

quello non ci cambia niente, ma Iliad la sua rete proprietaria la sta costruendo male e lentamente. E quindi quando l'accordo con Wind3 finirà la qualità di Iliad (già oggi ultima) è destinata a rimanere tale con un gap anche maggiore se non investono in qualità (e non mi pare sia il caso che vogliano investire al momento, vanno a ribasso anche sugli stipendi dei dipendenti mi risulta, figuriamoci se investono in qualità).

Diabolik82

questi numeri ripeto, non sono insignificanti per la user experience è là che sbagli (perciò non sono d'accordo con te); e non sono insignificanti per gli investimenti che gli operatori devono fare per poter migliorare quel "numeretto". E questo è quanto, poi se tu personalmente non ritieni che questo impatti la tua user experience, questo non conta niente statisticamente. Un drop rate di 0.5% in meno (per fare un es.) vuol dire investire milioni.

Fabrizio

Si, ma io mi chiedo: non è meglio una tariffa stabile, che fidelizzi il cliente e non lo invogli a cambiare operatore? Secondo me è meglio proporre quei 3 - 4 piani telefonici che restano invariati nel tempo insieme ai servizi e così riesci a tenerti i clienti, invece di rischiare di perderli e fare offerte speciali per riconquistarli che diventano vane con le rimodulazioni perché l'utente si scoccia e se ne va. E può decidere di non tornare, come ho fatto io dopo esser stato costretto per la seconda volta ad abbandonare lo stesso operatore che nella mia zona ha un'ottima copertura e che ho avuto per più di 10 anni. Tra l'altro, se ad esempio un operatore può offrire minuti ed SMS illimitati e 20-30 Gb di traffico dati a 5-6€ e li può gestire con guadagno, com'è possibile che altri debbano sempre rimodulare rincarando i costi per tariffe identiche o molto simili? Poi ti dirò, a me rompe di più cambiare operatore, ma quello è un aspetto soggettivo.

Claudio Biesuz

Scherzi vero?
Noi ci basiamo sui fatti, voi sull'antipatia, quindi chi sarebbe il tifoso di turno?
Come fate ad ignorare i benefici che ha portato Iliad sul mercato?
Davvero non si capisce con quale logica possiate denigrare Iliad, dopo che per anni i cartellanti (tim/Vodafone/wind-tre) ci hanno spolpato per bene, siete masochisti?
Contenti voi...

dario

purtroppo si tende sempre a prendersela con l'operatore, ma devi sapere che per ogni casistica che capita ci sono risposte obbligate da dare che il cliente (in questo caso iliad) fa dare...
che l'operatore sia un ingegnere informatico o un analfabeta digitale poco cambia: sempre che bisogna mettere in 3g e mettere e togliere la modalità aereo dovrà dire a chi lo chiama per quel problema.

Ikaro

Dopo due anni si passa ad altro, intanto ci si è fatti 2 anni con un operatore di questo decennio non uno coff coff iliad coff coff che se prende le telefonate è un miracolo, cioè parliamo di cambiare una caxxo di SIM ormai è più semplice di cambiare telefono e non leggo di gente che "che belotas devo cambiare telefono"

mc41

Non sono per niente d'accordo. Va bene Iliad che sicuramente ha dato una scossa ma rispetto a quello che dici tutti i grandi operatori stanno comunque alzando le offerte a prescindere da Iliad che resta scarso come operatore anche se onesto/trasparente.
Per non parlare delle tariffe nel resto d'europa che sono tutte più care rispetto all'italia.

Matteo Schembri

Dipende dalle zone,ti posso solamente dire che dove abito io (Provincia di Roma) WindTre ha un segnale telefonico e dati ottimo,Tim anche ha un segnale telefonico e dati buono e Vodafone invece fa veramente schifo

Matteo Schembri

Dipende dalle zone,ti posso dire che dove abito io (Provincia di Roma) Vodafone ha una rete dati e una rete telefonica che fa veramente schifo ;)

Matteo Schembri

Sinceramente preferisco un'operatore che prende bene,piuttosto che avere un'operatore sincero e trasparente. Iliad è la peggiore in tutto,sono stato 2 volte loro cliente e non ci ritornerò mai più con loro

Matteo Schembri

La peggiore Wind Tre a Roma Sud? peccato sono di Roma Sud e con Wind Tre in download sono sempre sui 100/120Mbps ;)

LoseYourself

Io sto notando un calo generale delle prestazioni di tutti gli operatori. Se prima andavo a oltre 100mega con vodafone ora saranno 50mega camuffati ossia con speedtest all’avvio parte da 20mega e a quanto pare si accorge dello speedtest e sale fino a 50 (una specie di volkswagen gate) e la stessa cosa con gli altri operatori.

Just.In.Time

WindTre a Roma sud è la peggiore per qualità della rete.
Come sempre dipende dalla zona, qui tim batte tutti per velocità.

JustATiredMan

Iliad è prestazionalmente parlando, la peggiore delle 4, ed è vero... ma le differenze sono risibili, mentre l'onestà e la trasparenza è mille volte migliore... e questo vale molto, molto, molto di più di un paio di megabit in meno.

The Evil Queen

Sempre più ladri anche

FabriFi

Sono Wind e sono rimasto tale perché ho la superfibra 1000 a casa perché va una bomba, ma il telefono ha una ricezione media. La migliore a mio parere rimane comunque vodafone

Mark-

Giro parecchio per l'Italia e da quello che ho potuto riscontrare, la migliore copertura è di Vodafone e Tim, WindTre è sotto di qualità.

Davide Gambino

Pontechianale (CN) in alta val varaita. Con Iliad e wind3 fatichi a mandare sms o fare chiamate normali, tim mandi a fatica messaggi su whatsapp, Vodafone 4G+ 150 mega in download. Quando vai in montagna o in zone sparse dipende da zona a zona

gianni

10, 100, 1000 ILIAD. Tutto cio' lo dobbiamo a lui. Se non entrava nel mercato ILIAD i tre compagni di merenda ci stavano spolpando vivi a furia di rimodulazioni concordati tra loro sotto forma di cartello. Aspetto con ansia il fisso ILIAD perche' TIM, VODAFONE, WINDTRE, e gli altri operatori ci stanno veramente mettendo le mani in tasca. Hanno oltrepassato ogni limite della decenza. LADRI!

flagor

6 euro al mese per avere internet 30 GB chiamate e messaggi illimitati mentre 1 mese precedente all'arrivo di iliad nemmeno esistevano questi piani tariffari.Non mi serve altro per connettermi da cellulare, 1 GB al giorno più che sufficienti. La velocità non é una mia priorità , iliad nel mio caso va il giusto, non velocissimo ma si riesce a navigare , usare mappe, qualche video, messaggistica, no giochi da cellulare online.
Per ora no rimodulazioni e per me é sinonimo di serietà , almeno fin ora, quindi do loro fiducia.
Posseggo anche una SIM da 100 giga gratis con la fibra Wind ,che però ha già rimodulato i costi + 2 euro al mese prendendomi in controtempo (avendo rid e fatture elettroniche che raramente controllo sull'app wind3 non mi ero accorto che mi avevano aumentato la rata ed ero fuori tempo per disdire e passare ad altro operatore ). Ho notato che anche su rete fissa i costi stanno lievitando , dai 22,90 iniziali siamo arrivati a 28,90.

Claudio M.

Bravo, io possiedo TIM come primaria e iliad come scondaria, poi ho fatto passare tutta la famiglia ad Iliad suoceri e genitori. A parte i primi mesi dove mi hanno fatto penare la situazione è migliorata. Chi parla tanto per dare aria alla bocca senza avere riscontri diretti lasciamoli stare che è meglio.

Matteo

solo se modificavano unilateralmente il contratto e ovviamente si son ben guardati da farmi scherzi in questo senso, o meglio l'ultimo è stato la rimodulazione dei mesi a 30 gg

Rolan432

Dipende, a casa mia Vodafone va ad 1 mega, Tim a 20, iliad a 200 e windtre a 300.
Bella differenza no?

ghost

Avranno un'offerta diversa. Ne avevo sottoscritta una di 3 anni, se me ne andavo pagavo in unica soluzione le rate rimanenti e nessuna penale

macosx

Io sto con ho mobile... Devo dire che la qualità della rete vodafone è veramente alta, ma wind3 nemmeno scherza, però devo dire la verità è ormai un anno che sto con ho è non mi sono lamentato nemmeno 1 volta, servizio impeccabile, certo si potrebbe fare di meglio... Ad esempio aggiungendo qualche mbps in più... Ma alla fine anche con 30 si vive

Recensione Huawei Band 6: eleganza in formato slim

Snapdragon 888 vs Exynos 2100: qual è il migliore?

Echo 4° generazione vs Nest Audio: quale scegliere? Tutte le differenze

Il confrontone 2021: Galaxy S21 Ultra vs iPhone 12 Pro Max, Find X3 Pro e Mi 11 5G