Clima, tundra siberiana a rischio: potrebbe sparire entro il 2500

07 Giugno 2022 53

Ogni giorno la comunità scientifica lancia un allarme legato ai cambiamenti climatici che mettono a rischio ecosistemi e risorse naturali. Dopo aver esaminato gli effetti sulle Alpi - sempre più verdi e meno ghiacciate - adesso tocca alla tundra siberiana, anch'essa a rischio. Tra meno di 500 anni, senza una cambio di rotta, circa 2/3 della tundra potrebbe sparire, sostituta da una foresta, e dividersi in due zone distanti 2.500 chilometri.

È stato sorprendente vedere quanto velocemente la tundra sarà trasformata in una foresta, ha commentato l'ecologo Stefan Kruse dell'Helmholtz Center for Polar and Marine Research dell'Alfred Wegener Institute (AWI) di Bremerhaven, in Germania. Cosa ancor più grave, è sbagliato pensare che il danno sarà limitato a quell'area geografica: lo scioglimento del permafrost della tundra siberiana infatti rilascerà nell'atmosfera grandi quantità dei gas serra in esso immagazzinati che potrebbero accelerare il processo di riscaldamento globale.

TUNDRA A RISCHIO SCOMPARSA ANCHE CON EMISSIONI RIDOTTE

Stefan Kruse e Ulrike Herzsch (suo collega all'AWII) hanno creato un nuovo modello computerizzato che prende in considerazione l'intera distesa della tundra siberiana, vale a dire un'area di 4.000 chilometri, e in particolare tutti i parametri relativi ai cicli di vita degli alberi di larice (entro quale distanza possono spargere i loro semi, quanto crescono rapidamente rispetto ad altri alberi, il tasso di crescita basato sulla temperatura, le precipitazioni e la profondità del disgelo del permafrost che si verifica nel periodo estivo).

Il modello ha permesso di mettere in evidenza che:

  • con l'innalzamento delle temperature i larici tendono a crescere rapidamente verso il nord, ed è improbabile che una diminuzione delle temperature determini un'inversione della tendenza.
  • nello scenario migliore, ipotizzando che le emissioni di carbonio siano azzerate entro il 2100 e che l'aumento della temperatura globale si mantenga inferiore ai 2 gradi, entro il 2500 dell'attuale tundra resterebbe solo il 32,7%. Questa percentuale diventerebbe a sua volta divisa in due "mini tundre" una nell'estremo orientale a Chukotka e l'altra a nord sulla penisola di Taymyr.
  • nello scenario peggiore, con una riduzione delle emissioni che non si verificherà prima del 2050 e con emissioni ridotte del 50% entro il 2100, nel 2500 la foresta di larici coprirebbe tutta l'attuale tundra esclusa un'area pari al 5,7% del totale. Ciò equivarrebbe ad un totale annientamento.
REAZIONE A CATENA

Lo studio non prende in considerazione quale potrebbe essere l'impatto sull'ecosistema della tundra, anche nello scenario migliore. Ipotizzare comunque un habitat naturale diviso in due potrebbe mettere a rischio la sopravvivenza delle specie animali - per esempio, le renne migrano durante l'anno dal nord al sud della tundra e non è possibile prevedere come l'espansione delle foreste potrebbe incidere sulle loro abitudini.

Non si sa nemmeno come questo processo potrebbe incidere sul riscaldamento globale, ma non è da trascurare il fatto che il larici assorbiranno più calore rispetto alle praterie di muschio e cespugli che formano la tundra, e che ciò potrebbe rendere l'Artico sempre più caldo e accelerare il processo di scioglimento del permafrost al cui interno si celano circa 1.400 gigatonnellate di gas serra che come accennato in apertura potrebbero contribuire all'aumento delle temperature mondiali.

Gli scienziati mettono poi in guardia sulla futura estensione delle zone verdi nella tundra che non sarà limitata agli alberi di larici: tanto più profondo sarà lo scioglimento del permafrost, tanto più gli alberi sempreverdi troveranno le condizioni climatiche ideali per crescere. Le alternative all'orizzonte per far sì che gli scenari prospettati dal modello non si verifichino sono poche:

L'opzione migliore sarebbe quella di ridurre le emissioni globali di gas serra per ridurre la pressione. Ma tuttavia, se non possiamo farlo, è necessario preservare le specie.


53

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Il corpo di Cristo in CH2O

metti il layout internazionale, i tasti sono nella stessa posizione di quello us ed è un attimo a prenderci la mano con gli accenti.

Mirko

Ma torna a mangiare le banane ...

Fabrizio Sitopi

Hai ragione da vendere...ma la massa è ignorante e non lo capirà mai.....

Davide

Colpa dell'uomo se c'era la Pangea

J0k3r_IT

tralasciando che negli anni '70 l'Italia produceva in casa gran parte del suo fabbisogno di beni e servizi, la svalutazione incide solo su quelli importati, ora invece hai (avevi) una valuta forte ma non producevi più quasi nulla, ergo devi esportare tutto dall'estero e alla prima crisi paghi dazio.

Comunque è evidente come la propaganda terroristica ambientalista arrivi da lontano mentendo di generazione in generazione.

LaVeraVerità

Hai detto una min*hiata ogni 2 parole. Una densità simile non si vedeva dai tempi del cassonetto.

Mirko

Gli americani l'hanno testata solo in 2 città e comunque erano stati attaccati dal Giappone. Inoltre gli americani non si sono annessi nessuna nazione, a differenza dei ruzzi che ci minacciano un giorno si e l'altro pure di usare i loro missilozzi contro di noi.

Mirko

SI è vero, in quegli anni la gente era più povera con la lira svalutata e non poteva permettersi la nafta da riscaldamento che doveva essere pagata in dollari che era la moneta forte.

570C4550

di fatti quell'epoca si contraddistinse per la famosa Guerra Fredda

Aristarco

Ma vedi complotti ovunque? Che problemi hai? Tutti gli scienziati del mondo sono corrotti? Lo comprendi che ci sono alcuni fenomeni tipici dell'ultimo secolo ampiamente registrabili e calcolabili che destano parecchie preoccupazioni?

Ariano88

A zi nel 2500 di te nun restano manco l atomi ....rilassate so c4zz1 loro poi...vedite n film

Ariano88

E sti c4zz1 l ha già detto qualcuno? Vorrei essere il primo

Ariano88

Capirai.....

Aster

Chi se ne frega:)solo gli italioti credono che il mondo giri attorno alla tastiera ITA

alfri

Io non so nemmeno dove sono le a ed e accentate.giuro.

alfri
zzzz

Quindi dopo decenni passati a scartavetrarci le parti basse dicendo di piantare un albero adesso dicono di piantare muschi e cespugli?

Aster

Perché no?!

J0k3r_IT

Ancora? C'erano i cattivi romani che non ascoltavano la Greta di turno anche 2000 anni fa? Poi nel medioevo cosa è successo? Governava Greta? E ancora dal 1500? Colpa di Carlo V?

Ma seriamente siamo al punto che si credono a tutte le fesserie che raccontano gli addetti stampa di regime?

Aristarco

Si certo, peccato che ci sono alcuni fenomeni che negli ultimi 100 anni si sono intensificati e sono facilmente misurabili, negarlo è negare l'evidenza

J0k3r_IT

il clima è ciclico così come ai tempi dei romani c'era più caldo di oggi, nel medioevo più freddo, dal 1500 più caldo, etc...

J0k3r_IT

prenditi "Time" degli anni '70 e '80 facevano lo stesso terrorismo.

Paolo Mielee

Forse nel 2501 mi interesserà

alfri

Perché?

Aster

Fai bene a tenertelo

Aster

Capita

Slartibartfast

Una volta se è per questo c'era la Pangea.

alfri

ho il layout us
me ne devo liberare

PilloPallo

Non vorrei essere qui nel 2500

Patrizio Battemano

Perché i russi? Attenendoci ai fatti gli americani sono gli unici ad averla usata come arma offensiva e sempre gli americani hanno invaso molti più paesi che la eussia

Andreunto

Ma da ora fino al 2500, quante tonnellate di feci verranno prodotte dall'umanità intera?

Andreunto

Stai usando una tastiera senza accenti e punteggiature varie?

frank700

Alla fine la questione è se è vero o è falso.

IGN_mentale

Son stati gli zingheri https://uploads.disquscdn.c...

Aristarco

Quindi dei cambiamenti climatici ce ne fott14mo allegramente perché ci sta antipatica la bambina che ne è simbolo?

Aristarco

Quindi siccome il "time" ha cambiato copertina a noi dovrebbe importare qualcosa? Il senso del tuo commento qual'è?

IGN_mentale

Non ha la memoria corta ma laggente è proprio scema, prima il buco dell'ozono, poi il riscaldamento globale e siccome non è cambiato e non sta succedendo un casso, ora hanno deciso di usare il termine "climate changing" che porcoddio non vuol dire nulla!

Andee Kcapp

GRETINO, GRETINO.

c1p8HD
J0k3r_IT

se andate a cercare le copertine del "Time" fino agli anni '80 il terrorismo era il freddo, poi dagli anni '80 in poi è iniziano il terrorismo sul caldo.

Decenni che si fa terrorismo climatico. Il problema è che il 95% della gente ha la memoria corta.

Surak 2.04

Niente, ormai il muro del ridicolo è stato superato senza conseguenze e ci danno dentro.

Davide

Il fatto che sotto alla tundra ci sia il petrolio non fa proprio pensare al fatto che una volta ci fossero alberi e animali eh?

Liam McPoyle

https://uploads.disquscdn.c...
/s

Nel 2500 di me non ci sarà manco l'account disqus, pure il loro server si sarà fossilizzato. Eppoi della Siberia va tutelata soprattutto la fauna.

Coolguy

Ci pensera' putin...

J0k3r_IT

ancora terrorismo gretino...

Fandandi

Abbiamo ancora 475 anni in cui possiamo evitare di preoccuparci allora, avanti tutta.

IFM

Mi metto l'appuntamento sul mio calendario

Android

Recensione Sony Xperia 5 IV: unico ma non per tutti

Apple

Due mesi con MacOS Ventura: ecco come va e le principali novità!

Recensione

Recensione AMD Ryzen 9 7900X e Ryzen 5 7600X: Zen4 è tra noi!

Tecnologia

Internet illimitato e veloce a casa senza fibra: con FWA ho trovato la soluzione