Apple e Google: il potere sovranazionale dell'oligarchia tech #prospettive + Podcast

15 Maggio 2020 104

L’iniziativa congiunta per la creazione delle API di “notifica dell’esposizione” da parte di Apple e Google ha dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, l’estensione del potere del duopolio par excellence della tecnologia su scala globale. L’antefatto lo conosciamo ormai tutti: con le “interfacce di programmazione” implementate di concerto dai due giganti californiani su iOS 13.5 e su Android (fino alla versione 6.0), i governi e le autorità sanitarie possono sviluppare più rapidamente le app per coadiuvare il tracciamento dei malati di COVID-19. 

Apple e Google hanno messo a disposizione tempo e risorse, armate delle migliori intenzioni, ma hanno anche imposto le regole di ingaggio: le applicazioni sviluppate con queste API potranno essere solo una per nazione (per favorirne l’adozione), non potranno contenere alcun tipo di sistema di geolocalizzazione e soprattutto non dovranno raccogliere più dati di quanti ne servano per il funzionamento dell’app. Nel caso un’app governativa non dovesse rispondere a questi requisiti i controllori dell’App Store e del Play Store non la approveranno.

SCELTA (QUASI) OBBLIGATA

I governi e le autorità sanitarie si trovano di fronte a una scelta che possiamo serenamente definire obbligata: o accettare l’aiuto di Apple e Google e con esso le regole imposte dalle due aziende, oppure scegliere di votarsi all’insuccesso con soluzioni fatte in casa, che non saranno mai all’altezza dell’infrastruttura messa a disposizione da chi ha praticamente inventato le app per smartphone come le conosciamo. Come sintetizzato con un semplice interrogativo dal filosofo Luciano Floridi: chi comanda davvero?

Che due delle più grandi aziende al mondo possano detenere un potere che va oltre i confini nazionali è assodato da tempo, ma questo potere finora non si era esplicitato quasi mai in maniera chiara come in questo caso. I portavoce delle due aziende, in più occasioni, hanno specificato che non obbligano nessun governo a utilizzare le loro API e che non bloccheranno altre applicazioni ufficiali per il tracciamento contatti che si appoggino a soluzioni differenti. Peccato però che i limiti tecnici dei sistemi operativi, in particolare del Bluetooth su iOS, non permettano a soluzioni di terze parti di funzionare bene come quelle che adoperano le API native. Gli americani hanno un modo di dire molto calzante: “our way or the highway”.

SE LE AZIENDE SONO PIÙ AFFIDABILI DEGLI STATI

Ciò che si è reso evidente, quindi, è che due aziende con sede in California, sottoposte solo alla giurisdizione degli Stati Uniti, scelgono e decidono non sulla base delle imposizioni dei paesi in cui operano, ma sulla base dei propri valori aziendali.
Ci va bene, in questo caso, che i valori di Apple (e in parte di Google) su questioni come la privacy siano incentrati sul rispetto dell’individuo. Tim Cook, in più di un’occasione, ha rimarcato che la privacy dovrebbe essere considerata un diritto umano fondamentale, con una posizione che si allinea con quella di alcuni Governi (quello di Angela Merkel, ad esempio), ed è in antitesi con le politiche di molti altri. E dunque, nel caso specifico, lo possiamo dire senza troppe remore: ci si sente più sicuri ad affidarsi ad una soluzione sviluppata da Apple e Google secondo le loro policy che a un’app sviluppata - per citare il caso Italiano - del committente di disastri informatici come quello del sito dell’INPS.

BASTANO LE REGOLAMENTAZIONI?

C’è anche un altro aspetto da considerare: sia Apple sia Google, nel caso della privacy, sono costrette in Europa a sottostare alle regole della GDPR, mentre gli Stati possono operare aggirando temporaneamente le norme per decreto (basti guardare al caso clamoroso dell’Ungheria di Orban). Nel primo caso le aziende rischiano multe salatissime, mentre gli Stati solo procedure d’infrazione il cui effetto deterrente è certamente inferiore, dato che non inficia la popolarità politica di chi detiene il potere esecutivo.


Da questo ricaviamo due considerazioni. Primo: in Europa l’unico potere politico che può tenere testa al “potere nuovo” dei colossi tecnologici è esprimibile solo a livello comunitario, e si deve esprimere attraverso regolamentazioni severe. Secondo, e torniamo a quanto dicevamo dapprincipio: nonostante l’Europa, i due colossi del tech hanno potuto imporre la propria posizione ai governi nazionali su una questione di primo piano, forzando le decisioni delle autorità sanitaria e degli esecutivi. Offrendo una collaborazione e un supporto tanto importanti quanto irrinunciabili, ma di fatto dimostrando a quale livello Apple e Google - lo ricordiamo, due aziende con sede in California - possono guidare le decisioni di Governi che su di loro non esercitano alcuna giurisdizione diretta.

COSA DOVREBBE PREOCCUPARCI

Ecco cosa dovremmo trovare davvero preoccupante: il duopolio che governa i nostri dispositivi - quelli più personali di sempre e di cui non possiamo fare a meno -  ci appare ormai più affidabile e più interessato a proteggere i nostri diritti (nel caso specifico) dei governi nazionali, specialmente in un frangente critico come quello che stiamo attraversando. Ad evitare che le applicazioni di tracciamento diventino strumento per una svolta autoritaria e di controllo non sono organi dello Stato che dovrebbero ispirarsi alle libertà universali, bensì due nuovi Leviatani hobbesiani che esercitano un potere indiretto, diffuso e sovranazionale. Oggi il risultato è positivo per tutti, ma possiamo - in virtù di questo - essere sicuri che domani questo potere non potrà presentarsi in altra guisa?
Delle Apple e Google di oggi sappiamo di poterci fidare, ma chi ci assicura che potremo dire lo stesso di ciò che diventeranno tra cinque o dieci anni queste due superpotenze sovranazionali?

APPROFONDIMENTO CON INTERVALLO PODCAST:

Il caso di Google e Apple e delle API per la notifica dell’esposizione è solo uno degli aspetti di un problema complesso e sfaccettato. Di questo argomento e di alcuni punti che non ho toccato nell’articolo parliamo nella puntata di questa settimana di Intervallo, il podcast di HDblog, in compagnia di Ugo Barbara, Vice Caporedattore di AGI, esperto di politica internazionale, tecnologia e new media.

Intervallo è su Spreaker, nostro partner tecnico per la distribuzione, e su tutte le piattaforme di podcasting.

Potete seguire l'Intervallo iscrivendovi su: 

L'autore

Andrea Nepori è un giornalista freelance esperto di tecnologia, innovazione e culture digitali. Oltre ad HDBlog, collabora con La Stampa, Domus, Vanity Fair, Il Foglio Innovazione. Vive a Berlino. Oltre a Intervallo, con Lorenzo Paletti conduce Ultima Fila, un "folle podcast" sul dietro le quinte della scena italiana del giornalismo tech.

Puoi seguire Andrea su:

 

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TIMRetail a 499 euro oppure da Amazon a 600 euro.

104

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
takeshi

"Delle Apple e Google di oggi sappiamo di poterci fidare" si??? se fossi l'autore dell'articolo mi leggerei questo libro "il capitalismo della sorveglianza" di Shoshana Zuboff

Vash

Peccato che prima di liberarlo di nuovo, l'abbiano evirato, operato ai genitali, imbottito di cortisonici e ormoni, condizionato mentalmente e la sua vita sia sotto sorveglianza ogni singolo secondo... Sarò bacchettone io, ma tutto ciò non ha minimamente a che vedere con i diritti fondamentali della persona, con la democrazia e la libertà.
Le dichiarazioni a cui fai riferimento erano di prassi, tutti erano coscienti della brutta fine che gli avrebbero fatto fare.
Snowden è servito per mettere sul chi va là chiunque protesti per le malefatte del governo, chiunque tu sia

Alcmaeon

Sì, seriamente.

E per favore non costruiamo uomini di paglia ad hoc, non sto certo sostenendo che gli Stati Uniti siano un esempio universale di libertà civili e come ho già scritto sono messi molto peggio di Paesi come Svizzera o Svezia; ma resta il fatto che sono messi MOLTO meglio della Cina.
E il caso Snowden è un buon esempio.

Snowden ha illegalmente diffuso segreti dell'intelligence, credi che in Europa gli avrebberoi dato una medaglia? Guarda il caso Assange in Svezia e rifletti.

Dopo i leak ha ricevuto commenti positivi da gente come Al Gore, Jimmy Carter, Ron Paul.

Bernie Sanders, che poteva essere il prossimo Presidente, ha dichiarato:
"Love him or hate him, we all owe Snowden our thanks for forcing pon the nation an important debate. But the debate shouldn't be about him. It should be about the gnawing questions his actions raised from the shadows"

Il Congresso è stato fortemente influenzato dai leak nel dibattito su Patriot Act vs Freedom Act e nel 2016 ha bloccato la raccolta a strascico delle telefonate degli americani.

Ha potuto fare videoconferenze pubbliche in molti Stati americani.

Oliver Stone ci ha girato un film, diffuso in tutta america, in cui risulta un personaggio decisamente positivo (che consiglio).

Adesso dimmi se secondo te uno Snowden cinese o russo avrebbe potuto portare a simili conseguenze...

Vash

seriamente? hai citato snowden? con la fine che gli hanno fatto fare? suvvia.... è stato il miglior esempio di come bastonarne uno per mettere in riga tutti quanti...

Vash

credo che un po di soggiorno in ungheria ti aiutera' ad amare un paese pieno di difetti come l'italia, democrazia zoppa compresa.

Alcmaeon

È il grande problema Linux, nonché la ragione per cui l'integralismo FOSS contrasta il suo stesso sviluppo.

Accontentiamoci di avere un SO (e magari qualche programma strategico come il browser o la VPN) open source che tenga ben sottocontrollo i permessi dei vari programmi, e lasciamo che gli sviluppatori in gamba possano guadagnare del loro lavoro con software professionali (purché ci sia concorrenza, niente monopoli come Office).

Carlo Gamna

Complimenti, un articolo che solleva questioni importanti sul rapporto tecnologia/politica, multinazionali private/istituzioni pubbliche (e proprio per questo non voglio leggere i commenti)

Andrea Nepori

Ci occuperemo presto anche di questo argomento ;)

NonLoSo

Però se hai un OS e ti mancano i programmi..non vai tanto lontano...secondo me è il motivo per cui Linux non ha sfondato finora tra gli utenti comuni

Alcmaeon

Per i nostri standard europei anche gli USA abusano, è vero, volevo solo rimarcare che la Cina (per adesso!) abusa cmq di più.

Sulla NSA dovrebbe avere un grosso potere il Congresso: sia a livello di fondi garantiti che di autorizzazione a procedere con certe attività.
E il Congresso può essere anche a guida democratica di Warren o Sanders, e avere idee molto diverse da quelle della NSA. In Cina tutto ciò è impossibile.

Alcmaeon

Non sono un integralista del sw libero: è preferibile, ma anche il sw proprietario ha la sua dignità a patto di non ledere la privacy e la sicurezza degli utenti; se hai lavorato duramente per produrre un sw è giusto essere pagati.
Ci sono però alcuni elementi sensibili: il SO ed il browser sarebbe opportuno fossero open source, il cloud criptato lato client e le comunicazioni criptate end to end.

Matteo
Anathema1976

Ma sei proprio un mongolo, Trump prima di essere presidente è imprenditore, così come lo è Cook, quindi scendi dal piedistallo dove ti sei piazzato e torna sulla terra.
Ma solo qui fate gli spocchiosi, dietro una tastiera vi sentite forti e giustificati nel parlare come animali.
Fuori all aria aperta tutte pecore.

neripercaso
NonLoSo

Sono sempre stato attratto dall'idea del sw libero, etcc ma in pratica, ad oggi, è quasiiquasi lavorare/collaborare usando SOLO sw libero sui pc. Su smartphone invece è oggettivamente IMPOSSIBILE usare un os free nella vita di ogni giorno.

È come fare un viaggio di 1000KM senza usare l'autostrada, a pagamento, preferendo invece la rete stradale provinciale. È veramente difficile...

Alcmaeon

"In Cina il controllo è diretto ed esplicito, nel senso che il governo controlla tutto in prima persona; negli USA è indiretto, tramite NSA,FBI, CIA."

E' verissimo, il Patriot Act ha avviato una nuova era sul controllo dei cittadini americani. Però resta una libertà molto maggiore dettata anche dal fatto che le agenzie sono (almeno in teoria) poteri scollegati tra loro e in buona parte scollegati dal Congresso e dal Governo. E' la divisione del potere, ed il controllo reciproco tra i vari poteri, che mantiene la democrazia (vedi Apple vs FBI, Trump vs CNN, Snowden/Congresso vs NSA, etc).
In Cina il PCC comanda tutto (esecutivo, legislativo, servizi, stampa, grandi aziende) e non c'è nessuno che possa mettere in discussione ciò che fa.

Che le informazioni siano in mano a Google e Apple di certo ha il grosso vantaggio che un'azienda americana può fare poco ad un privato cittadino europeo rispetto al suo governo nazionale, e quindi è in qualche modo più "sicuro"; ma resta un abuso molto grave e molto pericoloso in ogni caso.

Magnitudine

Cioè Trump e Cook sono due imprenditori ?

Ma tu dove vivi ? Sulla luna ?

Lascia perdere i tuoi commenti sono fuori binario e non portano da nessuna parte.

(Dovevo scriverlo prima questo commento e lasciar stare tutta la polemica che hai imbastito sul nulla)

Matteo

Il 5G ed il forno a microonde hanno le stesse basi. Le differenze stanno nell'applicazione.

Con una opportuna modulazione, anche il tuo forno a microonde può trasmettere informazione: si chiama Wi-Fi 2.4G

Matteo

Non mi riferivo a Trump ma ai vari organi di "difesa" e intelligence. Il Patriot Act e, in seguito, il Freedom Act hanno dato il potere a questi organi di violare la privacy di qualunque cittadino americano o ad esso affiliato, nel mondo.
In Cina il controllo è diretto ed esplicito, nel senso che il governo controlla tutto in prima persona; negli USA è indiretto, tramite NSA, FBI, CIA.

Possono controllare movimenti, email, messaggi, browser history e files senza un mandato di perquisizione. C'è da stupirsi dunque di questo mettere le mani avanti? Fondamentalmente, queste API di tracciamento e localizzazione sarebbero un comodissimo passe-partout.

In Europa la situazione è diversa (non tantissimo) ma una volta che ti opponi al tuo stesso governo che fai? Lo prendi pubblicamente a schiaffi offrendo ad un governo estero libero accesso?

Resta il fatto che queste multinazionali non sono organizzazioni umanitarie ma è nel loro interesse mantenere una immagine pubblica. Perché Apple senza un mandato non sblocca gli iPhone? Perché un'apertura indiscriminata a certe agenzie danneggerebbe irreparabilmente il loro business. L'unica cosa che conta.

Ci si fida di più di una multinazionale perché sostanzialmente si ha modo di uscirne.

ItaloGianluca

Paragonare gli Stati Uniti alla Cina è peggio che paragonare il 5G al microonde.

ItaloGianluca

Sono un po' deluso dal podcast, troppi brevi flash e poi su Orban la vetta di ipocrisia.

Anathema1976

forse è bene che rileggi tu quello che hai scritto, gli spunti se li vuoi dare vanno posti con civiltà e con una grammatica pulita, non certo con i tuoi modi.
non sei il genere di persona che può far riflettere su nulla, dato che il primo a non farlo sei proprio tu.
ne conosco di cinesi e raccontano ben altro, quindi non mi servono certo i TG per farmi un idea di come funziona in quel paese.
se effettivamente ci hai vissuto e ti senti uomo di mondo, probabilmente hai vissuto ben altre realtà, che non sono certo quelle della popolazione che ci è nata e cresciuta.

Alcmaeon

Sono in parte d'accordo, però dubito fortemente che gli USA siano al livello della Cina.

Trump è un mostro ma ha ampie schiere di giornalisti contro, liberi di criticarlo.
C'è alternanza al potere, e il potere è nelle mani delle elezioni (pur con tutte le criticità del loro sistema elettorale).
Non avranno la democrazia e la libertà che ci sono in Svezia o in Svizzera, ma non sono neanche troppo lontani.
In Cina stanno migliorando ma corruzione e censura ancora dilagano.

Matteo

L’articolo è davvero ben fatto ma credo ci siano profonde influenze culturali alla base nonché una velata “ripicca”.
Da un lato vediamo come sfondo culturale gli USA, enorme sistema politico iper-nazionalista, militarista, “effige della democrazia”, che poco ha da imparare dalla Cina o dalla Russia per quanto riguarda violazione della privacy, della sovranità nazionale e dei diritti umani. Non mi sorprende affatto questo contrasto.
Dall’altro lato, tutti i giganti della tecnologia hanno il dente avvelenato con l’Europa per la GDPR. Non mi sorprende che dopo tutti i colpi ricevuti senza poter davvero ribattere, adesso ne approfittino.

Matteo

Cosa c’entrano le tasse con la fiducia nel governo?!

Magnitudine
KontoKuantoKuntaKinte

Eh hai ragione ma c'e' gente come Salvini che lo rende molto difficile! :D

Tetsuro P12

Bravo. Certe informazioni non andrebbero date a nessuno, e soprattutto non andrebbero veicolate tramite sistemi operativi gestiti da aziende come Google o Apple.

Tetsuro P12

E secondo te per quale motivo vogliono quei dati? Ti dicono "privacy" e ti prendono i dati, e se li rivendono. Pure se le API fossero a prova di hacking (si, vabbé...) è ben probabile che vi siano backdoor presenti nei vari sistemi operativi e quindi sai che te ne fai della 'privacy'.

Alcmaeon

Bell'articolo, ce ne vorrebbero di più su HDBlog di questo genere.

Mi permetto però di dissentire da uno dei passaggi chiave:
"il duopolio che governa i nostri dispositivi [...] ci appare ormai più affidabile e più interessato a proteggere i nostri diritti (nel caso specifico) dei governi nazionali"

Come ha già scritto qualcuno, Google e Apple hanno abusato per anni e ancora abusano della nostra privacy (e non solo) per costruirci immense fortune, per giunta evadendo le tasse.
Adesso mettono in difficoltà i governi ergendosi a paladini della privacy; ma mentre Apple e Google registrano in dettaglio la vostra posizione e le vostre ricerche online per fare soldi, l'NHS (per esempio) vorrebbe raccogliere dati raccolti sul COVID a livello centrale (ed anonimo) a fini epidemiologici, per proteggere la popolazione; grave ingenuità dei giornalisti lodare i big tech e accusare i governi e gli istituti nazionali della salute.

E' un po' come se un serial killer, per ripulirsi l'immagine, bloccasse una scazzottata in diretta TV: i giornalisti non dovrebbero cadere nel tranello e vantarlo come ESEMPIO di pacifismo e anti-violenza.

Chi fa davvero i nostri interessi? La Free Software Foundation, l'antitrust, la EDRi (European Digital Rights).
Se volete fare qualcosa di buono abbandonate Apple e Google (e Microsoft) e usate Linux, OpenStreetMaps, Firefox, software libero e open source.

Tetsuro P12

Bel futuro che vi si prospetta, **glionazzi.

Francesco Renato

Anche Apple era partita prima di IBM, ma è chiaro che quando scende in campo un colosso, come era allora IBM, non ce ne per nessuno, Apple dopo il lancio dell'IBM X86 entrò in crisi per un decennio rischiando il fallimento.

Magnitudine

Rispondo : si ho vissuto in Cina (e non solo in Cina) e ci lavoro pure.

Perdo solo tempo in questo blog, vi do degli spunti per riflettere ed invece ... fate di tutto per rimanere nel vostro limbo.

Nessuna confidenza, non mi interessano e ... beh vedi cosa hai scritto prima di parlare di "civile" agli altri.

salvatore esposito

purtroppo in Italia le aziende non vengono viste come opportunità di dare lavoro e crescita ma semplicemente dei salvadanai da prosciugare, massacrare e quando c'è più nulla da tirar fuori via di accuse di evasione... questo ovviamente per quanto riguarda le aziende oneste e italiane, per quanto riguarda quelle che fanno girare mazzette incredibili e poi non fanno manutenzione ai ponti che cadono o società straniere che evadono l'impossibile...li si fa nulla.
tutto questo porta a l'impossibilità delle aziende italiane di raggiungere l'eccellenza soprattutto sulla tecnologia

Il Bannato

Visto che al momento ho un po' da lavorare, ti ricordo solo quello che voleva il III Reich.

Se poi non basta rifletti un attimo su quelli che, dopo aver copulato, uccidono la prostituta di turno (hanno comprato la merce palpabile, quella eterea non era in vendita)

Il potere sì, ma identificarlo con il piano puramente materiale è ridicolo.

Credo che di esempi ne puoi trovare a bizzeffe.

Come sintetizzato dal filosofo Luciano Floridi: chi comanda davvero?
Francesco Renato

E il fine qual'è? Il fine è il potere e per conquistare e mantenere il potere ci vuole una economia efficiente, la società si struttura in base alle sue esigenze economiche, è l'economia che detta la morale, la politica, le istituzioni sociali a cominciare dalla famiglia che è la società di base ed è stata la prima forma d'impresa, anche i figli rientravano nell'economia dell'impresa familiare, erano forza lavoro.

efremis

Per ora il podcast mi sta piacendo (ho solo sentito le prime 2 puntate, quindi quest'ultima mi manca).

Il Bannato

Per me è solo il terreno in cui si esplica il combattimento.
I soldi sono un mezzo, non il fine.

Anathema1976

Tu hai vissuto in Cina?
A me nessuno incula nulla nella testa, prendi meno confidenza e inizia a scrivere in modo civile.

Francesco Renato

L'economia è alla base di tutto, l'unica cosa giusta che ha intuito Marx.

teda

Il primo " pc" a transistor fu di Olivetti ... anche la Nasa aveva pc Olivetti..purtroppo ibm aveva soldi e. Potere

Il Bannato

Stai mettendo tutto sul piano di una "guerra" puramente aziendale ed economica. Ma le cose non sono così "piatte"

Francesco Renato

Nel 1981, quando nasce il PC, a comandare era IBM signora incontrastata dell'informatica in tutto il pianeta, tutte le università erano dotate di computer IBM, IBM dettava legge, nessuna meraviglia quindi che gli americani si siano subito piazzati al primo posto anche nella produzione software ed ardware per PC, sarebbe stato strano l'inverso.

Il Bannato
Senza dimenticare che davamo tanto fastidio agli americani .. forse troppo

sì, ma ...

Come sintetizzato dal filosofo Luciano Floridi: chi comanda davvero?
sacca

Okay ci vediamo al convegno dei terrapiattisti a Bari allora, cheers

Francesco Renato

Nessuno può fidarsi del proprio governo, è il proprio govrno che tassa, non i governi degli altri.

Magnitudine
Francesco Renato

Ma che dici, a tassarti è il tuo governo, non la Cina.

Magnitudine

Anche per te vale quando ho scritto sopra.

Cercate di ragionare con la vostra testa e con informazioni "oggettive" invece che farvi riempire il cranio di sciocchezze.

Magnitudine

Ma tu ci sei mai stato in Cina ? Hai amici che vivono in Cina ? Hai parlato con dei Cinesi ? Sai cos'è una dittatura ?

Parli solo per quanto ti hanno inculcato nella testa i media.

Asus

Recensione Asus ROG Zephyrus G14 con Ryzen 9 4900HS e RTX 2060

HDMotori.it

SpaceX fa la storia, oggi la missione epocale Demo-2 | Rinviato al 30/05

Alta definizione

Recensione Sony ZV-1: la fotocamera che piacerà ai Vlogger (anche per il prezzo)

Alta definizione

Migliori TV fino a 65 pollici: ecco i top 5 da comprare | Maggio 2020