Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Stadia addio! Oggi il servizio di cloud gaming chiude definitivamente

18 Gennaio 2023 674

Stadia è arrivata alla fine del suo percorso e da oggi cesserà di funzionare. Lo ha annunciato l'azienda sul suo blog ormai qualche mese fa e siamo infine arrivati alla data fatidica.

Ecco un breve estratto di quanto riportato da Google con le parti più significative.

Sebbene l'approccio di Stadia ai giochi in streaming per i consumatori sia stato costruito su una solida base tecnologica, non ha guadagnato la trazione con gli utenti che ci aspettavamo, quindi abbiamo preso la difficile decisione di iniziare a chiudere il nostro servizio di streaming Stadia. Siamo grati ai giocatori dedicati di Stadia che sono stati con noi dall'inizio. Rimborseremo tutti gli acquisti di hardware Stadia effettuati tramite Google Store e tutti gli acquisti di giochi e contenuti aggiuntivi effettuati tramite lo Store Stadia. I giocatori continueranno ad avere accesso alla loro libreria di giochi e a giocare fino al 18 gennaio 2023 in modo da poter completare le sessioni di gioco finali. Prevediamo che la maggior parte dei rimborsi sarà completata entro metà gennaio 2023.

Emerge subito un dato importante, ossia che i giochi acquistati o facenti parte dell'abbonamento resteranno caricati e potranno essere giocati fino al 18 gennaio 2023. Successivamente non saranno più disponibili. Google specifica anche che i progressi raggiunti non potranno essere trasferiti su altre piattaforme o salvati, dunque chi volesse utilizzare questi ultimi mesi per terminare eventuali storie lasciate in sospeso lo faccia, perché poi tutto andrà perduto.

E per quanto riguarda i soldi spesi in giochi e hardware? Da questo punto di vista c'è un'ottima notizia, poiché Google ha confermato che offrirà "rimborsi per tutti gli acquisti di hardware Stadia (controller Stadia, Founders Edition, Premiere Edition e pacchetti Play and Watch con Google TV) effettuati tramite il Google Store e le transazioni software (giochi e acquisti di componenti aggiuntivi) tramite Stadia negozio". Solo gli abbonamenti a Stadia Pro non saranno considerati idonei al rimborso, tuttavia potranno essere utilizzati, se attivi, per continuare a giocare senza ulteriori addebiti fino alla data di scadenza finale.

Altra buona notizia è che tutto l'hardware Stadia acquistato da Google Store (controller Stadia, Founders Edition, Premiere Edition e pacchetti Play and Watch con Google TV) non dovrà essere restituito a seguito del rimborso. Ma quando arriveranno questi rimborsi? Google afferma di essere intenzionata a completare tutto entro la metà di gennaio del 2023, ma per modalità e tempistiche precise ci sarà da attendere ancora un po'.

STADIA ADDIO! IL SERVIZIO CLOUD GAMING CHIUDE PER SEMPRE
18/01

Oggi si chiude definitivamente l'era Stadia, il servizio cloud gaming di Google che, nel bene e nel male, ha dato una forte spinta a questo segmento. Non rivangheremo in questa sede le motivazioni che hanno portato Google a questa scelta, ma a distanza di qualche tempo dall'annuncio è bene ricordare che l'azienda è stata molto seria con i propri utenti e ha rispettato tutti i termini, risarcendo gli acquisti hardware e software. Non solo, in ultima battuta ha anche abilitato l'utilizzo del suo controller via bluetooth sebbene avrebbe potuto benissimo evitarlo, e come se non bastasse Ubisoft ha provveduto ad accreditare su PC i titoli acquistati su Stadia.

Il finale è stato decisamente più morbido del previsto, pertanto salutiamo il servizio cloud gaming lasciandovi con le ultime notizie più rilevanti che abbiamo condiviso a riguardo. Addio Stadia!


674

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sobotame Tanlistes

Stiamo parlando di gugol…180 miliardi di fatturato e 40 di utile…davvero non può riattivare un servizio de genere? Wow no dimmi allora come ha fatto a farlo partire e dimmi chi altro potrà mai far partire un servizio del genere (e in futuro qualcuno ci sarà) se non una società con 40 miliardi di utile.

Bruny

Dipende tutto dalla connessione che hai.
Sinceramente con una ftth con un ping di 1/2ms, le ritengo tutte uguali.
Per il catalogo (e costi), il game pass è il migliore.
Come qualità grafica (e devo dire anche con connessioni non perfette) GeForceNow è ottimo.
Non ho mai provato Shadow ma ne parlano bene.

AndreDNA

Hai ragione, non avevo visto :D

Abel

Sicuramente sono stati tutti fattori determinanti per la fine di Stadia

Frazzngarth

e grazie, hai risposto a un messaggio di 4 mesi fa.

boosook

Io penso: in Google avevano capito bene che per entrare nel mondo del gaming da zero devi avere i giochi. I giochi si ottengono in due modi: da un lato si convincono i publisher a portare i loro, e poi si sviluppano le proprie esclusive. Quindi avevano preso due persone per questi compiti: Phil Harrison, con un passato da dirigente nelle divisoni gaming di Sony e Microsoft, probabilmente aveva il compito di sfruttare i suoi contatti con i publisher per portarli sulla piattaforma, e Jade Raymond che invece era un pezzo grosso con grande esperienza nello sviluppo, per dirigere gli studios. Per qualche motivo, però, Harrison non ha avuto il successo sperato, oltre a aver sbagliato completamente tutto per quanto riguarda la strategia commerciale, le tempistiche di rilascio e varie altre cose non è riuscito a portare quasi niente se non vecchi giochi mentre i nuovi continuavano a uscire solo per PC e console, l'unico vero successo è stato Cyberpunk, un po' poco. La Raymond doveva occuparsi invece dello sviluppo dei giochi interni, non sappiamo come sia andata, in tre anni non si è visto nulla, ma è vero che i tempi di sviluppo dei giochi sono lunghi... anche loro però a un certo punto avevano acquisito uno studio esterno quindi forse si sono resi conto che anche lì partire da zero non era così facile.
Insomma, penso un gran mistone di incompetenza, sottovalutazione dei costi e della difficoltà, strategie sbagliate, forse anche boicottaggio da parte di molti publisher, errori di comunicazione, rilascio prematuro della tecnologia (avevano anni di vantaggio rispetto alla concorrenza, non c'era bisogno di uscire così presto) e chi più ne ha più ne metta.

Alex........

Ho provato sia GeForce Now, sia Cloud Gaming di Microsoft con L'xbox pass ultimate ma devo dire che l'immediatezza che aveva stadia e la stabilità quest'ultimi non la hanno purtroppo...in più con Stadia ogni tanto giocavo ancora la rete del telefono.

ps. Ovviamente parlo per esperienza personale e ho una linea fibra 5Gbit/s.

pinoc

Non è stato il mercato ma l'azienda stessa. Un mercato maturo (quello dei videogiochi in generale), non lo scali in così poco tempo. Se volevano provarci dovevano darsi più tempo, utile anche a correggere gli errori commessi.
Evidentemente hanno preso parecchio sotto gamba la cosa, immagino anche in termini di budget, ipotizzo io, soprattutto budget per i contenuti.

pinoc

Hai centrato il punto. Era un servizio fantastico che non attirava però gli hardcore gamer e affini.
Io ex hardcore gamer lo adoravo perché mi dava la possibilità di ritornare a giocare un po' di più. Ho speso dei soldi per hw e giochi tutti rimborsati, oltre a un po' di mesi di abbonamento pro, ma con clienti così non si campa probabilmente.
Hanno sbagliato nel non accaparrarsi esclusive, perlomeno da terzi se non erano in grado di prodursele internamente, per attirare quel tipo di clientela.
Un discorso così però in puoi farlo su un arco temporale così breve, dato che i giochi tripla A ben fatti non si producono in pochi mesi, va fatto un investimento e pianificazione a medio/lungo termine.
Da lasciare a casa il management dell'azienda su come è stata gestita la cosa.

unbe

peccato, l'ho usato poco ma devo dire che quando l'ho usato funzionava davvero benissimo.

comatrix

Quanti sono i sevizi defunti di Google? Ho perso il conto.
Un'azienda davvero affidabile ^^

Un servizio interessante fatto da una società che campa di pubblicità ma che non ha saputo pubblicizzarlo a dovere.
Entra a pieno titolo nel podio delle loro cancellazioni più antipatiche e premature.

berserksgangr

Io solitamente compro i giochi nella speranza di giocarci un giorno :/ ma il tuo discorso è chiaro, infatti era un servizio che aveva bisogno di migliorare il suo bacino d'utenza, con piani idonei anche alle masse paganti. Oltre ad una degna promozione

T. P.

alla fine, ho comprato a giochi a cui non ho neanche giocato...
volevo farlo ma ho continuato a rimandare!!!
almeno me li hanno rimborsati!

La formula di stadia era totalmente sbagliata.
Ha chiuso perché altri offrono un servizio omnicomprensivo cross save, crossbuy e crossplay con migliaia di giochi dove non serve comprare.
La punizione è la chiusura del servizio. Ed è giusto così.

Mostra 1 nuova risposta

Un bel PC anche datato

La punizione l'ha stabilita il mercato.
È giusta la punizione? Si se il prodotto non è valido rispetto a quello che offre il mercato.
Sono stati proposti cambiamenti o apportati miglioramenti per competere meglio sul mercato? No, quindi stadia merita di chiudere.
Stop.

Mako

Non ho provato PS plus/now, GeForce now devi comunque comprare i giochi su steam/ea/Uplay e la compatibilità è limitata, e comunque oltre a quello c'è il prezzo dell'abbonamento, il Gamepass ultimate ha molti meno giochi, però è in abbonamento. Comunque a livello di latenze sono visibilmente peggiori di Stadia, penso sia per i cdn di Google che per il controller Stadia che va direttamente su internet ignorando la latenza di Bluetooth o altro

boosook

Concordo, ma il problema è che i giocatori casual visto che giocano poco portano appunto pochi soldi :) Siccome giocano poco sono poco propensi a pagare un abbonamento, siccome giocano poco non pagano le feature premium come 4k e HDR (magari neanche hanno l'hardware per supportarle) e siccome giocano poco comprano pochi giochi. :)

boosook

Difficile che riapra, dato che mantenere un'infrastruttura del genere costa tantissimo e una volta che hai smantellato tutto e riutilizzato il riutilizzabile non rifai l'investimento per rimetterla in piedi.
Si pensava che avrebbero potuto rivendere il servizio a qualcuno, che so, Sony, Nintendo o qualche altro player... ma non è stato mai annunciato niente e più passa il tempo e meno è probabile...

boosook

Una PS5 :)

Giulk since 71' Reload

Io trovo molto buona geforce now

Alexxx

Mi sapete dire con la chiusura di Stadia quali sono le principali alternative valide? Grazie

Sobotame Tanlistes

Non ne usufruivo ma sempre sentito parlare bene. Convinto che riaprirà quando il mercato sarà pronto, magari con qualche modifica più o meno radicale (tipo non essere una console ma più un concorrente di GeForce now?). Chissà perché hanno spento questo servizio, forse preferiscono usare i server per altro.

ViseL
Robby
ViseL

Il fatto di avere successo indica fare 100 fallimenti e 1000 successi, se poi vi masturbate sui fallimenti degli altri forse non state bene

Baronz

Dipende dal tipo di servizio streaming. Per esempio con geforce now puoi comprare giochi pc su varie piattaforme e poi usare il servizio di nVidia come "riproduttore" di quanto acquistato. Se geforce now chiude puoi comunque usare un altro servizio o il pc.

Simone Dedo

Una fine indecorosa per un servizio strepitoso e che il tanto criticato business model era in realtà meraviglioso per chi ne è cliente, magari meno per loro considerando che non avevano una produzione interna.

Ho comprato davvero molto su Stadia e mi sarò abbonato 3 o 4 volte a Stadia Pro.

Mi sembra proprio qui sono usciti articoli di quanto costi il cloud, tuttavia Google non avrebbe dovuto avere problemi visto che i datacenter sempre quelli sono.

Posso sperare che Google cambi drasticamente il CEO e i relativi manager perchè è quello che non ha funzionato e che non funziona.

Mi dispiace, mi dispiace davvero molto e spero vivamente che sia solo un arrivederci e che possa tornare in futuro.

Abel

Rimane il fatto che goderne è da sciocchi... Come se Stadia avesse tolto qualcosa a qualcuno e si meritasse qualche punizione o avesse bullizzato o deriso qualcun'altro... Si è giocata male le sue carte ed è un peccato che ci sia un concorrente in meno. Meno opportunità per noi consumatori e meno stimolo per gli altri concorrenti a fare meglio e offrire prezzi più concorrenziali.

greatteacher

Giocavo con il controller bt ps4 direttamente dall'app della mia TV, con 10€ al mese in 4k HDR senza console e senza consumare un watt in più.
Non sono un gamer incallito e avevo un paio di giochi su Stadia, la formula era più che altro sostitutiva alle console, dove compri il gioco e paghi un servizio mensile al posto di comprare l'hardware, col vantaggio di interrompere quando vuoi, per chi gioca poco è un buon compromesso.
L'ho usata un po' anche col tier free ed è sempre andata benissimo.
Ovvio che non vuole sostituirsi al gamepass dove hai millemila titoli, ma per dei giocatori casual era davvero comoda e oltretutto di un'immediatezza spaventosa.

Era una cosa in più, un alternativa, male al mercato non faceva, anzi.. io dico solo peccato che non abbia mai preso piede e che il parco titoli sia rimasto scarno

Iena_Reloaded

si, aggiorna all'ultimo firmware che sarà disponibile fino al 31/12

c1p8HD
AndreDNA

no anche via bluetooth invece. è stato rilasciato l'update dedicato

AndreDNA

Ma non tutti vogliono un abbonamento. Io li detesto e con Stadia potevo acquistare un singolo titolo che mi interessava e via.

L'importante è crederlo...

AndreDNA

cerca su google

Se stadia avesse voluto essere un concorrente serio nel gaming avrebbe offerto un catalogo in stile game pass.
Invece è stata chiusa perché non lo faceva e la gente ha preferito altri servizi migliori.
Stop.

berserksgangr

Quanto mi spiace!
Un servizio che ho amato e mi ha fatto riscoprire il gusto di giocare.
Alternative? Sì, lo so che ce ne sono, ma il suo modello di business era sicuramente il migliore per i giocatori molto casual :/

AndreDNA

Un vero peccato.
Funzionava benissimo e mi ha concesso di giocare a titoli che altrimenti mi sarei perso.

Finalmente!

Abel

Tutti quelli che godono e si sentono analisti non hanno capito che un concorrente in meno nel mondo dei videogiochi è una cosa negativa per i videogiocatori.
Purtroppo le grandi potenzialità di Stadia non sono state sfruttate, il motivo vero lo sa solo Google, incompetenza da parte loro nel marketing o costo eccessivo dell'elettricità non lo so, so solo che è un peccato e nessuno intelligente ne dovrebbe gioire.

gino123456

sito stadia google controller

Abel

Ad oggi per quanto mi riguarda, se parliamo di gioco in mobilità, trovo il suo erede in steam deck. Se invece parliamo di cloud gaming puro, geforcenow free (il gamepass non mi piace per l'idea dell'abbonamento)
Sarei interessato ad una combo mini pc da avviare con wake on lan + parsec. Le nuove apu Phoenix mi intrigano molto per quest'idea, vorrei mantenere comunque una soluzione a basso impatto energetico sulla bolletta

TheDukeMB

"Non sto piangendo, mi è solo entrata una chromecast nell'occhio"

giaco89

dove la trovo e come lo abilito?

gino123456

hanno pubblicato il tools per abilitare il controller Bluetooth

GeneralZod

Già ricevuti quelli degli acquisti, inclusi pad e chromecast ultra. Non dei mesi fruiti di abbonamento.

Jotaro

Chide per due motivi, 1 - Lo streaming per gaming ( più il tipo di connessione ) non è maturo. 2 - E' probabile che la gente non ci abbia creduto.

GeneralZod

Pare che presto Google rilascerà un tool per sbloccarne il BT.

Acer Predator, nuovi laptop in arrivo. C'è anche un monopattino! |VIDEO

Recensione Lenovo Legion Go, sfida ROG Ally a viso aperto

Recensione Starfield, parte 2: inizia bene, poi si perde un po'

Giocare su TV senza console: la nostra prova del Samsung Gaming Hub | Video