Google cede: pagamenti di terze parti su Android anche in Europa

20 Luglio 2022 74

Il Digital Markets Act non è ancora entrato in vigore - lo sarà solo nel 2024 -, ma sembra che Google abbia già deciso di adeguarsi in maniera preventiva alla normativa, stando a quanto annunciato dall'azienda di Mountain View in un nuovo post sul suo blog ufficiale.

Google ha infatti presentato un nuovo programma che permetterà agli sviluppatori di proporre metodi di pagamento alternativi per le loro applicazioni distribuite tramite Google Play Store nell'Area Economica Europea. Crolla quindi parte di quello che in molti - Commissione Europea inclusa - hanno definito come il monopolio di Google su Android, anche se tale novità non riguarderà tutte le categorie di applicazioni, almeno non per il momento. L'unica eccezione è infatti rappresentata dai giochi, che dovranno continuare a proporre acquisti in app e pagamenti tramite il sistema attuale che passa per Google Play.

COSA CAMBIA PER GLI SVILUPPATORI? QUASI NULLA

Ma cosa cambia per gli sviluppatori in termini economici? Sostanzialmente nulla, dal momento che le linee guida di Google lasciano intendere sin da subito che i pagamenti al di fuori dell'ecosistema del Play Store saranno comunque soggetti ad una tassazione del 12% o del 27%, in base al fatto se lo sviluppatore in questione paga attualmente il 15 o il 30% di commissioni. Oltre a ciò, il servizio di pagamento scelto dovrà garantire livelli di protezione adeguati per gli utenti, dei quali a questo punto saranno gli sviluppatori (o i fornitori di servizi di pagamento) a dover farsene carico.

Al netto di ciò è addirittura possibile che l'utilizzo di una forma di pagamento alternativa a quella di Google risulti persino più cara per gli sviluppatori, dal momento che è lecito aspettarsi commissioni anche da parte del partner finanziario scelto, il tutto per un taglio di appena tre punti percentuali di quelle comunque richieste da Google. Il primo effetto del DMA è quindi più debole di quanto ci si aspettava? Probabilmente sì e a questo punto sarà compito della Commissione Europea di verificare anche casi simili.


74

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
csharpino

Il punto è più basso di quanto?? Su android ad esempio concorrenza ce ne tra i vari store non officiali e quelli delle case costruttrici tipo Samsung ecc ma pensi che Samsung si prenda commissioni tanto diverse da quelle di Google??

nonècosì

concorrenza significa che i 3 store competono tra di loro e visto che non lo hanno a chi ce l'ha più lungo ma possono farlo solo sulle commissioni. E visto che lo status quo sono apple e google al momento dove è è chiaro che al momento ci sia un cartello, un terzo dovrebbe per forza proporre un prezzo più basso

csharpino

E quindi? Tralasciando il fatto che quanto fatturano con altri business non c'entra una fava con il fatturato dello store ma se vogliamo partire da questo principio allora è pure peggio: Un'azienda che apre uno store alternativo e ha solo quelle come entrate dovrà massimizzare ancor di più le entrate da quel prodotto e non dimezzerà certo il proprio margine fino a quando il suo diretto concorrente non lo farà. Quindi torniamo al punto iniziale: avere 3 store invece che 1 non ti garantisce per niente un abbassamento considerevole delle fee...

max76

Windows phone era avanti anni luce rispetto ad Android & iOS, altroché!
Lo store è stata la sua grande falla.

Rapidashmarino

era pessimo in cosa esattamente?

Darkat

Mi sembra chiaro che Google ed Apple stiano facendo accordi sotto banco (cartelli) per capire come aggirare il digital markets act facendo finta di aderire, perché tanto lo sanno anche loro che non potranno mai farlo, alla fine come è giusto che sia perderanno la guerra, stanno solo cercando un modo di perdere il meno possibile facendo passare l'alternativa al loro store come una cosa non conveniente, esattamente come il kit per la riparazione di Apple. POLITICHE VERGOGNOSE che spero vengano ugualmente punite, non è davvero possibile vedere queste società agire come se potessero aggirare qualsiasi legge a loro piacimento. Ci sarà davvero da ridere quando Apple poi sarà costretta ad abilitare il sideloading

Tommers0050

Si windows era pessimo, non basta la fluidità a fare un sistema operativo, e huawei in asia venderà considerando che i servizi google non sono molto usati non vedo il problema

Rapidashmarino

windows pessimo? all'epoca aveva una fluidità che potevano avere solo i top di gamma android, e aveva un share poco minore rispetto agli iphone.
Nonostante ciò comunque non è bastato a creare un terzo major...
Non oso immaginare huawei che successo possa avere a livello internazionale con un os proprietario (e infatti i numeri parlano chiaramente), in Cina invece sicuramente sarà un contesto diverso.

Il corpo di Cristo in CH2O

guarda a me poco cambia, io con i telefoni per uso privato ho chiuso, non c'è una innovazione vera quindi non mi interessano più. quello di cui mi preoccupo è il fatto che anche volendo nessuna altra azienda potrebbe mai entrare in questo mercato. o obbligano i fornitori di servizi che superano una data quota di guadagno a supportare con api aperte tutti i possibili produttori, o non se ne esce. perchè il dire "non puoi mica obbligare tizio a ..." non ha funzionato, non sta funzionando e non funzionerà. anzi, sta limitando pesantemente l'evoluzione (che passa per le alternative come è sempre stato). c'è da prenderne atto.

Tommers0050

windows era un sistema pessimo purtroppo ma oggi la situazione e' diversa c'e' molto malumore tra i developer di app e Huawei ha una base di dispositivi che windows si sognava, aggiungi pure il fatto che da un giorno all'altro un azienda potra' essere bannata senza prove dagli USA e quindi rende android poco affidabile nel futuro

Rapidashmarino

ci provò già windows phone all'epoca, risultato: non ha funzionato

Il corpo di Cristo in CH2O

poi qui torni sul discorso app, torniamo sempre lì, anche a distanza di 10 anni non lo avete capito cosa è successo. robe da matti.
1) boicottaggio google
2) boicottaggio degli ads google
3) sviluppatori che con ms non volevano più avere niente a che fare
4) sviluppatori che si aspettavano che microsoft li pagasse perchè "tanto hanno pagato facebook quindi devono pagare tutti"
5) microsoft stessa che ha cambiato 2 volte piattaforma di sviluppo
questi sono i motivi per cui non ci sono state app. e niente ha a che vedere con la qualità dei telefoni o con il sistema operativo o con l'interfaccia o con le altre 10 str_nzate partorite negli anni.

Il corpo di Cristo in CH2O

ma di chi stai parlando che dati alla mano lo ha comprato neanche l'1% di chi ha comprato smartphones.

Squak9000

non funzionava wp… s’è rovinato la piazza un paio di anni prima.

Non parlo di dopo… parlo del fatto che si è rovinato la faccia precedentemente.

Mancavano le app più conosciute, ricercate e scaricate.

Ormai la gente “comune”, non noi che ci piace provare, ci era restata male.

Risultato: ha fallito. come previsto ed anticipato.

Il corpo di Cristo in CH2O

ma che diavolo stai dicendo, ai tempi del lumia 800 gli smartphone erano agli albori, si sono tutti lamentati del ritardo ma mai nessuno che lo abbia rapportato alla durata del fenomeno (e guarda un po' stiamo ancora usando gli smartphones, per cui, se tanto mi da tanto). qui c'è da paragonare il lumia 800 con android jelly bean, e l'820 con android kitkat, ed erano assolutamente concorrenziali visto che jelly bean era uno scherzo già di suo e kitkat a livello interfaccia (quella di cui ci si lamentava per i lumia) era una accozzaglia peggio di quella del lumia.

Squak9000

bah… non sono stato io a mandare fallito il progetto WP.
Era nammerda… e come tale, ha fallito come previsto.

Il passaggio all’820 è avvenuto dopo anni… nel frattempo WP ha macinato vittime.

Squak9000

capito… ma se presenti uno smartphone in un mercato gia maturo… non ti puoi presentare con un dispositivo abile al 50% la gente si stufa.

Che i successivi Lumia abbiano poi ricevuto un supporto decisamente migliore OK ma non è mai riuscito ad eguagliare la concorrenza e ormai la frittata era stata fatta.

Hanno voluto anticipare i tempi pensando fosse il momento migliore e invece no.

nonècosì

guarda che la fee annuale o mensile può avere anche senso, ma la commissione per ogni transazione no, è letteralmente sciacallaggio sul lavoro altrui

Carites88

E infatti per quello che dici tu Apple ti chiede 100 pappardelle all'anno(diverso il discorso di Google dove il pagamento è una tantum)! non proprio bruscolini. Nel tuo esempio in un centro commerciale, è come se il proprietario del centro pretenda il 30% su ogni vendita che fai, e nel mondo reale si chiama Estorsione. Quindi no, non è una cosa giusta o equa!

Il corpo di Cristo in CH2O

appunto tu parli del lumia 800 !!
è questo che non ti entra in testa.
anche io ho avuto il lumia 800 e lo valuto per un dispositivo di quegli anni in una piattaforma in via di sviluppo (anzi, wp7 è nato morto). valutando lo sviluppo nel tempo arrivando fino a wp8 cyano o denim, lì la solidità c'era già, mancavano le app, ma la solidità del sistema c'era, i servizi base c'erano (anzi c'era anche qualcosa di innovativo). ma di che stiamo parlando??

Il corpo di Cristo in CH2O
Il corpo di Cristo in CH2O

il problema più che altro è l'impossibilità di creare alternative, il mondo dei servizi non si muove di pari passo anzi crea ostruzionismi, e senza questo dinamismo non si scappa, perchè chiunque voglia investirci dei soldi non si vuole accontentare di un pezzetto del mercato, vuole per forza il monopolio anche lui, altrimenti non investe. e tutto questo è di una tristezza unica.

Tommers0050

questo e' il momento perfetto per harmony os per accaparrarsi tante app facendo pagare molto meno rispetto a ios e android e' chiaro come questo duopolio sia un cancro nel mondo mobile

Tizio Caio

Breaking news: è arrivato Google wallet in Italia

Squak9000

ma non capisco 'ste pippe degli utenti... sembra quasi una cosa personale.

Squak9000
Tiwi

geniali, paghi per te, ma cmq ti tassano uguale, mah

Andrej Peribar

Io non t'ho chiesto se paghi l'affitto, ma se al posto di prendere per oro colato ciò che dice felix (che è un noto fanboy) hai verificato.

Quello a cui si riferisce, che tra l’altro non era il punto in oggetto della sentenza (che fondamentalmente apple ha perso nel punto cardine se ne estrapoliamo il concetto) è un ipotesi del giudice su quali scenari possono manifestarsi.

Leggi la sentenza. Se ti interessa capire o esprime una opinione.
Ma per tuo interesse, perché come non frega a me nulla di Apple, parimenti ad Apple non frega nulla di noi.

CAIO MARIOZ

Apple e Google fanno il 70% di utili sui servizi e dominano quel mercato… non è possibile e non è giusto né legalmente né eticamente.
Impediscono l’esistenza di qualsiasi concorrenza dentro l’appstore e pure fuori.
Gli utili che fanno sono talmente alti che non vengono nemmeno reinvestiti.

O abbassano le commissioni o escono dalla fornitura dei servizi. Il mercato deve essere libero e allo stesso tempo regolamentato, non oligopolizzato da due multinazionali megamiliardarie che decidono la vita e l’economia della società moderna.

JakoDel

certo, se sono un negozio in un centro commerciale pago l'affitto e quant'altro per la visibilità che mi dà e per il mantenimento del luogo, voi invece volete tutto aggratis, perché chissenefrega più soldi si levano alle multinazionali meglio è, amen se sono state loro a portare avanti l'intero reparto informatico per 50 anni (escludendo boh.. forse olivetti?). Proprio un bel metodo per tornare al 1800. Certo la commissione del pagamento è un bene che venga rimossa, ma per voi è tutto o niente..

alex-b

questo è verissimo, ma non vedo cosa c'entri oggi e con l'articolo.

Che poi bisogna vedere se microsoft all'epoca si degnò di cercare qualche accordo con google invece di intestardirsi.

Dark!tetto

Penso che Google se la cava però grazie all'apertura ad app, store e pagamenti esterni in questo caso.

Dark!tetto

Si e cosa dovrebbe fare oltre a dare libertà di scelta ? Il problema non è avere una posizione dominante, ma abusarne per esempio ostacolando la concorrenza o proprio rendendola inapplicabile come nel caso di Apple, ma a me pare che non c'è alcun limite sul OS di google e puoi installarci lo store che vuoi con le app che desideri senza problemi. Quello di non far pagare i propri servizi non è un'opzione valida

T. P.

Ahhhaaah

Carminebiscuit

la domanda è giusto stimolare il mercato terzo? anche perchè è quello che secondo alcuni analisti che crea più sviluppo ma in realtà lo ritengo sinceramente come quello che viene considerato come mercato emergente. All'inizio grande entusiasmo poi dopo ci si siede sugli allori e gli squali sono pronti a marcire sui fallimenti altrui

sw3ntrax

non è che a questo punto, per essere sviluppatori poi google triplichi o anche di più la quota di iscrizione? o il costo di aggiunta nuova app?
Non so come funziona il google store, se si paga per essere sviluppatori, se si paga per ogni richiesta di aggiunta nuova app.. o per ogni nuovo aggiornamento app.. non so.. buh

ErCipolla

La risposta, se non fosse chiaro, era "si, usi le loro API per sviluppare le app, ma non vedo cosa c'entri con il chiedere una percentuale sulle vendite in-app".

Per fare un paragone con il mondo reale: se io ho una pasticceria e uso un mixer della Moulinex per impastare le torte, ti sembrerebbe normale se ogni volta che vendo una torta dovessi dare alla Moulinex il 30% dell'incasso? Solo perché per "costruire" quella torta ho usato un loro attrezzo? No! Quell'attrezzo l'ho pagato, dopo quello che ci faccio sono cavoli miei.

Marcomanni

Ho fatto una domanda…

ErCipolla

Beh, all'epoca di Windows Phone Google fece abbastanza ostruzionismo: non solo si rifiutò di portare le GApps su WP (mentre invece le portava tranquillamente sul concorrente iOS) ma addirittura chiedeva a MS la rimozione dal loro store di app alternative di terze parti che sopperivano alla mancanza (es: app terze che permettevano di guardare YouTube). Non so se si può propriamente chiamare sabotaggio, però sicuramente è stato uno dei punti chiave che ha impedito il decollo di WP, conosco diverse persone che passarono ad Android perché "non c'era google maps" o "non c'era youtube" ecc.

ErCipolla

Ma cosa c'entra? Se vogliono recuperare i costi di sviluppo dei tool ed SDK che rendano la suite di sviluppo a pagamento e/o facciano pagare un fisso annuale per l'hosting sullo store. Ma perché dovrebbero prendere soldi ogni volta che io vendo un abbonamento dalla mia app quando non stanno sostenendo alcun costo legato a quella vendita? Le cose è giusto pagarle, ma è giusto pagare per quel che si riceve, non pagare per il "privilegio di esistere"...

Andrej Peribar

ma soprattutto... quanto.

Andreunto

Quando servono i click...

Andrej Peribar

Quasi mai, ma avvertivo l'utenza che tende a non leggerlo nemmeno l'articolo.

Dal titolo sembra una accettazione delle future norme, invece è una perculata quella di Google

Andrej Peribar

Mamma Ballmer come s'è dimagrito!

ErCipolla

Il fatto è che mantenere e gestire lo store si potrebbe fare tranquillamente facendo pagare ai dev una quota annuale assolutamente ragionevole (anche 50$/anno a dev sarebbero più che sufficienti, calcola che se non sbaglio ci sono oltre 800mila dev registrati sul Play Store, quindi parliamo di un incasso annuo di svariate decine di milioni).

Ma ovviamente a loro non interessa "andare in pari coi costi", gli interessa guadagnare in maniera passiva per cose a cui loro non contribuiscono. Quindi per me rimane la definizione di "pizzo", perché ci calza a pennello: in pratica cedi una percentuale del tuo guadagno ad un'organizzazione che in cambio "non ti brucia il locale" (= "non ti rimuove dallo store"). Certo, offrono il servizio di hosting sullo store, però come ho detto prima quello potrebbe essere finanziato da quote fisse molto più esigue rispetto al prendersi un terzo di ogni abbonamento che un'app propone ad ogni suo singolo utente... sono numeri da estorsione.

Ansem The Seeker Of Lossless

Immagino tu difenda a spada tratta le commissioni sui pagamenti del pos basate sulla percentuale di quanto uno ha speso vero?

Andrea

Quando mai lo sono su HDBlog?

T. P.

https://media3.giphy.com/me...

Andrej Peribar

Non credo Luca intenda questioni di banale strategia commerciale, esempio Microsoft che non porta MSOffice su linux o le directX; credo che nel suo universo ci sia proprio tutto un progetto per far fallire microsoft.

Le app Google su Windows mobile tanto per dirne una

Recensione Sony Xperia 5 IV: unico ma non per tutti

Recensione Honor 70, fascia media a chi?

Realme GT 2 Explorer Master: la summa dei Realme 2022 | Video

In vacanza con lo Xiaomi 12S Ultra: che smartphone e che foto! Video