Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Google Project Starline: le impressionanti specifiche del sistema di telepresenza

01 Dicembre 2021 5

Google è tornata a parlare di Project Starline a distanza di circa sei mesi da quando l'ha annunciato, nel corso della conferenza annuale primaverile I/O. Si tratta di un dispositivo - o meglio, una postazione di videoconferenza estremamente avanzata, che combina tutte le più recenti innovazioni hardware e software di Google nel campo di elaborazione 3D delle immagini, della compressione in tempo reale, dello spatial audio e dell'applicazione della funzione del campo luminoso ai display per ricreare un'immagine olografica dell'interlocutore davanti all'utente, ricreando un senso di profondità e realismo inaudito finora.

La società è pronta a svelare qualche specifica tecnica in più del prototipo del dispositivo, che viene ufficialmente etichettato come sistema di telepresenza. Si può scomporre in due unità o strutture separate: quello di retroilluminazione, dove siede l'utente, e quello del display. Cardine di quest'ultimo è uno schermo 8K da 65" di diagonale e refresh rate di 60 Hz. Google preferisce per ora fare ancora affidamento sui display tradizionali e non sui visori VR, per via dell'ingombro e scomodità eccessivi, uniti ad alcuni limiti tecnici importanti (angolo visivo e risoluzione, soprattutto), percepiti dagli utenti con le tecnologie attualmente disponibili. A corredo troviamo una dotazione molto ricca di sensori, tra cui:

  • due altoparlanti stereo
  • quattro microfoni in basso
  • quattro videocamere ad alto framerate (120 FPS) per il tracking del volto, che garantiscono una tolleranza di appena 5 mm per la stima della posizione nello spazio di occhi, bocca e orecchie
  • Un "pod" per lato che contiene due videocamere a infrarossi e una a colori
  • Un terzo "pod" in basso con altre due videocamere a infrarossi e due a colori, una delle quali zoomata sul volto dell'utente
  • Proiettori a infrarossi

Nel complesso l'impianto produce quattro flussi video a colori e tre a infrarossi con informazioni sulla profondità. Vengono elaborati e compressi attraverso ben quattro GPU NVIDIA (due Quadro RTX 6000 e due Titan RTX), poi trasmessi tramite il protocollo WebRTC. Il sistema che riceve il flusso ottiene così una rappresentazione video dell'utente che è virtualmente indistinguibile dalla realtà. La struttura di retroilluminazione è, come è facile immaginare, molto meno sofisticata - alla fine sono luci a LED (anche a infrarossi) posizionate in modo strategico per permettere all'utente di essere ripreso nel migliore possibile dei modi, oltre a fornire una postazione per sedersi.

Google dice che i suoi dipendenti hanno già registrato "migliaia" di ore di test del sistema, per esempio per intervistare candidati, accogliere/incontrare nuovi colleghi e fare riunioni/collaborare a progetti. Le comparative condivise dalla società sembrano promettere risultati davvero stupefacenti, con render praticamente identici alla realtà. La innegabile qualità superiore non è solo un capriccio: gli studi dimostrano che ci sono dei vantaggi concreti e misurabili nell'uso di sistemi di telepresenza così precisi e realistici rispetto alle tradizionali videoconferenze:

  • Più comportamenti non verbali: circa il 40% di gesti in più con le mani, circa il 50% in più di movimenti delle sopracciglia, circa il 25% in più di movimenti della testa
  • Memoria più efficace: circa il 30% di dettagli in più ricordati relativi al contenuto di una conversazione o di un meeting
  • Più attenzione: il tracking degli occhi ha riscontrato un 15% circa in più di contatto visivo tra l'utente e il proprio interlocutore.
Google Project Starline: immagini reali
Google Project Starline: render

Per il momento Google non ha condiviso dettagli su tempistiche previste per la presentazione e prezzi, ma - ricordiamo le quattro GPU NVIDIA - è facile immaginare che il sistema non sarà esattamente rivolto al mondo consumer.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Walter Antolini

Se il prezzo sarà più basso della concorrenza ok

Superstar never dies

Bho, a qualcuno sembra che diventi duro se è in un meeting tecnologicamente super avanzato

LaVeraVerità

Si, non come questo ovviamente ma, ad esempio, nella mia azienda ne abbiamo tre. Basta che cerchi "telepresence cisco"

c1p8HD

A perché ce ne sono altri di questi oggettini semplici semplici per fare una super videochiamata? :D

LaVeraVerità
è facile immaginare che il sistema non sarà esattamente rivolto al mondo consumer.

NESSUN sistema di telepresence è rivolto al mondo consumer.

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città