YouTube, contributo pari a 190 milioni di euro al PIL italiano nel 2020

23 Novembre 2021 31

YouTube ha contribuito in modo indiretto al PIL italiano per 190 milioni di euro nel 2020: sono le conclusioni a cui giunge uno studio di Oxford Economics, che riassume i risultati dicendo che la piattaforma video di proprietà di Google è "un motore di crescita per l'industria digitale italiana". Lo studio, è giusto osservare, è stato commissionato da YouTube stessa. Tra i fattori che portano a questa cifra si segnalano:

  • Guadagni diretti dei creatori di contenuti
  • Spese sostenute dai suddetti creatori per il pagamento di agenzie e singoli professionisti per la realizzazione dei contenuti
  • Spese sostenute per l'acquisto di nuova strumentazione.

Lo studio osserva che nel solo 2020 è possibile attribuire a YouTube circa 15.000 nuove occupazioni, dirette e indirette.

Che si tratti di imprenditori della creatività, media company o etichette discografiche, i creatori di contenuti beneficiano di ricavi che vengono generati direttamente tramite la video (ad esempio sotto forma di ricavi pubblicitari o diritti di licencing [sic]), ma hanno anche effetti di più ampia portata. Per la realizzazione dei video, infatti, vengono acquistati prodotti e servizi presso aziende e rivenditori italiani e, in moltissimi casi, i creator assumono persone qualificate, come specialisti di montaggio, produzione, tecnici del suono e della luce. La spesa sostenuta ha quindi un ulteriore impatto sull'economia.

YouTube è anche un veicolo pubblicitario importante per le imprese, che pubblicando video sulla piattaforma incrementano la loro notorietà, ampliano la loro clientela base (anche a segmenti che altrimenti rimarrebbero completamente all'oscuro) e in ultimo fanno più affari. La piattaforma viene percepita sempre di più come un luogo utile per imparare e incrementare le proprie conoscenze (92% degli intervistati concorda) e come fonte attendibile per reperire informazioni.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Riccardo sacchetti

No, no. Su dispositivi esterni. Va bene qualsia SBC, ovviamente per Raspberry trovi il mondo. Io lo uso sulla nuova 0 V2 e funziona alla grande.

MikaHakkinen

Ah scusami, avevo fatto una ricerca veloce e pensavo fosse da installare su android tv, ora mi informo meglio.. grazie!

Riccardo sacchetti

Ma non dipende dal TV.. pihole si installa su Raspberry

MikaHakkinen

Purtroppo ho Tizen :(

Riccardo sacchetti

Io lo uso su s10+. Quindi non direi. Quando aggiorno, manualmente in effetti, le app lo chiede e rifiuto. Però, guardandoci meglio, gli aggiornamenti li devo fare io. Non li applica automaticamente

HeySiri

Anche sullo smartphone di un mio famigliare con android 8 chiede ogni volta se si vuole aggiornare, da me con android 11 non lo chiede :/

Riccardo sacchetti

Non saprei.. a me lo chiede sia per il tubo che per musica. Aggiorna tutto tranne quelle

HeySiri

Eh, ma ogni volta che clicco "aggiorna tutto" aggiorna anche le app che ho disattivato e dovrei cliccare la x per annullare ogni volta (già lo faccio con un'app che non voglio aggiornare ed è abbastanza scomodo)

Riccardo sacchetti

No, ma che adb. Play store, YouTube, burger menu (i 3 pallini insomma) e disattivi l'aggiornamento automatico

HeySiri

Io ho risolto installando la versione non root. Non ho voglia di andare da ADB a bloccare gli aggiornamenti :)

Riccardo sacchetti

Prova con pihole. Da me funziona alla grande.

Riccardo sacchetti

Devi bloccare l'aggiornamento dell'app dal PlayStore. Una volta lo faceva vanced, da qualche anno no.

HeySiri

Da me se installo l'app con root compare l'aggiornamento su Play Store che riporta YouTube originale

MikaHakkinen

Sulla smart tv è diventata un'odissea guardare youtube.. pubblicità ovunque, inizio video, ogni 5 minuti di video.. peggio di guardare un canale mediaset

Riccardo sacchetti

Parole sante.. capisco so debbano sostenere economicamente, ma spesso esagerano in modo incredibile!

Kamehame

Se non ci fosse YouTube Vanced penso l'avrei già abbandonata, a volte per sbaglio apro l'app originale e per 2 minuti di video 2 pubblicità non skippabili

Riccardo sacchetti

Io uso anche pihole tramite raspberry pi 0 e non ho nulla nemmeno sulla TV. Non so però per Chromecast perché non la uso

Riccardo sacchetti

Root o no cambia poco. Senza root devi installare anche un apk in più. Nessun problema, segui le info sul sito e via.

Roy Rogers

Purtroppo su chromecast o streaming su smart tv, la pubblicità c'è, anche usando Vanced

Frankbel

lo provo, grazie per il suggerimento

Riccardo sacchetti

Come dicevo sotto vanced. Risolve tutti i problemi di pubblicità.

Riccardo sacchetti

Vanced, come sempre.

Riccardo sacchetti

Ovviamente intendevo in Italia..

Aniene

Su Android sono arrivato a contare 12 pubblicità se provavo a chiudere e riaprire il video. In pratica ti prendono per sfinimento. Cmq devono fargli pagare il più possibile di tasse qui in Italia esattamente come fanno in Francia.

GuessWho'sGuest
Polonio

Ormai vedo solo annunci non skippabili.

Frankbel

La pubblicità è sempre più presente.

Superdio

eh ma sono globali però, qui si parla solo dell'italia

ADM90

Nel 2019 YouTube ha generato 15 miliardi di fatturato

Riccardo sacchetti

A monte di che fatturato/utili?

ADM90

Poco più di 3 euro per abitante. Grazie Guugol (scherzi a parte. Mi fa piacere per questo piccolo contributo)

La famiglia Motorola Edge 20 al gran completo, ecco quale scegliere e perché

ROG Phone 5s Pro, la recensione: una questione di dettagli

Ecco quando un tablet può diventare un'ottima soluzione | Video

Recensione Honor 50: solido, bello e concreto, l'esperienza si sente tutta