Android 12 e videogiochi, Google presenta diverse novità

12 Luglio 2021 7

Google ha presentato diverse novità dedicate al gaming su Android 12, in occasione del primo giorno del suo evento Google for Games Developer Summit 2021, tra cui la tanto anticipata "Game Dashboard" e la possibilità di giocare già mentre è in corso il download dal Play Store.

La Game Dashboard non è una novità in senso assoluto: a livelli ufficiosi, la funzionalità software era già stata scoperta - e in determinate circostanze anche attivata. Il concetto sarà ormai più che famigliare a tutti i giocatori, dal momento che si trova un po' ovunque - su Windows e Xbox si chiama Xbox Game Bar, su PlayStation si chiama Control Center - in effetti su PC il quadro si complica perché fondamentalmente ogni servizio, da Steam a Epic Games Store a NVIDIA Experience, ne fornisce uno. In ogni caso, il concetto è: una serie di comandi che compaiono in sovrimpressione senza interferire con la partita in corso, generalmente che raccolgono comandi dedicati allo streaming e alla condivisione di contenuti, toggle per la visualizzazione dei parametri delle performance del sistema e altro ancora. Android 12 non fa eccezione; tra i comandi confermati troviamo:

  • Cattura screnshot
  • Avvia la registrazione di un video gameplay
  • Visualizza il frame rate
  • Attiva la modalità non disturbare

Più in basso, la Game Dashboard mostra diverse tile personalizzabili, tra cui quella per avviare uno streaming su YouTube Live, quella che visualizza statistiche e achievement del gioco attualmente in esecuzione, e quella per cambiare profilo di gestione energetica. Quest'ultima è particolarmente interessante: grazie alle nuove API chiamate Game Mode, è possibile specificare diverse impostazioni in base al gioco e il sistema si preoccuperà di attivarle non appena si accorge che è in esecuzione.

La Game Dashboard arriverà su un numero selezionato di dispositivi entro quest'anno; non abbiamo indicazioni più precise.


Per quanto riguarda Play as You Download, fa esattamente ciò che promette: e cioè iniziare a giocare prima che l'intera app venga scaricata sul dispositivo. Sul Play Store, i titoli compatibili con questa funzionalità saranno contraddistinti dall'icona di un fulmine sul pulsante verde di installazione, subito a sinistra della scritta Installa. Un esempio mostrato da Google mostra come un gioco sia già eseguibile quando il download è appena al 18% di 127 MB. Secondo gli sviluppatori di Mountain View, questo comporterà almeno un dimezzamento dei tempi di apertura dei giochi.


Google ha infine presentato un nuovo SDK dedicato ai creatori di giochi: si chiama, in modo molto descrittivo, Android Game Development Kit. Il toolkit include estensioni e strumenti per integrare i flussi di lavoro su altri programmi di sviluppo, come Visual Studio, librerie C/C++ essenziali e strumenti di ottimizzazione delle prestazioni.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Quel che manca al PlayStore, grave secondo me, è una lista dei contenuti acquistati, ovvero la "libreria" stile Steam.

Negli anni sul PlayStore ho acquistato diversi giochi e app, gradirei vedere la lista dei miei contenuti tutti assieme, anziché andare a ricercarli uno a uno (la lista che c'è ora è delle app installate in precedenza... Una vera schifezza)

olè

per quello dicevo che ci sono delle eccezioni, anche sulla ps sì può ma dipende dai giochi

Sciaomi

su Xbox si può...

Darkat

Perché no? È una metrica di test semplice per un utente, soprattutto perché ci sono tantissimi hardware su cui gira Android

billkilluscoTrmp2020

Dovrebbe aggiungere una API PUBBLICA obbligatoria per joysticks gamepad PC USB e USB C e altri aggeggi nei giochi!!

olè

e non sulle console, strano eh.... (ovviamente ci sono delle eccezioni)

•NiKo•

Ammazza oh, visualizzare il frame rate sui giochi per telefono

Recensione OnePlus Nord 2: sarà lo smartphone giusto per molti

Xiaomi Mi 11 Lite come non l'avete mai visto | Video

Recensione Sony Xperia 1 III: super fotocamere e spirito bollente

Recensione vivo X60 Pro: cosa offre lo smartphone ufficiale degli Europei