Qualcomm e Google estendono a 4 anni il supporto al sistema operativo Android

17 Dicembre 2020 98

Qualcomm e Google hanno annunciato una collaborazione volta a migliorare ed estendere Project Treble, programma di aggiornamenti modulari lanciato nel 2017, con l'obiettivo di consentire a più dispositivi basati su piattaforme Snapdragon di eseguire le nuove release del sistema operativo Android.

Questi miglioramenti hanno lo scopo di ridurre tempo e risorse necessarie ai produttori per aggiornare i propri device dotati di processori Snapdragon all'ultima versione del sistema operativo, senza modificare il software del processore ma utilizzando un ramo software di Android comune.

Nell'ambito di questa collaborazione con Google, utilizzando questi miglioramenti di Project Treble, Qualcomm supporterà quattro versioni del sistema operativo Android (la prima nativa più altre tre) e quattro anni di aggiornamenti di sicurezza per tutte le piattaforme Snapdragon, dal nuovo Snapdragon 888 in poi. Sono quindi esclusi gli attuali.

Questo diagramma indica quanto sia significativa la semplificazione

Queste iniziative, oltre che per facilitare ed accelerare gli aggiornamenti da parte dei produttori, sono pensate per ampliare e prevedere il ciclo di vita dei device basati su Snapdragon, consentire a più utenti di eseguire le ultime versioni del sistema operativo Android ed avere, in generale, una maggiore sicurezza.

Nell'ambito di questo annuncio, vanno comunque chiariti alcuni aspetti. Innanzitutto va sottolineato che si tratta di una collaborazione tra Google e Qualcomm per ampliare Project Treble ma starà comunque ai singoli produttori mettere tutto in pratica.

Treble facilita anche il riutilizzo dello stesso codice framework

Attualmente, i produttori sono già liberi di collaborare con Qualcomm, caso per caso, per ricevere il supporto necessario oltre alla durata effettiva promessa. Lo Snapdragon 865, ad esempio, è tecnicamente supportato fino ad Android 12 (attualmente l'impegno di Qualcomm è di soli due major update di Android), ma dato che Samsung ha promesso che Android 13 arriverà sulla serie Galaxy S20 (che in parte utilizza lo Snapdragon 865) e su altri suoi device, significa che Qualcomm è in grado di offrire supporto ai partner che desiderano andare oltre questo limite temporale e vogliono offre questo aggiornamento.

L'annuncio di Google e Qualcomm non si riferisce a questa situazione, ma afferma che Qualcomm non richiederà più ai produttori di partecipare a delle partnership speciali per supportare i loro device nell'arco dei tre aggiornamenti software. Ovviamente, nulla è dato per "garantito" ma comunque è chiara una cosa: spetterà sempre al produttore decidere se fornire o meno questi aggiornamenti. Inoltre, Qualcomm potrà comunque stipulare accordi speciali con i produttori per aumentare la finestra di supporto oltre all'impegno "ufficiale".

Che si tratti di un entry level o di un top di gamma, quindi, con questo annuncio Qualcomm e Google hanno sottolineato che in futuro i produttori non avranno scuse per non fornire i tre aggiornamenti di Android e i quattro anni di patch di sicurezza.

Lo smartphone 5G per tutti? Motorola Moto G 5G Plus, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 206 euro oppure da Coop online a 299 euro.

98

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ice.man

a me questo discorso aggiornamenti sembra solo un enorme cetriolo per il consumatore
Le presunte e decantate difficolta' dei produttori di smartphone nel tenere aggiornati i propri dispositivi si scontrano con l-evidenza di un una community XDA che continua a rilasciare i major upgrade Android per terminali vcchi oltre 8 anni come Samsung Galaxy S2...per il quale esiste la rom LineageOS 11.
Quindi non mi si venga a dire che esistono ostacoli tecnici da parte dei produttori (assemblatori di fatto) dei cellulari piuttosto che da parte dei fornitori di chipset.
Vista l-evidente "congiura" a danni dai consumatori dovrebbero essere i legislatori a metere tutti in riga con una legge che imponga major update per almeno 5 anni e security patch per almeno 8
Perche' un Samsung Galaxy S2 con una rom Android 11 rilasciata da una community sbugiarda tutta la filiera che accampa impossibilit' tecnolgiche

zenon85

Rileggi l'articolo!

Arturo Smeraldo

Quindi s10 lite Snapdragon arriverà ad Android 14?

Blackspace

Nel mondo pc è completamente diverso.
Ho recuperato un Pentium D e ci ho installato Windows 10. Per carità non è un fulmine di guerra, ma se fosse dato in mano ad un utente poco esperto, non si accorgerebbe di avere tra le mani un processore di circa 15 anni... prova a farlo con un cellulare di anche solo 5 anni fa: tra versione minima di android richiesta da alcune app e lag, ti passerebbe la voglia di usarlo in 10 minuti.

Blackspace

potrebbero benissimo farlo da anni, ma qualcuno giustifica sempre " ah ma renderlo compatibile con tutti i processori in commercio e bla bla bla" quando in realtà è solo una buona scusa per farti cambiare il telefono.

The Jackal™

Google fa' sempre cag*te ogni anno, quindi non mi aspetto chissà cosa nemmeno nei prossimi anni. I pixel rimarranno sempre smartphone di nicchia, fin quando li commercializzano in Europa andiamo bene.

Io però mi sto convincendo sempre più a passare ad iPhone, vedremo cosa ci riserverà il 2021. Per il momento rimango col pixel 2xl che fino ad ora non mi ha mai deluso

matteventu

Anche nel mondo PC è esattamente la stessa cosa eh.

Compreresti una scheda grafica o un computer dn cui sai che il produttore smetterà di fornire aggiornamenti driver dopo 3 anni dall'uscita del prodotto?

Hardware MAX

Non è falso, come dici tu è "sotto pagamento" perciò è Qualcomm che detta legge. Purtroppo il mondo smartphone non è come quello PC dove l'hardware non è completamente integrato e di conseguenza il supporto dei vari componenti non è strettamente legato alla CPU.

UFrà

Buona notizia. Speriamo siano in molti i produttori di cellulari che ne faranno buon uso. Dovrebbero iniziare a mettere i termini del supporto software nelle specifiche tecniche, vista l'importanza sulla longevità del telefono.
Se la Comunità Europea punta seriamente a ridurre i rifiuti, dovrebbe renderlo obbligatorio.

matteventu

"In pratica è Qualcomm a dettare legge se vuole sfornare i driver per
1-2-3-4-5 anni allora hai il supporto alle nuove versioni di android per
quella CPU altrimenti ti attacchi."

Falso.

Se ci fosse richiesta e volonta' da parte dei produttori, Qualcomm supporterebbe piu' a lungo i SoC (cosa che gia' fa, sotto pagamento).

Non cambiarlo, a che pro poi? Nessuno! ;)

Gianni

Quindi chi ha preso OnePlus 8t, con android 11, rimarrà comunque fregato perché con Snapdragon 865 e vedrà una sola release? Ma veramente?

ice.man

oppure molti clienti deciderebbero di spendere qualche soldo in piu subito, sapendo di avere poi in mano un terminale che dura di piu. Esattamente come fanno i tanti che si comprano un iPhone e se lo tengono 6 anni o anche piu
io per esempio sarei sicuramente uno di quellli
anche perche' se e' vero che a livello di processore un fascia bassa di oggi gareggia con un top di gamma di 6 anni fa...ci sono feature che in fascia bassa non arrivano mai
per esempio la porta usb di tipo 3.1 con possiblit' di collegare un hub usb type-c
oppure una serie di fotocamere con diverse lunghezze focali, ma cmq sensori di qualita e OIS (mentre in fascia bassa e media solo la fotocamera princiaple ha senso, le altre sono li solo per fare numero)
insomma ci sarebbero un sacco di buoni motivi per prendere un top di gamma e farlo vivere 6 anni piuttosto che prendere 2 fascia media da sostituire ogni 3 anni
.

per la durata basta una bella cover rugged, un proteggi dispplay (se si liberano di quei sensori impronte ottici....) e se il telefono e' ben fatto e IP68 i suoi 6 anni te li dura

SignorVittorietto
Antonio Guacci

Hai risposto con un discorso che io non ho neppure sfiorato.

Certo che Samsung guadagna più con un S20 che con un (o tre) A31, proprio per questo è felice di dare all'S20 aggiornamenti per una durata paragonabile a quella degli aggiornamenti dati all'A31.

Un A31 lo cambi mediamente ogni 3 anni, un S20 lo cambi ugualmente in media ogni 3 anni, probabilmente con un S23 (o come si chiamerà).

Se all'S20 fosse invece offerta una vita di 5 anni, salteresti quell'S23 e aspetteresti l'S25 (e Samsung non sarebbe per nulla contenta della cosa).

Hardware MAX

In pratica è Qualcomm a dettare legge se vuole sfornare i driver per 1-2-3-4-5 anni allora hai il supporto alle nuove versioni di android per quella CPU altrimenti ti attacchi.
Ecco la vera differenza con Apple che si fa i processori in casa e sceglie lei quanto deve essere supportato un device.
Android inoltre ha anche il problema che ogni produttore personalizza il sistema e sceglie se aggiornare o meno.

Google con i Pixel vorrebbe fare come Apple, ma è evidente che il problema è Qualcomm che la blocca e non venitemi a dire che non è così, perchè un Pixel 2 ancora oggi va molto bene e meglio di alcuni device più recenti, segno che se il sistema è leggero e supportato bene può durare.
Purtroppo le persone non capiscono che più si vuole e più loro ci mangiano sfornando smartphone come brioche della kinder, con giga e giga di memoria inutile, processori di ogni tipo e nessuna garanzia di aggiornamenti perchè nemmeno le aziende ci possono stare dietro.

riccardik

ho citato il top snapdragon apposta, per lo meno per cominciare la transizione. ad ogni modo penso che i vari oppo e xiaomi non sarebbero contenti di dover sottostare a huawei dato che comunque sono concorrenti

Macheeelia

effettivamente sarebbe interessante attuare una strategia del genere, però si rischierebbe di perdere gran parte dei produttori cinesi di smartphone, i quali, pur di produrne di nuovi, andrebbero dalla parte di Huawei con harmonyos

ice.man

quarda che Samsung guadagna di piu a venderti un S20 che non a venderti 3 A31.
Perche' sulla fascia bassa deve competere con tutta la pletora di microporduttori di 2a e 3 fascia cinesi
mentre sui flagship se la vede contro apple e poco piu (infatti a quando il ban ha segato le vendite di Huawei....i flagship Samsung stanno teendo uno street price molto piu alto)

Razorbacktrack

Esattamente, come per Treble che doveva velocizzare il tutto, e invece

riccardik

probabilmente dovrebbero fare una sorta di licenza ai produttori che li obblighi, in caso vogliano il top snapdragon e i servizi google, a garantire almeno 3 major update

davide

5 ANNI devono durare, poi tanto dipende dai produttori ma se neanche qualcomm da supporto nel medio/lungo termine è comunque peggio...

Antonio Guacci

"ORA non si speiga tecnicamente perche' anche android non possa arrivare aggiornato su terminali di 5 anni".

Smartphone Android maggiormente duraturi nel tempo porterebbero a tenere per maggior tempo uno smartphone Android, e questo si tradurrebbe in minori vendite per tutti i produttori, da quelli dello smartphone finito, tornando indietro, a quelli di tutte le componenti interne.

Ecco la tecnicissima spiegazione.

an-cic

ma di sicuro è un ostacolo (neanche piccolo) in meno

boosook

Ancora devono distribuire decentemente quelli del 2020 e tu chiedi di quelli del 2021? :)

Joaquin Santana

è stato l'unico ed esclusivo motivo per cui sto provando iphone da qualche mese, il mio s8+ andava BENISSIMO, ad un certo punto si è rallentato a caso (credo obsolescenza) e non avrebbe più ricevuto nessuna Major release, ho detto basta, non è possibile(già nascono con una major release indietro...)

SteveMcQueer
Mari/o

Che è come dire ad un sordo che se vuole può ascoltare.

Matteo

io con il pixel 2 xl ho fatto android 9-10-11 al day one, mica come gli altri che gia' dal secondo anno ricevono l'update 6-8 mesi dopo ed il terzo anno tanti saluti

Scanato Khan
spetterà sempre al produttore decidere se fornire o meno questi aggiornamenti

In pratica non cambia nulla quindi.
ice.man

il limite e' negli accordi commerciali
esattmaente come il supporto a vecchie verisone di Windows
Termina quello ufficiale poi le singole grandi corporation possono chiedere contratti privati per esendere il supporto.
nessuno vieta a Google di fare acordi privati per aveere da qualcomm un supporto di 2 anni piu lungo di quello standardi limitatamente ai chipset utlizzati sui Pixel

ice.man

le personalizzazioni sono una scusa FINTA. E cmq non impattano sulle patch di sicurezza che tipicamente sono di compenenti core di android che non vengono personalizzati
te lo dice uno che usa Linux dai tempi del kernel 2.4 quando era normale dover ricompilare il kernel ad hoc per tuo hardware
quindi la personalizzazione e' una scusa ridicola.
Sereve un obbligo LEGALE
a quel punto se i produttori non hann ole forze per supportare millemila dispositivi con hardware solo leggermente diverso....si metteranno a rilasciare meno modelli, oppure cercare di tenere costante l-hardware che incide di piu sulle pesonalizzazioni

Thomas Battistoni

Penso che la motivazione sia dovuta alla personalizzazione. Windows è uguale per tutti, non lo è Android per le implementazioni che vengono inserite da ogni produttore. Il discorso potrebbe valere se tutti usassero lo stock

maffo

Era ora! un qualunque top 2017 non ha motivo di essere cambiato, figuriamoci i più recenti

maffo

Idem con oneplus 5

King Bowser

Si questo si ma bisognerà vedere sempre la politica di aggiornamento del produttore

UnoQualunque

Che bel casino che c'è su android. Troppi che possono metterci il becco. Capisco che la struttura del kernel costringe i vari produttori a doverlo compilare ad ogni aggiornamento per i diversi modelli, ma mi sembra una gestione un po troppo incasinata. Perchè poi Google non dovrebbe certificare il firmware? Sicurezza o perchè magari non potrebbe avere pieno controllo di alcune funzioni?

sailand

Credo quelle rom siano frutto di reverse engineering più che di sorgenti pubblici.

Rendiamociconto

è scritto
Going forward, all new Qualcomm mobile platforms that take advantage of the no-retroactivity principle for SoCs will support 4 Android OS versions and 4 years of security updates

Red, trainer

Optimo

Rendiamociconto

è spiegato perchè non è possibile.

xpy

Il modo in cui è strutturato Ios è molto diverso, se non hai le ultime versioni rischi di ritrovarti con un fermacarte invece che con un telefono

sailand

Dovrebbe essere così già a partire dai mediogamma. Solo gli entry level da 100€ sarebbero giustificati.

JustSeph

Non mi riferivo a quello, se i processori che utilizza sono “limitati” a tre anni nemmeno Google può farci qualcosa, quindi ora che il limite è stato alzato a 4 anni presenteranno i nuovi top annunciando i 4 anni di supporto.

sailand

Difatti storicamente ho sempre preso modelli top ma viste le nuove necessità in tema di sicurezza e aggiornamenti sono arrivato alla conclusione che comprare un top gamma in tempi in cui i mediogamma non sono limitati come in passato non è assolutamente necessario ne ammortizzo la spesa di un top di gamma, per giunta assurdamente cresciuti di prezzo, in non pochi anni.
Comprando un mediogamma (ho speso meno di 350€) come scarseggiano gli aggiornamenti lo cambio e amen!

Rendiamociconto

sicuramente

Rendiamociconto

no, nessun comunicato in merito, potrebbero

centrale

No, perché in assenza di determinate funzioni Google non certifica il firmware.

ice.man

quoto, su questo dovrebbe intervenire il legisltatore
perche gli smartphone sono il secondo sistema di autneticazione per tutti i servizi piu critici
vergognoso che gli utenti siano costretti ad andare in giro con terminali con buchi di sicurezza ormai pubblici da anni oppure cambiare telefono

le patch di sicurezza dovrebbero essere obbligatorie per legge per almeno 8 anni
del resto Win10 si installa e riceve tranquillamente aggiornamenti anceh su hardware datato 10 anni o piu, e non solo i pc funzionano, ma anche i milioni di periferiche esterne

The Jackal™

Quindi i Google pixel del 2021 saranno aggiornati per 4 anni? Ottima notizia

Pixel 6 e 6 Pro ufficiali: Google punta al top | Prezzi e VIDEO

Xiaomi 11T: scopriamolo in diretta insieme a Xiaomi Italia | Replay

Qual è il miglior smartphone per foto e video: ecco il confrontone | Video

Recensione Samsung Galaxy A52s: fascia media che accontenta tutti