Gmail, in arrivo anche su Android i chip di ricerca. Google Home rinnova l'interfaccia

27 Ottobre 2020 40

Gmail e Google Home si apprestano a ricevere alcune novità su Android. Nello specifico, sull'app di posta verrà introdotto Search Chip, strumento annunciato su desktop a inizio anno che consente di migliorare la ricerca dei contenuti attraverso una serie di appositi filtri. Google Home ha invece una nuova interfaccia utente per la sezione "Impostazioni dispositivo". La UI è al momento disponibile in modo parziale e per un ristretto numero di utenti.

GMAIL

L'integrazione di Search Chip sulla variante Android del client di posta elettronica non è ancora disponibile pubblicamente, ma i lavori sembrerebbe già essere a buon punto stando a quanto emerso dal teardown dell'APK (v2020.10.04) realizzato da XDA.

Nel codice dell'app sono infatti presenti numerosi riferimenti alla nuova funzionalità: proprio come sulla variante desktop, anche su Android basterà digitare una parola chiave per far apparire i chip di ricerca correlati. Selezionandone uno sarà poi possibile restringere ulteriormente la ricerca. Trattandosi di una funzione attualmente in sviluppo non sono note le tempistiche di rilascio.

  • Gmail | Android | Google Play Store, Gratis
  • Gmail | Android | APKMirror, Gratis

GOOGLE HOME
A sinistra vecchia UI - a destra nuova UI

Google Home per Android ha iniziato a ricevere una nuova interfaccia utente per la sezione "Impostazioni dispositivo". Viene migliorata l'organizzazione delle varie opzioni, in precedenza mostrate in un unico lungo elenco e ora racchiuse in due differenti macro categorie (Generale e Funzionalità dispositivo) che ne facilitano l'individuazione.

​La riprogettazione è attualmente disponibile per un numero limitato di dispositivi Android, e secondo quanto riportato da 9to5google si applica al momento solo alle impostazioni del display intelligente Nest Hub Max.

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 629 euro oppure da ePrice a 677 euro.

40

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DangerNet

AHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHA

se ti sentisse Norman Nielsen...

Primate

UI sottoinsieme di UX ;)

DangerNet

Oltre al fatto che solo apple sta adottando il "neumorfismo" e Microsoft ha fatto un ibrido tra material, neumorfismo e metro con le trasparenze colorate. Ma comunque stiamo parlando di UI, non UX

DangerNet

Mhm io non ho parlato solo di mobile ma anche di tutto un ecosistema coerente con quello che è uno stile e regole di un design system costruito benissimo

DangerNet

Ma il material non è "flat" come tutti pensano, e sopratutto funziona anche con le icone che sono più "scheumorfiche". Il material è un design system molto complesso e sopratutto malleabile in ogni occasione. Che facciamo, facciamo scheumorfico anche il background o le "card"?

Io boh

Primate

‘Scolta, punto 1: utilizzo un computer da quando c’è Windows 98 quindi si, da prima del 2005.

Google ha fatto ottimi prodotti come gmaps (che poi è ottimo soltanto per la quantità di dati che ha, perché ho visto il codice sorgente e sono 100 linee di codice si e no), Gmail e stop.

Il cambiamento di cui parli tu, non è scritto lontanamente che sia figlio di Google, quindi evita di dare meriti di cui non puoi documentare l’esistenza.

Infine, tanto per essere precisi, l’interfaccia (quindi la UI) è la prima cosa che condiziona l’esperienza (quindi la UX). È la porta di accesso in quanto, se mi fai icone colorate tutte uguali, che nessuno riesce a riconoscere a primo impatto, mi penalizzi l’esperienza d’uso (sorpresa sorpresa, di nuovo la UX). Quindi, ti confiderò un segreto che tutti i designer seri conoscono, la UI È UNA SOTTOCLASSE DELLA UX.

Non mi sembra debba aggiungere altro. Buone cose.

boosook

Scusa, ma si parla di UX o di design grafico? No sai, perché UX è un po' di più che l'aspetto delle icone... sai cosa fa un UX designer?
Punto due: quanti anni hai? Usavi il web prima del 2005? Prima cioè che Google rilasciasse prodotti come Maps o Gmail? Sai com'erano le webmail? Sai com'erano le mappe online? Sai com'erano i siti di gestione foto online prima di Google Photos? Sai com'era l'interfaccia di Dropbox prima di Google Drive? Tutto questo senza nemmeno menzionare Documents e le funzionalità di collaborazione in real time... Ti interessi di UX, o magari lo fai di lavoro, e non sei in grado di riconoscere come Google abbia cambiato la user experience negli ultimi 15 anni? Riesci a capire perché oggi usiamo una intera suite da ufficio sul web, anche se magari per molti è Microsoft? Non è mica solo questione di cambiare la grafica a due icone e tre pulsanti, eh...

Mako

Le linee guida si vanno rispettate, ma ogni azienda deve pure avere la possibilità di avere la propria "identità" nell'applicazione. Poi naturalmente se mi metti il menù hamburger a destra che ce l'hanno tutti a sinistra sei str0nzo, però neanche a dire che non accetto l'app sullo store per quello. Insomma, è brutto a vedersi, ma non è grave. Dà fastidio a vedersi, ma non rompe nulla

asd555

Infatti la "libertà" di Google gli si ritorce contro puntualmente.
Troppa libertà su Android? Produttori che aggiornano quando gli pare.
Troppa libertà sul linguaggio del Material Design? Incoerenza grafica ovunuque.
Non sono d'accordo, le linee guida vanno rispettate e se non le fai rispettare fai un sacco di porcherie.

Mako

poi le fanno tutte uguali e andiamo a finire come ios 6 con le applicazioni brutte come la fame, magari c'è la giusta via di mezzo che non ha tirato fuori nessuno, ma meglio un po' di libertà in più

asd555

E certo, ognuno fa quello che gli pare.
Una porcheria, in altri termini.

Mako

ma cosa c'entra l'incoerenza, il material design sono delle linee guida non stringenti, non è un diktat. Quei 3 elementi che ti ho citato sopra sono stati adottati in larga scala e hanno migliorato l'utilizzabilità di schermi piccoli e di pagine web. Tutto qua, per te magari è poco, ma ci può stare

Mako

ti rispondo solo che sei una m3rda, non si può avere una discussione con te

Mako

il problema dei loro refresh è che non sono tutti in una volta come fa apple o altri, ma sono molto graduali, che è molto brutto a vedersi
Microsoft è incommentabile al momento, il fluent design è un abbozzo mal realizzato, bello solo nei trailer e mai implementato per quello che dovrebbe essere, si salvano le icone ma se per te le icone vogliono dire tutto allora stai sbagliando metro di giudizio. Comunque UX non è UI, UX non si intende se è bella grafica.
Comunque tempo due settimane e alle icone nuove ci fai abitudine, solito casino che si fa al cambio icone

Primate

Ma ancora gli rispondi?
E' ovvio che le giustificherebbe persino l'omicidio (e non so se sia meno peggio delle icone che hanno) paventando personali opinioni con quelle del mercato (addirittura) mondiale e storico della UX del web :')

Primate

Addirittura rivoluzionato? Perché ha aggiunto un kit di icone e pulsanti per gli sviluppatori?
Peccato che sembrano tornare a gran voce le ombre e la tridimensionalità (alias il neumorfismo) tanto care nel non troppo lontano scheumorfismo perché si è capito che il design material flat per l'utente non è mai stato d'aiuto ed immediato, anzi soltanto confusionario.
Ma che lo scrivo a fare, d'altronde mi sto rivolgendo a designer professionisti. Non ho speranze :)

asd555

Mh.
Ma da qui a dire che "ha rivoluzionato" per me ce ne passa, ma un sacco.
Anche perché restando su Android e senza spostarci nel web, c'è una tonnellata di incoerenza.

Primate

Tu dici? Eppure a me sembra che ogni volta che facciano un refresh dei loro sistemi (icone, applicazioni etc.) non seguano alcun filo logico.

Hanno fatto peggio ogni volta (almeno negli ultimi 3 anni) e onestamente per me che lavoro con la G suite in azienda adesso è noioso e fastidioso riconoscere a prima vista le applicazioni in uso.

Microsoft dopo il passo falso dei tiles si è ripresa egregiamente con le nuove icone, Apple non la prendo in considerazione in quanto ha il miglior reparto UX per quanto mi riguarda, e Google si commenta da sola.

Primate

UI è un sottoinsieme di UX in quanto l'interfaccia è la prima porta dell'esperienza in un prodotto software. ;)

Mako

Le snackbar, i floating action button, le icone material sono cose strautilizzate al momento. Ma anche tutto il sistema di animazioni

marco

Questa non è UX.

Mako

ci sta criticare le icone ma l'ultima frase che hai detto è semplicemente falsa

asd555

Ok, desidero vedere un esempio.

Mako

ho detto che c'è un pre e un post, tante innovazioni o scelte portate dal material design le puoi vedere da molte parti

asd555

Dov'è 'sto Material Design nel web?

Mako

eh è l'immagine dell'articolo

Mako

dai, stai parlando di cose che non sai per dire quello che dici, il material design ha rivoluzionato il web e le ui mobile, c'è un pre e post material design, pure apple ha preso spunto per molti cambiamenti negli ultimi anni

asd555

Google non ha rivoluzionato proprio niente.
Apple ha ideato l'interfaccia a portata di dito quando il mondo dei palmari stava ancora ai pennini e allo schermo resistivo.

asd555

Ovvio che li ha, dovrebbero assumerne degli altri, mi pare palese.

DangerNet

E poi pensi che non abbia UI o UX designer? Sto ridendo male.

DangerNet

Ma poi cosa c'entrano le icone con quest'articolo?

DangerNet

Esatto, la semplicità e migliaia di pattern di interazione li hanno inventati loro (FAB per fare un esempio ma potrei elencarne migliaia)

DangerNet

Ma vi siete mai guardati intorno o avete mai applicato i driver progettuali di Google e Material? Sono ovunque, hanno sdoganato la progettazione semplice a tantissimi livelli ed è coerente con mille touchpoint (TV, Auto, Smartphone, Computer, Web, Mobile e potrei elencare all'infinito)

DangerNet

Ma per favore. Google ha rivoluzionato la UX e la UI con il più completo e utilizzato design system del mondo: Material Design.

Anche molti sviluppatori e designer iOS hanno preferito quello allo Human stocavolo di Apple

boosook

Fa veramente ridere, peccato che abbia rivoluzionato la UX negli ultimi 15 anni...

Mako

queste icone hanno il problema di preferire la coerenza all'usabilità, ok sono tutte coerenti, stessa filosofia, stesso design, ma da distante sono difficilmente riconoscibili. Da profano direi che se ci avessero messo un colore "principale" più evidente sarebbe meglio. Ad esempio fare l'icona di gmail prevalentemente rossa o quella di calendar prevalentemente blu

Stefano Bellisario

ma qualcuno ha ricevuto su google home le routine basate sulla posizione?

Pirullo

icone giocattolose, per nulla serie, sembrano adatte più ad app per bambini che per la produttività

asd555

È la condanna di Android: lato grafica generale non è mai stato un sistema eccelso e curato.
Google dovrebbe seriamente assumere qualche designer e UI designer, che al momento c'è un'incoerenza allucinante tra menù laterali e gestures.

Primate

SemiOT: mai viste icone così merdose su un dispositivo.
Google lato un fa veramente ridere.

Recensione Realme 7 5G: 229 euro per 120 Hz e 5G

-7KG in 30 giorni: ecco la tecnologia che ha monitorato la mia dieta!

Recensione OnePlus Nord N10: difficile da comprendere

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android