Google News Showcase, 1 miliardo di dollari per gli editori di notizie

01 Ottobre 2020 12

Google mette sul piatto 1 miliardo di dollari destinati agli editori di notizie con l'obiettivo di potenziare il servizio di Google News. L'investimento, anticipato dalle indiscrezioni dei mesi scorsi, servirà a dare vita a un nuovo prodotto, Google News Showcase.

Il CEO Sundar Pichai lo descrive una soluzione pensata per offrire una nuova esperienza di fruizione delle notizie online, con benefici per editori e lettori. La vetrina (showcase) delle notizie sarà costituita da "panelli articolo" che verranno integrati prima in Google News per Android, poi in Google News per iOS, Google Discover e Search.


I pannelli consentono agli editori di presentare le notizie in modo più dettagliato, accattivante e di facile lettura. Ogni pannello può comprendere elementi come l'opinione degli editori, una timeline che aiuta a ricostruire la dinamica della specifica storia, elenchi puntati per schematizzare ed evidenziare gli aspetti salienti della vicenda, e le notizie correlate.


Google News Showcase, sottolinea Pichai, si distingue dagli altri prodotti legati alle notizie di Google perché si basa largamente sulle scelte editoriali dei singoli publisher - quali storie riportare e in che modo presentarle. Da qui la necessità di incentivare gli editori a cedere (a pagamento) la licenza di utilizzo di contenuti di qualità, inizialmente con l'investimento citato in apertura, destinato a crescere nei prossimi anni.

Google ha già stipulato accordi con oltre 200 testate giornalistiche in Germania, Brasile, Argentina, Canada, Regno Unito e Australia; Google News Showcase tuttavia non sarà subito disponibile in ogni mercato, si partirà da Germania e Brasile per poi estendere progressivamente la diffusione in altri Paesi - non si sa ancora se e quando il servizio farà il suo esordio anche in Italia.

UN PO' DI CONTESTO

C'è chi fa notare che partire dal mercato tedesco potrebbe non essere una scelta del tutto casuale: in Germania è stata particolarmente aspra la lotta tra editori e Google sul tema del come il più popolare motore di ricerca utilizza e fa rimbalzare in rete le notizie. La lunga diatriba riguarda in particolare il tema degli snippet - la porzione della notizia che appare nei risultati di ricerca - e si può sintetizzare con due posizioni contrapposte: da un lato gli editori che volevano essere pagati direttamente dagli aggregatori (Google ma anche gli altri social), dall'altro Google che ribatteva che la presenza degli snippet avrebbe incrementato il traffico verso i portali di informazione. C'è da dire che in primavera è stata la Francia ad imporre e Google il pagamento degli editori per l'uso degli snippet, sottolineando l'abuso di posizione dominante - di fatto Google dava un aut aut agli editori: o cedere gratuitamente la notizia o rimozione della stessa dai risultati di ricerca, la maggior parte degli editori ha accettato la cessione gratuita.

In questo scenario la nuova iniziativa di Google può essere letta come un segnale di distensione nei rapporti tra il colosso delle ricerche e gli editori (e le autorità antitrust).


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ermo87

Ok, ma YT tv e YT originals sono un'altra cosa rispetto ai canali amatoriali

Hey Siri

C'entra perché intendevo dire che in Italia è l'esatto contrario rispetto alla qualità in America

ermo87

ok ma non c entra una mazza con quello che ho scritto.

Hey Siri

In Italia gli Youtuber non fanno altro che copiare i format americani, ma riproposti con qualità scadente.

ermo87

solo USA purtroppo, la qualità è altissima, si trovano alcuni documentari spettacolari su YT originals

ADM90

Mi aspettavo una “Google TV+ o YouTube TV+ ieri. Un servizio di streaming con film e serie TV originali e non a 3 dollari al mese...

lKinder_Bueno

Spesso? Devo ancora trovare un sito che non mi costringa a togliere questo schif0 di amp

Migliorate Apple music

I siti AMP gli permettono di avere un controllo maggiore sul web

Migliorate Apple music

Un aggregatone di notizie per forza di case ti proporrà giornali che sono affini ai tuoi gusti, poi può esserci come nel caso di Google news la possibilità di vedere la stessa news su più quotidiani

R_mzz

Google però dovrebbe consentire la disattivazione dei siti AMP, spesso sono inutilizzabili.

Alex

Speriamo in aggregatore di notizie di qualità e poco biased

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia