Gli smartphone rilevano i terremoti: Google mostra i dati del sisma in California

20 Settembre 2020 48

Il terremoto registrato alle 6:38 del 19 settembre nel sud della California è stato occasione per mostrare il funzionamento del sistema implementato da Google per avvisare la popolazione del pericolo.

É stato Dave Burke, VP Engineering dell'azienda di Mountain View, a condividere su Twitter il risultato della rilevazione ottenuta dagli smartphone dei residenti dell'area interessata, evidenziando le potenzialità di una soluzione ben lungi dall'essere matura - il suo debutto risale a poco più di un mese fa - ma che già dimostra la sua efficacia.


Burke ha postato il video di una mappa in cui viene visualizzato l'andamento del terremoto: prima appaiono dei punti gialli che rappresentano le onde P (primarie) - le prime che vengono avvertite, di tipo longitudinale - poi vengono mostrati i punti rossi, riferiti alle onde S (secondarie) - perpendicolari alla loro direzione di propagazione. Come spiegato dallo stesso ingegnere, "i cerchi concentrici gialli e rossi rappresentano le posizioni previste delle onde P ed S".

Il sistema implementato da Google sfrutta l'accelerometro e il giroscopio integrati negli smartphone per rendere tali dispositivi sismografi portatili e diffusi su tutto il territorio per fornire dati e informazioni più capillari e tempestive possibili. Ad oggi tale soluzione non viene ancora utilizzata per inviare notifiche ai residenti: per il momento in alcune aree (come la California, appunto) compare solamente una scheda nella ricerca di Google in cui si può rispondere ad alcune domande sul terremoto appena avvenuto al fine di fornire indicazioni utili all'intera popolazione.

La mappa dell'agenzia USGS - United States Geological Survey

L'obiettivo è comunque quello di estendere il servizio a più aree, e di inviare notifiche agli utenti sull'imminente pericolo. In questi casi la tempestività dell'informazione fa davvero la differenza.


48

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
walterego221

così come la quasi totalità delle funzioni di un android moderno

Raphael DeLaghetto

Rileva anche le ragazze che volano..

Dike Inside

grazie, la installo subito!

Andrea M.

dato che di sistemi di allerta ce ne sono già di vario tipo non vedo la necessità, mentre di miliardi per la riqualifica antisismica ne hanno già stanziati e andrei avanti così, imho ovviamente.

csharpino

Non è cosi.. Tu puoi non dare il consenso all'accesso ai tuoi dati perdendo ovviamente la possibilità di accedere ai servizi che tali dati permettono. Il punto è che levare tale consenso è rognoso e la gente non ha voglia di sbattersi. In qualche pagina dell'account google ci sarà sicuramente un flag con cui puoi disabilitare per esempio l'invio dei dati dell'accelerometro per il tracciamento dei terremoti ma in quanti lo disattivano?? L'esempio di VW non c'entra nulla perchè la posizione non è un dato utile all'utilizzo di un auto (almeno per ora). La realtà è che Google o in generale tutte le big tech in molti casi si inventano servizi utili per gli utenti che hanno la necessità di prelevare dati dagli utenti stessi per erogare il servizio ma allo stesso tempo poi usano quei dati per altri scopi (di lucro ovviamente) e se non fosse cosi il servizio non esisterebbe.. Un esempio su tutti Maps.. Perchè funziona bene?? Perchè la gente lascia il consenso a farsi tracciare, se domani tutti levassero il consenso Maps non darebbe più informazioni sul traffico o su percorsi alternativi corrette. Però non hai diritto di lamentarti del tracciamento se allo stesso tempo sfrutti il servizio e pure in modo gratuito.

Rocco Siffredi

E' come dire "non è meglio comprare una nuova casa piuttosto che cambiare il rubinetto che gocciola?"

Il livello economico delle due cose è totalmente diverso.
Non vuol dire che non si deve fare, ma non è certo così semplice, la sproporzione d'impegno è abissale

Falloppo

Non se ne puo' piu'.
Questi americani sfruttano continuamente tutto cio' che realizzano gli italiani.

pollopopo

ni, l'accesso ad i dati che i documenti 'permettono', secondo me, violano alcuni diritti non essendo disattivabili e a senso unico, non ti puoi rifiutare ed essendo il cellulare, e annessa connessione internet, considerato oramai un bene di prim'ordine al pari di corrente ecc.... se gli unici o quasi distributori di software per smartphone non permettono di decidere se e cosa inoltrare a loro la trovo una violazione della privacy punibile....

è come se domani vw diventasse l'unica produttrice di auto e se te vuoi un auto devi inoltrare obbligatoriamente la tua posizione e altri dati.... essendo essa in posizione dominante diventa una scelta quasi obbligata nell'accesso ad un bene quasi di prim'ordine, l'obligo contrattuale potrebbe, secondo me, impugnato legalmente visto che, per aver accesso ad un bene sei obbligato ad inoltrare dati personali senza possibilità di scelta.

Andrea M.

non è meglio finanziare la messa in sicurezza sismica degli edifici?

Andrea M.

anche i lampadari.

Andrea M.

quindi un giorno Google Assistant ci griderà "buttatevi sotto il tavolo, terremoto!"

csharpino

"un azienda trasparente ed etica non si comporta così".... Non lo so, quando ne vedrò una te lo saprò dire, per ora dati alla mano si comportano proprio tutte cosi. Sono il primo che non legge quei documenti ma quantomeno basta farlo essendo coscienti che i "tuoi
dati" li stai dando, pensare diversamente è da stolti ai giorni nostri.

Ultron

Basandosi sugli accelerometri degli smartphone rileva l'onda sismica. Ok. Se ci si trova vicino all'epicentro, cioè nella zona dove serve essere avvertiti, il preavviso è ovviamente molto limitato, parliamo di 2/3 secondi. Peraltro sono teorici perchè c'è da considerare il tempo di elaborazione e invio agli smartphone dell'allarme. Di fatto se si sta entro i 50 km dall'epicentro il tempo di preavviso è troppo limitato per qualsiasi fuga o azione. Se si sta oltre i 50 km il tempo è limitato comunque ma comunque manco serve scappare.
Faccio un esempio. Roma centro avrebbe avuto Un allerta di 10 secondi per il terremoto di Amatrice. 10 secondi mentre stai dormendo di notte sono pochi. Comunque non serve allarmarsi. Se il terremoto avvenisse a Tivoli, quindi avrebbe senso scappare perchè si troverebbe vicino, il tempo di preallerta a piazza venezia scenderebbe a 3 secondi.
Ora che capisci che si tratta del terremoto senti l'onda sismica. Scappi solo se stai per entrare in un edificio.
Per ora mettere in sicurezza gli edifici è l'unica soluzione.

Falloppo

Non ci credo.

Pollo

Hanno copiato quello che fa l'app rivelatore terremoti già da diversi anni. App sviluppata da un italiano . Chissà se Google gli dovrebbe pagare qualcosa .

Estiquaatsi

Perché non spendere qualche soldino del recovery found per finanziare un bel sistema pubblico di alert per i terremoti (IT-Alert), come tante nazioni civili hanno?

https://www.it-alert.it/

Giovannino
Giovannino

anche i frigoriferi rilevano i terremoti e lo fanno da 50 anni.

megalomaniaq

https://uploads.disquscdn.c...

Armando Colantuoni

Trovo molto interessante Geo Pop su FB.

pollopopo

da sempre purtroppo....almeno si sa perchè i servizi google (segreti) consumano così tanto la nostra povera batteria quando è in standby :P ....ci sono voluti 10 anni per ottimizzare a dovere lo sniffing di informazioni senza impattare troppo sulla batteria....

pollopopo

questioni di principio, oggi il sensore, domani la chiamata/messaggio ecc....più la privacy viene invasa senza essere punita e più i tuoi diritti sono colpestati

pollopopo

no, purtroppo le pagine e pagine di documenti contrattuali che variano ogni 2 o 3 mesi ho smesso di leggerle, è un male, non un bene..... ma un azienda trasparente ed etica non si comporta così :)

Mauro Morichetta

Se lo ha fatto Google ha 6 mesi di vita e poi morirà dimenticato e pieno bug esattamente come il Nexus 4

Francesco Renato

Ah, complimenti per il tuo stomaco potente.

Klapparbaver

Dopo il mio petardo intestinale suonò quasi contemporaneamente l'allarme

Francesco Renato

Perché in colpa se partì 2 secondi dopo e non 2 secondi prima?

Klapparbaver

A me, "stranamente", partì 2 secondi dopo l'allarme antincendio. Ero in hotel ed erano ca. le 4 di notte e mi sentii in colpa

Estiquaatsi

"è un normale contratto è una formalità

tu ci cedi tutti i diritti
e noi faremo di te
un divo da hit parade!..."

axoduss

Potevate segnalare che anche INGV ha una pagina per raccogliere le segnalazioni dei terremoti

Francesco Renato

Einstein ne dedurrebbe che che una cena a base di fagioli e un terremoto sono equivalenti.

Francesco Renato

Già, un peto potente e prolungato dopo una abbondante libagione potrebbe essere scambiato per un terremoto.

csharpino

L'hai letto tutto il documento sulla privacy prima di accertarlo per dire questo?

Cloud

Anche la Sapienza sviluppa da anni un sistema del genere: SeismoCloud.

LuPo

Sicuro che non fossero scureggioni con telefono in tasca?

Ikaro

O magari siete stati tutti ad una cena a base di facioli :D

Antonio

L'ho appena vista, buona direi...a tal punto che tra non molto potrebbe essere "ingoiata" da Google hihihi

Squak9000

sostanzialmente Google rileva tutto di tutti...

Volpe

da anni esiste l’app Earthquake Network di Francesco Finazzi.
La uso dai tempi delle scosse ad Amatrice e ha sempre avvertito qualche secondo prima dell’arrivo della scossa. È abbastanza diffusa in Italia (e in tutto il mondo più o meno), in background consuma quasi niente.

Voglio creare il comitato della privacy dei sensori! Sia mai che ci scappa un posto in parlamento.

Semplice, credo. Se il tuo telefona vibra, probabilmente è la tua scor3ggia, ma se tutti i telefoni in una data aera vibrano secondo lo stesso pattern (una vibrazione è un'onda), allora è un terremoto.

Per lo stesso principio per il quale Google Maps non segnala una coda se un tizio si ferma in mezzo alla strada per qualche secondo.

dicolamiasisi

se vibra solo il tuo non conta...se vibrano migliaia di telefoni in una certa area magari scatta l allarme

kasperbau

É che purtroppo é così da tanto tanto tempo...

efremis

Innovazioni importanti

Rorro Rio!

Ma se per caso ho lo smartphone nella tasta posteriore dei jeans e mi scappa una di quelle potenti... in questo caso è un problema!
A parte gli scherzi, come fa a distinguere un sisma da un'altra vibrazione?

pollopopo

io l'unica cosa che ho capito è che hanno accesso ad i dati dei sensori senza specifica richiesta/permesso

beh in un paese come il nostro sicuramente questa può essere una funzione importante per uno smartphone.

daniele

Figo

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android

Recensione Realme 7 Pro: c'è di più oltre ai 65 Watt di ricarica

Recensione Samsung Galaxy Z Fold2: quello che non vi hanno detto, un mese dopo

Recensione Motorola Razr 5G: lo smartphone per distinguersi