Da Android Auto a YT Music, dai terremoti a Gboard: tante novità per i software Google

11 Agosto 2020 16

A Mountain View lo sviluppo software non conosce sosta: solo nelle scorse ore Google ha annunciato importanti novità per Android Auto, Gboard, Android, YouTube Music, Lookout e Benessere Digitale. Ecco tutti i dettagli.

GBOARD: TRADUZIONE IN TEMPO REALE DELLE FRASI DETTATE

Detti in italiano, esce il testo in inglese: così possiamo riassumere una delle ultime funzioni in distribuzione da poco sulla versione Android della tastiera Google. I test sono in corso da qualche tempo, e ora nella versione 9.7 Beta la funzione si può toccare con mano. Google ha già confermato che la distribuzione verrà ampliata a tutti gli utenti nel breve termine. È interessante osservare che già da tempo Gboard supporta sia la dettatura in tempo reale sia la traduzione in tempo reale, ma non tutte e due le funzioni in contemporanea. Naturalmente bisogna farci un po' la mano per gestire il lag in tempo reale, ma il vero grosso limite è quello dei 200 caratteri per traduzione.

Gboard si trova sul Play Store, così come l'opzione per entrare a far parte dei beta tester; per chi vuole evitarsi la trafila, può procedere con il download dell'APK da APK Mirror.

ANDROID AUTO: NAVIGAZIONE CON APP DI TERZE PARTI E MOLTO ALTRO

Finora la piattaforma automotive del Robottino ha supportato solo due tipologie di app di terze parti: quelle multimediali e quelle di messaggistica. Presto arriveranno anche quelle di navigazione - ciò significa che chi lo desidererà potrà sostituire Google Maps con il suo servizio preferito.

Tra i primi tre partner a partecipare a questo programma troviamo Chargepoint, che si occupa di aiutare l'utente a navigare tra la sempre più fitta rete di caricatori per veicoli elettrici, Sygic (navigazione turn-by-turn tradizionale, esattamente come Maps) e SpotHero, che aiuta l'automobilista a trovare parcheggio. Le app Beta saranno rilasciate nel corso dei prossimi mesi, e se i risultati saranno soddisfacenti verranno pubblicate le API attirando così ancora più sviluppatori.

Google ha anche rilasciato per la piattaforma una semplice app calendario, che permette semplicemente di consultare gli impegni quotidiani. Sono informazioni che possono tornare utili nella dashboard di un'automobile, quando si deve capire quale sarà la prossima meta. C'è poi una rinnovata sezione delle impostazioni che permette di regolare diverse funzioni della piattaforma direttamente dalla dashboard dell'auto.

ANDROID COME PIATTAFORMA PER RILEVARE I TERREMOTI

Con i terremoti, un allarme tempestivo può fare la differenza tra la vita e la morte per tantissime persone. Google sta testando un'integrazione profonda tra il suo sistema operativo mobile e i centri sismologici di tutto il mondo per fare esattamente questo. In una prima fase l'azienda ha collaborato con gli osservatori californiani e inviato notifiche di allarme ai residenti dello stesso stato, ma non è sufficiente. Per raggiungere in modo capillare e soddisfacente l'intero mondo, l'unica alternativa è usare gli smartphone stessi come sismografi portatili - grazie a sensori come accelerometri e giroscopi.

Inizialmente l'obiettivo è di creare una visualizzazione quanto più possibile precisa e dettagliata degli effetti di un terremoto quando questo viene ricercato su Google. Naturalmente a corredo verranno fornite informazioni utili per gestire al meglio l'emergenza. In futuro, comunque, quando la tecnologia sarà più rodata e rifinita, l'idea è di usare quei dati per prevedere quando un terremoto sta per arrivare, e segnalarlo alla popolazione potenzialmente interessata.

YOUTUBE MUSIC: PLAYLIST COLLABORATIVE

Google sta davvero spingendo sullo sviluppo dell'app destinata a rimpiazzare definitivamente Play Musica entro la fine dell'anno: nelle ultime settimane vi abbiamo raccontato dell'arrivo di un numero davvero cospicuo di novità, a cui oggi si aggiungono le playlist collaborative. Funzionano esattamente come ci si aspetta: quando si condivide una playlist con un amico, si può abilitare una flag che gli permette di contribuire aggiungendo, rimuovendo o riarrangiando i video. La distribuzione è iniziata da poco sia su Android sia su iOS.

BENESSERE DIGITALE: BEDTIME IN ARRIVO PER TUTTI

Alcune funzioni di Benessere Digitale debuttano sui Google Pixel come esclusive temporanee: nel senso che per un po' si trovano solo nei più recenti smartphone di Google, e in seguito arrivano anche per tutti gli altri. È questo il caso di Bedtime, la funzione che aiuta a tenere gli occhi lontano dallo schermo quando è ora di dormire. Si è vista prima nei Pixel 4 e Pixel 4 XL, presto arriverà su tutti i modelli con Benessere Digitale e Android 6 Marshmallow o più recenti.

LOOKOUT FA UN SACCO DI COSE IN PIÙ

Lookout è l'app studiata da Google per coloro che hanno problemi seri di vista. La computer vision descrive all'utente il mondo che lo circonda per una maggior efficienza nelle operazioni di tutti i giorni. Con l'ultimo aggiornamento, Lookout può scansionare e digitalizzare documenti anche molto lunghi ed effettuare un riconoscimento OCR del testo, che può poi essere enunciato tramite sintesi vocale. Inoltre, è ora in grado di identificare prodotti alimentari dall'etichetta, è ancora più compatibile con le app di screen reading, ed è compatibile con più lingue e più modelli di smartphone.

Looktout si trova sul Play Store, ed è gratuita. Supporta l'italiano.


16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
efremis

Ottime novità!

provolino

dalle prove che ho fatto scarica prima i contenuti presenti nelle tue playlist (nei mi piace, il tuo mix, etc) e se non bastano (in base a quanta musica hai scelto di avere offline) scarica il resto seguendo un algoritmo predittivo

Salvo

L'ho vista anche io quell'opzione, ma scarica la musica che ascolto? O quella a casaccio che secondo lui potrebbe piacermi ma che non ho inserito in nessuna playlist e/o raccolta? Google come al solito non si smentisce sulla chiarezza

provolino

Ho notato anche io sistema differenza, credo che sia solo un modo diverso di gestire la stessa cosa, infatti su YouTube Music trovi direttamente la voce che ti chiede se vuoi scaricare ogni giorno automaticamente un TOT di brani da avere offline in caso di connessione mancante

virtual

Per curiosità mia, cos'ha di così superiore Car Play rispetto ad Android Auto? L'ho visto da un amico con iPhone ma non mi pare permetta di fare chissaché... in cosa è superiore?

Intollerante

Si

Pietro

? Intendi l'app Google?

Salvo

Visto che si parla anche di youtube music, ma è normale che a differenza di play music (che utilizzavo fino a qualche mese fa), youtube music non conserva la cache dei brani ascoltati e che in modalità aereo non si possa utilizzare? Mi spiego, sia youtube music che play music danno la possibilità di effettuare il download di brani e/o album, solo che play music conservava in cache anche tutti i brani ascoltati magari dalle playlist ed erano fruibili anche senza connessione mentre con yt music non c'è verso a meno che non si proceda al download appunto

Intollerante

Devi disinstallare da play store l’aggiornamento di google

Pietro

Peccato che dopo gli ultimi due update mi legge le notifiche in inglese in modo veramente inascoltabile

Alex

Fanno e disfano come nessuno mai. Tanto ne Han miliardi da buttare

DeeoK

Io su smartphone posso cambiare app di navigazione da almeno un anno...

Intollerante

Il calendario con i suoi eventi ero riuscito a visualizzarlo di recente tramite il menù sviluppatore...quindi mi volete dire che adesso compare senza fare giri strani? Adesso sono in vacanza e la vettura non la tocco fino a domenica prossima...
Al momento Android Auto è l'ago della bilancia sulla mia permanenza in Android o per un futuro passaggio alla mela...

Fidaty

Spero in tom tom perchè a me waze e google maps sbagliano sistemaricamente il verso di alcuni ingressi in strade ad elevata velocitá.

Hiroshi Shiba

Finalmente Sygic :)
La migliore come grafica e altre cose, anche se a suo tempo peccava parecchio come scelta itinerari...mi pareva fossero migliorati anche quelli più di recente, ma di fatto non l'ho più usata da quando ho Android Auto sulla Mazda.
Quindi potrà tornare interessante. Anche perché avevo pagato le mappe Europa a vita :P

Blanked

Spero che ora, dato che Google Maps supporta la dashboard di carplay, si diano una mossa anche gli sviluppatori di Waze.

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android

Recensione Realme 7 Pro: c'è di più oltre ai 65 Watt di ricarica

Recensione Samsung Galaxy Z Fold2: quello che non vi hanno detto, un mese dopo

Recensione Motorola Razr 5G: lo smartphone per distinguersi