Files di Google, la privacy prima di tutto: arriva Safe Folder protetto da PIN

05 Agosto 2020 41

Files di Google - forte degli oltre 500 milioni di download su Google Play - si prepara a migliorare la privacy dei propri utenti grazie ad una nuova funzionalità. Si chiama Safe Folder, ed è una cartella protetta da un PIN a 4 cifre dove nascondere da occhi indiscreti qualsiasi tipo di file, che siano documenti, immagini, video, file audio o altro.

La gestione dei file e il relativo inserimento del PIN sono davvero semplici: una volta deciso cosa proteggere, Files di Google lo inserirà automaticamente su Safe Folder. Da quel momento in poi, l'accesso al contenuto protetto sarà consentito unicamente dopo aver digitato il PIN, la cui richiesta verrà attivata non appena si esce dall'app File.

Dimenticato di chiudere l'app dal menù app recenti? Nessun problema, Google ne richiederà l'inserimento anche con l'app aperta in backgound. La nuova funzione è attualmente disponibile in versione beta per un numero limitato di utenti: da Mountain View fanno sapere comunque che la sua disponibilità verrà gradualmente ampliata nel corso delle prossime settimane.

FILES DI GOOGLE - UN PO' DI NUMERI

L'approdo di Files di Google sul Play Store risale ormai a quasi tre anni fa: da allora l'app ha ricevuto molte funzionalità e ha aiutato gli utenti - specie quelli dei mercati emergenti - a liberare spazio sul proprio dispositivo e a condividere file.

Dal lancio dell'app su Google Play, Files di Google ha:

  • Eliminato oltre 1.000 miliardi di file, che richiederebbero oltre 30.000 anni se si decidesse di rimuovere manualmente un vecchio meme duplicato o un file spazzatura ogni secondo.
  • Risparmiato oltre 400 petabyte di spazio sugli smartphone delle persone: circa 1.400 anni di registrazioni video HD senza sosta.
  • Liberato circa 12 GB di spazio al secondo, equivalenti a 5.000 foto al secondo.

Credits immagine d'apertura: Pixabay


41

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
max76

A me va benissimo (su andoid One)

istricerotto

Poi arriva nonna Genoeffa che ti hackera Chrome a distanza, se lo duplica sul suo SSD e aggira la protezione a doppio passaggio con la stessa facilità di quando nonno Assunto se la cementava nei campi di grano della Puglia.

Crash Nebula

Pin. Nel 2020.
Con sensori biometrici presenti anche su smartphone da 100€.
Va bene Google.

Paolo Giulio

"cartella protetta da un PIN a 4 cifre"

1234 quotato a 1.01 ... :D

Dark!tetto

Concordo, io ho risolto bloccando l'app, ma non è la stessa cosa.

ZeroSen

Giochi a mtg arena? Eri te? :D
https://uploads.disquscdn.c...

Nino Entradalbar

E' il nome di un fucile sparaflashante.

Nino Entradalbar

L'iphone 11 pro max?

Nino Entradalbar

Si per me e' si.

Nino Entradalbar

No, manco 10 TB, solo 10 GB di donne nude.

Nino Entradalbar

Quasi quasi lo scarico.

Scrofalo

La pornofolder

gioboni

Ahahah vero, però è un "gran" software: permette di implementare una crittografia client-side in diversi contesti.

ma non è immediato come per esempio una semplice cartella protetta in archivio

Cristian P.

No, l'app: l'ho provata più volte nel corso del tempo facendone passare molto tra una volta e l'altra, ma ha sempre laggato

Pablo Escodalbar

Pare il nome di un fucile sparaflashante.

Pablo Escodalbar

L'iPhone?

Pablo Escodalbar

Ovvio che si.

Cristian P.

Solo a me lagga di brutto?

Pablo Escodalbar

Su Android?
Ne uso tantissimi.
Ora sto preferendo X-plore.

Gabriele

ottimo!

GnnLD
Gabriele Gabry

10 TB di foto di donne molto nude

ghost

Non c'è "area personale" che fa anche meglio questo lavoro?

comoda sta funzione, dovrebbe inserirla anche samsung nella sua app archivio, una cartella protetta dovrebbe sempre esserci.

ermo87

ma non dovevano arrivare i collegamenti al cloud?

Nino Entradalbar

Sono le donne nude.
Nude.
Nude.

Nino Entradalbar
Nino Entradalbar

Sono anni che ti vorrei chiedere che quale file manager usi?

gioboni

La soluzione è Cryptomator.

Gabriele Gabry

Non mettono la crittografia perché anche i dipendenti della google sono interessati a quelle foto :)

i ritardati saranno ignorati

se vogliono parlare di privacy *GARANTISCANO* prima che nomi dei file, hash, e metadati dei miei file privati NON finiscano sui loro server.

trakers

Google e Privacy nella stessa frase.
Ahahahahahahahaha

Giardiniere Willy

Beh è l'unico modo.

Altrimenti uno installa un file manager terzo e visualizza tutti i file protetti.
L'unica soluzione sarebbe integrare all'interno delle app qualche funzione di decifrazione dei file criptati

Giangiacomo

Google pecca moltissimo sotto questo punto di vista. Nessuna nota con Pin, nessun album con la possibilità di inserire codice. Files supporterà solo tra poco la possibilità questa cosa (tra l'altro con un PIN di 4 cifre, neanche touchID o faceID). Dovrebbero migliorare molto dato che con Android 11 vogliono migliorare la privacy di ogni utente.

Pablo Escodalbar

Ecco!
Sono anni che la vorrei.

Pablo Escodalbar

Tutto sto caos per un paio di foto porno? :D

SuperDuo

Quello che vogliamo è il supporto alla crittografia per i file caricati nel cloud.

Angelo

Ma mettere la stessa funzione alle note di Keep?

centrale

Immagino che abbiano copiato bene Samsung come al loro solito... quindi questa funzione nasconderà i files dalle altre applicazioni.

DeeoK

Questa è una funzione di sicurezza più che di privacy.

Recensione Asus Zenfone 8: l'alternativa ai Pixel che stavo aspettando

Recensione Realme 8 5G: le reti di nuova generazione sono per tutti

Xiaomi Mi 11 Ultra può battere Samsung Galaxy S21 Ultra? | VIDEO

Legion Phone Duel 2 vs ROG Phone 5 vs RedMagic 6: sfida tra gaming phone