Google Duo: introdotto il machine learning al servizio della qualità delle chiamate

02 Aprile 2020 21

Google ha lanciato una nuova tecnologia volta a migliorare la qualità audio nelle chiamate effettuate con Google Duo. Si chiama WaveNetEQ ed è basata sulle ricerche portate avanti dalla divisione DeepMind dell'azienda di Mountain View, dedicate all'intelligenza artificiale (il cui prodotto AlphaGo ha battuto il campione internazionale di Go, che poi si è ritirato).

Di questi tempi più che mai, le chiamate via internet sono diventate di vitale importanza per tenersi in contatto, lavorare, studiare, chiacchierare (qui la nostra guida per le migliori app). Chiunque abbia provato l'esperienza sicuramente sa anche che spesso questo tipo di comunicazioni è soggetto al fenomeno dell'audio jitter, ovvero alla perdita o al ritardo di alcuni pacchetti di dati lungo la via.

Secondo Google, il fenomeno si verifica nel 99% delle chiamate effettuate tramite Duo (app che recentemente ha aumentato a 12 il numero di partecipanti per le videochiamate di gruppo): di queste, un quinto perde tra il 3 e l'8% di informazioni, e un decimo perde più dell'8% di informazioni. In realtà, ogni app di questo tipo deve fare i conti con la perdita di pacchetti di dati, ma la sfida si fa più ardua quando i "buchi" superano i 60 ms.


La nuova tecnologia implementata in Google Duo sfrutta il machine learning per sopperire a questi dati dispersi, cercando di limitare l'effetto "voce robotica" o ripetitiva che si sente in molte chiamate. WaveNetEQ utilizza le reti neurali sviluppate da DeepMind, addestrate su database di oltre 100 parlanti in 48 lingue diverse, per riempire questi "buchi" con delle ipotesi basate sull'esperienza.

Inoltre, una particolare attenzione è stata posta nell'evitare di introdurre suoni del tutto alieni alla conversazione. Il sistema funziona bene fino a buchi da 120 ms, ma oltre pare sia davvero difficile ricostruire i dati mancanti, quindi in questi casi si è preferito optare per il silenzio. Tutto il processo avviene sui singoli dispositivi, poiché le chiamate su Google Duo sono crittografate end-to-end.

La tecnologia è stata resa disponibile per le chiamate Duo sui Pixel 4 grazie agli ultimi aggiornamenti, ma Google ha comunicato che la estenderà ad altri smartphone, anche se non è ancora dato sapere quali.



21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dea1993

a quel punto potra' fare videochiamate al posto mio facendo credere a tutti che parlano con me? magarii xD

kenzorollo

duo è ottimo, pero in conversazione ciuccia un sacco di batteria batteria. Confrontandolo con whatsapp e facebookmessenger

Dani Man

Mi pare anche ovvio che funzioni male con cose al di fuori del semplice parlato, proprio perché vengono tagliate gran parte delle frequenze e vengono trasmesse con bitrate ridicoli per la musica.
Sarebbe come pretendere di sentire bene un MP3 musicale con bitrate a 24Kbit/s e a 7kHz.

Giovannino

Machine learning - Apprendimento automatico

apps accaunt

ovviamente intendevo usato con microfono, e cmq la latenza rimane "esagerata"

Federico

Quindi un problema legato alla dinamica.
Non ci avevo fatto caso.

LeoX

Vale per qualsiasi rumore superiore alla sensibilità del microfono che stai usando.

LeoX

No però perdonami che significa? Se non usi un microfono decente non c'è software che tenga, mi pare abbastanza ovvio come discorso.

Federico

Interessante.
Vale anche per il canto?

apps accaunt

peggio...come c'è un picco di volume inizia il vuoto assoluto, oltre ad una latenza abb importante nonostante le reti siano veloci

Federico

Ecco, a questo non avevo pensato, l'ho sempre usato in modo "normale".
Il risultato è disastroso?

apps accaunt

concordo...peccato però che come provi a fare una suonata a distanza (lezioni di chitarra per esempio), anche se ovvio non è nata per questo scopo, vedi tutti i limiti dell'applicazione

met

Io da quando l'ho installata (settimana scorsa) non ho fatto nulla di particolare e quando torno alla home mi resta la miniatura della videochiamata..ho un S9

GianL

Mi sembra che Google stessa ne parli poco (a parte in questo preciso momento): spingono di più Hangouts che è quella compresa nella GSuite anche per gli utenti business.

Matteo

Praticamente ogni parola così passa tra le grinfie di una intelligenza artificiale.
A pensar male si fa peccato....

matteo

ma voi sapete se si può condividere lo schermo, con google Duo??? anche da pc??? perchè ci sono articoli che ne parlano, ma io la uso da ANNI e non ho mai avuto questa funzione

Federico

Duo è quello che va meglio di tutti.

Joey Tempest

In effetti spesso la uso anch'io e mi trovo bene anche se non capisco perché spesso é bistrattata. Su Whatsapp é peggio che peggio fanno pena.

bobbu

Sai come fare per lasciare la finestra con la chiamata in miniatura mentre uso alle applicazioni? Grazie

provolinoo

App fantastica, ormai la uso per tutte le videochiamate che faccio

MatitaNera

Ora manca solo la AI e i big data e ci siamo

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?