Gmail migliora la ricerca su desktop: arrivano i filtri

20 Febbraio 2020 8

Ancora novità per Gmail: il client di posta elettronica di Google torna ad aggiornarsi su desktop dopo che lo scorso mese di dicembre era stata introdotta la possibilità di allegare le email alla mail stessa. In questo caso l'update include i cosiddetti "chip di ricerca" (search chips), inedito strumento che migliora la ricerca dei contenuti all'interno della propria casella di posta elettronica.

Stiamo introducendo i chip di ricerca in Gmail, un modo più semplice per ordinare e filtrare i risultati di ricerca che consente di individuare più velocemente ed esattamente quello che stai cercando.

Attraverso questa nuova funzione sarà possibile ad esempio cercare il nome di un collega/amico/familiare e restringere ulteriormente i risultati di ricerca selezionando alcuni filtri come allegati (documento di testo, foglio di calcolo o PDF) o un determinato periodo di tempo.

I filtri vengono visualizzati nella parte alta dell'interfaccia utente, al di sotto della barra di ricerca.

Per attivare la nuova funzionalità non sarà necessario compiere alcun passaggio: questa, infatti, sarà disponibile come impostazione predefinita e verrà distribuita gradualmente a tutti gli utenti entro i prossimi 15 giorni.

Ad aggiornarsi nelle scorse ore è stata anche la versione iOS di Gmail, che ora supporta le scorciatoie di Siri.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sandro Pignatti

Torna ad aggiornarsi su desktop?
Ma che vuol dire?

In ogni caso, gmail nel mio desktop non lo avrò mai.

LaVeraVerità

https://uploads.disquscdn.c...

@bearbops

Si io ce l’ho ma avevo letto che se googoli trovi il modo per attivarla

Emanuele

Ma qualcuno su iOS ha avuto la dark mode? Da novembre hanno detto che è in fase di roll out, ma anche con l'ultimo aggiornamento non ce n'è traccia.

boosook

Sì, ma quanti la usano? Io scommetto che il 90% degli utenti non ne conosce nemmeno l'esistenza. Questi a quanto capisco non sono nuovi filtri, ma un modo visuale e più user friendly di applicare i filtri già esistenti.

GianL

La casella di ricerca testuale secondo me funziona già bene, sencondo me, se scrivo "with attachment" mi suggerisce "has:attachment", se scrivo "unread" mi suggerisce "label:unread".
Per le lavorare sulle date di spedizione/ricevimento effettivamente è ancora un po' acerbo

Rieducational Channel

Meno dei ciop.

Pablo Escodalbar

I chip di ricerca?
Chissa' quanto costeranno.

Siamo passati a Edge: le nostre considerazioni dopo 15 giorni di uso | Video

Windows 7: termina il supporto esteso. Cosa significa e cosa fare

I migliori notebook classici e pieghevoli al CES 2020

Recensione LG Gram 17: sembra finto ed è leggerissimo!