Google lavora a una nuova app di messaggistica... ma per la G Suite

29 Gennaio 2020 18

Google sta sviluppando un'altra app di instant messaging! No, non è il primo di aprile, si tratta di una vera indiscrezione, se ci passate l'ossimoro. Tuttavia, sarà dedicata al settore business: l'obiettivo, dicono le fonti di The Information, è creare un servizio unificato per diversi servizi molto popolari e sfruttati in ambiente lavorativo, come Hangouts Chat, Hangouts Meet, Gmail, e Google Drive. Possiamo dire, quindi, che più che un concorrente di app come WhatsApp ci troviamo di fronte a un futuro avversario di Slack o Microsoft Teams.

L'app sarebbe in fase di sviluppo da parte della divisione Google Cloud, che si occupa anche della G Suite, l'offerta a pagamento che racchiude versioni ottimizzate di servizi disponibili anche ai privati e alcuni servizi esclusivi, come appunto Hangouts Chat e Meet. L'idea, quindi, ha effettivamente molto senso se la si inquadra nel giusto contesto. Servizi come Slack e Teams stanno avendo molto successo nell'ambito dell'organizzazione dei gruppi di lavoro interni a un'azienda, ed è possibile iniziare a considerarlo una mancanza per un'azienda che vuole offrire un'alternativa convincente a Office.

Anzi, un tool di questo tipo fatto bene potrebbe addirittura convincere qualcuno a cambiare "fazione", per così dire. Resta da capire come andranno le cose nella realtà, visto che fino a questo momento la fortuna di Google nel settore della messaggistica è stata decisamente scarsa - il caso più lampante è Allo, che ha chiuso neanche 3 anni dopo la sua presentazione ufficiale. Per il momento, lato consumer Google continua a concentrarsi solo su Messaggi, il client SMS/RCS preinstallato su molti smartphone Android.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
SuperDuo

Beh, di 700 schede quante ne può umanamente usare una persona singola?

Qualunque browser ma anche la suite locale office occupa quantità di ram simili o superiori con questo numero di file aperti.

Walter Antolini

Io uso solo G Suite, anche molti dei miei clienti e partner sono migrati da Microsoft. Entrambe le piattaforme vanno bene, ma avendole provate entrambi per anni ho preferito Google. L'unica pecca di Google che ho trovato è Chrome, che per gestire 700 schede su 3 schermi si prende circa 20Gb di RAM.

GianTT

Se però si usa Office, la Gsuite è davvero un’alternativa non all’altezza. Ms ha esperienza trentennale nel settore delle app d’ufficio, e sa farla valere.

FuckingIdUser

Google doveva LETTERALMENTE copiare Telegram in toto.
Una copia carbone.
Sarebbe bastato.
E invece no.
Tentativi inutili con funzionalità monche.
E pensare che Allo è stato addirittura presentato al Google I/O... Cioè, quella immondizia di bit ha avuto una presentazione in pompa magna per poi essere rilasciata in condizioni pietose.

Credo che la messaggistica non sia proprio cosa loro.
E dispiace visto che Facebook ha un monopolio esagerato in questo mercato.

virtual

... e poi online su Excel di Office 365 non puoi nemmeno prendere una tabella e ordinarla per più di una colonna contemporaneamente. Per non parlare dei form, o delle tabelle pivot anche sulle app per dispositivi mobili... insomma... dovrebbero darsi da fare!

Mako

se vogliono competere con office 365 il servizio di chat business lo devono avere

acca

Dovrebbero ripartire da GTalk

UnoQualunque

Per la collaborazione ti stavo rispondendo. Per essere sicuro che fili tutto liscio ho notato cdi non avere più problemi con gli utenti che hanno la versione di Office 2016 con gli aggiornamenti del 2019. Ma, per sicurezza, se un file viene modificato da molti utenti contemporaneamente ho tolto la possibilità di sincronizzarlo sul pc e li faccio lavorare solo online. Per ora sembrerebbe andare tutto bene. Ho anche richieste di poter collaborare su file excel molto pesanti, con non so quanti fogli e quante tabelle pivot e chissà da dove prendono i dati. Per quei file non ho assicurato che non ci siano conflitti, alla fine la collaborazione non è pensata per usare Excel come un DB. Infatti sto cercando di eliminarli ed utilizzare al loro posto PowerBI.

SuperDuo

Sono sicuro perchè il pc che avrebbe dovuto sincronizzare non scambiava dati.

In ogni caso è vero non lo si fa tutti i giorni. Tutti i giorni però usiamo la collaborazione tra web e onprem ( come applicazioni office intendo) e regolarmente c'è qualche problema qui e la, formattazione, sincronia, copie per impossibilità a salvare.

Ormai le abbiamo provate tutte...

UnoQualunque

Beh.. 60-70 giga non sono affatto pochi, una sync del genere non credo che la fai tutti i giorni. Sei sicuro che non sia la tua banda a cedere sotto un traffico del genere? Ad esempio all'ufficio UT e Marketing che lavorano con file molto pesanti o appunto evitato di mettere in piedi la struttura che ho fatto per i commerciali e venditori appunto per la differenza di utilizzo. Comunque dalla mia esperienza, onedrive cosi come Windows update, gli aggiornamenti di Office, ecc.. mi mandavano a tappo la 100Mb perché Microsoft mette a disposizione una banda paurosa. Sul firewall vedevo molto spesso PC che scaricavano o caricavano dati a 95-98Mbps dai server di Microsoft. Mai visto una velocità del genere da altri servizi Cloud. Infatti prima di creare delle regole per gestire questi servizi avevo spesso problemi a anche solo di accesso ad internet durante qualche sync o qualche aggiornamento.

SuperDuo

Normale che ognuno abbia le sua idee, è il bello della discussione.

Noi gli i7 con 16 gb di ram li abbiamo in arrivo per tutte le postazioni :-)
Lato adattamento utenti ti do assolutamente ragione ma l'utenza media si lamenta per tutto (anche per migliorie oggettive) quindi alla fine è un parametro che considero poco. La formazione preventiva tappa tanti buchi ma se poi onedrive mi chiede ore per 60-70 giga non ci siamo assolutamente.
Magari inizieremo qualche test ristretto per usare solo la parte cloud di 365 e vedere come va...

TomTorino

FCA se non sbaglio è passata a google

UnoQualunque

Per il sync è molto strano. Io ho attivato il backup del desktop, ha volte me lo dimentico e sposto sul deskotp applicativi anche da diversi GB e dopo un po (per via delle mie limitazioni) viene tutto sincronizzato senza problemi. Per il resto, io la vedo in maniera completamente opposta. Con Google tutto integrato? Per me assolutamente no. Vuol dire far lavorare gli utenti con web app e browser Chrome. Nelle aziende che lo avevano adottato, hanno dovuto comprare i7 con 16GB di RAM solo per gestire decentemente Chrome. Il PC sarebbe li a fare niente, a quel punto tanto vale comprare dei ChromeBook. In più mettici il fatto di non avere più Outlook ma Gmail, non c'è più Excel ma la controparte G suite, e il disastro è assicurato (sempre lato adattamento per gli utenti). Forse come dici te è più integrato sullo smartphone, ma noi in azienda usiamo iphone per via della maggior facilità di gestione in caso di problemi quindi, che abbiamo Microsoft o Google, su iphone è comunque da configurare.

SuperDuo

Per il problema browser: ho risolto attivando la sincronizzazione a richiesta per tutti.

Anche qui con linea simmetrica da 100 con fibra nell'edificio, senza alcun limite applicato il sync è lentissimo e si pianta spesso.
Per l'ultimo punto, il mio parere è che se lasci la scelta confondi solo gli utenti. Noi imponiamo la strada che crediamo migliore. Con google forse sarebbe tutto meglio integrato e, dato che la parte mobile oggi è dominante, l'apprendimento sarebbe molto meno difficile.

UnoQualunque

Io ho una situazione mista. In parte on-prem in parte in cloud. Non ho cosi tanti utenti ma siamo in 200. Le lamentele che mi arrivano non sono per il fatto che le cose non funzionano. Due anni fa spesso si incaricava la sincronizzazione ma ora è davvero raro. I problemi principali di conflitti ce li ho con chi ha ancora una versione di Office più vecchia della 1903. Però molti si lamentano a causa dello stravolgimento del paradigma dell'esplora risorse all'accesso dal cloud. Dire agli utenti di non accedere più dalle cartella ma dal browser (per le cose non sincronizzate) è devastante. Per la banda, io ho dovuto intervenire pesantemente sulle GPO e sul firewall per non bloccarmi la 100 mega che abbiamo in azienda. Se non li freni, i servizi Microsoft si prendono tutta la banda che hai. Ho fatto il consulente anche su aziende che avevano Google, e gli utenti si lamentavano comunque. Almeno con Microsoft puoi avere una situazione mista e l'utente riesce ancora a lavorare come faceva con 7, con la G Suite hai il pc praticamente a non fare niente e gli utenti devono fare tutto da Chrome.

SuperDuo

Peccato che poi si perdano in servizi veramente basilari come onedrive, che rispetto alla controparte google, fa pena. Banda castrata, upload che si fermano anche per ore per via della gestione dei loro server, versioni dello stesso documento aperto da web diverse da quello aperto via desktop.

In azienda gestiamo 2500 account interni e stiamo seriamente pensando di passare a google. Da quando abbiamo abbandonato il file server locale per sharepoint online, le lamentele si sono moltiplicate a dismisura.

Gas_T_one

Per le foto G+ non temete, non sono andate perse ma sono state vendute ai siti hard.

UnoQualunque

Google nel business ha gli stessi problemi di Microsoft nel consumer. Hanno davanti un mostro (Office 365) talmente radicato e ben fatto che è davvero difficile da scalfire. In Office 365 esce un nuovo servizio al mese e finora hanno sbagliato davvero poco, ogni servizio è utilissimo e fa paura in quanto a potenzialità. Se si considera che con meno di 10 euro al mese per utente un'azienda ha a disposizione un server Exchange, SharePoint, teams, tutto il mondo "power" (apps, automate, bi, ecc..), il pacchetto completo di Office, Azure AD, ecc.. praticamente una piccola azienda con Office 365 non ha più bisogno di una infrastruttura on-prem. Per la concorrenza la vedo davvero dura.

Android

24H con Samsung Galaxy S20 Ultra: e il gioco si fa serio

Android

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO

Android

Samsung Galaxy Z Flip (3.300mAh): live batteria terminato alle 23.15 con il 2%

HDMotori.it

Auto elettriche Italia 2020: modelli in commercio, prezzi e autonomia