Google nuovamente nel mirino della Vestager: UE indaga sulla raccolta dei dati

01 Dicembre 2019 39

Google e Commissione Europea sembrano essere nuovamente ai ferri corti: Reuters riferisce di una nuova indagine in atto da parte dell'Unione per verificare come e perché vengano raccolti i dati degli utenti da parte dell'azienda di Monutain View.

Dunque si estende al Vecchio Continente l'accusa nei confronti del motore di ricerca. Già in Australia l'Antitrust australiana ACCC ha citato in giudizio Google, rea di aver ingannato gli utenti conservando i dati sulla loro posizione anche nel caso in cui i servizi di localizzazione vengano disattivati. La scorsa estate era poi emerso un problema analogo secondo cui la società californiana violava la privacy sfruttando Street View e le connessioni WiFi, senza dimenticare l'impiego improprio dei dati medici di cui è stata accusata l'azienda negli Stati Uniti.


Nel caso specifico europeo di questi ultimi giorni, Google e la casa madre Alphabet risultano essere sotto osservazione in merito alle pratiche adottate:

  • nei servizi di ricerca locale
  • nella pubblicità online
  • nei servizi di pubblicità online personalizzata
  • nei servizi di login
  • nei browser web

Questa la dichiarazione della Commissione Europea rilasciata a Reuters:

La Commissione ha inviato questionari come parte di una investigazione preliminare sulle pratiche di Google relative alla raccolta e all'uso dei dati da parte di Google stessa. L'investigazione preliminare è in corso.

Google torna dunque a rischiare in terra europea, e ancora sotto l'occhio vigile di Margrethe Vestager, ora promossa a Executive VP della Commissione con poteri sul digitale e la concorrenza. Sono tuttora fresche le super multe da 4,3 miliardi e 1,49 miliardi di euro rispettivamente per abuso di posizione dominante (ottobre 2028) e per l'affaire AdSense (marzo 2019). Questo potrebbe rappresentare un nuovo problema per la società americana, o perlomeno un nuovo fronte su cui difendersi nelle aule di tribunale.


39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mitrez21

Assolutamente, il successo di Google è meritato.
Dico solo che questa storia che "se non è Google non funziona" è una scemenza assurda, che se ne sia fatto lo standard. È come dire che se non è una Mercedes non vale la pena acquistarla.
La concorrenza, se vuole batterla, deve fare di meglio di quanto faccia già ora.
Però quando sento discorsi "no servizi Google? Scaffale", oppure "uso (browser) per scaricare Chrome", "altri motori di ricerca sono ridicoli" non sempre mi trattengo dal commentare. Cioè, sono discorsi da rincoglioniti.

Babcock&Wilkox

Appunto. Solo che poi nessuno degli stati sotto pressione ha effettivamente bannato. Anche perchè non serve, se gli USA bannano Huawei, quest'ultima non ha accesso alla tecnologia USA e di fatto è fuori dai mercati. Iliad per la rete ha scelto Ericsson, WindTre, Vodafone e TIM devono uscire dai contratti che hanno ma per il futuro difficilmente si affideranno a chi è bannato da chi gli fornisce la tecnologia.

csharpino

C'è però anche da dire un'altra cosa, ovvero che il dominio di Google come motore di ricerca è arrivato in tempi relativamente recenti, prima il dominio era di molti di quelli che oggi rincorrono quindi se non sono stati capaci a tenere il loro mercato qualche motivo ci sarà pure...

mitrez21

Esatto, dipende dalle esigenze e si può dire con buona approssimazione che una grande fetta di utenti non ha bisogno di quel tasso di precisione.
Inoltre, più utenti usano un certo motore più quello migliorerà, grazie a feedback, risorse ecc, ma così facendo la concorrenza deve metterci sempre del suo. Diventa difficile competere.
Per quanto riguarda la questione monopolio: hai ragione, e infatti ogni tot esce fuori la notizia di qualche azione contro Google, però anche il privato cittadino, se ne ha voglia, può fare il suo.
Tutto questo discorso ovviamente sotto il segno della massima libertà di scelta.

csharpino

No per usi generici puoi usare praticamente tutto ma se lo usi per lavoro non la precisione dei risultati di google è una mano santa.. Io di lavoro sviluppo software e in molti casi di capita di dover fare delle ricerche per problemi di librerie o semplicemente per cercare alcune soluzioni e la precisione dei risultati che ti da Google è anni luce avanti agli altri, nel 90% dei casi non si va oltre la prima pagina per trovare quello che cerchi anche se sono cose parecchio particolari. Per non parlare poi delle ricerche sulle foto...
Il fatto che stia diventando un monopolio sono d'accordo che non fa bene ma ci sono autorità preposte a risolvere questi problemi non devo essere io a cambiare le mie abitudini per fare un torto a loro (facendomi del male da solo tra l'altro..)

mitrez21

Io l'ho usato un po' di volte e non mi sono trovato affatto male. Per le indicazioni a piedi ecc forse non è il massimo (ma non l'ho provata, è solo un'impressione), ma per viaggiare va benissimo.

mitrez21

Dipende da quello che ci devi fare: se fai ricerche piuttosto generiche e non tantissime, va bene qualsiasi motore di ricerca.
Poi su alcune cose meglio Google, di certo, ma:
1 non è che i competitor siano anni luce dietro, anzi;
2 il fatto che Google stia raggiungendo un monopolio di fatto non è un bene. E per quanto sia efficiente, non è l'unico ad offrire servizi validi e competitivi.

Carlo Gamna

Ancora una volta: "Grazie, Unione Europea".

L'unica istituzione che può/riesce a fare qualcosa (probabilmente non abbastanza) per regolamentare e limitare il potere dei grandi colossi dell'informatica.

csharpino

Come detto all'altro utente di scelte ne hai mille ma nessuna efficiente e precisa come quella di google (tranne forse per qualche ricerca mirata in qualche settore preciso).
Purtroppo probabilmente ad oggi forse l'unico servizio google di cui è veramente difficile fare a meno è proprio il motore di ricerca, seguito a ruota dal tubo ( se ti interessano i video) per tutto il resto hai altre scelte.

csharpino

Si ma se a meno che non ci vogliamo prendere in giro dicendoci che gli altri funzionano bene allo stesso modo, la scelta si riduce solo a lui...

Vive

W l'UE.

Gli unici a cui frega qualcosa della privacy.

Vive

Definisci il va bene, sono molto meno aggiornati.

Tommaso

Alla fine il discorso è sempre questo: nessuno fa niente gratis.
Fermatevi a riflettere quanti servizi "gratis" ci offre mamma Google. E quanto gli costa crearli e mantenerli. Solo il progetto street view fa tremare le vene ai polsi, tra infrastrutture fisiche e la creazione/manutenzione di una mappatura a copertura globale come Maps.
Gratis....
Gratis?
Beh ovviamente no.

Ovviamente il meccanismo prevede una mappatura dei loro users i quali, con buona pace, "pagano" i servizi tramite uso dei dati personali.
D'altra parte i servizi più curati da Google sono Google search, Mail, Maps e Youtube. Ovvero: quello che cerchi, quello che fai, dove vai e cosa guardi.
Se portiamo il discorso all'eccesso, come e quanto si facciano i fatti nostri è quasi ininteressante. Tanto lo fanno e capire come e quanto, nel mezzo di centinaia di migliaia di server, linee di codice etc è oramai penso quasi impossibile.

L'unica arma che ci è rimasta è il ns cervello. Se sei manipolabile allora sei una marionetta nelle loro mani; se hai ancora un cervello in grado di partorire idee ed opinioni personali allora li hai fregati.

Alla fine penso che il tutto si riduca a questo. Poi brava UE che ci prova, lo deve fare, ma ormai la traccia è segnata.

Peace and love

Teomondo Scrofalo

Duck Duck Go

ErCipolla

Nei rapporti diplomatici la linea che divide le due cose spesso non è ben marcata. Ovvio che non ti dice "se comprate riva Huawei vi bombardo", ma a quei livelli un "suggerimento" pesa parecchio, gli usa hanno un sacco di leve economiche e politiche su premere

mitrez21

Non è che esiste solo Google al mondo eh, giusto per informazione

csharpino

Si e mi immagino che come motore di ricerca usi altavista???

Babcock&Wilkox

Chiedere e pretendere sono due verbi diversi perchè esprimono due concetti diversi.

mitrez21

Ci sarebbe Waze (che è di Google), sennò Here Maps anche va bene.

mitrez21

In realtà ho rispolverato gli strumenti di Mozilla e ho riscoperto Lockwise, funziona molto bene.
Quello che desidererei, però, è proprio una versione di Android con un gestore delle password integrato, servizi ecc.

ReArciù

La vestager ha un iphone

Ansem The Seeker Of Darkness

E per Maps come fai? Tra tutte le app google è sicuramente l'unica con cui davvero non so come sostituirla.

Ansem The Seeker Of Darkness

Ci sono diverse alternative. Io ti consigli bitwarden

Troglodita

Non avrai altro Google all'infuori di me

Aster

E speriamo non diventi come la Cina dove è diventato obbligatorio la registrazione faciale quando si compra un telefono o nr nuovo

ErCipolla

"Non è che pretendono che gli altri bannino Huawei"

A dire il vero gli usa hanno chiesto a tutti i loro alleati europei, noi compresi, di tagliare i ponti con Huawei.

mitrez21

Cerco anche io di usare Google il meno possibile, ma la sincronizzazione delle password con lo smartphone (non browser, proprio la compilazione automatica) è fin troppo comoda :(

Patrick

Assolutamente no, continuare in questo modo non va bene.
Ma come è palese, pagano una multa e avanti così, magari nascondendolo meglio nel software/app.
Purtroppo non è solo Google, ma anche Facebook (e WhatsApp), Apple e Microsoft, e le compagnie telefoniche (nazionali...) che si rivendono i nostri dat, i per poi avere sti c...i di call center che chiamano ad ogni ora.
Finché non faranno in modo serio qualcosa, siamo sistematicamente indifesi di fronte a queste violazioni.

CAIO MARIOZ

Io ho disattivato tutto nell’account Google, uso solo Gmail e YouTube (senza cronologia)
Anche troppo

Claudio Biesuz

Ma dai su!

Il ban per Huawei è solo per bloccare un'azienda che ha surclassato (e di molto) le aziende statunitensi, è palese!
Tutti chiedono a gran voce le prove, che mai saranno presentate perché NON ESISTONO!

Poi ke tu, io o chicchessia non usa i servizi Google, ciò non significa che "loro" possono fare quel che vogliono in barba ai diritti degli utenti, che discorso è?

Ho comunque argomentato nel post precedente, inutile che ripeto, NESSUNO ha il diritto di spiare, e chi lo fa deve essere punito, ovviamente provando le accuse, e non perché "io sono io e voi non contate un c a z z o" (cit) nascondendosi dietro alla sicurezza nazionale! Tanto più se pretendi che anche gli altri interrompino i rapporti!

edd

Se la prende con i maggiori produttori cinesi di infrastrutture per telecomunicazioni infatti, quelli che producono solo telefonini, cuffie, spazzolini elettrici, monopattini ed ecc., non presentano un rischio.

Babcock&Wilkox

Non è che pretendono che gli altri bannino Huawei, solo che tolgono le licenze e fanno pressione. Siccome tra tutte le aziende cinesi Trump se la prende con ZTE e con Huawei ma non con altre (Oppo, Xiaomi ecc) io ci presto attenzione a quello che dice. Anche se il personaggio è sui generis comunque le info le prende dalla CIA.
Quanto a Google io non ho nessun servizio Google attivo, non ho app di Google e vivo felice.

Claudio Biesuz

Ahahahah
Non c'è scritto "huawei" oppure Cina?
E adesso i pro Trump cosa dicono? È tutto normale? Loro possono?

Vedete come si fa una accusa?
Spiegando il perché, il per come a tutti, e non nascondendosi dietro alla "sicurezza nazionale" per poter fare tutte le porcate a chicchessia senza dare spiegazioni!

Ma tant'è, se gli americani dicono che i cinesi spiano, li bannano (non solo in America, ma pretendono che lo faccia anche il resto del mondo), se lo fanno loro, "ma che importa, ci hanno sempre spiato" (commento ignorante di tanti "anticinahuawei"), pagano una multa e continuano come se niente fosse a fare i porci comodi! Tanto non è un problema di sicurezza nazionale, vero...?

turbognu

Europe <3

Alex

Hai fatto un discorso no sense, sopratutto nella seconda parte. Siccome hanno fatto cosi' fino ad ora e' giusto continuare cosi'? Chissene della privacy e dei dati personali?

Alex

Confermi il tuo nome utente, bravo.

Patrick
Troglodita

Vestager,ma va cagher!
Google siamo noi.

Liquid

Vestager una di noiiiiii

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Xiaomi Mi Note 10: live batteria (5260 mAh) | Fine ore 22:45 con il 14% rimanente