Xbox Series X: dentro la scatola | Video

28 Ottobre 2020 216

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il salto generazionale nel mondo delle console è da sempre un evento molto emozionante per tutti gli appassionati e finalmente stiamo per entrare nel vivo della nona generazione. In un mondo sempre più caratterizzato da cicli di aggiornamento annuali per la stragrande maggioranza dei prodotti, le console continuano a mantenere la loro magia proprio grazie al fatto che i grandi salti avvengono ogni 7 anni.

Tutto questo per dire che, a partire da oggi, anche per noi comincia un nuovo percorso incentrato sulla copertura dei titoli e dell'hardware di nuova generazione, questa volta non più dal punto di vista dei rumor e delle indiscrezioni, ma da quello dei prodotti concreti che finiranno nei salotti e nelle stanze dei giocatori. Potervi raccontare tutto ciò da una posizione privilegiata, che ci consente di provare con mano e con discreto anticipo tutte le principali novità del mondo console, non è solo un piacere, ma anche una grande responsabilità, in quanto è compito nostro dare risposta ai vostri dubbi e curiosità, in modo da rendere più semplice la vostra scelta in questo panorama sempre più variegato.

Questo nuovo percorso comincia quindi da uno dei pezzi forti della nona generazione: la tanto attesa Xbox Series X, la console di punta di casa Microsoft che sarà disponibile - assieme alla sorella minore Series S - per tutti a partire dal 10 novembre. Oggi vi proponiamo il nostro unboxing della console in formato video, accompagnato da una ricca galleria fotografica. Se ciò non vi bastasse, oggi a partire dalle 14:15 siamo stati in diretta su Twitch per un hands-on di Series X e del suo controller, fornendovi anche qualche termine di paragone - più che altro dimensionale - con Xbox One X e PlayStation 4 Pro. Ma entriamo nel vivo dell'unboxing:

XBOX SERIES X: FUORI DALLA SCATOLA

La confezione di vendita di Xbox Series X ci mostra qualche interessante differenza rispetto a quelle utilizzate nel corso dell'attuale generazione, a partire dall'immagine principale che troviamo frontalmente. Microsoft ha infatti scelto di mostrarci esclusivamente uno dei dettagli più significativi della Series X - ovvero la griglia d'aerazione superiore -, lasciando che le foto del corpo completo della console e del suo controller vengano posizionate nel lato superiore e in quello destro.

La parte frontale ci riserva anche qualche altra piccola differenza sostanziale, oltre al nuovo tipo di immagine scelta. Troviamo infatti un maggior numero di scritte e loghi che identificano sin da subito le caratteristiche chiave della console, come il supporto al 4K sino a 120 FPS, alla Velocity Architecture e la presenza di un SSD da 1TB. Oltre a ciò, Microsoft ha compiuto un'altra scelta decisiva, ovvero separare il brand Xbox dalla nomenclatura Series X: il primo si trova sempre nella parte in alto a sinistra (guardando la scatola frontalmente), mentre il secondo è posizionato in basso, sempre a sinistra.

Qui troviamo il nuovo logo Series X e questa scelta ci suggerisce sin da subito come l'azienda di Redmond abbia finalmente deciso di separare il nome Xbox dal solo concetto di console. Ora Xbox indica - in maniera immutabile - tutto ciò che è legato al gaming di casa Microsoft (dalle piattaforme ai servizi presenti anche su PC, come Xbox Game Pass), mentre a cambiare - sia nel logo che nel font - sarà solo l'informazione posta in basso. In questo caso si tratta di Series X e Series S, ma in futuro potremmo aspettarci altre Series che seguano lo stesso principio.

Il resto della scatola ci offre informazioni sul contenuto della confezione e delle altre funzionalità esclusive della console, disseminate tra il lato posteriore e quello sinistro. Qui troviamo riferimenti al supporto all'8K HDR, ai Blu-Ray 4K e alla tecnologia VRR (Variable Refresh Rate), mentre sul retro della confezione troviamo gli unici accenni ai giochi: un'immagine dell'ormai rimandato Halo Infinite - anche se la presenza di Master Chief può essere intesa anche solo nel suo ruolo di mascotte di casa Microsoft - e i riferimenti al Game Pass. Nel complesso la confezione ha dimensioni abbastanza generose: ma ora è il momento di togliere i sigilli e di scoprire cosa c'è dentro.

XBOX SERIES X: DENTRO LA SCATOLA

L'apertura della confezione di vendita ci rivela un livello di cura del packaging che non abbiamo mai trovato in prodotti analoghi. Per aprire la scatola vi consigliamo di poggiare su un piano il lato posteriore (quello con l'immagine di Master Chief), in modo da rendere molto semplice sollevare la parte anteriore della scatola, la quale agisce come un vero e proprio coperchio. Una volta sollevato, ci troveremo direttamente a tu per tu con Xbox Series X, avvolta in un morbido panno plastico nero che la isola e la mette al sicuro da graffi indesiderati.

La cura di cui abbiamo parlato poco sopra è evidente se guardiamo al sistema pensato da Microsoft per imballare la console e proteggerla dagli urti: tutti gli spessori morbidi presenti all'interno, infatti, sono intagliati e posizionati in modo da seguire perfettamente le linee della confezione, creando una parte centrale nella quale troviamo incastonata la console. Questo permette di non doversi preoccupare troppo in fase di trasporto, in quanto è come se Xbox Series X fosse letteralmente sospesa al centro della scatola, protetta a 360° da imballaggi morbidi in grado di assorbire qualsiasi urto.

Sul retro della confezione troviamo un imballaggio di cartone all'interno del quale sono presenti due diversi scomparti. Il primo è dedicato al nuovo controller di Xbox Series X, accompagnato da due batterie di tipo AA Duracell, mentre il secondo ospita i manuali, il cavo di alimentazione bipolare e il cavo HDMI Ultra High Speed. Questo nome altisonante non è una semplice trovata pubblicitaria, bensì è la chiara indicazione del fatto che in confezione ci viene proposto un cavo con supporto allo standard HDMI 2.1, in modo da sfruttare sin da subito questa possibilità, avendo uno schermo compatibile.

Tornando alla console, questa è avvolta sia dal già citato panno nero che da un primo cartoncino che ci accoglie con il nuovo slogan pubblicitario di questa generazione: Power Your Dreams. Una volta rimossa la console dal suo alloggiamento, il fondo della confezione ci offre un ultimo cartoncino: una breve guida all'installazione che ci guida nei primi passi delle configurazione e ci consiglia di scaricare la nuova app Xbox per velocizzarne i passaggi.

XBOX SERIES X: LA CONSOLE

In questa fase non possiamo addentrarci in giudizi e opinioni sulla console in sé - per quello ci sarà la recensione, che arriverà prima di quanto possiate immaginare -, quindi ci limiteremo ad un semplice compito descrittivo.

Xbox Series X si presenta come un parallelepipedo nero alto 301mm, mentre larghezza e profondità sono identiche - essendo la base quadrata - e ammontano a 151mm per lato. Il peso della console è pari a 4,45 kg. La superficie di Series X adotta delle plastiche di buona qualità che però tendono a rendere facilmente evidenti la ditate. Nulla di troppo preoccupante per un oggetto che difficilmente verrà spostato dalla sua posizione, ma è bene segnalarlo.

Sulla parte frontale troviamo la feritoia dedicata al lettore Blu-Ray 4K, la prima porta USB 3.1 Gen 1, il logo Xbox che funge anche da tasto di accensione e LED di stato, il tasto dedicato all'accoppiamento del controller, il quale agisce anche da sensore IR visto che è dotato dell'unico elemento in plastica lucida e semitrasparente, e il tasto di espulsione del disco.

Completamente pulito il lato desto, mentre a sinistra troviamo i 4 piedini gommati che consentono di posizionare la console in orizzontale. Nel retro troviamo la maggior parte delle porte e alcune feritoie dedicate al sistema di ventilazione, elementi quasi tutti collocati nella parte bassa. Qui abbiamo le altre due porte USB 3.1 Gen 1, la porta HDMI Out, il connettore per la presa bipolare, la porta ethernet, lo slot di espansione della memoria e le etichette informative.

La parte inferiore è dotata del piedistallo - non rimovibile - che mantiene la console sollevata dal piano d'appoggio, in modo da facilitare il flusso dell'aria, mentre sulla parte superiore è presente l'ampia griglia di ventilazione, la cui superficie è leggermente concava. Al suo interno è possibile notare la finitura verde che può essere apprezzata solo osservandola di taglio.

In confezione è presente anche il nuovo controller, il quale presenta un design sostanzialmente invariato rispetto al predecessore per Xbox One, tuttavia le sue dimensioni sono leggermente più compatte. Il retro del pad, i grilletti e i tasti dorsali sono rivestiti con un materiale gommoso che offre una superficie ruvida e aumenta la presa del controller, mentre la parte anteriore presenta quasi lo stesso layout del pad attuale.

Le principali differenze risiedono nella presenza del nuovo tasto per la condivisione di screen e registrazioni video e la rimozione della scalanatura superiore, quella dove precedentemente alloggiava il tasto Xbox. Cambia anche il connettore presente sul pad, ora di tipo USB Type-C, mentre l'alloggiamento delle batterie è molto simile (anche se non sembra compatibile con i battery pack precedenti di terze parti).

Questo è tutto quello che possiamo dirvi al momento, in attesa della recensione.

CARATTERISTICHE TECNICHE XBOX SERIES X

  • Processore:
    • custom AMD basato sull'architettura Zen 2 con processo produttivo a 7 nanometri, 4 volte più potente di quello di Xbox One
    • Octa core a 3,8GHz (3,66GHz con SMT attivo)
    • 16 thread
  • GPU
    • Grafica AMD Radeon RDNA 2 in grado di produrre 12 TFLOPS.
    • 328 shaders, 52 CUs, frequenza 1,825 GHz
    • Tecnologia VRS personalizzata da Microsoft
  • Memorie
    • 16GBB di memoria RAM GDDR6
    • Banda Memoria 10GB @ 560 GB/s, 6GB @ 336 GB/s
    • SSD NVME da 1TB (2,4GB/s) di nuova generazione. Potrà essere utilizzato non solo per memorizzare i giochi ma anche come RAM virtuale
    • Memoria espandibile sino a 1TB
  • Grafica:
    • Sino alla risoluzione 8k
    • Frame rate sino a 120 fps
    • Supporto al Refresh Rate Variabile
    • Supporto hardware al DirectX Raytracing
  • Funzioni extra:
    • Quick Resume: possibilità di mettere in pausa più di un gioco alla volta
    • DLI (Dynamic Latency Input): latenza della comunicazione tra console e controller ancor più ridotta e ottimizzata
    • Porta HDMI 2.1
    • Porta USB 3.2
  • Retrocompatibilità:
    • Software: Compatibilità con i titoli Xbox, Xbox 360 e Xbox One, con prestazioni migliorate. Anche elementi come i punti obiettivo e le liste di amici potranno essere trasferiti sulla nuova console.
    • Smart Delivery: si potranno acquistare i giochi una sola volta e scaricare l'edizione migliore per la propria console
    • Hardware: gli acquirenti di Xbox Series X potranno utilizzare i controller e gli accessori di Xbox One
  • Modalità di distribuzione dei giochi:
    • Digitale
    • Supporto ottico

GALLERIA

GALLERIA CONFRONTO CON ONE X

VIDEO

LIVE HANDS-ON ALLE 14:15

Se volete saperne di più su Xbox Series X, se avete qualche domanda o curiosità riguardante tutti gli aspetti fisici ed estetici della console, vi invitiamo a prendere parte al nostro live hands-on che si terrà a breve su Twitch. A partire dalle 14:15, vi mostreremo Xbox Series X e il nuovo controller in diretta, rispondendo alle vostre domande e curiosità. Ovviamente la console resterà spenta, in quanto non è ancora possibile mostrarla in azione, ma manca davvero poco anche a quel momento!

Vi ricordiamo che il modo migliore per interagire con noi durante le live è quello di utilizzare la chat di Twitch (la trovate sotto al player, non dimenticate di registrarvi!).


216

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pirupa®

Io ho avuto tutte le Xbox e ho sempre trovato scomodo il pad con le pile, essendo un casual gamers che gioca a periodi.. trovarle scariche nel momento in cui ho voglia di giocare non mi è mai piaciuto infatti con la One comprai il charge kit.. lo avrei messo già incluso in confezione.

josefor

Sandaloso !!!! Inquinamento alle stelle con queste pile aah!!!!, io avrei fatto come Apple, mettercidentro nulla , sai quanti joypad ci sono già al mondo?

Cloud387

Se uno ha in mente l'ecologia, è più ecologico un pad con le pile, ti permette di collegarlo direttamente con il cavo senza avere batterie preinstallate con i conseguenti costi di produzione e scarto.

Le pile stilo invece rientrano nella norma e forse sono anche meglio riciclabili rispetto ad un pacco batterie di fabbrica che non sai dove gettare se da buttare.

Nacyres

Sempre avuto Playstation. O metti la batteria ricaricabile sostituibile, o pile tutta la vita.

Luca

Tra Ps5 all digital e series s, sicuramente la prima: paghi 100€ in più ma a livello di caratteristiche tecniche è nettamente superiore alla series s (e quest'ultima non ti assicura i 1080p, vedi ad esempio Yakuza che gira a 900p). Poi se dopo 4/5 anni vorrai passare ad un tv 4k con ps5 non dovrai cambiare console e sfrutterai appieno il nuovo televisore.

LUCA_MT7, S6, MiA1,Mi9T

Come riportato da tutte le testate , è risaputo che le console vendono vendute quasi in perdita. Perchè è ovvio che a seguito dell'acquisto della stessa seguiranno l'acquisto di giochi, abbonamenti, accessori etc sulla quale non solo recupereranno la spesa ma dalla quale guadagneranno a lungo termine.

Andrea

Ciao a tutti ho bisogno di un consiglio, è da 15 anni che non possiedo più una console e mi ci vorrei riappassionare. Premettendo che la mia ultima console è stata la play station 2, quindi anche la più scarsa delle console mi provocherebbe l'effetto wow, vi chiedo, possedendo un umilissimo tv 42" full hd e che quindi tutte le altissime risoluzioni non verrebbero riprodotte sulla mia tv, quale console sarebbe più consigliata tra la prossima play 5 e xbox? considerando che dispongo di una connessione fibra a 40-50 Mb/s eventualmente sarei interessato anche alle versioni senza lettore ottico. Quindi la scelta ricadrebbe su xbox serie s o play 5 "slim". Quali sono i pro e contro di entrambe? per uno a cui interessa giocare solo a Fifa, formula 1 e assassin's creed e poco altro...

Adri949

Ancora co sta storia....

Scooty Bucky

Ah ecco.
Siccome non ho intenzione di comprarla non ho seguito tutto tutto.
Beh non e' vero. Ci sono quelle lampade che sparano luce a led molto rilassanti. Era carina come idea.

Ansem The Seeker Of Darkness

no, la promo 1€ si può usare una sola volta. Devi farti un account diverso oppure pagare l'upgrade da 13€ . Sulla seconda però non sono certo

Xylitolo
Teomondo Scrofalo

Quello l'ho già fatto, volevo sapere se potevo farlo 2 volte cioè allo scadere dell'ultimate di ora posso caricare di nuovo il gold e trasformarlo di nuovo in ultimate.

Xylitolo

purtroppo l'evolversi della tecnologia rende il full hd su console obsoleto già oggi ed è un dato di fatto, pannelli tv full hd sono quasi un ricordo e la stragrande parte delle tv 4K mal digeriscono l'upscaling.
il giocatore console e quello che non deve attrezzarsi di postazione gaming con monitor dedicato.

iTunexify
BlackLagoon

il punto è che non è detto che uno voglia cambiare. Perché dovrei voler cambiare?

BlackLagoon

questa è una tua personalissima considerazione che vale nella tua testa. Io nei prossimi 5 anni non ho intenzione di buttar via il mio plasma 50" FHD e come me tantissimi non hanno interesse a passare al 4k. Anzi, mi spingo oltre dicendo che la stragrande maggioranza delle persone non avrebbe nessun vantaggio passando al 4k se prendiamo come riferimento il famoso rapporto tra distanza di visione e polliciaggio. Ma tant'è.

Il punto è che si da più importanza alla risoluzione che non al fotorealismo. Se tu potessi scegliere fra giocare a 720p con una grafica per intero calcolata in raytracing (quindi ai livelli di un film degli avengers per intenderci) a 120fps oppure un 4k con la grafica della switch a 30fps... cosa sceglieresti?

Ma siccome è pieno di gente che VOGLIAMOH IL QUATTROKIAPPE tutto quel ben di d1ò di potenza della XBSX verrà sprecato nel garantire giochi a 4k 60fps. Invece sarebbe stato ben più saggio tenere la risoluzione di riferimento a FHD 60/120fps in base al tipo di gioco MA con una grafica nettamente superiore a quella che ci ritroveremo adesso..

Stifler

le xbox sono messe bene su questo credo

Mario

Pure Grabriele lo pensa.

Mario

Azz che tirchi.

Mario

Sempre a lamentarsi.

Mario

Ahahah, mavieniii.

Mario

Sotto :))))

Mario

Non stonera'.

Mario

Che mondo marso 2.

Mario

Bravi bravi.

Mario

Farete tutto prima :DDDD

Mario

Sara' smaltibile facilmente.

Mario

Speriamo pure per i nomi.

Mario

Bravo.

Mario

Non ho capito.

Mario

LOL

Scooty Bucky

Ahhhh quindi tutti prima lo pensavano come me!
Vedi?

realist

Ma aspetta, non e detto. Parleranno anche dei pigmenti utilizzati per colorare il cartone.

Patafrosti

Non mi sembra un grande step da 15 cablata a 30 wireless senza sapere a quanto andrà realmente

T.Bombadillo

È stata la delusione più grande per me. Penso che provvederò con una pimpata

T.Bombadillo

E menomale no?
Io riesco a cambiarle il 4.7 secondi e le infilo nel carica batterie in circa 6.4 secondi.
Poi non ci penso più.
Ah, tra 7 anni terra la carica come al dayone.
Per i più furbi, una nella Lipo su amazon.

È assurdo che si critichi una roba del genere nel 2020 piuttosto.

iTunexify

Ma sono mesi che si sa che è solo vernice

controlla se vendono fwa dalle tue parti, risolve un sacco di problemi e usi il 4g e in futuro il 5g

trodert

la fanno vedere sul video di walkthrough ufficiale nel canale youtube di xbox

G M

Potevano fornire almeno un paio di pile ricaricabili invece di 2 pile usa e getta molto inquinanti.

simomura

SI è ancora valido.

Se hai un abbonamento Gold attivo comprando un mese di Ultimate tutti i mesi di gold residui diventano ultimate (max 36 mesi)

Se hai un abbonamento Ultimate attivo comprando 12 mesi di gold diventano 5 mesi di ultimate (non conviene)

PS:
Puoi comprare un mese di ultimate ad 1 euro solo una volta.
Puoi convertire gold in ultimate più volte (ma deve scadere l'ultimate)

Mario

Meglio di 1560 mAh che dopo un anno durano si e no 2/3 ore di gioco.
Poi se proprio non puoi fare a meno del battery pack integrato c'è il charge kit.

Scooty Bucky

Speriamo pure i nomi di quelli che si sono suicidati nella catena di montaggio.
Se lo meritano in fondo.

Scooty Bucky

Ma soprattutto del fatto che essendo di cartone sara' facilmente smaltibile.

Scooty Bucky

No. Sotto la TV mi sa che non ce la metti :)

Scooty Bucky

Ma lo pensava pure Gabriele!

Scooty Bucky

LOL e chi te la ruba?

Pirupa®

2020 Joistick con le pile

gian77

E allora video inutile secondo me. Sarebbe bastato pubblicare il comunicato stampa con le foto.

Axel.R

non possono

FIFA 22 vs eFootball (ex PES): scontro tra diverse filosofie

The Witcher: Monster Slayer arriva su Android e iOS: lo abbiamo provato

WRC 10 arriva a settembre: tutte le novità e una breve anteprima

Recensione Ratchet & Clank: Rift Apart. La next gen da un’altra dimensione