Embr arriva su Stadia in accesso anticipato: lo abbiamo provato

20 Maggio 2020 10

Durante l'ultimo Stadia Connect abbiamo avuto modo di dare uno sguardo ai titoli in arrivo sul servizio di giochi in streaming di Google e tra questi era presente Embr, il nuovo titolo sviluppato da Muse Games e pubblicato da Curve Digital. Il gioco sarà disponibile su Stadia (e anche su Steam) in modalità accesso anticipato a partire da domani 21 maggio e noi abbiamo avuto modo di provare il titolo in anteprima.

Il tempo a nostra disposizione con Embr è stato limitato ma sufficiente a permetterci di farci delle prime impressioni sui principali pregi e difetti dell'opera di Muse Games. Vi proponiamo quindi un approccio diverso dal solito: parliamo direttamente di ciò che ci ha convinto e di ciò che deve essere ancora migliorato in questo particolare titolo simulativo:

COSA FUNZIONA

Se c'è un aspetto di Embr che colpisce sin da subito, questo è senza dubbio la caratterizzazione del gioco. Muse Games ha voluto creare un titolo divertente, demenziale e satirico, offrendoci uno spaccato altamente estremizzato della società attuale. Ci troviamo quindi in un mondo iper-capitalista, dove tutti i servizi di pubblica utilità sono stati sostituiti da servizi privati, basati sul modello dei ben noti Uber, Deliveroo e così via.

In questo mondo persino i vigili del fuoco lavorano attraverso un'app, vengono valutati dai loro clienti e ricevono un compenso in base alla qualità della prestazione svolta. Il nostro alter ego non è altro che uno dei tanti personaggi che ha deciso di registrarsi su Embr - il principale player del settore - e diventare quindi un vigile del fuoco a chiamata.

La nostra avventura comincia quindi in una fiera del settore, dove abbiamo modo di scoprire tutti i trucchi del mestiere attraverso una dimostrazione che ha lo scopo di farci da tutorial. Qui impareremo a spegnere le fiamme, aprire porte e finestre a colpi d'ascia, spostare le persone e gli oggetti da mettere in salvo, evitare di restare folgorati a causa delle dispersioni di corrente elettrica e così via.


Embr si presenta come un FPS, dove però la nostra arma è rappresentata dal nostro estintore portatile e le munizioni sono sostituite dall'acqua a disposizione per spegnere le fiamme. Oltre a ciò, potremo contare su tanti gadget in grado di facilitarci il lavoro da vigiie del fuoco.

Il kit base comprende una piccola ascia - indispensabile per aprire porte, finestre e per eliminare le macerie o altri ingombri - e il nostro fidato smartphone, il quale può sia mostrarci gli incarichi da svolgere che indicarci la posizione delle persone da soccorrere. In seguito potremmo acquistarne di nuovi per ampliare le risorse a nostra disposizione e affrontare quindi i livelli con più frecce al nostro arco.

La maggior parte delle missioni è strutturata sempre nello stesso modo: una volta accettato l'incarico, dovremo portare in salvo un determinato numero di persone prima che la loro casa vada a fuoco e otterremo una valutazione più o meno positiva in base a quante ne salveremo e a quanti oggetti di valore riusciremo a sottrarre alle fiamme.

Se il setting non vi aveva convinto riguardo il tema satirico del gioco, ci penseranno le vittime a farlo. Ognuno dei nostri clienti, infatti, agirà in maniera sconclusionata, lasciandosi andare al panico più totale, e sarà quasi sempre distratto dal suo smartphone, il tutto mentre la sua casa brucia senza possibilità di essere salvata.


Muse Games ha voluto calcare la mano su questo aspetto e rappresentare una parte della società talmente dipendente dalla tecnologia che non si accorge neanche di essere in pericolo di vita, persino quando l'infausto evento è davanti al suo naso. A chiudere questo cerchio assurdo ci pensano le uniche missioni nelle quali dovremmo salvare noi stessi. La presenza di Embr ha infatti infastidito una società rivale canadese, la quale non esiterà a rapirci e a buttarci dentro dei veri e propri labirinti, costringendoci ad usare tutte le nostre abilità per uscirne vivi.

Nel complesso l'esperienza di gioco offerta da Embr è molto gradevole, ma siamo sicuri che sia in grado di dare il meglio di sé solo se giocata in compagnia. Purtroppo non abbiamo avuto modo di testare il multi player, ma il motivo di questa affermazione è spiegato nella sezione sottostante.

Il comparto tecnico di Embr non brilla certamente per complessità e per un colpo d'occhio accattivante, tuttavia risulta molto gradevole e sufficientemente curato. Non ci troviamo davanti ad un titolo che punta le sue carte sul reparto tecnico; questo è semplicemente funzionale all'esperienza in sé. L'hardware alla base di Stadia non è minimamente impensierito da Embr e il tutto gira in maniera fluida e senza incertezze.

COSA NON FUNZIONA

Embr si trova ancora in fase di accesso anticipato e Muse Games ha davanti a sé ancora diverso tempo per perfezionare la sua opera. Tempo che speriamo venga impiegato per migliorare tutto ciò che orbita attorno alla struttura base del titolo. Sebbene l'idea di fondo sia divertente, Embr può diventare estremamente ripetitivo con molta facilità, dal momento che il cuore dell'esperienza di gioco tende a restare invariato anche dopo aver ampliato il numero di gadget a vostra disposizione per fronteggiare ogni livello.

Soffre anche il fattore rigiocabilità, dal momento che le persone da salvare tenderanno a ritrovarsi sempre all'interno degli stessi ambienti; una volta concluso un quadro, vi ritroverete ad effettuare quasi sempre lo stesso percorso anche nei tentativi successivi, qualora vogliate decidere di concentrarvi su un particolare livello per accumulare valuta.

Un altro aspetto poco convincente riguarda l'eccessivo orientamento verso il gioco di squadra, fatto che rende la fruizione in singolo molto più stressante. Come abbiamo detto, il vostro obbiettivo è quello di salvare il maggior numero di persone possibile e di portare al sicuro quanti più beni materiali possibili, prima che la casa vada a fuoco. Il tempo a vostra disposizione è quindi molto limitato, specialmente se state affrontando l'avventura da soli.


È chiaro come i livelli siano pensati per essere esplorati contemporaneamente da più di un pompiere alla volta, ma se non avete questa possibilità vi ritroverete a dover correre contro il tempo e a valutare di andare contro le stesse meccaniche del gioco (magari attraversando di corsa un corridoio infuocato) e sacrificare i vostri punti vita per portare a termine l'incarico entro il tempo stabilito.

Anche la gestione della fisica non è delle migliori e non sarà raro avere a che fare con problemi di ogni sorta: provate a posizionare una scala dall'alto e fate il conto di quante volte riuscirete a farlo correttamente e di quante, invece, cadrà nella direzione opposta. Insomma, Embr ha ancora bisogno di un importante fase di ripulitura e bilanciamento delle meccaniche di gioco. Una volta fatto ciò, l'esilarante esperienza di Muse Games potrà essere molto più godibile anche sotto questi aspetti.

CONCLUSIONI

Embr dovrebbe essere proposto ad un costo vicino ai 20 euro (attendiamo una comunicazione ufficiale) e per questa cifra ci sentiamo di consigliarvi di dare una chance al titolo, specialmente se siete fan del genere simulazione di cui il titolo fa parte. Se avete apprezzato esperienze scanzonate e esilaranti come Moving Out, anche Embr sarà in grado di regalarvi ore di divertimento, ma attenzione ad approcciarlo nel modo giusto.

Il gioco, infatti, riesce a dare il meglio di sé solo se giocato in multi player, mentre può risultare ripetitivo se affrontato in solitaria. Tenete anche conto di trovarvi davanti ad un titolo in fase di accesso anticipato, quindi state facendo un investimento scommettendo su ciò che potrebbe essere, piuttosto che su ciò che avete oggi tra le mani. Questo per dire che le criticità segnalate potrebbero essere risolte rapidamente o non esserlo mai.

Avvicinatevi pure ad Embr quindi, ma fatelo con cautela per non rimanere scottati. Il gioco sarà disponibile da domani sia su Steam che in esclusiva temporale console su Stadia.


10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Big wall

Intanto Epic dopo GTA V regala Civilization VI, e qui il fanboy Stadia esulta per questa assurdità di gioco per under 8 da smartphone.

Paolo C.

Ma bisogna pagare o ti pagano loro per giocare?

Big wall

E' un gioco ridicolo, tra qualche mese sarà in regalo su qualche store.

Big wall

Accidenti che gran gioco, ma qualcuno dei fanboy non si è accorto che ormai i giochi su Stadia escono con il contagocce.
E poi devi leggere i commenti del fanboy che tenta di giustificare questo gioco, che tra l'altro è abbastanza imbarazzante.

JUDVS

Sì, non su Stadia ma sì

Howard Tsao

Hi this is Howard, the Embr developer. Thank you so much for the post and for playing the game! I was wondering if you had gotten a chance to try some of the other game modes such as Salvage? I was wondering how they feel to you as a change of pace? Thanks so much again for your feedback, and would love to get more of your insights!

provolinoo

Sembra un gioco carino, certo non un giocone ma se costerà meno di €20 potrebbe essere carino per passare in po' di tempo senza impegno

Cloud387

Secondo the child su stadia devono arrivare i giochi che fanno i numeri, quando gli dissi che Monster Hunter sarebbe perfetto per la piattaforma, lui mi disse che i giochi capcom non sono importanti.

Due settimane dopo Monster Hunter world 15 mln di copie.

Beh sorge spontaneo.. cosa ci fa sto gioco su stadia?

Scemo 2.0

Perfetto per i bambini, sarei contento thechild

Matteo

C'era da perderci tempo davvero? https://media2.giphy.com/me...

The Last of Us Parte II: le nostre prime impressioni (senza spoiler!)

Xenoblade Chronicles Definitive Edition: la Monade torna su Switch | Recensione

La (mia) postazione da Rog Fan: dallo Smartphone al PC fino allo Zaino | Video

F1 2020 sta per arrivare: lo abbiamo provato, ecco le prime impressioni