Recensione Red Dead Redemption 2 PC

25 Novembre 2019 83

Sellate le GPU e sfoderate tastiera & mouse, partner: finalmente Red Dead Redemption 2 è arrivato anche su PC! È passato pressoché un anno esatto dall'uscita su console - e a ben vedere non è nemmeno bastato del tutto, a causa di alcuni bug in fase di lancio non ancora del tutto risolti. A circa un paio di settimane dall'uscita, cerchiamo di fare il punto della situazione, e soprattutto capire se vale la pena comprarlo. La risposta, vi anticipo, è piuttosto complicata. Attenzione: visto che sostanzialmente il contenuto del gioco è invariato, non mi soffermerò su elementi come trama e gameplay, ma mi concentrerò sulle peculiarità di questo porting per PC - e già così c'è molto di cui parlare. Chi è interessato ad approfondire questi aspetti può leggere la nostra recensione per Xbox One di un anno fa.

PRESTAZIONI E QUALITÀ

RDR2 è probabilmente ad oggi il gioco più pesante in assoluto sul mercato. Non esiste una GPU in grado di farlo girare stabilmente a 60 FPS in 4K ai massimi dettagli, e più in generale si può dire che è lecito aspettarsi prestazioni notevolmente inferiori rispetto a quelle che il proprio hardware ottiene in altri giochi. La mia configurazione, ormai ragionevolmente superata ma in grado di maxare in FHD60 senza problemi titoli come Witcher 3 e Batman Arkham Knight, deve scendere a parecchi compromessi per ottenere un framerate stabile a 60 FPS.

Il punto, però, è che un paragone con altri titoli può risultare fuorviante e ingiusto nei confronti di Rockstar. È vero che ogni gioco bene o male fa storia a sé, ma la qualità di RDR2 è molto difficile da riscontrare altrove - sia lato prettamente grafico sia come interazione, ricchezza di dettagli e minuziosità dell’ambiente ricreato - anche in funzione delle grandi dimensioni della mappa di gioco. Quindi sì, è probabile che anche chi ha speso oltre 1.000€ per una GPU dovrà ridurre alcuni parametri delle impostazioni - e ad altri non ci si potrà proprio nemmeno avvicinare - ma rimane lo stesso uno dei motori più stupefacenti e spettacolari visti finora.

Il vantaggio è che RDR2 offre un gran numero di impostazioni grafiche con cui giocare, e un sistema di benchmark interno. Trovare il bilanciamento ideale tra qualità e prestazioni può essere dispendioso in termini di tempo, ma è possibile. La pagina di configurazione è strutturata così:

  • sezione generale con opzioni base per risoluzione, VSYNC, monitor di uscita etc.

  • sezione principale con 21 preset:

    • 3 macro-suddivisioni (“preferisci prestazioni”, “bilanciato” e “preferisci qualità”) con 7 step intermedi ciascuno. Ogni preset regola due gruppi di parametri:

      • Quello primario, con 16 voci

      • Quello avanzato, con altre 24 voci. È bloccato per default

Al primo avvio, il gioco imposta uno dei 21 preset basandosi sull'analisi della configurazione hardware del sistema: nel mio caso si è rivelato piuttosto preciso, scegliendo il più alto in grado di mantenermi sui 60 FPS stabili (o quasi). L’aspetto interessante è che nemmeno il preset più alto porta ogni voce al massimo: l’MSAA è addirittura disattivato, e un paio di livelli di dettaglio sono appena su “medium”. Nelle impostazioni avanzate questo fenomeno si verifica ancora più spesso.

BENCHMARK

Portare tutto al massimo ha un impatto devastante sul framerate: nei miei benchmark si è più che dimezzato. Se sul mio sistema “Quality 7” (il più spinto dei 21 preset) garantisce intorno ai 40 FPS, i “veri Ultra” arrivano a stento a 20 - e peggiorano ancora se si portano al massimo anche le impostazioni avanzate. I test hanno anche evidenziato che, nonostante la mia GTX 1070 sia tutto fuorché ottimizzata per le API Vulkan, le prestazioni sono comunque leggermente superiori rispetto alle DirectX 12.

MSAA a parte, non c’è un parametro nettamente più responsabile delle prestazioni degli altri. Alcuni incidono un pochino di più, altri meno. Le tre voci che si possono abbassare di uno step e garantiscono miglioramenti tangibili nel framerate, senza grosse perdite di qualità, sono Reflection Quality, Water Quality e Volumetrics Quality. Sulla mia configurazione, questi accorgimenti applicati al preset più alto di tutti hanno portato a un incremento di 5-7 frame al secondo in media - e avvicinato ai 50 FPS. Non l’ideale, ma sufficienti per giocare bene senza frustrazioni. In Rete si trovano anche le configurazioni per una qualità visiva pari o simile a quella di Xbox One X, che sul mio sistema si è attestato sui 55+ FPS (ma in FHD, non in 4K). Infine, notevole anche la configurazione suggerita dalla NVIDIA GeForce Experience, che apporta qualche miglioria qualitativa e mantiene comunque un framerate pressoché perfetto.

Qualità dell'acqua: media vs. alta. Chi le distingue?

Interessante osservare inoltre che la presenza o meno di driver aggiornati non ha fatto la benché minima differenza. La variazione tra i test fatti con driver di 4 mesi fa e con i GameReady certificati espressamente per RDR2 è stata sostanzialmente irrilevante - un +0,1 FPS in qualche caso, un +0,2 in qualche altro, tranquillamente considerabili anomalie statistiche.

Ciò che ha avuto un impatto quantificabile sulle prestazioni è stata invece la terza (e per ora più recente) patch distribuita. Ho osservato incrementi tra i due e i quattro FPS con ogni configurazione. Quindi, almeno per il mio sistema, è una patch consigliata. Di seguito il grafico con tutti i risultati; tenete presente che ogni valore è la media di tre test. Il computer è stato riavviato dopo ogni singola prova.


A prescindere dai benchmark, comunque, un aspetto che mi ha colpito positivamente è la generale costanza del framerate durante tutto il gioco. Qualche variazione è fisiologica, ci mancherebbe, ma ci sono mai punti in cui il sistema è particolarmente in affanno

BUG E PATCH

Non è un mistero che il lancio di RDR2 per PC non sia andato esattamente liscio come l’olio. Diversi utenti non sono riusciti ad accedere al proprio gioco per diversi giorni, ci sono stati innumerevoli segnalazioni di crash e altri bug più o meno gravi. Io sono stato fortunato e sono riuscito a giocare da subito, ma ho avuto la mia serie di intoppi. Per completezza di informazione, ecco una lista - probabilmente non esaustiva - di tutto ciò che è emerso in questi primi giorni:

  • L’installer offriva di creare un collegamento diretto al gioco sul desktop, ma lanciandolo compariva il messaggio di errore “devi lanciare il gioco da Rockstar Games Launcher”. Niente di grave, comunque è stato risolto definitivamente.

  • Il tool di benchmark integrato funzionava un paio di volte di seguito e poi basta. Pare risolto.

  • Impossibilità di accedere al gioco nei primi giorni dopo il lancio. A quanto pare risolto.

  • L'app companion per dispositivi mobile non era compatibile con la piattforma PC. Risolto.

  • Freeze e crash. Rockstar dice di aver individuato e corretto alcune cause, ma sia la mia esperienza diretta sia i feedback in Rete dimostrano che qualche problema c’è ancora. Nelle mie circa 100 ore di gioco ho subìto 15 blocchi - uno solo sono riuscito a recuperarlo, negli altri casi ho dovuto riavviare il gioco (una volta l’intero sistema). Non è abbastanza per indurti ad abbandonare il gioco, ma qualche parolaccia è volata - soprattutto perché può capitare di perdere pelli, ostaggi e altre cose caricate sul dorso del cavallo trovate con gran fatica. Mi è capitato di dover ripetere la stessa missione per quattro volte, perché tre volte di seguito si è bloccata.

  • Impossibilità di giocare offline. Rockstar dice che basta cancellare il proprio profilo locale e rifare l’accesso al Games Launcher, ma per alcuni (me incluso) non è sufficiente. Continuo a ricevere messaggi di errore che la copia del gioco non è autenticata.

  • Sporadici e casuali drop del frame rate, specialmente con GPU NVIDIA. Rockstar dice di aver individuato alcune delle cause, e di averle corrette con la terza patch.

  • Se si attiva manualmente l'MSAA e poi si sceglie un altro preset, rimane attivo invece che resettarsi all'impostazione predefinita come accade con tutti gli altri parametri. Quindi se vi trovate con 20 FPS anche con il preset minimo sapete cosa andare a controllare.

Finora, Rockstar ha rilasciato tre patch per il gioco, ognuna del peso di circa 2 GB. La più recente sembra sia stata la più importante - non solo ha portato a un modesto, ma comunque tangibile, incremento delle prestazioni, ma a quanto pare ha risolto dei bug con particolari combinazioni di CPU e GPU (NVIDIA, soprattutto) che rendevano il gioco sostanzialmente inutilizzabile. Purtroppo le brutte esperienze al day one non sono una novità al giorno d’oggi, e se da un lato è comprensibile calcolando quanto siano diventati complessi i videogiochi e il relativo hardware, dall'altro chi ha speso di più per giocare da subito farà inevitabilmente fatica a capire il punto di vista dell'altra campana. Quel che si percepisce, comunque, è che Rockstar si sta impegnando per risolvere i problemi emersi fin qui, e che quelli più gravi ce li siamo ormai lasciati alle spalle.

TASTIERA E MOUSE

RDR2 permette al giocatore di trattarlo quasi come un FPS, controllandolo con tastiera + mouse e impostando la visuale in prima persona. Il coinvolgimento durante le sparatorie migliora, inevitabilmente, e in un certo senso anche il livello di difficoltà, specialmente quando si combatte a cavallo. Il fatto è che la mira assistita quando si gioca con il pad è talmente efficiente che azzera quasi la sfida. Anche cercare a tutti i costi gli headshot, requisito spesso fondamentale per ottenere la medaglia d’oro nelle missioni, è un compito ragionevolmente triviale: dopo che l’autoaim ha agganciato il bersaglio, basta dare un colpetto verso l’alto con la levetta analogica sinistra. Con un po’ di pratica, il successo è assicurato nella stragrande maggioranza dei casi.

Al di fuori delle fasi di combattimento, tuttavia, i tasti da tenere a mente sulla tastiera sono davvero tanti, e benché ti portino dove ti serve più rapidamente alla fine io ho trovato più comodo il joypad. Questo vale in single player, ma quando si gioca online il pad va sostanzialmente dimenticato. Il tempo non rallenta quando si attiva il Dead Eye, né mentre si sceglie l’arma o l’oggetto da usare. Inoltre, l’autoaim ha un tempo di risposta impietoso rispetto ai giocatori umani provetti cecchini. Quindi mettiamola così: può avere senso giocarsi tutto a tastiera e mouse per familiarizzare con il metodo di input se si prevede di passare del tempo in Red Dead Online. Se invece si è interessati solo al single player non è così fondamentale.


Quale che sia la periferica di input, comunque, la visuale in prima persona è meglio lasciarla dove sta. Il nostro personaggio si muove in modo realistico, “da terza persona”, non con la fluidità tipica di un FPS nativo come Doom e compagnia. Vero è che in combattimento può portare i suoi vantaggi, ma non controbilancia la scomodità in tutte le altre situazioni (soprattutto a cavallo). Bene comunque che ci sia la possibilità di scegliere.

ONLINE

Rockstar si è data molto da fare per rendere la sezione multiplayer del gioco - che in realtà viene considerato come un gioco a sé stante, addirittura - sempre più ampia e ricca di cose da fare. Attualmente ci sono svariate tipologie di attività da svolgere in completa autonomia, altre che richiedono la collaborazione di altri giocatori e altre ancora in cui si combatte l’uno contro l’altro. Permane il sistema di reputazione, e si può scegliere di essere giocatori offensivi o non-violenti. Ci sono criminali da catturare, oggetti da collezionare, attività commerciali da portare avanti, treni da assaltare e da difendere, gare di velocità coi cavalli, duelli, tornei di poker e molto altro ancora. Non manca nemmeno una storia vera e propria, da completare collaborando con altri giocatori, il cui esito cambia in base alle scelte che si compiono durante le missioni.

Rockstar Games si è addirittura spinta a dire che è improbabile che arriveranno espansioni per RDR2 single player, perché sta concentrando le proprie risorse nell'espansione del comparto online. Verso primavera l’entusiasmo dei giocatori sembrava essere scemato un po’ a causa di una certa mancanza di nuovi contenuti, ma ora la situazione pare migliorata. Non c’è cross-play, però: ogni piattaforma è un mondo a sé stante, e quello PC non fa eccezione. Visto che, come dicevamo, tastiera e mouse non perdonano, è una scelta comprensibile, ma resta da capire se i giocatori connessi saranno abbastanza da rendere l’esperienza soddisfacente. In questi primi giorni ho raccolto le seguenti prove, che però sono tutte empiriche e poco conclusive:

  • Ho creato il mio personaggio 7 giorni dopo il lancio del gioco, ed è quasi il numero 40.000. Naturalmente è impossibile stabilire quanti di questi personaggi siano ancora attivi, quanti siano test e con che frequenza si colleghino.

  • Capita spesso che il proprio campo venga smantellato o che non si riesca a piazzare, indice che almeno in quella zona il server registra tutto esaurito. Ma non sappiamo quanti server siano online e quanti giocatori siano in grado di ospitare.

  • Ho fatto diversi tentativi in varie ore del giorno sia nel weekend sia durante la settimana, e qualche volta mi è capitato di non trovare nessuno con cui giocare - in altri casi sono entrato in una modalità di gioco diversa da quella a cui volevo partecipare. È anche possibile che in queste primissime fasi la maggioranza dei giocatori si concentri sul single player - o che chi va online giochi un po’ per conto proprio in modo da salire di livello e sbloccare le armi e gli equipaggiamenti migliori.

MODDING

La vastissima community di sviluppatori di mod è stata un elemento importante per il successo - ma soprattutto la longevità - di GTA V, sempre di Rockstar. Le premesse per RDR2 sono molto ottimistiche: siti come Nexus Mods propongono già oltre 100 download. Molti di questi sono semplici file delle impostazioni con svariati preset grafici personalizzati, o salvataggi in varie fasi del gioco; ma stanno già cominciando ad affiorare le prime cose serie, come i trainer, i pacchetti ReShade, ScriptHook e molto altro ancora.


I trainer in particolare saranno apprezzati da chi ha completato la storia principale e vuole esplorare un po’ più a fondo il mondo del gioco: offrono un fast travel come si deve, permettono di generare oggetti e perfino di cambiare il proprio personaggio. Non solo con altri umani e NPC, ma anche con animali - e qui le cose si fanno interessanti, visto che l’esperienza di gioco cambia radicalmente. Soprattutto con gli uccelli, è possibile di fatto attraversare tutta la mappa volando. La stabilità non è eccelsa - io ho avuto un paio di crash, soprattutto volando e girovagando come orso - ma pare evidente che ci sarà da divertirsi. Rockstar ha già detto che non sarà particolarmente aggressiva nel combattere i modder, a patto naturalmente di non usarli per giocare online.

CONCLUSIONI

È un peccato che la piattaforma PC abbia dovuto aspettare circa un anno dal rilascio su console, è un peccato che il motore grafico sia così impegnativo ed è un peccato che ci siano stati bug importanti che hanno rovinato l’esperienza dei primi giorni - a chi più e a chi meno. Ma Red Dead Redemption 2 è ancora uno degli open world migliori sul mercato, caratterizzato da un mondo incredibilmente vivo e dettagliato, e con dinamiche di gioco diverse dalla concorrenza - anche se non è esente da difetti. Il vero fiore all’occhiello di RDR2 è la trama: la storia mescola tutti gli elementi classici dei western senza scadere nella banalità, è avvincente e i personaggi, anche quelli secondari, rimangono saldamente impressi nella memoria - forti anche di una recitazione di prim'ordine.

Nel complesso è un acquisto consigliato, soprattutto ora, dopo che i bug più gravi sembrano essere risolti. Comunque, arrivare per ultimi un grosso vantaggio ce l’ha: quale che sia il tesoro nascosto che state cercando o la sfida che volete completare, ci sono fior di Wiki e di video su YouTube pieni di suggerimenti preziosi.

Red Dead Redemption 2 è disponibile su Rockstar Games Social Club ed Epic Games Store. Il prezzo parte da 60€, ma su Epic è attualmente scontato del 20%. Qui ci sono i requisiti minimi e consigliati, e ricordate che vi servono ben 150 GB di spazio su hard disk. Infine, vi lasciamo i link al download dell'app companion ufficiale:


83

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
densou

alt, non è per me ma per aiutar amici indecisi se concentrarsi su RDR2 come multiplayer o altro. Mi limito ad elencargli titoli. Spiacente (e deluderò qlcn qui :lol: ) ma io bado solo al single player per mie esigenze e di altri generi.

Albi Veruari

Il problema dei 30fps è l'input lag tremendo. A meno di non attaccarci anche un joystick con mira automatica ahimé non ha senso, troppo difficile mirare. A 60fps invece l'input lag è perfetto, io lo preferisco su quasi tutti i giochi se non quelli competitivi dove imposto gli fps illimitati e sfrutto lo schermo 120hz.

Albi Veruari

90cm un 40" ti vuoi male. L'unico senso che ha è con giochi di guida e volante.

Albi Veruari

Gta IV ancora imbattuto (per restare in casa rockstar).

Loris Piasit Sambinelli

pure io! il miglior acquisto della storia

Felk

Yes

Queen

A me gira benissimo, mai un problema.

Frase più abusata del secolo.

Frazzngarth

penso sia un 5% della gente che gioca, non di più

Rodrigo Oliveira

Non ho generalizzato, appunto ripeto: GIOCO SU PC!!! E SEMPRE A 60FPS! (così magari lo leggi bene).
Non ho mai detto che vanno bene i 30, anzi.. però su RED DEAD REDEMPTION 2 (E STO PARLANDO SOLO DI QUESTO GIOCO) sempre SECONDO ME (quindi una mia opinione), dopo aver giocato sulla PlayStation 4 Pro, non è il tipo di gioco che ci vuole per forza i 60fps, me lo sono goduto benissimo anche sulla console, punto; poi, sempre come detto prima: ogniuno i suoi gusti, ma se tu vieni, mi insulti, mi prendi in giro, solo per il mio gusto e opinione personale, mi confermi che sto parlando con un semplice ragazzino.

NOP7356

Pochissimi! L'elite! Coloro che partiranno con musk per marte

NOP7356

Quindi stai sparando stronzate a dire che i 30 fps sono abbastanza e "non senti la differenza", console peasant, non ammorbarci con le tue malattie. Se quando aggiorno i driver e mi resetta il refresh rate dei monitor a 60hz quando scrollo il browser mi viene mal di testa e me ne accorgo subito.
No no, ma 30 fps sono rock solid per giocare, a campo minato

Rodrigo Oliveira

Quindi???? Arriva al punto invece di parlare a vanvera, davvero non ho ancora capito cosa cerchi di dire.

Loris Piasit Sambinelli

quindi imposto risoluzione schermo 4k e scaler a 0,25x

Gentilissima grazie

IRNBNN

Sempre meglio pc

Sara Vignali

Verso il fondo delle impostazioni grafiche hai la risoluzione scala con 1x per il 4k se la risoluzione è impostata a 3840x2160 e di logica dovresti dividere in 4 quindi 0,25x per avere 1080p.

Loris Piasit Sambinelli

Ciao a tutti.
Qualcuno mi sa spiegare come impostare lo scaler?
Io ho uno schermo 4k e vorrei impostare la risoluzione finale in 4k ma con il rendere del gioco in 1080p.
come si può fare?
grazie

Loris Piasit Sambinelli

io ho la rx580 sapphire . Ho uno schermo 4k da 32.
Giocarci in 4k non ci ho nemmeno provato ma ci gioco in 1440p con texture ulra e altri dettagli medio/bassi (come impatto visivo non è niente male ) e sto sui 45 fps. Per un gioco del genere bastano e avanzano

Loris Piasit Sambinelli

ucraina?

Loris Piasit Sambinelli

già ci giochi ora dignitosamente

Loris Piasit Sambinelli

con quel hardware ci giochi tranquillamente in 1440p

Frazzngarth

la differenza è visibile, ma far passare un gaming a 60fps come se fosse di due secoli fa è sbagliato.

per la stragrande maggioranza delle persone l'obiettivo è far girare i giochi a 60, per qualcuno a 120, per pochissimi a 144

Andrew Moore

Quindi piuttosto che prenderlo per PC (8700k, 1080ti e monitor 1440p) meglio approfittare del Black Friday sul PS store?

NOP7356

perché non dovrei? Vendono monitor per i 240Hz da anni e ora stanno già
pensando ai 480hz, se pensi che la differenza tra 30/60/144 e oltre non
sia visibile, non sai chiaramente di cosa parli.

Nunzio Abate

ho speranza di giocarci dignitosamente più in la con una 1060 da 6gb, in full hd, o ci rinuncio?

Felk

Hanno fatto davvero un lavoro terribile con questo porting.
Ottimizzato da schifo, davvero imbarazzante per un gioco simile.
Fortuna che, lo continuo a dire, l'ho pagato una trentina di €, la metà rispetto al prezzo di listino.

Frazzngarth

ah eri serio...?

pollopopo

comunque a distanza di poco è giocabile ora.... sono passato da frequenti crash e frame incostante a maxarlo quasi tutto con la 1080 in qhd (ovviamente non ambendo ad i 60fps)...

purtroppo su PC c'è ancora il vizio di far uscire delle mezze beta ma va detto che la varietà hardware e software rende ogni macchina unica e non sempre si riesce a pensare ad ogni soluzione come per le console.... rendere il gioco quasi perfetto in 2-3 settimane è accettabile tutto sommato

Rodrigo Oliveira
Rodrigo Oliveira

Ma ci ho già giocato, già visto, come detto prima: piattaforma preferita è il PC e sono abituato ai 60fps, anch'io dico che è una gran fatica tornare ai 30, ma questo è solo una mia opinione, SECONDO ME RDR2 a 30fps è più che godibile.

Andee Kcapp

Acida la Sara!!

Emiliano Frangella

È come le altre .....medie alte
Non è miracolosa

Emiliano Frangella

Se lo dici tu.....

Emiliano Frangella

Non c'entra nulla
Sei in cooperativa con altri giocatori e devi uccidere dei mostri o vs, in mapoe-arene piccole.
Ambientazione semi western alternativo .....ma non c'entra nulla.

floop

ma posso importare i save dalla Xbox ?

Giulio Lunardi
Giulio Lunardi
NOP7356

sei un meme vivente, ma non sai che l'occhio umano non vede a più di TRENTA EFFEPIESSE?
"PC QUINDI SONO ABITUATO AI 60"
ho cringiato male

NOP7356

che?

Chicco

Io ci gioco su note 9 ....gioco pazzesco..ps nn ho stadia....e perche nn parlare di fifa 19 versione ps4 per Android?? Si si raga è tutto vero...altro che i giochini stupidi del play store

Sara Vignali

mai letta tanta disinformazione in un solo commento.

PistacchioScemo

ahah giocaci a 60 fps su pc poi passa a ps4 pro. Ma anche da 4k su one x a """"4k"""" su ps4 pro e poi dimmi

eL_JaiK
Batman

mm si insomma, far west con mostri e zombie

densou

non è sempre ambientazione tipo Far West? (non parlo del gioco, solo dell'epoca di riferimento)

Baronz

Si intorno ai 90 cm. Se metto 1080p non si vede molto bene, devo tenere almeno 1440p.
È un 40 4k...si lo so ho un po esagerato ma ormai quello è!

Frazzngarth

sei molto vicino?

Baronz

Vero ma dalla distanza dove lo tengo a 1080p si vede un po impastato, cerco di evitare.

Frazzngarth

ahahahah 144fps ahuhauhauh

Frazzngarth

beh ma non sei obbligato a giocare in 1440p col monitor 1440p, puoi anche giocare a 1080p...

Frazzngarth

appunto... tieni conto che, all'opposto, Gears 5 gira in ultra a 1440p e 60 fps stabili sulla RTX2060

Recensione Pokémon Spada e Scudo: tra Terre Selvagge e gioco competitivo

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione

Nintendo Switch Lite: le nostre prime impressioni | Video Anteprima