Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Hogwarts Legacy è il gioco più venduto del 2023, battuto Zelda: Tears of the Kingdom

06 Febbraio 2024 36

Nel pubblicare gli ultimi dati finanziari, Nintendo ha rivelato i dati di vendita di The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom che pur essendo un vero titano - in grado di piazzare 20 milioni e 280 mila copie su una sola piattaforma - non è il titolo più venduto del 2023. Deve infatti fare i conti con Hogwarts Legacy che avendo raggiunto quota 22 milioni di copie entro fine dicembre risulta essere, almeno secondo il presidente di Warner Bros. Interactive David Haddad, "il gioco più venduto dell'anno nell'intero settore a livello mondiale".


Certo, Hogwarts Legacy ha alle spalle un brand di enorme richiamo a livello globale ed è uscito su quasi ogni piattaforma immaginabile, ma è anche il titolo di debutto di Avalanche e vanta una cura eccezionale per l'ambientazione, tra i punti di forza principali del franchise creato da J.K. Rowling. Ed è un titolo ancora molto richiesto. Basti pensare che nel mese di gennaio ha continuato a vendere a ritmi elevati, arrivando a quota 24 milioni.

Non sorprende quindi che si parli già di un seguito, benché questo non sia ancora stato annunciato in via ufficiale. Dovrebbe però essere già in via di sviluppo, almeno secondo quanto emerso da un annuncio di lavoro pubblicato nel corso dell'estate e in base a quanto suggerito sulla piattaforma social X dal leaker MyTimeToShineHello.

Nel mentre Warner Bros. sta lavorando al cooperativo multigiocatore Harry Potter: Quidditch Champions ed è impegnata anche nel migliorare ulteriormente Hogwarts Legacy con nuove funzionalità il cui arrivo è previsto per la prossima estate. Nello stesso periodo, quindi, durante il quale i contenuti attualmente esclusivi della versione PlayStation saranno resi disponibili anche sulle altre piattaforme.


Tornando ai risultati finanziari di Nintendo, i dati rivelano come negli ultimi tre mesi del 2023 la compagnia giapponese abbia distribuito 6,9 milioni di Nintendo Switch e 66,87 milioni di giochi. Di conseguenza, guardando ai numeri complessivi, la console ibrida della compagnia è arrivata a 139,36 milioni di unità vendute mentre il software ha superato la soglia degli 1,2 miliardi di copie.


36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
micpar97

"A volte sembra che tutte le strade portino ad Hogsmeade" cit.

storia brutta, dialoghi per niente animati sono praticamente dei ceppi di legno che parlano tra di loro, emozioni trasmesse 0, npg monotoni e poco variabili nelle frasi usando le passaporte si sente sempre le stesse frasi, tolte le prime ore di gioco dove sicuramente l' effetto wow c'è, annoia velocemente, io sono arrivato alla fine praticamente ma una volto sbloccato tutti gli incantesimi, ho smesso di fare le missioni

Alexv

Ocarina of time è croce e delizia di tutto quello che è venuto dopo. Molti hanno colto le mille possibilità a cui questo capolavoro ha aperto, ma la voglia insaziabile di insistere sull'open ha in alcuni casi diluito il gioco vero e proprio.
Però c'è anche da osservare che oot non è un gioco di ruolo, ma un gioco d'avventura e azione. Un gdr ha bisogno che a un certo punto tu abbia una buona conoscenza del mondo di gioco, visto che procede anche a seconda delle tue scelte.

Abitacolo Odoroso

Puoi giocare qualche missione in ruoli diversi a seconda del personaggio che scegli e per alcune missioni puoi scegliere il modus operandi, però si, non è che sia un open world o un gioco a bivi

Abitacolo Odoroso

Da amante di harry potter il gioco lo ami, si vede che è stato sviluppato da amanti della saga.
Ed è proprio quello il problema, è stato riprodotto ogni angolo del castello, ogni minuzia di lore, ed è stato tralasciato tutto il resto.
Non è un rpg, non è un vero e proprio action, non è un simulatore di vita, sa solo quello che non è.
Non puoi interagire con nessuno al di fuori delle missioni scriptate, albero delle abilità ridotto a 4 abilità in croce di cui due rami completamente inutili, nessuna lezione interattiva, il tuo personaggio sembra un pariah, non ha nessuno con cui fare cose e vive come un recluso fuori dai dormitori nella stanza magica, le missioni sono semplici e la storia interessante ma troppo poco approfondita per imprimersi.
Al di fuori della componente esplorativa non c'è magia, non c'è nulla di libri e film.
Sarebbe stato più onesto fare un walking simulator, magari in vr.

ErCipolla

Ma infatti non sto mettendo in dubbio il successo eh, dico solo che A ME non gustano.

Coolguy

Hai ragione. Da amante di zelda,i dungeon di OOT erano i migliori e piu' intricati. E la soddisfazione di trovare small keys,bussola,mappa,boss keys e key item era inappagabili.

Lo hai giocato quindi?

Meandmyself

….non disputandum est.

micpar97

De Gustibus

Meandmyself

Non so…a me la serie piace ma non ne sono sfegatato. Ma questo gioco mi ha immerso e rilassato come pochi

ErCipolla

Guarda, penso che il mio gioco preferito di sempre sia Ocarina of Time, che al giorno d'oggi è sicuramente primitivo ma non definirei proprio "su binari". E se guardi il suo design, noti una cosa importante: in OOT ci saranno in totale una dozzina di dungeon, non di più. Però erano lunghi, ognuno con design e direzione artistica ben distinti e ognuno che ti dava una nuova arma o oggetto chiave che apriva nuove possibilità di movimento e di esplorazione del resto del mondo di gioco. Mondo che era si aperto, ma "fino a un certo punto", nel senso che si apriva man mano insieme alla progressione della main quest, in parallelo.

Se confrontiamo con qualcosa come Breath of the Wild... cioè boh, io ho provato a iniziarlo tre volte quel gioco, ma già nel tutorial ti danno il glider per andare "dove ti pare" e nelle prime 4 ore di gioco mi sarò fatto una dozzina di dungeon. Tanti? Si, ma tutti con lo stesso identico set design e stessa art direction, tutti piuttosto brevi e consistenti in pratica di un mini-game/mini-puzzle basato sulla fisica, tutti che alla fine ti danno un upgrade generico invece di un oggetto unico che modifica come ti approcci al gioco. A mio gusto (ripeto: parlo a titolo PERSONALE) questo design non invoglia all'esplorazione, perché è esplorazione fine a se stessa. E questo per non parlare dei vari meccanismi "perditempo" tipo la raccolta di cibo e la cucina, che onestamente mi danno solo sui nervi, a un certo punto comincia a diventare più un lavoro che un gioco...

micpar97

Beh dipende, se il mondo di gioco è completamente piatto si e in quel caso si va di viaggi rapidi, ma se si considera un gioco come RDR2 li manco ti viene la voglia del viaggio rapido poichè il mondo di gioco ha davvero l'impressione di essere vivo

micpar97

Meritato? Un OpenWorld del 2023 ma con meccaniche del 2016.
Noioso come pochi.
Il potenziale era immenso ed alcune cose sono davvero ben fatte, ma si ferma li. Non si può reggere un gioco solo con il nome che porta, fosse stato qualsiasi altro titolo avrebbe venduto la metà e le recensione sarebbero stato molto meno clementi

micpar97
se non prima


Hai specificato bene. Una delle storie più noiose e brutte che ho giocato. Droppato dopo 20 ore

Okey

Ma grazie al cavolo. Gioco multipiattaforma contro gioco esclusivo su una

hogwarts legacy ha vinto il premio anche come "gioco per niente sfruttato" che ti annoia non appena finisci le storia se non prima, il potenziale di questo gioco è incredibile ma non viene sfruttato nemmeno un pò, ormai è morto almeno però hanno fatto bei soldoni

termo

puoi iniziare tu eh... mica ti tratteniamo

T. P.

https://media2.giphy.com/me...

Gin Sonic

Film di Barbie entra in chat

momentarybliss

Infatti anche io non riesco più a sopportare i giochi dove si cammina o si cavalca per chilometri, eh ma ci sono le erbette da raccogliere, il vasellame da distruggere, oggetti collezionare e millemila mostrelli da abbattere, totale un miliardo di ore buttate via

Andredory

Condivido assolutamente, di 100 ore di gioco 70 le usi per andare in giro andando da un punto A ad un punto B. Anche le missioni secondarie sono costruite sul farti andare da un punto A ad un punto B per far aumentare le ore di gioco.

LeoX

Ah ok se ti piacciono i giochi sui binari è chiaro che Zelda non fa per te :)

Ti perdi tantissimo sappilo.

GianL

E poi c'è ancora chi piagnucola che non ci meritiamo l'estinzione...

Doggo (background)

Se vabbè ahahaha

Gin Sonic

Ci sta, non per il gioco in se, ma un gioco che doveva essere open world nel mondo di Harry Potter ha chiamata curiosità per chiunque

ErCipolla

A parte rare eccezioni a me annoiano gli open world in generale. La maggior parte di quelli che ho provato, compresi i succitati, mi hanno dato sempre l'idea di "quantità a discapito della qualità". Sono giochi dove spesso lo scopo principale è un andare a zonzo fine a se stesso. Ripeto: ci sono eccezioni, ma in generale preferisco giochi un minimo più strutturati come progressione.

LeoX

E cosa non ti annoia?

LeoX

Ahahahahahhahahahahahahahahahhahahahahah rotolo ahahahhahahahahaha

ErCipolla
Stef
Fandandi

Non che zelda fosse tanto meglio eh, hanno pro e contro entrambi,

Meandmyself

È l’atmosfera che ha di forte questo gioco…

Meandmyself

Meritato

Stef

Bella schifezza di gioco, completamente vuoto e noioso.

Jotaro

No, dai....

Acer Predator, nuovi laptop in arrivo. C'è anche un monopattino! |VIDEO

Recensione Lenovo Legion Go, sfida ROG Ally a viso aperto

Recensione Starfield, parte 2: inizia bene, poi si perde un po'

Giocare su TV senza console: la nostra prova del Samsung Gaming Hub | Video